• ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • HELLAS MATCH

    Le partite del Verona in differita

    Telenuovo si è assicurata i secondi diritti dell'Hellas Verona e trasmette in differita la partita intera ogni settimana: appuntamento il lunedì dalle 23

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • POMERIGGIO HELLAS

    Ogni sabato dalle 14.45

    Anche quest'anno Telenuovo tarsmetterà in diretta tutte le gare della primavera dell'Hellas Verona..!

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Telenuovo

TGVERONA
01.09.2014
TGGIALLOBLÙ
02.09.2014
TGPADOVA
01.09.2014
TGBIANCOSCUDATO
01.09.2014
VINO
Coldiretti, con il sole  <br/>vendemmia sarà buona

Coldiretti, con il sole
vendemmia sarà buona

Benché sia l'estate più piovosa dagli anni '60, quella 2014 per i vini italiani potrebbe essere una buona annata: "basta che a settembre ci sia il sole". Lo riferisce la Coldiretti, secondo la quale i 650mila ettari di vigneti italiani vanno in caso di bel tempo verso buone vendemmie. La vendemmia -rileva Coldiretti- attiva in Italia 9,5 miliardi di euro di fatturato, occupando 1,25 milioni di persone. Lo scorso anno, prodotti 49 mln di ettolitri, contro i 46,4 prodotti in Francia.
IL BILANCIO DOPO LA CAMPAGNA ACQUISTI
PLUSVALENZE E FANTASIA  <br/>ECCO IL MERCATO HELLAS

PLUSVALENZE E FANTASIA
ECCO IL MERCATO HELLAS

Il Verona ha ceduto (tanto), incassato (bene), acquistato (tanto). E' stata tra le squadre più attive, quasi protagonista assoluta del mercato sia in quello d'uscita e poi in quello d'entrata.Vediamo allora di tracciare un bilancio.La prima cosa da tenere presente: il Verona doveva cedere. Non ci sono dubbi. Era impossibile trattenere in gialloblù Iturbe, Romulo e ancora prima Jorginho. L'Hellas ha ceduto i suoi tre migliori giocatori alle prime tre del campionato, come fa notare Gardini: Juve, Roma e Napoli. Troppa grazia Sant'Antonio. Sempre Gardini spiega: "Ne facessima una ogni due anni di queste plusvalenze sarebbe il massimo". Insomma non è (sempre) domenica. In queste tre operazioni, forse, ci si aspettava più dalla cessione di Romulo. Costato una bella paccata di soldi, ceduto con una formula non immediatamente remunerativa. Il prestito oneroso, il vincolo delle presenze e la possibilità che torni svalutato alla base esiste ed è reale. Del resto il Verona era ad un bivio. Dopo la mancata convocazione al mondiale per la pubablgia, Romulo non aveva più il fascino che aveva accumulato durante il campionato. Paradossalmente proprio quell'assenza, dopo il disastroso mondiale, ne ha però rilucidato il valore. In quel momento il Verona ha ottenuto il massimo. E comunque, un passaggio alla Juventus, fa entrare il giocatore in un giro di mercato di livello superiore. Per dirla tutta: dopo la Juventus, puoi sempre trovare un Galatasaray che vuole Romulo.Iturbe ha avuto una valutazione forse un po' inferiore al suo valore ma ugualmente alta. Il prezzo lo fa il mercato e il Verona ha raccolto il massimo, una cifra vicina a quei 30 milioni che Setti e Sogliano chiedevano.A questo punto è iniziata la campagna acquisti. Il Verona aveva puntato dritto a Paulinho, la punta del Livorno, graditissima a Mandorlini. Per lui l'Hellas era pronto a investire cinque milioni più l'ingaggio. Un'operazione costosa. Molti tifosi si sono chiesti perchè poi l'Hellas non abbia più cercato di prendere un giocatore a queste cifre. La spiegazione è semplice: più dell'investimento, la società cerca di tenere basso l'ingaggio. E la proporzione tra ingaggio e costo di Paulinho era perfetto. Solo con Bonaventura si stava ripetendo la stessa condizione. E infatti il Verona era arrivato a offrire cinque milioni all'Atalanta, offerta poi superata dai sette milioni del Milan.Sogliano ha, come sempre, dato fondo alla sua fantasia e ai suoi rapporti di mercato. Ha cercato prima giocatori giovani su cui poter costruire un minimo di patrimonio. Da qui gli investimenti-scommessa per Chanturia, Ionita, Martic, Zampano. Poi ha cercato di dare gli uomini giusti a Mandorlini (Tachtsidis-Obbadi-Sorensen-Brivio-Rodriguez). Infine ha cercato il "colpo". E qui il Verona ha fatto la figura del fuoriclasse. Ha "agganciato" prima Rafa Marquez, poi Saviola. Due grandi idee di mercato che a livello del Verona equivalgono a top assoluti. Certo, sono due giocatori non di prospettiva e dall'uso limitato nel tempo. Ma due campioni del genere, come quello di Luca Toni l'anno scorso, permettono all'Hellas di salire di livello, di entrare in giri di mercato sconosciuti solo qualche anno fa, di avere una ribalta internazionale come mai era successo prima, oltre che, dal punto di vista tecnico, avere giocatori di esperienza e classe infinita.E' mancato, è vero, l'investimento su un giocatore di proprietà. Questo è un problema che potrebbe emergere tra qualche anno, non a breve. Sicuramente nella squadra di quest'anno è dura intravvedere le figure di Romulo-Iturbe-Joginho che hanno permesso quella grande plusvalenza. Ma è anche vero che un ottimo piazzamento in campionato, potrebbe portare a un maggior introito nella spartizione dei diritti televisivi. Come dire: quasi una plusvalenza...GIANLUCA VIGHINI
MERCATO CHIEVO
Bentivoglio saluta e    <br/>passa al Brescia

Bentivoglio saluta e
passa al Brescia

Anche Simone Bentivoglio ha salutato il Chievo. Il centrocampista nell'ultimo giorno di mercato si è infatti accasato al Brescia raggiungendo Alessio Sestu. Nell'ultima stagione ha giocato a corrente alterna e non rientrava nei titolari di Corini.
DOPO IL MERCATO A RADIO BELLLA E MONELLA
GARDINI: SAVIOLA?    <br/>GRANDISSIMO COLPO

GARDINI: SAVIOLA?
GRANDISSIMO COLPO

Giovanni Gardini, Direttore Generale dell'Hellas Verona, è intervenuto ai microfoni di Radio Bellla & Monella, official radio Gialloblù. Ecco le sue principali dichiarazioni:Direttore, il calciomercato dell'Hellas Verona si chiude con il colpo mondiale Saviola.Siamo soddisfatti e anche molto stanchi... abbiamo raggiunto un obiettivo importante dal punto di vista tecnico, abbiamo preso un giocatore utile alla causa facendo un ulteriore sforzo economico. Siamo contenti, anche alla luce della prestazione di ieri a Bergamo, in cui abbiamo mostrato personalità e qualità importanti su un campo difficile. Adesso è finito il calciomercato e dobbiamo pensare ad otternare i punti per la salvezza.Saviola, Toni, Marquez. Come si fa a tenere i piedi per terra?Bisogna farlo perché la Serie A italiana ha dimostrato negli anni che le sorprese sono sempre dietro l'angolo, che le difficoltà sono di domenica in domenica, di partita in partita e che soltanto con il sacrificio, la corsa e la voglia di vincere si possono ottenere certi risultati. Se non si ragiona in questo modo non si fa il bene della squadra, della società e dei tifosi, che continuano a dimostrare una vicinanza fuori dal comune.Che giudizio dà Giovanni Gardini sul mercato dell'Hellas Verona?Noi siamo molto contenti di quello che abbiamo fatto e non potrebbe essere diversamente. Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati dal punto di vista tecnico, abbiamo fatto investimenti importanti e quindi adesso si deve continuare a lavorare duro come stiamo facendo dal primo giorno di ritiro. Dopo la grande soddisfazione ora serve il responso del campo.
MERCATO
CLAMOROSO: GONZALEZ SALTA    <br/>FUORI TEMPO MASSIMO

CLAMOROSO: GONZALEZ SALTA
FUORI TEMPO MASSIMO

Sembrava fatta, ma è saltato sul filo di lana il passaggio di Gonzalez al Cagliari. Il contratto è stato depositato fuori tempo massimo. Gonzalez resterà dunque al Verona almeno sino a gennaio. Il Verona non farà ricorso per Gonzalez. La responsabilità di aver consegnato il contratto in ritardo è del Cagliari.
LA SCHEDA
BARCA, REAL E BENFICA   <br/>ECCO CHI E' SAVIOLA

BARCA, REAL E BENFICA
ECCO CHI E' SAVIOLA

E' cresciuto nel River Plate, in Argentina dove ha segnato un gol ogni due partite. Ha vinto un mondiale giovanile, campionati ovunque ha giocato o quasi. In Europa è stato compagno di squadra per due stagioni di Rafa Marquez nel Barcellona, ma ha giocato anche nel Real Madrid, nel Monaco, nel Siviglia e nel Benfica. Ultime due squadra Malaga e Olympiakos, la squadra greca da dove l'ha preso il Verona. Questo è Javier Saviola, 32 anni, attaccante (centrale o seconda punta), numero preferito il 7, nato a Buenos Aires l'11 dicembre 1981, l'ultimo colpo di mercato della coppia Setti-Sogliano. Saviola nasce nel River Plate e vince da subito: l'apertura del 1999, con Ramon Diaz allenatore, e poi il Clausura. Nel River gioca 86 partite, segna 45 gol. E' la stella dell'Argentina Under 20 che vince i Mondiali del 2001. Saviola è il capocannoniere del torneo. E' in quell'occasione che fa innamorare di sé il Barcellona che porta in Europa il talento argentino del momento per 22 milioni di dollari, quasi 50 miliardi delle vecchie lire. Un'affare che fece scalpore. Nel Barca Saviola gioca tre campionati, segna 44 gol in 105 partite. E' il Barca di Kluivert, Rivaldo, nel 2004 di Rafa Marquez, Davids e Ronaldinho. Nel 2004 vince l'oro alle Olimpiadi di Atene, Pelè lo inserisce nella lista dei Fifa 100, i cento calciatori più forti di tutti i tempi. Ma Saviola nella squadra di club è chiuso, l'arrivo in panchina dell'ex milanista Rijkard, che ha altre idee, non lo aiuta. Saviola nel 2005 accetta il trasferimento in prestito al Monaco ma torna nella Liga spagnola l'anno dopo per un altro presito, al Siviglia, la squadra con cui vince la Coppa Uefa. L'attaccante argentino mette insieme due stagioni da 29 partite e 16 gol in totale, prima di tornare al Barcellona, dove chiude il contratto con altri 5 gol in 18 partite. In quegli anni gioca il Mondiale (del 2006, quello vinto dall'Italia) perno di una “seleccion” in cui gioca 40 partite e segna 11 gol. Finita l'esperienza di Barcellona Saviola va al Real. E' la squadra di Cannavaro, Raul, c'è già il Pipita Higuain, l'olandese Van Nistelrooy, Robinho. Saviola è un'affare (arriva a parametro zero) ma per giocare deve prendere il bigliettino e mettersi in coda. In tre anni gioca poco: 18 partite, 5 gol. Una parentesi amara che paradossalmente allunga la carriera dell'attaccante che nel 2009 arriva fresco al Benfica (quotato 5 milioni di euro nonostante le panchine madrilene) e in tre anni vince il campionato portoghese e la coppa di lega segnando 24 gol in 69 partite. Negli ultimi due tornei ha giocato ancora in Spagna, nel Malaga e in Grecia, nell'Olimpiakos dove ha chiuso la scorsa stagione con 12 gol all'attivo. Ora il Verona, dove trova altri due “totem” come Rafa Marquez e Luca Toni. (s.r.)
CONCERTO
Pino Daniele, emozioni <br/>con il pubblico in Arena

Pino Daniele, emozioni
con il pubblico in Arena

"Questa sera ci sono tutti i miei amici", dice Pino Daniele dal palco dell'Arena. E di amici attorno a lui, per lo spettacolo dedicato a 'Nero a metà', l'album che trentaquattro anni fa lo faceva conoscere di fatto al grande pubblico, il musicista partenopeo ne ha convocati davvero tanti, a cominciare dai musicisti della sua band di oggi ma anche di quella di allora che si si sono alternati tra successi tra brani di quel celebre album e quelli più recenti. E così sul palco questa sera si visti anche James Senese, Gigi De Rienzo, Agostino Marangolo, Ernesto Vitolo, Rosario Jermano e Tony Cercola. Tra le note delle due band e quelle dell'Orchestra Roma Sinfonietta, la scaletta della serata, che a dicembre avrà quattro repliche in giro per l'Italia, ha preso il via sugli accordi di 'Terra mia', poco prima del primo duetto della serata pensato per la voce di Elisa che con Daniele ha cantato 'Quando'. Poi, tra una 'Pigro' e una 'Mareluna', il musicista partenopeo ricorda anche le sue prime volte in Arena con "Sara non piangere". "La prima volta che ho cantato questa canzone qui, la protagonista (la figlia, ndr) aveva due anni. Oggi ne ha diciotto". Davanti ad un pubblico che ha riempito ogni angolo del teatro, la voce di Daniele, nella prima parte con la band di oggi, si è incontrata anche con quella Fiorella Mannoia arrivata a Verona all'ultimo istante a causa del ritardo di un volo che non le ha concesso di provare il duetto, ed Emma. Con la band originale di 'Nero a metà', tra 'Sotto o sole', 'Quando chiove', 'Puozze passa' nu guaio', 'A me me piace o blues' e tutte le altre, in scena hanno invece fatto capolino anche Mario Biondi e Francesco Renga ("un bresciano a cui piace la mia musica - dice Daniele - quanto a me piace la sua") che hanno traghettato la serata al gran finale con tutti gli ospiti sul palco a cantare 'Napule e' e 'Yes I Know my Way'. Sul versante discografico, per celebrare il concerto-evento, 'Nero a metà' è stato ripubblicato oggi in versione rimasterizzata, disponibile anche in doppio vinile per un'edizione limitata.
MERCATO
IL MILAN "SCIPPA"      <br/>BONAVENTURA

IL MILAN "SCIPPA"
BONAVENTURA

Colpo di scena: Il Milan scippa al Verona e all'Inter Giacomo Bonaventura. Il talento dell'Atalanta vestirà il rossonero per 7 milioni di euro.Nel tardo pomeriggio, visto che l'Inter non riusciva a cedere Guarin al Valencia, Sogliano aveva sferrato un attacco che pareva risolutore.Invece poi c'è stato l'inserimento del Milan, che nel frattempo aveva perso clamorosamente Biabiany, già annunciato ufficialmente.
CITTADELLA
Citta, pari di carattere    <br/>a Modena finisce 1-1

Citta, pari di carattere
a Modena finisce 1-1

Buon pari conquistato dal Cittadella in casa della favorita Modena. Sgrigna illude nel primo tempo, Acosty agguanta il pari per i padroni di casa. Al 'Braglia' termina 1-1 dopo una grande sofferenza per gli uomini di Foscarini: bravi a tener duro fino all'ultimo.IL MATCH. Dopo una manciata di minuti di studio, la partita entra nel vivo. Il gol di Sgrigna, al 27', è un capolavoro: punizione dal limite, parabola arcuata e tanti saluti a Pinsoglio. La reazione del Modena non si fa attendere ma prima Gerardi, al 36', poi Beltrame pochi secondi più tardi, non trovano lo specchio della porta. I Canarini, nella ripresa provano subito ad ottenere il pareggio: al 2' Valentini dice di no a Nizzetto con una gran parata sull'esterno gialloblù. Ma è un'emozione dietro l'altra: Pinsoglio neutralizza l'incursione di Sgrigna che fallisce il 2-0. Novellino corre ai ripari e mette Granoche per Nizzetto, Beltrame si sposta sulla fascia. Proprio l'ex Padova colpisce si testa al 18', sugli sviluppi di un angolo, ma Valentini para senza problemi. Il Citta soffre a centrocampo e allora Foscarini dà respiro alla mediana con Lora al posto del buon Schenetti. Siamo al 22'. Le due squadre sono stanche e il gioco appare confuso da entrambi i lati. E' clamorosa l'occasione fallita da Minesso: non serve Gerardi libero davanti alla porta e prova una conclusione sotto porta da dimenticare. Il Citta viene subito punito da Acosty che, al 33' del secondo tempo, infila Valentini dopo una splendida azione personale. Foscarini si gioca la carta Coralli al posto di uno stremato Gerardi, ma è il Modena che spinge. Acosty ci prova ancora dalla distanza ma stavolta Valentini blocca a terra. Il portierone granata di ripete ancora sull'attaccante con un vero miracolo. I granata soffrono.
MERCATO
ADESSO E' UFFICIALE      <br/>SAVIOLA ALL'HELLAS!

ADESSO E' UFFICIALE
SAVIOLA ALL'HELLAS!

Ora è ufficiale: Saviola è un giocatore dell'Hellas Verona. Lo ha annunciato poco fa la società Saviola ha firmato un anno di contratto con il Verona. Grande colpo di mercato dell'Hellas.
MERCATO
MERCATO CHIUSO: ECCO   <br/>TUTTE LE TRATTATIVE

MERCATO CHIUSO: ECCO
TUTTE LE TRATTATIVE

23.52: il Verona non farà ricorso per Gonzalez. La responsabilità di aver consegnato il contratto in ritardo è del Cagliari.23.47: D'Amico a Sky conferma: Donadel ha rescisso col Napoli. Ora può trovare squadra. Verona è una delle candidate.23.10: CLAMOROSO. IL CONTRATTO DI GONZALEZ ARRIVA FUORI TEMPO MASSIMO. SALTA IL SUO TRASFERIMENTO AL CAGLIARI. IL DIFENSORE RESTERÀ A VERONA SINO A GENNAIO.22.40: ORA E' UFFICIALE. GONZALEZ, VA AL CAGLIARI. CONFERMATA L'ANTICIPAZIONE DI VENERDI' SCORSO DI TGGIALLOBLU.ITORE 21.41: Sogliano scatenato. Dopo Saviola, cerca anche di prendere Siligardi dal LivornoORE 21.40: BLITZ DEL MILAN CHE SI AGGIUDICA PER 7 MILIONI DI EURO JACK BONAVENTURA. IL TALENTO DELL'ATALANTA ERA NEL MIRINO DEL VERONA.ORE 21:10. Arrivano le prime conferme sull'affare Saviola. Si stanno delineando gli ultimi dettagli. Sogliano per scaramanzia, memore anche di quanto è successo con Paulinho, per ora non si sbilancia. Ma è un colpo grandissimo del Verona. Saviola ritrova al Verona un grande compagno come Rafa Marquez, con lui al Barcellona.ORE 21.07: Clamoroso. Il Milan si inserisce per Bonaventura. Galliani perso Biabiany vuole soffiarlo al Verona e soprattutto all'Inter.ORE 20.56. SAVIOLA HA FIRMATO PER l'HELLAS. GRANDE COLPO DI SOGLIANO E SETTIORE 20.49: il procuratore veronese D'Amico annuncia a Sky: stiamo lavorando per risolvere il contratto di Donadel con il Napoli. Il Verona? E' un'ipotesi.ORE 20.47: Di Marzio annuncia un'offerta del Real Madrid per Guarin. ORE 20.43: l'Inter sta riflettendo se prendere Bonaventura a prescindere dalla partenza di Guarin. Il Verona aspetta una risposta.ORE 20: incontro di Sogliano con il Cagliari. Si parla di uno scambio tra Gonzalez e Benedetti, classe '92, difensore cresciuto nel Torino.ORE 19.30: Ulteriori conferme. Il Verona sta lavorando su Bonaventura. L'affare parte da lontano. La corte del Verona al giocatore risale ad almeno due settimane fa.ORE 19.15: D'Amico all'Ata Hotel. Si parla di un ritorno di Donadel a Verona. Il centrocampista deve rescindere dal Napoli. Affare da ultim'ora. Intanto viene ingaggiato Luca Perini, portiere del '96 svincolato dal Padova. Andrà in Primavera. Cappelluzzo rifiuta il Crotone e resta al VeronaORE 19: Sogliano sta lavorando su Giacomo Bonaventura. Ormai è chiaro che Papu Gomez va all'Atalanta. E l'Inter non riesce a cedere Guarin.
ECCO IL CALENDARIO
ANTICIPI E POSTICIPI    <br/>DERBY ALLE 12.30

ANTICIPI E POSTICIPI
DERBY ALLE 12.30

Ecco il calendario degli anticipi e dei posticipi dalla 2' alla 16' giornata. Il derby del 21 dicembre tra Verona e Chievo si gioca alle 12.30.2ª GIORNATA ANDATASabato 13 settembre 2014 ore 18.00 EMPOLI – ROMA (*)Sabato 13 settembre 2014 ore 20.45 JUVENTUS – UDINESE (*)Domenica 14 settembre 2014 ore 12.30 SAMPDORIA – TORINODomenica 14 settembre 2014 ore 20.45 PARMA – MILANLunedì 15 settembre 2014 ore 20.45 HELLAS VERONA – PALERMO (#)3ª GIORNATA ANDATASabato 20 settembre 2014 ore 18.00 CESENA – EMPOLISabato 20 settembre 2014 ore 20.45 MILAN – JUVENTUSDomenica 21 settembre 2014 ore 12.30 CHIEVOVERONA – PARMADomenica 21 settembre 2014 ore 18.00 ATALANTA – FIORENTINA (§)Domenica 21 settembre 2014 ore 18.00 UDINESE – NAPOLI (§)Domenica 21 settembre 2014 ore 20.45 TORINO – HELLAS VERONA (§)Domenica 21 settembre 2014 ore 20.45 PALERMO – INTER (§)4ª GIORNATA ANDATAMartedì 23 settembre 2014 ore 20.45 EMPOLI – MILANGiovedì 25 settembre 2014 ore 20.45 LAZIO – UDINESE5ª GIORNATA ANDATASabato 27 settembre 2014 ore 18.00 ROMA – HELLAS VERONA (*)Sabato 27 settembre 2014 ore 20.45 ATALANTA – JUVENTUS (*)Domenica 28 settembre 2014 ore 12.30 SASSUOLO – NAPOLIDomenica 28 settembre 2014 ore 20.45 GENOA – SAMPDORIALunedì 29 settembre 2014 ore 19.00 UDINESE – PARMALunedì 29 settembre 2014 ore 21.00 PALERMO – LAZIO6ª GIORNATA ANDATASabato 4 ottobre 2014 ore 18.00 HELLAS VERONA – CAGLIARI (#)Sabato 4 ottobre 2014 ore 20.45 MILAN – CHIEVOVERONADomenica 5 ottobre 2014 ore 12.30 EMPOLI – PALERMODomenica 5 ottobre 2014 ore 18.00 JUVENTUS – ROMADomenica 5 ottobre 2014 ore 20.45 NAPOLI – TORINO (§)Domenica 5 ottobre 2014 ore 20.45 FIORENTINA – INTER (§)7ª GIORNATA ANDATASabato 18 ottobre 2014 ore 18.00 ROMA – CHIEVOVERONA (*)Sabato 18 ottobre 2014 ore 20.45 SASSUOLO – JUVENTUS (*)Domenica 19 ottobre 2014 ore 12.30 FIORENTINA – LAZIODomenica 19 ottobre 2014 ore 20.45 INTER – NAPOLILunedì 20 ottobre 2014 ore 20.45 GENOA – EMPOLI8ª GIORNATA ANDATASabato 25 ottobre 2014 ore 15.00 EMPOLI – CAGLIARISabato 25 ottobre 2014 ore 18.00 PARMA – SASSUOLOSabato 25 ottobre 2014 ore 20.45 SAMPDORIA – ROMADomenica 26 ottobre 2014 ore 18.00 CESENA – INTER (§)Domenica 26 ottobre 2014 ore 18.00 LAZIO – TORINO (§)Domenica 26 ottobre 2014 ore 18.00 NAPOLI – HELLAS VERONA (§)Domenica 26 ottobre 2014 ore 20.45 MILAN – FIORENTINA (§)9ª GIORNATA ANDATAMartedì 28 ottobre 2014 ore 20.45 SASSUOLO – EMPOLIGiovedì 30 ottobre 2014 ore 20.45 HELLAS VERONA – LAZIO10ª GIORNATA ANDATASabato 1 novembre 2014 ore 15.00 NAPOLI – ROMA (*)Sabato 1 novembre 2014 ore 18.00 EMPOLI – JUVENTUS (*)Sabato 1 novembre 2014 ore 20.45 PARMA – INTERDomenica 2 novembre 2014 ore 20.45 MILAN – PALERMOLunedì 3 novembre 2014 ore 19.00 CESENA – HELLAS VERONALunedì 3 novembre 2014 ore 21.00 LAZIO – CAGLIARI11ª GIORNATA ANDATASabato 8 novembre 2014 ore 18.00 SASSUOLO – ATALANTASabato 8 novembre 2014 ore 20.45 SAMPDORIA – MILANDomenica 9 novembre 2014 ore 12.30 CAGLIARI – GENOADomenica 9 novembre 2014 ore 18.00 FIORENTINA – NAPOLI (§)Domenica 9 novembre 2014 ore 20.45 INTER – HELLAS VERONA (§)Domenica 9 novembre 2014 ore 20.45 ROMA – TORINO (§)12ª GIORNATA ANDATASabato 22 novembre 2014 ore 18.00 ATALANTA – ROMA (*)Sabato 22 novembre 2014 ore 20.45 LAZIO – JUVENTUS (*)Domenica 23 novembre 2014 ore 12.30 TORINO – SASSUOLODomenica 23 novembre 2014 ore 20.45 MILAN – INTERLunedì 24 novembre 2014 ore 20.45 GENOA – PALERMO13ª GIORNATA ANDATASabato 29 novembre 2014 ore 18.00 SASSUOLO – HELLAS VERONASabato 29 novembre 2014 ore 20.45 CHIEVOVERONA – LAZIODomenica 30 novembre 2014 ore 18.00 JUVENTUS – TORINO (§)Domenica 30 novembre 2014 ore 20.45 ROMA – INTER (§)Lunedì 1 dicembre 2014 ore 19.00 CAGLIARI – FIORENTINA (§)Lunedì 1 dicembre 2014 ore 21.00 SAMPDORIA – NAPOLI (§)14ª GIORNATA ANDATAVenerdì 5 dicembre 2014 ore 20.45 FIORENTINA – JUVENTUS (*)Sabato 6 dicembre 2014 ore 18.00 ROMA – SASSUOLO (*)Sabato 6 dicembre 2014 ore 20.45 TORINO – PALERMODomenica 7 dicembre 2014 ore 12.30 NAPOLI – EMPOLIDomenica 7 dicembre 2014 ore 20.45 INTER – UDINESELunedì 8 dicembre 2014 ore 19.00 CAGLIARI – CHIEVOVERONALunedì 8 dicembre 2014 ore 21.00 HELLAS VERONA – SAMPDORIA15ª GIORNATA ANDATASabato 13 dicembre 2014 ore 18.00 PALERMO – SASSUOLOSabato 13 dicembre 2014 ore 20.45 LAZIO – ATALANTADomenica 14 dicembre 2014 ore 12.30 JUVENTUS – SAMPDORIADomenica 14 dicembre 2014 ore 18.00 CESENA – FIORENTINA (§)Domenica 14 dicembre 2014 ore 20.45 MILAN – NAPOLI (§)Lunedì 15 dicembre 2014 ore 19.00 EMPOLI – TORINO (§)Lunedì 15 dicembre 2014 ore 21.00 CHIEVOVERONA – INTER (§)16ª GIORNATA ANDATAGiovedì 18 dicembre 2014 (**) ore 19.00 CAGLIARI – JUVENTUSGiovedì 18 dicembre 2014 (**) ore 21.00 NAPOLI – PARMASabato 20 dicembre 2014 ore 18.00 SASSUOLO – CESENASabato 20 dicembre 2014 ore 20.45 ROMA – MILANDomenica 21 dicembre 2014 ore 12.30 HELLAS VERONA – CHIEVOVERONADomenica 21 dicembre 2014 ore 20.45 INTER – LAZIOLegenda: (*) anticipo disposto per impegni in UEFA Champions League (§)posticipo disposto per impegni in UEFA Europa League (#)anticipo/posticipo disposto per evitare sovrapposizioni con altro evento cittadino previsto nel weekend(**) venerdì in caso di disputa della Supercoppa TIM in ItaliaCOPPA ITALIA — Definito anche il calendario degli incontri valevoli per il 4° turno eliminatorio di Coppa Italia, i cui orari saranno comunicati successivamente:Martedì 2 dicembre 2014 HELLAS VERONA - PERUGIAMartedì 2 dicembre 2014 LAZIO - VARESEMartedì 2 dicembre 2014 SASSUOLO - PESCARAMercoledì 3 dicembre 2014 ATALANTA - AVELLINO Mercoledì 3 dicembre 2014 EMPOLI - GENOAMercoledì 3 dicembre 2014 UDINESE - CESENAGiovedì 4 dicembre 2014 SAMPDORIA -BRESCIAGiovedì 4 dicembre 2014 CAGLIARI - MODENA
MERCATO ULTIMI MOVIMENTI
PAPU GOMEZ ALL'ATALANTA    <br/>BONAVENTURA IN POLE

PAPU GOMEZ ALL'ATALANTA
BONAVENTURA IN POLE

Papu Gomez all'Atalanta, l'Inter non cede Guarin al Valencia ed allora il Verona si ritrova in pole-position per Giacomo Bonaventura. Potrebbe essere questo uno dei colpi finali dell'Hellas. Un colpo preparato nei giorni scorsi, sotto traccia e che ora potrebbe clamorosamente concretizzarsi.Sono ore frenetiche all'Ata Hotel, Sogliano sta lavorando per assicurare all'Hellas un grande giocatore italiano.
SANITA'
Ricetta rossa addio, <br/>tutto è informatizzato

Ricetta rossa addio,
tutto è informatizzato

Rivoluzione in Veneto per oltre 5000 tra medici, farmacisti e pediatri. Da ieri, le circa 40 milioni di prescrizioni di farmaci annualmente emesse non sono più su carta rossa. E' entrata infatti in vigore la ricetta dematerializzata, con risparmi previsti per circa 3.500.000 euro. Poco cambia per l'utente, che arriverà in farmacia con il 'promemoria', un foglio bianco con il medicinale prescritto. Moltissimo per i sistemi informatici, visto che il medico di medicina generale inserirà i dati del farmaco nel sistema informatizzato, dove verranno verificati dal farmacista. "In Veneto era già partita la sperimentazione - ricorda Claudio Saccavini, direttore tecnico di Arsenal.it, il consorzio per la digitalizazione del sistema sanitario regionale - e da maggio i medici inserivano nel sistema le ricette elettroniche, ma quella rossa era mantenuta, per sicurezza. Da oggi è sostituita dal promemoria. Quando il processo di informatizzazione della sanità sarà completato, sparirà anche questo, sostituito dal Fascicolo sanitario elettronico del paziente".
SOCCORSO
Due turisti stranieri   <br/>rischiano sul Baldo

Due turisti stranieri
rischiano sul Baldo

Scendendo dal Rifugio Telegrafo sul monte Baldo, due escursionisti, un tedesco di 33 anni e una francese di 32, hanno perso l'orientamento, lasciando il sentiero e finendo bloccati su una guglia rocciosa sopra la frazione di Cassone. Contattata la centrale del 118, ai due turisti è stato chiesto di rimanere fermi dove si trovavano, mentre, intuito il luogo, decollava l'elicottero di Verona emergenza. Una volta individuata, la coppia è stata recuperata dal tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio, utilizzando un verricello, per essere poi trasportata a valle.
MALAVITA
Scippi alle anziane,    <br/>arrestato 19enne

Scippi alle anziane,
arrestato 19enne

Un 19enne veronese, Alberto Signorato, è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Bardolino con l'accusa di essere il responsabile di numerosi furti ai danni di donne anziane. I militari, in seguito alle denunce di scippi subiti da anziane signore all'uscita del supermercato da parte di un ragazzo in scooter, hanno attivato una serie di pattugliamenti. L'esame delle immagini degli impianti di videosorveglianza ha poi permesso di individuare il sospettato: un giovane che è stato bloccato dopo un inseguimento per le strade del paese, terminado con un tentativo di fuga a piedi nei campi. Il 19enne ha collaborato con i carabinieri ammettendo le accuse e facendo recuperare parte della refurtiva, frutto di numerosi scippi compiuti nel giro di soli 5 giorni tra garda, Cavaion Veronese e Sant'Ambrogio di Valpolicella. Per l'indagato il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere.
MERCATO
Sestu ceduto in   <br/>prestito al Brescia

Sestu ceduto in
prestito al Brescia

Al Chievo non avrebbe trovato spazio e dunque Alessio Sestu si è accasato al Brescia in serie B. Era rientrato quest'estate dopo una breve e poco felice esperienza a Genova con la Sampdoria. E' stato ceduto in prestito con diritto di riscatto. In questa operazione, il Chievo ha prelevato, sempre dal Brescia a titolo definitivo, il centrocampista Mario Gargiulo del 1997.
MERCATO
Guana, risolto il    <br/>contratto col Chievo

Guana, risolto il
contratto col Chievo

"L’A.C. ChievoVerona comunica la risoluzione consensuale del contratto economico che legava il calciatore Roberto Guana alla società gialloblù fino al 30/06/2015". Con queste poche righe la società chiude dunque il rapporto con l'ex centrocampista dopo la lite con Puggioni di dieci giorni fa.
RAGGIRO
Truffa dello specchietto  <br/>Arrestati due balordi

Truffa dello specchietto
Arrestati due balordi

Due pluripregiudicati italiani sono stati arrestati in flagranza dai Carabinieri di Peschiera con l'accusa di truffa aggravata ai danni di un anziano.Si tratta di Giuseppe Fiasché, 39 anni, di Cosenza, e Francesco Di Giovanni, 22enne napoletano, entrambi residenti a Noto (Siracusa), bloccati dai militari mentre stavano cercando di spillare soldi ad un anziano automoblista dopo avergli fatto credere di avere rotto lo specchietto della loro macchina.I due truffatori chiedevano 250 euro a titolo di risarcimento del danno e la vittima del raggiro, pur convinto di non avere nessuna responsabilità, ha concordato una somma di 70 euro.L'arrivo dei carabinieri ha sventato l'imbroglio. Il giudice del tribunale di Verona ha convalidato l'arresto, rinviando il processo a febbraio e disponendo per gli imputato l'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria nel paese di residenza.
VERONAFIERE
Mantovani nominato vice <br/>all'European Chapter UFI

Mantovani nominato vice
all'European Chapter UFI

Un altro prestigioso riconoscimento per l’attività nazionale e internazionale di Veronafiere. Il direttore generale Giovanni Mantovani è stato eletto , per il triennio 2014-2017, Primo Vicepresidente del Chapter Europeo di UFI – the Global Association of the Exhibition Industry.Mantovani sovraintenderà, insieme al Chairman Gerald Bose, CEO di Koelnmesse, le attività dei 314 associati UFI europei sia in termini di sviluppo strategico che di nuove iniziative e ricerche.La nomina è stata ufficializzata nel corso del Seminario annuale Europeo UFI, tenutosi a San Pietroburgo.Il mandato triennale di Mantovani avrà inizio a fine ottobre, dopo l’Assemblea GeneraleUFI prevista nel corso del Congresso di Bogotá (29 ottobre-1 novembre 2014).UFI-the Global Association of the Exhibition Industry è l'associazione che raggruppa i principali organizzatori ed enti fieristici e le associazioni nazionali ed internazionali del settore. Ad oggi UFI conta 630 membri provenienti da 83 paesi che rappresentano 4.500 manifestazioni, 150 milioni di visitatori, 700.000 espositori e 40 milioni di superfice netta espositiva.«Ringrazio tutti i soci della fiducia accordatami che rappresenta per me motivo di orgoglio anche perché espressione dell’apprezzamento per il lavoro svolto sia a Veronafiere, come direttore generale, sia nell’ambito dell’intero comparto a livello internazionale. Questo nuovo incarico rappresenta per me una grande responsabilità nonché un ulteriore stimolo a potenziare sempre di più l’impegno per la valorizzazione del sistema fieristico mondiale. Insieme ai colleghi, lavoreremo per sostenere gli associati nello sviluppo di una sempre maggiore collaborazione tra gli enti di tutto il mondo con l’obiettivo di favorire lo scambio di idee e la condivisione di strategie per un sempre più concreto ed armonico sostegno alle imprese ” - afferma Giovanni Mantovani. UFI, fondata nel 1925, è oggi l’associazione mondiale che raggruppa i principali organizzatori fieristici, centri espositivi e congressuali, associazioni di settore e partner industriali.Tutti i membri UFI - 630 da 83 Paesi a rappresentare 4.500 manifestazioni, 150 milioni di visitatori, 700.000 espositori e 40 milioni di superfice netta espositiva - sono riconosciuti a livello internazionale per il loro alto standard qualitativo.L’associazione è divisa in Chapter continentali. Quello europeo si riferisce alla grande Europa, non solo agli Stati UE: ha 314 membri che rappresentano il 49% degli associati.UFI rappresenta un’opportunità di dialogo e confronto tra i professionisti del settore fieristico internazionale e svolge un ruolo importante nella promozione delle manifestazioni come strumento di marketing molto efficace.Con sede a Parigi e uffici regionali a Hong Kong e in Kuwait, la missione di UFI è rappresentare e servire il settore fieristico internazionale.UFI nasce infatti con l’obiettivo di far conoscere le potenzialità del sistema fieristico come motore trainante dell’economia europea e mondiale, di promuovere il valore unico delle fiere ed educare i professionisti del settore fieristico.
SOLIDARIETA'
Toni, piccolo infortunio    <br/>Salta partita della pace

Toni, piccolo infortunio
Salta partita della pace

Luca Toni non prenderà parte alla "Partita della Pace" in programma questa sera allo stadio Olimpico a causa di un piccolo infortunio. Tra i big ci saranno Maradona, Messi, Zidane, Baggio, Zanetti, Buffon e Shevchenko. Il ricavato della serata a cui parteciperà anche Papa Francesco, sarà devoluto a due enti impegnati nell'aiuto dei poveri.
L'Opinione
ON AIR
01.09.2014
TgVeneto
ON AIR
02.09.2014
Rosso & Nero
ON AIR
01.09.2014
Prima Serata
ON AIR
18.06.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
28.07.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
02.09.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

Palinsesto