• STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:45

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

FINANZIAMENTI
Università 'premiata',  <br/>92 milioni da Ministero

Università 'premiata',
92 milioni da Ministero

Il Ministero dell'istruzione, università e ricerca ha diffuso le cifre del fondo di finanziamento assegnato alle università statali per il 2014. L'ateneo di Verona è tra le università che ricevono un finanziamento maggiore rispetto all'anno precedente. Nel 2014 lo stanziamento complessivo è di 92 milioni di euro contro gli 87.600.000 euro del 2013, con un aumento del 5,09%. Viene così premiata l'eccellenza dell'ateneo scaligero che spicca soprattutto nelle voci che determinano la cosiddetta "quota premiale", vale a dire le performance ottenute nella ricerca e le attività nell'ambito della didattica. "Una notizia che ci dà grande piacere - ha detto il rettore Nicola Sartor - ed è un segnale importante, non solo per il valore economico in sè ma, soprattutto, per la conferma che l'ateneo di Verona continua ad essere tra i migliori d'Italia". "Ora - ha aggiunto - dovremo ora analizzare con attenzione quali sono le componenti che ci hanno premiato in modo da sapere come adattare al meglio le politiche future per mantenere uno standard qualitativo elevato. Queste risorse in più vengono tipicamente accantonate per finanziare investimenti, non solo di tipo immobiliare ma anche nell'ambito dell'innovazione tecnologica". La vera novità riguarda l'introduzione, nella determinazione del fondo agli atenei, del costo standard di formazione per studente in corso, il nuovo parametro in base al quale quest'anno è stato assegnato il 20% (circa 1 miliardo di euro) della quota base del finanziamento pubblico alle università. "Una novità - si legge in una nota del ministro dell'Istruzione, università e ricerca, Stefania Giannini - che segna una svolta: si passa da una distribuzione basata sulla spesa storica della quota più sostanziosa dei fondi pubblici ad una ripartizione che tiene gradualmente conto delle differenze fra atenei di offerta formativa, numero di studenti in corso, costo medio dei professori e dei diversi contesti infrastrutturali e territoriali in cui operano le università, compresa la differente capacità di reddito delle famiglie".
ECONOMIA E POLITICA
Lega, Inziative per la    <br/>flat-tax anche in Veneto

Lega, Inziative per la
flat-tax anche in Veneto

La battaglia per la flat-tax della Lega pronta ad essere rilanciata anche a Verona e in Veneto. Lo ha detto oggi il segretario provinciale del carroccio veronese Paolo Paternoster, sottolineando la grande partecipazione alla presentazione di Milano che ha visto vicino al segretario federale, Matteo Salvini, la presenza di Alvin Rabushka, guru dell'economia mondiale e consigliere dell'ex presidente Reagan.
COLDIRETTI
Giardini di via Santini   <br/>a Roberto Prearo

Giardini di via Santini
a Roberto Prearo

Si è svolta questa mattina la cerimonia di intitolazione dei giardini di via Santini, antistanti i civici 17 – 19, a Roberto Prearo, socio Fondatore della Coldiretti Verona. Presenti alla cerimonia l’assessore al Decentramento Antonio Lella, il presidente della 2ª circoscrizione Filippo Grigolini, il presidente della Federazione Coltivatori Diretti Claudio Valente, i figli di Prearo Franco e Paola e il Consigliere Ecclesiastico Coldiretti don Maurizio Guarise. “Roberto Prearo – ha detto Lella – è annoverato tra le figure più rappresentative dell’agricoltura veronese. Particolarmente attivo nel settore agricolo e sul territorio, nella sua carriera promosse la costituzione di cooperative agricole e cantine sociali quali forme d’imprenditoria che, nell’immediato dopoguerra, hanno contribuito in modo significativo al rilancio dell’economia agricola. A nome dell’Amministrazione comunale – ha aggiunto – esprimo il ringraziamento alla Federazione Provinciale Coldiretti di Verona che ha proposto questa intitolazione, segno di riconoscimento alla figura di un uomo che con la sua professionalità e formazione ha contribuito allo sviluppo del nostro territorio”. Roberto Prearo, nato a Pontecchio Polesine (RO) il 28 agosto 1905, si laureò in scienze agrarie. Nel 1944 fu incaricato dall’onorevole Paolo Bonomi di organizzare gli agricoltori della provincia di Verona, incarico che portò alla costituzione, il 17 settembre 1945, della Federazione Provinciale Coltivatori Diretti di Verona. Deputato, eletto nel collegio Verona, rivestì numerosi incarichi in diverse commissioni, fu consigliere comunale e provinciale e sindaco di Boscochiesanuova. Si spense a Verona il 20 agosto 1982.
RITORNO DELLE SETTE
Sette devianti: a Verona  <br/>un preoccupante ritorno

Sette devianti: a Verona
un preoccupante ritorno

Far leva su paura, disperazione e fragilità per coinvolgere le persone e trascinarle in un vortice senza via d'uscita. Il ritorno delle sette a Verona in particolare quelle di stampo psicologico rovina famiglie e rapporti: l'allarme è lanciato dal presidente del Gris, il gruppo di ricerca e informazione socio-religiosa Antonio Fasol che analizza la situazione e spiega come quella che si crede possa essere una comoda via d'uscita dai problemi di tutti i giorni diventa invece un incubo dal quale risulta quasi impossibile uscire. Chi entra a far parte di queste cosiddette sette, soprattutto giovanissimi spinti dalla voglia di trasgressione, ignora i rischi che comporta tutto questo. I santoni, coloro che guidano gli adepti nel percorso si propongono come persone pacate che mettono a proprio agio e sanno farsi comprendere e apprezzare. Chi si rivolge a queste sette il più delle volte ha problemi in famiglia e nel lavoro e, disperato, cerca una strada alternativa. Nel giro di pochi anni si vede però privato non solo delle difese psicologiche ma anche di risorse economiche visto che i corsi sono sempre più onerosi. La ricerca di illuminazione dettata dalla debolezza del momento è tutto a vantaggio di questi manipolatori mentali che sfruttano la situazione arricchendosi alle spalle di chi soffre per davvero. C'è un solo modo per uscirne, scappare dall'ambiente prima che sia troppo tardi. Le prede più appetibili restano i giovani ma sono spesso anche gli adulti a farsi coinvolgere. Movimenti New Age diffusi nel veronese spaventano di più rispetto a quelli occultisti-satanisti per la loro capacità di plagire e indottrinare passo dopo passo facendo scattare una trappola diabolica. Più che i macabri e tristemente famosi rituali di sacrifici dunque l'allarme del Gis riguarda proprio le sette di Guru e Formatori psicologici in un momento storico sempre più mancante di valori e dove la trasgressione più esasperata pare essere diventata, a torto, l'unica soluzione ai problemi.
VERSO LA NOTTE DI SAN SILVESTRO
Botti di Capodanno    <br/>Ordinanza del sindaco

Botti di Capodanno
Ordinanza del sindaco

È stata firmata dal Sindaco Flavio Tosi l’ordinanza che dispone alcuni divieti a tutela dei soggetti deboli e degli animali domestici da rumore e molestia, con particolare riferimento ai botti di Capodanno. Il provvedimento è stato presentato oggi in sala Arazzi dall’assessore all’Ambiente Enrico Toffali. “L’Amministrazione comunale – ha spiegato Toffali - ha ritenuto necessario vietare e sanzionare l’utilizzo incontrollato e pericoloso di fuochi d’artificio e petardi, prevedendo in particolare alcune disposizioni per garantire una maggiore tutela dei soggetti deboli, come anziani e bambini. Parallelamente – ha aggiunto l’assessore - vuole appellarsi al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità collettiva della popolazione, affinché aumenti la consapevolezza dei rischi che tali attività possono determinare per la sicurezza dell’ambiente e per la salute di persone e animali”. Il provvedimento prevede il divieto di utilizzo e sparo di materiali esplodenti, fuochi d’artificio e oggetti similari ad una distanza inferiore a 200 metri da luoghi di ricovero, cliniche, ospedali, case di cura e di riposo, scuole (limitatamente agli orari delle lezioni scolastiche); in presenza di animali domestici nonché in direzione degli stessi presenti sulla pubblica via, nei luoghi aperti al pubblico dei centri abitati; ad una distanza inferiore di 200 metri dal canile comunale di via Campo Marzo 20 e da spazi verdi pubblici destinati ai cani; in aree naturalistiche e oasi protette in cui viene tutelata la fauna selvatica. È vietato inoltre condurre in qualsiasi momento animali d’affezione in luoghi dove vengono effettuati spettacoli pirotecnici autorizzati. L’inosservanza delle disposizioni, ai sensi dell’art. 7 bis del D.Lgs. n. 267/2000, è soggetta alla sanzione amministrativa da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro, oltre alla denuncia all’Autorità giudiziaria in caso il fatto assuma rilievo penale.
EVENTI
Sabato 20 la sfilata dei  <br/>Babbi Natale in moto

Sabato 20 la sfilata dei
Babbi Natale in moto

Si terrà sabato 20 dicembre la tradizionale “Sfilata del Babbo Natale in moto”, organizzata dal motoclub The Ghost di Villafranca in collaborazione con il Comune di Verona. La manifestazione, giunta alla 17ª edizione, è inserita nel Calendario Turistico Nazionale della Federazione Motociclistica Italiana ed ha lo scopo di raccogliere fondi per varie associazioni del territorio veronese che operano nel sociale e di sensibilizzare sull’importanza della guida sicura. Durante la manifestazione non è prevista infatti la somministrazione di alcun tipo di sostanze alcoliche e sarà presente l’A.C.A.T. Verona - Associazione Club Alcologici Territoriali. Il programma della manifestazione prevede: alle 20 arrivo dei motociclisti nel comune di Verona, a Madonna di Dossobuono, per proseguire poi in via Mantovana, via della Chiesa, stradone Santa Lucia, viale Piave, Porta Nuova, corso Porta Nuova e arrivo in piazza Bra alle 20.15 per la foto di rito sotto la stella. In piazza Bra inoltre è prevista l’esibizione di due gruppi musicali e la distribuzione gratuita di caramelle, bevande analcoliche e prodotti tipici locali. Verrà anche distribuito un risotto dalla Riseria Ferron, il cui ricavato andrà a comporre l’offerta devoluta in beneficenza.
ALL STAR GAME
Il 17 gennaio le stelle  <br/>del basket a Verona

Il 17 gennaio le stelle
del basket a Verona

Si terrà a Verona, sabato 17 gennaio al PalaOlimpia, l’edizione 2015 del Beko All Star Game, organizzata da Lega Basket e RCS Sport. L’evento è stato presentato oggi a Palazzo Barbieri dal Sindaco Flavio Tosi e dal presidente Lega Basket Fernando Marino. Presenti il direttore Generale Rcs Sport Paolo Bellino ed il responsabile dell'area tecnica della Scaligera Basket Giorgio Pedrollo. “Un appuntamento sportivo di grande rilievo per gli appassionati di questo sport e non solo – dichiara il sindaco Tosi – che potranno ammirare nella nostra città, in uno degli eventi cestistici più importanti del 2015, una selezione dei migliori giocatori di basket italiani e stranieri del nostro campionato, per una serata di spettacolo unica ed emozionante”.
PROVINCIA
Alta Velocità, vertice   <br/>sul caso Ancap

Alta Velocità, vertice
sul caso Ancap

C'era la ricollocazione della Ancap, azienda che produce porcellane e che occupa 150 persone, al centro del vertice sull'alta velocità che si è tenuto in Provincia. Il tracciato dell'alta velocità Brescia-Verona passerebbe infatti all'interno della sede aziendale che è a cavallo tra i comuni di Sona e Sommacampagna. I due Comuni avevano proposto cinque possibilità: due a Sona e tre a Sommacamagna. La scelta è ricaduta su un’area all’interno del comune di Sona, che meglio risponde alle esigenze di sostenibilità di costi, tempi e attività produttiva (per la quale è necessaria la presenza di infrastrutture essenziali). La scelta dovrà ora essere formalizzata per il recepimento nella delibera del CIPE.
17 GENNAIO
Basket e spettacolo    <br/>All Star Game a Verona

Basket e spettacolo
All Star Game a Verona

Basket e spettacolo. Il conto alla rovescia è cominciato. E' stata presentata oggi in Sala Arazzi la nuova edizione dell'All Star Game in programma al PalaOlimpia di Verona il prossimo 17 Gennaio. All'evento prenderanno parte parte i migliori giocatori presenti nel campionato e per la prima volta atleti italiani e stranieri avranno la possibilità di giocare nella stessa squadra. Una notte che si preannuncia indimenticabile per tutti gli appassionati di pallacanestro e non solo. Da una parte ci sarà il Named Sport Team del coach di Varese Gianmarco Pozzecco, dall'altra il Dolomiti Energia Team che sarà guidato dal tecnico di Trento Buscaglia. Tra i nomi di prestigio Cinciarini, Brooks, Mitchell, Gentile, Diawara. Verona si prepara a vivere per la prima volta un appuntamento davvero unico.
FURTI
Tentano la spaccata      <br/>Arrivano i carabinieri

Tentano la spaccata
Arrivano i carabinieri

Malviventi in azione stanotte a Grezzana : hanno cercato di sfondare la vetrina del negozio di articoli sportivi Turnover ma è scattato l'allarme e sono arrivati i carabinieri che hanno intercettato due veicoli, un'auto e un furgone, poi risultati rubati. E' scattato l'inseguimento fino a Verona, in via Fincato, dove gli autori del tentato furto (cinque o sei persone) dopo aver abbandonato i due veicoli, sono riusciti a far perdere le loro tracce.
SETTORE GIOVANILE
Andata fantastica per    <br/>la Primavera gialloblù

Andata fantastica per
la Primavera gialloblù

Un percorso fantastico per la Primavera del Verona che ha chiuso il girone d'andata con 21 punti, soltanto uno in meno rispetto allo scorso anno. Un andamento frutto dell'eccellente lavoro dello staff che ha portato una squadra di fatto rivoluzionata in estate a fermare formazioni blasonate e a godersi un meritato quinto posto in classifica. Il bilancio parla di sei vittorie (quattro in trasferta), tre pareggi e quattro sconfitte con 17 reti fatte e 18 subite. A tutto questo bisogna considerare che per alcune partite Massimo Pavanel non ha potuto disporre dell'intera rosa a causa degli impegni con la prima squadra: Fares e Checchin da quasi un mese infatti sono regolarmente aggregati all'Hellas di Mandorlini. Il campionato riprenderà sabato 17 gennaio a Vigasio contro il Pescara. Successivamente ci sarà invece il torneo di Viareggio.
POST MULTA
L'appello di Bergamin:      <br/>'Basta gesti maleducati'

L'appello di Bergamin:
'Basta gesti maleducati'

A seguito della multa di 2.000 euro inflitta alla Biancoscudati Padova dopo la gara con il Kras Repen "per avere i propri sostenitori in campo avverso, lanciato sul terreno di gioco oggetti vari (una lattina di birra ed alcuni bicchiari di plastica vuoti) e sputi, uno dei quali attingeva un assistente arbitrale alla testa", il presidente Giuseppe Bergamin ha ritenuto opportuno dichiarare quanto segue."Di fronte a questa ulteriore penalizzazione, dovuta a gesti di pura maleducazione e intemperanza, sento il dovere a nome di tutta la Società e di tutti i nostri meravigliosi sostenitori, di esprimere grande amarezza.Invito gli autori di questi gesti sconsiderati e ingiustificabili ad autodenunciarsi e a chiedere scusa a tutti.Non vogliamo che comportamenti di questo tipo vanifichino l’operato della Società e mortifichino il grande attaccamento dei nostri tifosi appassionati e corretti.Chiediamo ai nostri tifosi di prevenire fatti dannosi creando un cordone protettivo in occasione delle partite in trasferta, isolando i personaggi che nulla hanno a che vedere con la passione sportiva".
INFORTUNI GRANATA
Cittadella, di male in    <br/>peggio, out Signorini

Cittadella, di male in
peggio, out Signorini

Continua a peggiorare la situazione del Cittadella. Non bastasse l'ultimo posto in classifica in serie B, questo disgraziato primo scorcio di campionato sta riservando alla società granata diverse grane in infermeria, su tutte quella di Filippo Lora che si è procurato al crociato del ginocchio lo stesso infortunio di un anno fa. Ad esempio, è da diverso tempo che Signorini e Schenetti non possono essere a disposizione, ma le notizie che arrivano oggi dalla città murata sono ancor più sconfortanti: il difensore Signorini infatti, che è fermo a causa di una microfrattura alla tibia, dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico domani pomeriggio. I tempi di recupero saranno dunque lunghi e non lo si potrà rivedere in campo prima di marzo. Anche per Schenetti non si parla di rientrare in campo che nel nuovo anno.
DUE INNAMORATI CHE TIFANO DUE SQUADRE DIVERSE
DERBY: ECCO COME    <br/>LO VEDE LA LEGA

DERBY: ECCO COME
LO VEDE LA LEGA

È un'immagine romantica che rimanda a Giulietta e Romeo quella che la Lega di serie A vuole dare del derby di domenica prossima tra Verona e Chievo.Due giovani che si baciano ma che vestono due maglie diverse. Dell'Hellas Verona lei, del Chievo lui. Una bella immagine per una gara che metterà Verona sotto i riflettori di tutto il mondo.
DROGA
In cura al Sert   <br/>Arrestato per spaccio

In cura al Sert
Arrestato per spaccio

Gia' noto per reati legati allo spaccio di droga, è nuovamente nei guai per lo stesso motivo. Fabio Massella, 48enne veronese in cura al Sert, è stato arrestato dalla Polizia di Stato durante controlli in zona Golosine. L'uomo era in possesso di circa 48 grammi di eroina che, divisa in un centinaio di dosi, avrebbe rivenduto a tossicodipendenti della zona
BUSTO, LO SPAREGGIO, IL RISCHIO FUSIONE
UN LIBRO PER RICORDARE      <br/>L'INFERNO (E IL RITORNO)

UN LIBRO PER RICORDARE
L'INFERNO (E IL RITORNO)

C'è la grande Storia, lo scudetto, la Uefa, le finali di Coppa Italia, l'eliminazione dalla Coppa dei Campioni, gli anni mitici di Garonzi e Zigo-gol.E poi c'è un'altra storia, non meno affascinante, più drammatica, fatta di misteri, passione, retrocessioni, truffe, personaggi discutibili. A questa storia, quella degli ultimi anni del Verona Alberto Fabbri e Matteo Fontana hanno dedicato un instant-book, in uscita in questi giorni in libreria e in edicola (Scripta edizioni). ANDATA E RITORNO. Si chiama "All'inferno andata e ritorno" e ha un sottotitolo che spiega perfettamente il contenuto: cronache di quando il Verona doveva sparire.QUASI UN ROMANZO. Fabbri e Fontana, da una posizione privilegiata hanno vissuto quegli anni come giornalisti, ma anche come tifosi della squadra veronese e hanno riannodato i fili e i retroscena, cucendo un libro che diventa persino un romanzo tanto sono incredibili e paradossali alcune vicende di quegli anni. Vi si racconta del gol di Zeytulaev, di una città pazza per il Verona che dimostra un affetto viscerale, fino a salvare il Verona dalla scomparsa. E poi c'è il racconto del grande "rischio" che in quegli anni il calcio veronese corse: una fusione o un accorpamento che sarebbe piaciuto tantissimo ai poteri forti ma che invece non si è realizzata per la passione dei tifosi del Verona in primis, ma anche quelli del Chievo, orgogliosi nel loro piccolo della storia che la loro squadra ha iniziato a scrivere.STORIA MAESTRA DI VITA. Vi sono ricordi in prima persona di calciatori e di addetti ai lavori e racconti che già ora si sono persi nella memoria dopo gli ultimi successi e il ritorno in serie A. E che invece bisognerebbe tenere bene in mente, per ricordarsi che al peggio, purtroppo non c'è mai fine...GIANLUCA VIGHINI
PROVVEDIMENTO
5 anni di Daspo a tifoso   <br/>interista arrestato

5 anni di Daspo a tifoso
interista arrestato

Cinque anni di daspo al tifoso interista, arrestato lunedì sera dopo la partita Chievo-Inter. Il provvedimento è stato deciso dal questore di Verona Gagliardi. Il 25enne era stato fermato dalla Polizia Municipale per guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, nonché per una serie di violazioni amministrative: si era infatti allontanato dal luogo dell'incidente da lui provocato, aveva guidato contromano, a velocità pericolosa, superando un incrocio con semaforo rosso, senza poi fermarsi all'alt di un agente.
LAVORO
Crisi: assunzioni   <br/>in aumento, ma a termine

Crisi: assunzioni
in aumento, ma a termine

Le imprese veronesi assumono di più in questo fine d'anno rispetto al 4° trimestre dell'anno scorso. Il Sistema informativo Excelsior di Unioncamere stima 4.170 nuovi contratti di lavoro in provincia, il 20% in più rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente. Il saldo tra assunzioni e cessazioni, però, è ancora in rosso, così come accade nel complesso del Paese. Tra ottobre e dicembre 2014, la differenza tra 4.170 lavoratori assunti e i 7.090 lavoratori in uscita dalle aziende è di -2.920 unità, comunque in miglioramento rispetto alle -3.990 di un anno prima. "E' probabile che qui a Verona incida la stagionalità di alcuni comparti dell'economia scaligera: il turismo e i dolci da ricorrenza." Il 74% delle assunzioni programmate a Verona è attribuito alle imprese di servizi, ma il dato è in calo del 6% rispetto al 3/o trimestre. Aumenta quindi il peso dell'industria (costruzioni comprese) pari al 26%. Tra i comparti dei servizi, prevalgono i servizi alle persone, con 720 assunzioni, pari al 23% del totale provinciale. Seguono le attività del commercio, che risentono della stagionalità positiva legata alle feste di fine anno, con 600 assunzioni (19%) e quelle del turismo e della ristorazione (530 unità, 17%). Nell'industria, il comparto che concentrerà una parte significativa delle assunzioni è quello della metalmeccanica ed elettronica (130 unità) che pesa per il 4%. IL 28% dei nuovi assunti avrà meno di 30 anni, 7 punti in meno rispetto al trimestre precedente.
ARRESTO
Non rispetta obbligo    <br/>firma, in cella tunisino

Non rispetta obbligo
firma, in cella tunisino

La Guardia di finanza di Verona ha arrestato - su disposizione del Tribunale - un cittadino tunisino, senza fissa dimora per reati vari. Circa un anno fa, infatti, il tunisino era stato arrestato per il reato di ricettazione poiché trovato in possesso di un ciclomotore rubato e, pochi mesi dopo, nuovamente condotto in carcere per spaccio di sostanze stupefacenti - dopo un fallito tentativo di fuga nel quartiere "Veronetta" - dei finanzieri. Nell'ambito di quell'operazione antidroga le fiamme gialle avevano sequestrato circa 50 grammi di eroina. Nei giorni scorsi i finanzieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere - emessa dal Tribunale Ordinario di Verona - in seguito al mancato rispetto, da parte del pregiudicato, dell'obbligo di presentarsi quotidianamente alla Polizia Giudiziaria in esito alle descritte pendenze penali. I Finanzieri hanno immediatamente rintracciato e riconosciuto il cittadino tunisino - anche alla luce dei suoi precedenti - e lo hanno tratto nuovamente in arresto riconducendolo, per la terza volta, nel carcere di Montorio.
INCIDENTE
Incidente in Viale Piave    <br/>Quattro auto coinvolte

Incidente in Viale Piave
Quattro auto coinvolte

Tamponamento a catena questa mattina intorno alle 10.30 in viale del Lavoro, di fronte alla Fiera. Quattro le auto coinvolte nell'incidente tra cui una vettura della Caritas Diocesana. Nessun ferito, solo un po' di spavento per uno dei conducenti, soccorso dall'ambulanza di Verona Emergenza. Sul posto per i rilievi il nucleo infortunistica della Polizia Municipale. Lievi i disagi al traffico.
PORTA NUOVA
Stazione, notte di paura     <br/>Violenza e aggressioni

Stazione, notte di paura
Violenza e aggressioni

Un marocchino di 28 anni è stato arrestato dalla Polizia Ferroviaria di Verona con l'accusa di violenza sessuale. L'uomo ha molestato e poi palpeggiato una ragazza, che dopo essere riuscita a divincolarsi ha chiamato i Carabinieri che hanno fatto intervenire gli agenti della Polfer.Il molestatore, che ha precedenti specifici, è così finito nel carcere di Montorio.Invece un nigeriano 28enne è stato arrestato sempre dalla Polizia Ferroviaria di Verona con l'accusa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesione personale e danneggiamento. Gli agenti sono intervenuti alla stazione di Porta Nuova per sedare una violenza lite scoppiata tra l'africano, che aveva l'obbligo di firma in Questura, e un romeno di 63 anni, aggredito con ripetuti colpi al volto vibrati con un coltellino. Il nigeriano, sotto l'effetto di alcol e droga, ha aggredito un poliziotto lussandogli una spalla e poi ha continuato a sfogare la sua furia anche in camera di sicurezza, dove si è fratturato una mano per i pugni sferrati alla porta blindata della cella. In ospedale l'uomo è stato curato e sedato, in attesa di essere trasferito in carcere.
L'Opinione
ON AIR
18.12.2014
TgVeneto
ON AIR
18.12.2014
Rosso & Nero
ON AIR
17.12.2014
Padova in Diretta
ON AIR
18.12.2014
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
14.12.2014
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
14.12.2014
Vighini Show
ON AIR
11.12.2014
Alè Verona
ON AIR
15.12.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
15.12.2014
Alé Padova
ON AIR
15.12.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
18.12.2014

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

Auguri da Telenuovo
18.12.2014

Auguri da Telenuovo

Lega, flat-tax
18.12.2014

Lega, flat-tax

Calendario da oscar
18.12.2014

Calendario da oscar

Un menù di carne
17.12.2014

Un menù di carne

Per l'arena
17.12.2014

Per l'arena

i nuovissimi di TgBiancoscudato.it

Palinsesto