• ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • HELLAS MATCH

    Le partite del Verona in differita

    Telenuovo si è assicurata i secondi diritti dell'Hellas Verona e trasmette in differita la partita intera ogni settimana: appuntamento il lunedì dalle 23

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • POMERIGGIO HELLAS

    Ogni sabato dalle 14.45

    Anche quest'anno Telenuovo tarsmetterà in diretta tutte le gare della primavera dell'Hellas Verona..!

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Telenuovo

TGVERONA
01.09.2014
TGGIALLOBLÙ
30.08.2014
TGPADOVA
30.08.2014
TGBIANCOSCUDATO
30.08.2014
MERCATO
Guana, risolto il   <br/>contratto col Chievo

Guana, risolto il
contratto col Chievo

"L’A.C. ChievoVerona comunica la risoluzione consensuale del contratto economico che legava il calciatore Roberto Guana alla società gialloblù fino al 30/06/2015". Con queste poche righe la società chiude dunque il rapporto con l'ex centrocampista dopo la lite con Puggioni di dieci giorni fa.
RAGGIRO
Truffa dello specchietto  <br/>Arrestati due balordi

Truffa dello specchietto
Arrestati due balordi

Due pluripregiudicati italiani sono stati arrestati in flagranza dai Carabinieri di Peschiera con l'accusa di truffa aggravata ai danni di un anziano.Si tratta di Giuseppe Fiasché, 39 anni, di Cosenza, e Francesco Di Giovanni, 22enne napoletano, entrambi residenti a Noto (Siracusa), bloccati dai militari mentre stavano cercando di spillare soldi ad un anziano automoblista dopo avergli fatto credere di avere rotto lo specchietto della loro macchina.I due truffatori chiedevano 250 euro a titolo di risarcimento del danno e la vittima del raggiro, pur convinto di non avere nessuna responsabilità, ha concordato una somma di 70 euro.L'arrivo dei carabinieri ha sventato l'imbroglio. Il giudice del tribunale di Verona ha convalidato l'arresto, rinviando il processo a febbraio e disponendo per gli imputato l'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria nel paese di residenza.
VERONAFIERE
Mantovani nominato vice <br/>all'European Chapter UFI

Mantovani nominato vice
all'European Chapter UFI

Un altro prestigioso riconoscimento per l’attività nazionale e internazionale di Veronafiere. Il direttore generale Giovanni Mantovani è stato eletto , per il triennio 2014-2017, Primo Vicepresidente del Chapter Europeo di UFI – the Global Association of the Exhibition Industry.Mantovani sovraintenderà, insieme al Chairman Gerald Bose, CEO di Koelnmesse, le attività dei 314 associati UFI europei sia in termini di sviluppo strategico che di nuove iniziative e ricerche.La nomina è stata ufficializzata nel corso del Seminario annuale Europeo UFI, tenutosi a San Pietroburgo.Il mandato triennale di Mantovani avrà inizio a fine ottobre, dopo l’Assemblea GeneraleUFI prevista nel corso del Congresso di Bogotá (29 ottobre-1 novembre 2014).UFI-the Global Association of the Exhibition Industry è l'associazione che raggruppa i principali organizzatori ed enti fieristici e le associazioni nazionali ed internazionali del settore. Ad oggi UFI conta 630 membri provenienti da 83 paesi che rappresentano 4.500 manifestazioni, 150 milioni di visitatori, 700.000 espositori e 40 milioni di superfice netta espositiva.«Ringrazio tutti i soci della fiducia accordatami che rappresenta per me motivo di orgoglio anche perché espressione dell’apprezzamento per il lavoro svolto sia a Veronafiere, come direttore generale, sia nell’ambito dell’intero comparto a livello internazionale. Questo nuovo incarico rappresenta per me una grande responsabilità nonché un ulteriore stimolo a potenziare sempre di più l’impegno per la valorizzazione del sistema fieristico mondiale. Insieme ai colleghi, lavoreremo per sostenere gli associati nello sviluppo di una sempre maggiore collaborazione tra gli enti di tutto il mondo con l’obiettivo di favorire lo scambio di idee e la condivisione di strategie per un sempre più concreto ed armonico sostegno alle imprese ” - afferma Giovanni Mantovani. UFI, fondata nel 1925, è oggi l’associazione mondiale che raggruppa i principali organizzatori fieristici, centri espositivi e congressuali, associazioni di settore e partner industriali.Tutti i membri UFI - 630 da 83 Paesi a rappresentare 4.500 manifestazioni, 150 milioni di visitatori, 700.000 espositori e 40 milioni di superfice netta espositiva - sono riconosciuti a livello internazionale per il loro alto standard qualitativo.L’associazione è divisa in Chapter continentali. Quello europeo si riferisce alla grande Europa, non solo agli Stati UE: ha 314 membri che rappresentano il 49% degli associati.UFI rappresenta un’opportunità di dialogo e confronto tra i professionisti del settore fieristico internazionale e svolge un ruolo importante nella promozione delle manifestazioni come strumento di marketing molto efficace.Con sede a Parigi e uffici regionali a Hong Kong e in Kuwait, la missione di UFI è rappresentare e servire il settore fieristico internazionale.UFI nasce infatti con l’obiettivo di far conoscere le potenzialità del sistema fieristico come motore trainante dell’economia europea e mondiale, di promuovere il valore unico delle fiere ed educare i professionisti del settore fieristico.
SOLIDARIETA'
Toni, piccolo infortunio  <br/>Salta partita della pace

Toni, piccolo infortunio
Salta partita della pace

Luca Toni non prenderà parte alla "Partita della Pace" in programma questa sera allo stadio Olimpico a causa di un piccolo infortunio. Tra i big ci saranno Maradona, Messi, Zidane, Baggio, Zanetti, Buffon e Shevchenko. Il ricavato della serata a cui parteciperà anche Papa Francesco, sarà devoluto a due enti impegnati nell'aiuto dei poveri.
MUNICIPALE
Week end di controlli  <br/>identificate 25 persone

Week end di controlli
identificate 25 persone

Il Comandante Luigi Altamura ha presentato questa mattina il bilancio delle numerose attività svolte, nel corso del fine settimana, dagli agenti della Polizia municipale. Un uomo di 43 anni veronese senza fissa dimora è stato denunciato all'Autorità giudiziaria per falsa attestazione sull'identità, porto abusivo d'arma e ricettazione, dopo essere stato controllato lo scorso lunedì mentre viaggiava su un bus senza biglietto. Agli agenti della Polizia municipale, chiamati dal personale Atv, l'uomo aveva dichiarato di essere senza carta d'identità ed aveva invece mostrato quella che sosteneva essere del figlio. Dagli accertamenti è emerso però che l'uomo stava usando un documento rubato. Perquisito, è risultato in possesso non solo del suo documento personale, ma anche di due coltelli con lama lunga una decina di centimetri. L'uomo è stato perciò denunciato in stato di libertà. I coltelli e la carta d'identità rubata sono stati posti sotto sequestro. Sabato mattina una donna di 35 anni di nazionalità nigeriana è stata invece fermata all'interno degli uffici dell'Anagrafe, dove si era recata per pratiche di residenza; la donna è infatti risultata in possesso di un passaporto in parte falsificato. Il documento è stato perciò sottoposto a sequestro e la donna segnalata all'Autorità giudiziaria. Venerdì pomeriggio la Polizia municipale ha inoltre sequestrato due smartphone contraffatti che due giovani di nazionalità rumena tentavano di vendere ai passanti, in zona stazione, per 30 euro. Privi di imballaggio, confezione e caricabatterie, i telefonini avevano lo stesso codice Imei, il numero identificativo univoco dell'apparecchio. I venditori, provenienti dalla periferia milanese, sono stati denunciati per ricettazione e vendita di prodotti contraffatti. Un altro venditore irregolare è stato fermato ieri mattina in pieno centro. Si tratta di una 37enne veronese che tentava di vendere piante in vaso in via della Scala, avvicinando i passanti e chiedendo cinque euro per l'acquisto senza essere però in possesso dell’autorizzazione al commercio. La merce è stata sequestrata e la donna multata, come previsto dalle norme di settore. Sono state infine complessivamente 20 le persone sanzionate, durante questo fine settimana, per attività di accattonaggio nei principali incroci cittadini, sulle circonvallazioni più esterne come via Pasteur e via San Marco e in quelle del centro, come corso Porta Nuova e via Quattro Novembre ma anche a Castelvecchio, via Mazzini e via Roma. Tutti i mendicanti sono stati controllati ed allontanati ed è stata loro contestata la violazione al regolamento di Polizia urbana. È proseguito anche il presidio ai giardini Chiarelli e in zona piazza Isolo, per contrastare il fenomeno di degrado: da giugno ad agosto sono stati 156 i controlli effettuati in zona dai Vigili di quartiere e 17 gli interventi del personale Amia per rimuovere rifiuti vari, cartoni e vestiti abbandonati in zona. 
SERIE B
Cittadella, tocca a te    <br/>Debutto a Modena

Cittadella, tocca a te
Debutto a Modena

In casa granata si morde il freno: col posticipo di stasera inizia infatti la nuova stagione per la squadra di Foscarini che cerca l'ennesimo miracolo in cadetteria. Sfida proibitiva per la tradizione (gli almanacchi parlano di zero vittorie al Braglia), ma stimolante per Sgrigna e compagni decisi a mettere il segno più sul pronti via al loro campionato che li mette già sotto il riflettori della notturna. Grande attesa per il ritorno in granata dell'attaccante che fece le fortune dell'era Maran, stasera in avanti in coppia con Gerardi. In porta debutta Valentini, mentre a sinistra Donazzan dovrebbe essere preferito a Barreca e Lora a Minesso. Assente Busellato, fermato da un infortunio, la chiavi del centrocampo saranno consegnate a Rigoni, mentre dietro toccherà a Pellizzer serrare il bunker.
BIANCOSCUDATI
Avanti tutta in Coppa    <br/>sotto il segno di Cunico

Avanti tutta in Coppa
sotto il segno di Cunico

La Coppa Italia mette il timbro del "si può fare" sul nuovo Padova di Parlato. Dopo aver superato tra gli applausi il turno preliminare e il primo turno, i Biancoscudati si presentano alla settimana che porta al via del campionato con qualche certezza in più. Una su tutte: Marco Cunico, il fantasista che ha illuminato la coppa, tanto da far dire a qualcuno, dopo il gol e le illuminazioni contro la Virtus Vecomp, che la squadra è già Cunico-dipendente. Tra le certezze anche Ferretti, che anche senza gol, pesa eccome nell'economia dell'attacco. Mentre tra le buone sorprese c'è sicuramente Bruzzi. Dagli spalti dell'Euganeo apprezzatissime la voglia di correre e di combattere dimostrate dalla squadra. In attesa che domenica si cominci col campionato
MERCATO
VERONA, SONDAGGIO   <br/>PER BONAVENTURA

VERONA, SONDAGGIO
PER BONAVENTURA

Ci sarebbe anche il Verona in corsa per il gioiellino dell'Atalanta Giacomo "Jack" Bonaventura. Il centrocampista è da tempo nel mirino dell'Inter che però prima di formalizzare un'offerta deve chiudere per Guarin al Valencia. Ecco allora l'inserimento del Verona che secondo l'indiscrezione degli uomini mercato di sky avrebbe sondato la dirigenza orobica per capire se la trattativa si può sviluppare nel pomeriggio.
MERCATO
VERONA, MIHAYLOV:   <br/>RISOLUZIONE CONSENSUALE

VERONA, MIHAYLOV:
RISOLUZIONE CONSENSUALE

Ore febbrili in casa Hellas per la chiusura del mercato. In attesa del botto finale la società gialloblù ha risolto consensualmente il contratto con il portiere bulgaro Mihaylov, da mesi fuori dal progetto. Mihaylov ora potrebbe accasarsi in Premier League.
ESTORSIONE
Estorcevano denaro     <br/>Nei guai tre ristoratori

Estorcevano denaro
Nei guai tre ristoratori

Amici, colleghi di lavoro e anche coinquilini, visto che vivono insieme in una casa di Oppeano. Nicola Marcelli, cuoco, Mose' Severi e Fabio Romitti, titolari di un locale di Verona in via Seminario, Pane e Vino. Arrestati tutti e tre con l'accusa d'estorsione nei confronti di una 33enne di Bussolengo alla quale avrebbero sottratto circa 50mila euro in pochi mesi, da giugno ad agoosto. Prima la promessa di sanare una posizione aperta con Equitalia, una cartella esattoriale di 11milaeuro, millantando conoscenze. Poi le continue minacce per ricevere soldi. Disperata la donna si è rivolta ai carabinieri che hanno arrestato i tre, cogliendoli sul fatto: stavano ricevendo altri 4000 euro dalla 33enne, in un parcheggio poco fuori Bussolengo. Ora Marcelli, Romitti e Severi sono ai domiciliari
MERCATO
HELLAS, ECCO BRIVIO    <br/>ORA È UFFICIALE

HELLAS, ECCO BRIVIO
ORA È UFFICIALE

Ora è ufficiale. Davide Brivio, terzino sinistro, è un giocatore del Verona. Brivio ha sostenuto le visite mediche e ha firmato il contratto. Arriva in prestito con diritto di riscatto dall'Atalanta. (g.vig.)
MALTEMPO
Allagamenti a Monteforte      <br/>FOTOGALLERY

Allagamenti a Monteforte
FOTOGALLERY

Le prime immagini degli allagamenti che hanno colpito nuovamente Monteforte d'Alpone.In pochissimo tempo sono caduti ben 90 millimetri di acqua, causando l'esondazione di un canale minore (lo scolo Mutti).Sotto acqua è finita la zona nelle vicinanze degli impianti sportivi, dove sono stati allagati decine di garage e scantinati; il quartiere aveva già subito un'alluvione nel 2005Ancora problemi nell'area di via De Gasperi e via San carlo, già duramente colpita dall'esondazione dell'Alpone nel 2010 e poi nuovamente nel 2013.Da mezzanotte sono al lavoro gli uomini della Protezione Civile, che fino alle luci dell'alba hanno operato con le squadre dei Vigili del fuoco.Sul posto i Carabinieri, il sindaco di Monteforte, Gabriele Marini, e l'ingegner Umberto Anti, direttore del Genio Civile.
MEDICINA
Zaia contro Giannini    <br/>''No al numero chiuso''

Zaia contro Giannini
''No al numero chiuso''

“La riforma dell’Università con l’abolizione del numero chiuso e dei quiz-lotteria per accedervi, da sostituire con criteri di merito legati al curriculum di studio, sta facendo una brutta fine: non riesce ad andare oltre l’#statetranquillilafaremo sparato in piazza in campagna elettorale per le europee dal Ministro Giannini. Un Ministro che promette ma non fa, non dico la riforma ma almeno la convocazione del promesso tavolo tecnico per studiarne le modalità; il mondo accademico che per ora non è andato oltre la pur comprensibile segnalazione di problemi logistici, un summit con il prevedibile nulla di fatto finale. Siamo di fronte ad uno stand by che danneggia gli studenti e non depone a favore di un futuro migliore orientato alla qualità reale e al merito”.Lo sottolinea il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia rispetto al futuro della promessa abolizione del numero chiuso e dei quiz d’accesso alle Università, tema sul quale si è registrato un vertice conclusosi con un nulla di fatto.“Il 3 settembre ad esempio – incalza Zaia – 85.000 studenti delle professioni sanitarie, tra cui infermieristica, ostetrica, fisioterapista, tecnici di laboratorio nelle varie branche, si giocheranno al lotto 25.540 posti e a seconda di quanti indovineranno come si chiamava il cavallo bianco di Garibaldi, sarà deciso chi merita di studiare per la professione che ha scelto e chi no. Non è così che si formano i professionisti migliori, così vanno avanti solo i più fortunati ed è una profonda ingiustizia, che mina di fatto il diritto costituzionale allo studio per tutti. Serve selezione vera – attacca Zaia – tutti ai nastri di partenza con uguali possibilità e chi sgarra con gli esami, ad un certo punto è fuori. Questo è quello che chiedo dal novembre 2013, questa è la promessa del Ministro Giannini, questo è quello che ragazzi e famiglie si aspettano per non finire nel business milionario dei tutor privati e dei viaggi della speranza all’estero”.“Le preoccupazioni logistiche espresse dai Rettori – aggiunge il Governatore – sono fondate, ma non irrisolvibili: Se il Governo crede all’importanza della formazione universitaria italiana dimostri che i finanziamenti strutturali ad alcune scuole non erano lo strumento per consentire al Premier di andarle a visitare con la fanfara, ma una piccola parte di una strategia vera a favore della nostra istruzione; trovi i soldi per mettere a disposizione delle Università nuovi spazi, anche recuperandone tra i beni demaniali inutilizzati, e nuovi docenti se ne servono. Non è così difficile, basta usare in modo virtuoso e selettivo i criteri della spending review, tagliando magari atenei troppo simili a catene di montaggio lauree, e cominciando a sostenere quelli virtuosi per gestione, qualità dell’insegnamento e severità delle valutazioni come Padova, Verona e Venezia, e quelle Regioni come il Veneto che si pagano un centinaio di borse di studio l’anno per gli specializzandi in medicina”.
EX CHIEVO
Sannino si è dimesso    <br/>dal Watford

Sannino si è dimesso
dal Watford

L'ex allenatore del Chievo Giuseppe Sannino si è dimesso dalla guida degli inglesi del Watford. A comunicare la rescissione del contratto è stato lo stesso allenatore con il seguente comunicato nonostate il positivo avvio di stagione: "Sono orgoglioso dei traguardi raggiunti in questi otto mesi e mezzo alla guida della squadra. Ci sono tanti ragazzi di talento che ora sanno cosa devono fare. Non ho dubbi che questo gruppo riuscirà a raggiungere la promozione in Premier League. Sono sicuro di aver dato tutto al Watford, il mio cuore e la mia anima. Sono stato felice di farlo perché ho ricevuto un continuo supporto da parte di tutti, specialmente dai tifosi, che sono stati davvero incredibili. In ogni caso, penso sia arrivato il momento giusto di andare per me e per il club. E’ la decisione giusta da prendere. Sono sicuro che chi guiderà la squadra in futuro porterà al successo questa fantastica squadra".
ALLAGAMENTI
Nubifragio, Monteforte      <br/>ancora sotto acqua

Nubifragio, Monteforte
ancora sotto acqua

Monteforte d'Alpone finita sotto acqua. Non c'è pace per il paese dell'est veronese: il nubifragio di questa notte ha provocato nuovi allagamenti di garage e scantinati, in particolare nella zona di via De Gasperi (già pesantemente colpita dall'alluvione del 2010) e nell'area del campo sportivo. Il Tramigna ha tenuto, ma questa volta ha rotto un progno secondario.Disagi anche a Soave, per l'allagamento di alcune strade, sul lago di Garda tra Bardolino e Lazise, e a Sommacampagna, dove sono stati necessari interventi dei vigili del fuoco.
INCIDENTE
Schianto contro auto    <br/>gravi due motociclisti

Schianto contro auto
gravi due motociclisti

Sono ricoverati all'ospedale di Peschiera del Garda due motociclisti che questa notte si sono schiantati a Salionze contro un'automobile. Le dinamiche sono ancora in fase di accertamento. Sul posto sono intervenuti i sanitari di Verona Emergenza che hanno riscontrato sui centauri alcune fratture alle gambe e numerose altre escoriazioni.
MERCATO
VERONA, E SE IL COLPO      <br/>FOSSE SAVIOLA?

VERONA, E SE IL COLPO
FOSSE SAVIOLA?

Nota per il lettore: per ora è solo un sogno di mercato. Come lo era Rafa Marquez. Ma l'ultimo giorno di mercato potrebbe regalare all'Hellas un altro top player di valore assoluto: Javier Saviola. Sogliano ci sta lavorando sotto traccia e potrebbe essere l'argentino la mossa last minute. Saviola non ha bisogno di presentazioni. Era nell'ultima stagione all'Olympiakos dove ha giocato e segnato (25 presenze, 12 gol). Saviola in Argentina era ritenuto l'erede di Maradona, inserito nella lista dei migliori giocatori del mondo che fece nel 2004 Pelè per conto della Fifa. È cresciuto nel River Plate da dove lo prese il Barcellona nel 2001 per 22 milioni di euro. Ha giocato anche nel Monaco, nel Benfica, nel Siviglia, nel Malaga e nel Real Madrid. Il suo soprannome? Come Nico Lopez è chiamato el conejo...(g.vig.)
MERCATO
BRIVIO E GONZALEZ     <br/>ASPETTANDO IL PAPU

BRIVIO E GONZALEZ
ASPETTANDO IL PAPU

Che giornata sarà? Frenetica, c'è da starne certi. E piena di sorprese. L'ultima di mercato è sempre così. E' la giornata del dentro o fuori, dell'accordo che per giorni è mancato, dell'affare che salta e del colpo a sorpresa. Per il Verona l'ultima giornata di mercato, domani, comincerà con l'ufficializzazione di Brivio che ha già fatto le visite mediche. Poi dovrebbe essere ufficiale la cessione del difensore Gonzalez a Cagliari; affare quasi definito, mancano solo alcuni dettagli, ma che non dovrebbe saltare. E poi? C'è l'intreccio Papu Gomez (per il momento 60% di possibilità che l'affare si faccia, 40% no) cercato dall'Hellas ma anche da Atalanta e pare anche Parma, e magari qualcos'altro tenuto nascosto da Sogliano che a Bergamo è andato in panchina e poi ha dribblato i microfoni. Nelle ultime due giornate di mercato, negli anni scorsi, sono arrivati Cacia e Iturbe, questa volta chissà. (s.r.)
POSTGARA
RAFAEL: PECCATO, MA QUI   <br/>VINCERANNO IN POCHI

RAFAEL: PECCATO, MA QUI
VINCERANNO IN POCHI

"Un punto va bene, anche se dispiace non aver vinto". Il portiere gialloblù Rafael non è affatto scontento dello 0-0 della prima di campionato: "Loro sono una bella squadra, questo è un campo tosto, non sarà facile per nessuno venire a prendere punti a Bergamo. Nel primo tempo dovevamo finalizzare meglio le occasioni che abbiamo avuto, ma quando rischi tanto puoi anche prendere gol e vanificare tutto il lavoro fatto. Per questo è un punto importante". Un Verona che riparte da una difesa solida, con un Rafael Marquez in più, oggi seguito a Bergamo dagli inviati della Espn: "Rafa ci sta dando una grossa mano, ci sta portando la sua personalità ma anche la sua tranquillità in campo. Può aiutarci molto a crescere. Poi la fase difensiva è andata bene anche grazie agli attaccanti, Juanito, Bosko, ci hanno dato una grossa mano". "Sportiello? Ha fatto parate importanti, tanto quanto il punto che abbiamo conquistato oggi fuori casa".
POSTGARA
JUANITO: DAVANTI CI E'  <br/>MANCATO QUALCOSA

JUANITO: DAVANTI CI E'
MANCATO QUALCOSA

“A parte che ho sbagliato, ma l'arbitro ha fischiato fallo. Sulla palla di Toni ho cercato di liberarmi con le braccia e mi ha fischiato fallo”. Juanito Gomez parte dalla fine, da quella clamorosa occasione tirata in bocca a Sportiello dopo un'azione strana, con Rizzoli che lascia correre un intervento duro di Jankovic e l'Atalanta che protesta contro il Verona che attacca con Estigarribia a terra. Quindi l'analisi di un match che un po' di rammarico lo lascia in casa Hellas: “Sì, il rammarico di non aver segnato nel primo tempo, quando abbiamo avuto due o tre occasioni importanti. Ma il punto è positivo, abbiamo giocato fuori casa da squadra, nonostante siamo tutti ragazzi nuovi, contro un avversario tosto, che si conosceva bene”. “Se c'è mancato qualcosa davanti? Sì, lo ripeto, soprattutto nel primo tempo. Bisogna lavorare, tanto, per far si che questo qualcosa non manchi anche la prossima volta”.
MERCATO
MANDORLINI: IL COLPO?      <br/>ME LO ASPETTAVO OGGI...

MANDORLINI: IL COLPO?
ME LO ASPETTAVO OGGI...

“Il colpo? Il colpo me lo aspettavo oggi e sono contento a metà. Poi sinceramente a quello che sarà domani non ci penso”. Così Andrea Mandorlini nel dopopartita di Bergamo a 24 ore dalla fine di un lungo ed estenuante calciomercato. Il nome per il mercato in entrata è uno: quello del Papu Gomez; l'attaccante che fece una grande stagione a Catania e non finì all'Inter solo perchè scelse un'offerta migliore dalla Russia (Metallist): “Ma non lo so, di Gomez ne abbiamo già uno che oggi ha fatto benino e poteva far di più. Poi non so se arriverà un sosia o che altro” scherza Mandorlini. Anche sull'eventuale abbondanza di esterni offensivi: “Tanto se li cucca l'allenatore i problemi di chi far star fuori”. Poi il tecnico gialloblù torna serio e chiarisce: “Forse qualcosina a livello di caratteristiche davanti ci può mancare ma è sempre difficile l'ultimo giorno di mercato. Adesso è prematuro ogni discorso”. Sul possibile arrivo del Papu Gomez e dell'impatto che avrebbe nel gruppo Verona aveva parlato pocoprima anche Juanito Gomez: “Se è un problema? No, no credetemi. Più arrivano giocatori di qualità meglio è per tutti. Poi sarà il mister a decidere e ad andare in difficoltà nel fare le scelte. Ma il calcio è questo”. Poi il tecnico gialloblù analizza la partita. “Peccato perchè l'inizio mi aveva dato grande fiducia, la prima parte mi è molto piaciuta, abbiamo fatto la partita, creato due tre situazioni importanti. Pensavo anch'io nel secondo tempo di far meglio ma dopo un'ora è subentrata molta stanchezza, avevo in campo cinque o sei giocatori con i crampi ci è mancata lucidità. Potevamo vincerla ma potevamo anche perderla per cui siamo contenti e come ha detto il presidente in spogliatoio se battiamo tra quindici giorni il Palermo siamo partiti meglio dell'anno scorso”.
L'Opinione
ON AIR
01.08.2014
TgVeneto
ON AIR
01.09.2014
Rosso & Nero
ON AIR
01.09.2014
Prima Serata
ON AIR
18.06.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
28.07.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
01.09.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

Studionews Rete Nord Pubblicità

TERRA E NATURA
29.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
25.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
15.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
08.08.2014

TERRA E NATURA

i nuovissimi di tgverona.it

i nuovissimi di tgpadova.it

Palinsesto