• TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Telenuovo

TGVERONA
18.08.2014
TGGIALLOBLÙ
19.08.2014
TGPADOVA
19.08.2014
TGBIANCOSCUDATO
19.08.2014
LEGADUE GOLD
Tezenis, mercoledì   <br/>è il giorno del raduno

Tezenis, mercoledì
è il giorno del raduno

Primo giorno di allenamenti per la Tezenis Verona, che si radunerà mercoledì 20 agosto al Palaolimpia. La squadra di Ramagli e De Pol svolgerà due sedute: la prima alle 10:30, la seconda alle 18. Il programma sarà lo stesso anche giovedì, venerdì e sabato. Domenica mattina allenamento al Coni di Basso Acquar dalle 10 poi partenza per il ritiro a Madonna di Campiglio. Convocati Giorgio Boscagin, Andrea De Nicolao, Luca Gandini, Marco Giuri, Saverio Mazzantini, Alessandro Petronio, Klaudio Ndoja, Davide Reati e Michael Umeh. Al gruppo si aggregherà in prova Riccardo Bartolozzi, ala-centro di 202 cm, classe 1995, l'ultima stagione alla Fortitudo Bologna.
VIOLENZE
Rintracciata e arrestata  <br/>a Verona madre-aguzzina

Rintracciata e arrestata
a Verona madre-aguzzina

Ha consentito di dare libero sfogo agli istinti più bestiali che un essere umano possa concepire, fino a trasformare una povera bambina cardiopatica in palestra di violenze fisiche e morali.Con queste durissime motivazioni una rumena oggi 36enne, era stata condannata per maltrattamenti e violenza sessuale nei confronti della figlia di sei anni, gravemente cardiopatica e morta dopo una crisi cardiaca.I fatti risalgono al 2004 e avvennero a Roma; dopo la doppia condanna per un totale di oltre 12 anni (il massimo previsto, oltre le richieste del pm), la madre, giudicata colpevole assieme al convivente (che non era il padre del bambino), era sparita dalla circolazione. Latitante. E' stata rintracciata e arrestata dagli uonini della Squadra mobile di Verona mentre lavorava come bracciante, con un regolare contratto, nei campi alla Mambrotta, vicino a San Martino Buon Albergo.Aveva cambiano nome, assumendo quello del marito. La segnalazione arrivata dalla Romania da parte della polizia ha consentito agli uomini della Squadra mobile di Verona si mettersi sulle tracce della donna, che da almeno due anni viveva a San Martino Buon Albergo.Quando è stata rrestata dai poliziotti ha mostrato sorpresa, parlando di un ricorso alla Corte dell'Aja contro la sua condanna che invece era passata in giudicato dal 2009.Il fatto all'epoca suscitò molto scalpore ed ebbe grande risalto sui quotidiani della capitale.La donna ha sempre respinto ogni accusa, prima dicendo che la figlia si era ferita cadendo in bicicletta, poi che le violenze erano avvenute durante un soggiorno in Romania dai nonni. Una tesi ribadita anche al momento dell'arresto.
L'AMICHEVOLE DI STASERA CONTRO LO SHAKTHAR
ULTIM'ORA: MARQUEZ   <br/>SI AGGREGA ALLA SQUADRA

ULTIM'ORA: MARQUEZ
SI AGGREGA ALLA SQUADRA

Ci sarà anche Rafa Marquez stasera contro lo Shakthar Donetsk. Il campione messicano, tornato in Italia a mezzogiorno dopo la gara al Camp Nou con la maglia del Leon, ha voluto essere con la squadra gialloblù in questa importante amichevole internazionale.Ora toccherà naturalmente a Mandorlini decidere se impiegare il difensore messicano contro gli ucraini. (g.vig.)
BILANCIO
Estate Teatrale chiude   <br/>a quota 36mila

Estate Teatrale chiude
a quota 36mila

Con quasi 35 mila presenze nell’arco di 30 serate, a cui si aggiungono le 980 presenze registrate dal Balletto dell’Arena da anni ospitato al Teatro Romano e i 977 spettatori che hanno assistito agli spettacoli al Camploy, per un totale complessivo di 36.636 spettatori, si è conclusa la stagione 2014 dell’Estate Teatrale Veronese, promossa dall’Amministrazione comunale con il contributo di Banca Popolare di Verona e Agsm. Il bilancio della 66ª edizione della rassegna estiva, che quest’anno ha festeggiato i 450 anni della nascita di William Shakespeare, è stato presentato oggi dal consigliere incaricato alla Cultura Antonia Pavesi. Presenti il direttore artistico di ETV Giampaolo Savorelli e il direttore divisione della Banca Popolare di Verona Leonello Guidetti. “In un’estate caratterizzata da una situazione climatica fortemente negativa e in un contesto che ha fatto registrare, a livello nazionale, un notevole calo di presenze – spiega Pavesi – l’Estate Teatrale Veronese regge bene confermando i successi degli ultimi anni e la qualità degli spettacoli proposti. Un dato che premia gli sforzi per tenere vivo un festival che da 66 anni dà alla città un notevole prestigio nel panorama italiano e in quello internazionale, con apprezzamenti di critica e pubblico”. “L’edizione 2014 – aggiunge Savorelli - passerà alla storia per non avere visto annullato nessun spettacolo nonostante le frequenti piogge che, soprattutto se pomeridiane, hanno ridotto al minimo lo sbigliettamento serale penalizzando notevolmene il risultato complessivo delle presenze. L’unica rappresentazione che avrebbe potuto essere annullata dopo che era stato rappresentato il primo tempo è stata l’ultima replica del Bugiardo. Ma quattrocento spettatori rimasti in teatro nonostante la pioggia hanno chiesto agli attori di rappresentare la commedia fino alla fine: un riconoscimento della particolare qualità artistica che ha caratterizzato gli spettacoli in cartellone quest’anno nelle tre sezioni di prosa, danza e musica, che hanno visto una media di 1.156 spettatori a serata”. Grande successo hanno riscosso anche gli incontri con gli artisti organizzati da fuori Teatro, in Biblioteca Civica, nei pomeriggi dei giovedì di spettacolo. Da segnalare infine il successo della pagina Facebook. Nata quattro anni fa, ha raggiunto oggi i 2.815 MI PIACE con 8.000 visualizzazioni. Le visualizzazioni del canale Youtube (dove sono stati caricati i video degli spettacoli) hanno raggiunto il numero di 146.043 con 131 iscritti. Anche l’impiego di Twitter ha riscosso successo facendo crescere il numero dei follower (saliti a 319) e dei cinguettii (894) collegati alla stagione del Teatro Romano.
AGRICOLTURA
Manzato: Su moria kiwi  <br/>la Regione è al lavoro

Manzato: Su moria kiwi
la Regione è al lavoro

"Franco Bonfante solleva un problema reale e drammatico, che è all'attenzione della Giunta regionale da quanto ha iniziato a manifestarsi, cioè dal 2012". L'assessore all'Agricoltura del Veneto Franco Manzato risponde immediatamente alle sollecitazioni del consigliere veronese Bonfante, che ha chiesto l'intervento diretto della Regione contro il problema della moria delle piantagioni di kiwi che sta producendo molti danni nella zona sud occidentale della provincia di Verona. "I nostri tecnici e gli Istituti di ricerca sono impegnati da un paio d'anni nell'osservazione del fenomeno - ha aggiunto Manzato - e io stesso, nell'autunno scorso, ho voluto vedere cosa sta succedendo. Si tratta di un anomalo e misterioso disseccamento improvviso che porta alla morte delle piante: un fenomeno che nella zona interessata sta diventando la più importante preoccupazione per i frutticoltori di kiwi. Il nuovo fenomeno di moria per disseccamento ha iniziato a manifestarsi nel 2012, ha causato danni consistenti nel 2013 e li sta causando anche nell'anno corrente. L'origine di questa moria è tuttora incerta, ma al momento gli Istituti di ricerca che sono stati coinvolti propendono per cause non parassitarie ed è stata ipotizzata un'asfissia dell'apparato radicale a causa delle eccezionali condizioni climatiche con piogge consistenti e continue dell'ultimo triennio".
CALCIO
Verona contro Shakhtar,   <br/>campioni fuggono guerra

Verona contro Shakhtar,
campioni fuggono guerra

Amichevole internazionale stasera per il Verona a Trento contro lo Shakhtar Donetsk, la squadra ucraina del miliardario Rinat Akhmetov. La partita sarà trasmessa in diretta da Telenuovo a partire dalle ore 20.Lo Shaktar e' arrivato gia' in mattinata al centro di allenamento di Peschiera del Garda dove abitualmente ha la propria sede la squadra di Mandorlini. Lo Shakhtar, fondato nel 1936, è una squadra arrivata al top del calcio mondiale, proprio grazie a Akhmetov, 48 anni, uomo più ricco d'Ucraina e, secondo Forbes, 39° uomo più ricco del mondo, con un patrimonio stimato di 16 miliardi di dollari. Da quando è arrivato lui lo Shakhtar ha vinto 8 campionati d'Ucraina, 9 coppe d'Ucraina, 5 supercoppe d'Ucraina, e nel 2008-2009 la storica Coppa Uefa (vittoria a Instanbul contro il Werder Brema, 2-1 dopo i tempi supplementari). Nel 2010-2011 lo Shakhtar ha raggiunto per la prima volta nella sua storia i quarti di finale della Champions League, eliminando agli ottavi la Roma, sia all'andata, sia al ritorno. La squadra attuale, allenata dal rumeno Mircea Lucescu è un impasto di giocatori ucraini e brasiliani. Proprio quest'ultimi nei giorni scorsi non volevano piu' fare ritorno in Ucraina, a causa della situazione politica e delle tensioni che proprio in quella regione ci sono con la Russia. Un conflitto dal quale di fatto la squadra e' fuggita.
LATITANTE
Ricercato rumeno  <br/>arrestato da Polstrada

Ricercato rumeno
arrestato da Polstrada

Un romeno 32enne è stato arrestato durante un controllo della Polizia Stradale della sezione di Verona Sud. Su di lui pendeva un mandato di arresto europeo emesso dalle Autorità rumene per una lunga serie di reati contro il patrimonio, truffa ed evasione fiscale. L'uomo, che lavorava come imbianchino, è stato fermato da una pattuglia durante un controllo stradale a Bussolengo. Il 32enne è stato così arrestato e condotto presso la Corte d'Appello di Venezia per la convalida della misura e per la conseguente estradizione
LEGADUE GOLD
Tezenis, arrivato Umeh:   <br/>A Verona per vincere

Tezenis, arrivato Umeh:
A Verona per vincere

Alla vigilia del raduno della Tezenis, fissato domani mattina al Palaolimpia, è arrivato a Verona Micheal Umeh.La guardia ex Trento e Brindisi al suo sbarco al "Catullo" è stato accolto da un gruppo di tifosi che gli hanno subito fatto indossare una polo gialloblù."Verona mi è sembrata subito la miglior opportunità possibile - sono state le sue prime parole - mi è bastato parlare con la società e con l'allenatore per capirlo". - Conosce già bene il campionato italiano, sia la Legadue, sia la serie A..."L'organizzazione è ottima, l'Italia il posto ideale per me dopo le esperienze con Trento e Brindisi dove ho imparato davvero tanto". - La Tezenis ha bisogno di un giocatore con punti nelle mani..."E' quel che sento di saper fare meglio, mi piace prendermi responsabilità e avere in mano la palla quando scotta, nei momenti decisivi della partita". - Verona non nasconde le sue ambizioni..."La Tezenis vuole vincere, io voglio vincere. Abbiamo gli stessi obiettivi, è stato facile accettare la sfida. Voglio continuare a giocare a pallacanestro il più possibile e divertirmi giocando. Qui troverò tutte le condizioni per poterlo fare nel migliore dei modi".
CITTADELLA
Tim Cup, le info per  <br/>i biglietti col Sassuolo

Tim Cup, le info per
i biglietti col Sassuolo

La prova di forza sarà tra due giorni. Il Cittadella, infatti, per il terzo turno della Tim Cup, giovedì alle 20.30, affronterà il Sassuolo a Reggio. I tifosi granata sono pronti a trasferirsi in massa in Emilia. Ecco tutte le informazioni utili per acquistare i biglietti per la sfida:La prevendita dei tagliandi è attiva da oggi online su www.vivaticket.it e nei punti vendita del circuito VivaTicket. Il costo è di 5 € esclusi i diritti di prevendita. Per comprare il tagliando serve la tessera del tifoso, se i supporters granata sono residenti in Veneto. I tifosi del Cittadella residenti in regioni diverse possono acquistare il settore Ospiti anche se sprovvisti di tessera del tifoso. Per i residenti nella regione Veneto la vendita del settore Ospiti si concluderà alle ore 19 di Mercoledì 20 Agosto. Per acquistare il tagliando e per entrare allo stadio, sarà necessario esibire un documento valido di riconoscimento (oltre alla tessera del tifoso in originale per i tifosi residenti nella regione Veneto).Ecco i punti vendita abilitati:B&B Shop Cittadella (PD)35013 - Via borgo vicenza 153Tabaccheria Peruzzo Curtarolo (PD)35010 - via Vittorio Veneto, 10Cartoleria Punto e Virgola Due Carrare (PD)35020 - via Mincana 9Alea Padova (PD)35131 - Via Venezia, 61Gruppo Ruzante Viaggi Padova (PD)35121 - Via Santa Sofia, 88Azzurra Viaggi Piombino Dese (PD)35017 - via Roma, 2/4Cartoedicola Al Centro Villafranca Padovana (PD)35010 - via Firenze 67 - Taggi' di Sotto
L'AMICHEVOLE DI STASERA
Shakthar atterrato     <br/>a Verona

Shakthar atterrato
a Verona

Lo Shakthar Donetsk è atterrato poco fa all'aeroporto Catullo di Villafranca dopo un volo di 2 ore e 40 minuti. La squadra ucraina, allenata da Lucescu, affronterà stasera in amichevole il Verona (ore 20.30, stadio Briamasco di Trento).
TUTTOMERCATOWEB
Caos Serie B, vecchio   <br/>Padova vuole far causa

Caos Serie B, vecchio
Padova vuole far causa

Secondo il portale tuttomercatoweb il Padova (vecchio) sarebbe pronto a far causa alla Figc e alla Lega di Serie B per il 'mancato blocco dei ripescaggi'. Abodi, infatti, aveva annunciato per tutta la scorsa stagione che nessuna squadra sarebbe stata riammessa al campionato in caso di fallimenti. Ora sta accadendo il contrario. Se la società di Penocchio avesse pagato gli stipendi, infatti, e presentato l'iscrizione in Lega Pro, sarebbe stata la prima ad aver diritto alla riammissione alla serie B. A questo punto è caos completo. E non sono esclusi clamorosi colpi di scena. Ecco l'aricolo di tuttomercatoweb:La serie B è sempre più nel caos e, dopo la pessima gestione del Presidente Andrea Abodi, il campionato rischia di non partire o partire monco. Tutti si aspettavano che ieri la Federazione eseguisse l'ordine del Coni, riammettendo in B il Novara. Avendo presentato i criteri della 171/A (gli stessi vietati dal collegio di garanzia del Coni) la prima squadra ad avere diritto al ripescaggio sarebbe il Padova, in classifica subito dietro al Novara. E qui nasce la battaglia. Il Padova di Penocchio non si è iscritto ai campionati di Lega Pro e non ha presentato regolare fideiussione perché conscia del blocco dei ripescaggi. Cosa adesso consentita dalla Federazione che prima li aveva bloccati. Il Padova, che in B si sarebbe iscritto senza grossi problemi, starebbe preparando una maxi causa milionaria nei confronti della Federazione e della Lega di Serie B per questo improvviso cambio di scenari. La palla è del Coni. Riammettendo il Novara, come già indicato, la Federazione eviterebbe altre cause altrimenti sarebbe una processione senza fine con rischio concreto di numerosi feriti sulla strada dei cadetti.
INCIDENTE
Polizia provinciale    <br/>soccorre bimbo di 2 anni

Polizia provinciale
soccorre bimbo di 2 anni

Gli agenti del Nucleo di Sicurezza Stradale della Polizia provinciale sono intervenuti in due operazioni, fermando un pirata della strada che guidava senza patente e soccorrendo un bambino di due anni coinvolto in un incidente.Sulla strada provinciale per Roveré, nel Comune di Verona, è stato sorpreso alla guida di un veicolo un 70enne sprovvisto di patente, che ha ignorato l'alt degli agenti e si è dato alla fuga. L'anziano, la cui patente era già sospesa per due anni per guida in stato di ebbrezza, ha proseguito la marcia e ha svoltato dopo alcune centinaia di metri in una strada sterrata che conduce in una boscaglia. Abbandonato il veicolo si è, quindi, allontanato a piedi. Gli ufficiali della Polizia hanno prontamente seguito e fermato il conducente contestandogli i reati commessi. Il veicolo è stato rimosso e sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi durante i quali non potrà circolare nemmeno con un altro conducente. Al 70enne è stata revocata la patente di guida e rischia un sanzione fino ad 8.000 euro. E' invece uscito illeso il piccolo David, due anni e mezzo, dall'incidente stradale avvenuto sulla tangenziale est in corrispondenza dello svincolo per Montorio. A salvarlo è stato il seggiolino correttamente posizionato a bordo della Renault Clio, guidata dalla madre, 28 anni, che ha perso il controllo del veicolo a causa dell'asfalto bagnato per la pioggia. L'auto è carambolata e si è capovolta finendo la sua corsa nella scarpata che delimita la strada. Sul posto sono accorse una pattuglia della Polizia provinciale e una pattuglia del Nucleo infortunistica della Polizia municipale che, eseguiti i rilievi del sinistro, sta esaminando le cause che lo hanno provocato. La donna ha riportato diverse fratture, ma grazie alle cinture del seggiolino che aveva saldamente allacciato, il suo bambino è rimasto illeso.
MERCATO
Cofie, ancora trattative   <br/>Si lavora per prestito

Cofie, ancora trattative
Si lavora per prestito

Corini non molla la presa. Il centrocampo del Chievo manca di un tassello e l'allenatore vuole Isaac Cofie. Trattative sono in corso da tempo ma finora non si è trovato l'accordo. Il prezzo imposto dal Genoa è troppo elevato e dunque l'obiettivo è arrivare al giocatore che Gasperini ha utilizzato a corrente alterna in prestito.
MERCATO
Chievo, se parte Papp   <br/>arriva un difensore

Chievo, se parte Papp
arriva un difensore

Operazioni in uscita per il Chievo: in linea generale la difesa è al completo con i due terzini destri Sardo e Frey, i due sinistri Biraghi ed Edimar e i centrali Dainelli, Gamberini, Cesar, Zukanovic. In rosa è rientrato anche Papp che però è in partenza: dovesse lasciare Verona ecco che Corini potrebbe pensare di piombare su un altro difensore per definire il reparto. Tra i giocatori sul mercato c'è Andrea Mantovani, ai margini del Palermo che aspetta una sistemazione.
ARRESTO
Violentata a 6 anni, poi   <br/>morta: in cella la madre

Violentata a 6 anni, poi
morta: in cella la madre

Era latitante da diversi anni ormai e molti ancora ne doveva scontare. Dal 2009 su Dalia Dutu, 44enne rumena, pendeva un ordine di esecuzione di una pena di oltre 11 anni di reclusione, per aberranti reati di cui la donna si era macchiata. I fatti, risalenti al 2004 a Roma, parlano di un ambiente domestico degradato e promiscuo dove la piccola figlia della Dutu, di appena sei anni e cardiopatica, fu ininterrottamente sottoposta a maltrattamenti e ripetute violenze sessuali. L'epilogo, purtroppo, il più tragico: coperta di cicatrici e lividi, con un dentino spezzato, la piccola morì poco dopo l’arrivo in ospedale, stroncata da un arresto cardiaco.Se le circostanze della morte non poterono far risalire ad una responsabilità certa, per quanto riguarda le violenze, invece, la Procura Generale presso la Corte d’Appello di Roma, nel 2009, emise un ordine di carcerazione per i reati di maltrattamenti e violenza sessuale su minore per una pena di anni 11, mesi 8, giorni 29 di reclusione.Ma la Dutu, purtroppo, aveva già fatto perdere le sue tracce.Le indagini, aperte dalla Squadra Mobile capitolina e passate per il paese natale della ricercata, la Romania, dove la locale Polizia ha chiarito che la fuggitiva aveva cambiato il suo cognome in “Barbu”, sono infine proseguite nella provincia di Verona, dove quel nominativo era stato segnalato.La Squadra mobile scaligera, guidata da Roberto Della Rocca, ha avviato accertamenti, controlli, appostamenti ed alla fine, inesorabilmente, il cerchio si è stretto intorno alla donna.Così, dopo averne individuato abitazione e luogo di lavoro, gli agenti della Mobile, in località Mambrotta, frazione di San Martino Buon Albergo, dove lavorava come bracciante, hanno catturato la latitante, che è stata poi condotta al carcere di Montorio.
IL TRIBUTO AL CAMPIONE
E MARQUEZ SI COMMUOVE       <br/>ALLA STANDING OVATION

E MARQUEZ SI COMMUOVE
ALLA STANDING OVATION

Uno stadio intero, quello di Barcellona, in piedi a tributare un'enorme standing ovation a Rafa Marquez. Il campione messicano del Verona è uscito tra le lacrime dal Trofeo Gamper, visibilmente commosso per l'accoglienza che la gente catalana gli ha tributato. Una riconoscenza per ciò che Marquez ha fatto con la maglia blaugrana. Ora, dopo questa gara giocata con la maglia del Leon, Marquez si concentrerà solo sul Verona, dove vuole togliersi altre soddisfazioni.
MONDO GRANATA
Il Citta torna in campo    <br/>giovedì col Sassuolo

Il Citta torna in campo
giovedì col Sassuolo

il Cittadella ritorna a lavorare al Tombolato. La vittoria contro il Pontedera per 2-1 sabato sera porterà i granata nel terzo turno eliminatorio a far visita al Sassuolo giovedì sera al Mapei Stadium di Reggio Emilia (fischio d'inizio alle 20.30). Sabato ci sarà amichevole contro l’Altovicentino, formazione di Serie D.Tutti a disposizione di mister Foscarini, anche Rigoni che ha recuperato dal problema alla caviglia. Si è rivisto al Tombolato anche Andrea Paolucci che ha terminato la fase di riabilitazione.Questo il programma settimanale:Mar 19 agosto: allenamento ore 16.30.Mer 20 agosto: rifinitura ore 16.30.Gio 21 agosto: Sassuolo – Cittadella ore 20.30.Ven 22 agosto: allenamento ore 16.30.Sab 23 agosto: amichevole AltoVicentino – Cittadella, ore 16.30 Stadio Comunale di Castelgomberto (VI).
AGRICOLTURA
Morìa kiwi, Bonfante:   <br/>Intervenga la Regione

Morìa kiwi, Bonfante:
Intervenga la Regione

Di fronte della morìa delle piantagioni di kiwi nel Veronese il consigliere regionale Franco Bonfante (Pd), vicepresidente del Consiglio veneto, chiede l’intervento diretto della Regione. Un batterio sta insidiando la pregiata coltura che negli ultimi anni ha sostituito i pescheti, decimati dal virus detto “sharka”. Ma ora la storia sembra ripetersi: le nuove colture sono nuovamente devastata da un batterio che si sta propagando a grande velocità. “I produttori, che già hanno affrontato consistenti spese per il cambio di colture e impianto – scrive Bonfante nell’interrogazione ‘urgente’ indirizzata al presidente Zaia - non sono in grado di affrontare l’epidemia. E’ necessario l’intervento urgente del servizio fitosanitario regionale, in collaborazione se necessario con i dipartimenti universitari di ricerca, nonché un controllo dell’Arpav sulle possibili interferenze chimiche ed ambientali che possano essere causa del danneggiamento”. Bonfante chiede inoltre il riconoscimento di calamità naturale per le colture veronesi e di valutare nelle opportune sedi, giuridiche e finanziarie, come indennizzare gli agricoltori, facendo ricorso anche ai fondi comunitarie statali. “La Regione deve tutelare l’agricoltura veneta che ha investito su prodotti di qualità, come vigneti e frutteti – sottolinea il politico veronese – in quanto garanzia di sviluppo, investimenti, occupazione e reddito, nonchè indispensabile presidio di contesti ambientali pregiati”.
MERCATO
Dopo Sartori addio   <br/>anche per Pellissier?

Dopo Sartori addio
anche per Pellissier?

Ormai ai margini della squadra da due anni (almeno da quando è arrivato Corini), Pellissier potrebbe lasciare il Chievo. Nonostante un contratto faraonico, Pellissier gioca pochissimo e il ruolo di Grande Vecchio della squadra ormai gli va strettissimo.Così dopo Sartori che ha abbandonato la società di Campedelli firmando un contratto con l'Atalanta (dove aveva già "piazzato" Costanzi), un altro "pezzo" storico sta per partire.Destinazione? Per ora è arrivata una richiesta dal Pisa (ma solo se sarà ripescato in B).
MERCATO
BLITZ DI SOGLIANO    <br/>COLPO CAMPANHARO

BLITZ DI SOGLIANO
COLPO CAMPANHARO

Un colpo di fulmine. Sean Sogliano, in Brasile per prendere Luca Evangelista, mette a segno un altro colpo.Il ds del verona è vicinissimo a Gustavo Campanharo, 22 anni, le stimmate del campione. Un dieci pieno di talento, che aveva già giocato nella Fiorentina in cui Sogliano vede qualità importanti.Campanharo era arrivato a Firenze forse troppo giovane nel 2011. Dopo un anno nella Primavera tornò alla Juventude. L'accordo con il Bragantino è vicinissimo e il giocatore ha già firmato un triennale.
TROFEO GAMPER
SET BARCELLONA (6-0)     <br/>MARQUEZ IN CAMPO PER 51'

SET BARCELLONA (6-0)
MARQUEZ IN CAMPO PER 51'

Troppo forte il Barcellona che nel trofeo Gamper passeggia sul Leon di Rafa Marquez e vince per 6-0.Il fuoriclasse del Verona, che ha giocato quest'ultima partita con gli ex compagni messicani, festeggiatissimo dal pubblico e dagli ex compagni è rimasto in campo per 51 minuti, sostituito da Wanderley.I gol del Barcellona sono stati realizzati da Messi (2'), Neymar (11' e 43'), Munir (53' e 76') e Sandro Ramirez (88').
L'Opinione
ON AIR
01.08.2014
TgVeneto
ON AIR
19.08.2014
Rosso & Nero
ON AIR
11.07.2014
Prima Serata
ON AIR
18.06.2014
Alè Verona
ON AIR
20.08.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
28.07.2014
Tuttocalcio Padova
ON AIR
30.05.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
05.08.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

Madre aguzzina
19.08.2014

Madre aguzzina

I 7 lupetti
18.08.2014

I 7 lupetti

Furto in Canonica
18.08.2014

Furto in Canonica

Barabba in Arena
18.08.2014

Barabba in Arena

i nuovissimi di tgpadova.it

Palinsesto