• TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Telenuovo

TGVERONA
29.08.2014
TGGIALLOBLÙ
30.08.2014
TGPADOVA
29.08.2014
TGBIANCOSCUDATO
29.08.2014
AUTOSTRADE
Sabato da bollino rosso,    <br/>traffico intenso

Sabato da bollino rosso,
traffico intenso

In questo ultimo fine settimana di agosto da bollino rosso, Viabilità Italia, il "Centro di coordinamento nazionale per fronteggiare le situazioni di crisi in materia di viabilità" segnala circolazione stradale regolare, con traffico in progressiva intensificazione. Di seguito si segnalano le situazioni più rilevanti registrate lungo la rete autostradale: •sulla A/4 Venezia-Trieste, code tra Villesse e Bivio A/23 e rallentamenti con code a tratti tra Bivio A/23 e San Giorgio di Nogaro, in direzione ovest, per traffico intenso; inoltre si registrano code in ingresso alla Barriera di Trieste Lisert, in direzione ovest;•sulla A/22 Brennero-Modena, code tra il Confine di Stato e Vipiteno, tra Carpi e innesto A/1, e rallentamenti tra Chiusa e Rovereto Nord, in direzione sud, per traffico intenso;•sulla A/14 Bologna-Taranto, code a tratti, tra Bologna Borgo Panigale e Bivio A/14-Diramazione per Ravenna e tra Bologna Casalecchio e innesto A/14, in direzione sud, per traffico intenso; •sulla A/23 Palmanova-Tarvisio, code tra Udine Sud-Tangenziale e Allacciamento A/4 Torino-Trieste, in direzione sud, per traffico intenso; •sulla A/1 Milano-Napoli, code tra Barberino del Mugello e Roncobilaccio, in direzione nord, per un incidente in via di risoluzione; inoltre code alla barriera di Milano Sud in ingresso alla città; •sulla A/26 Genova Voltri-Gravellona Toce, code tra Ovada e il Bivio con la A/10, in direzione sud, per un incidente ormai in via di risoluzione. Il tempo, secondo quanto riferisce Viabilità Italia sarà stabile fino al pomeriggio di domenica, quando un peggioramento interesserà le regioni settentrionali, con possibilità di brevi rovesci temporaleschi lungo la dorsale appenninica, su tutte le zone alpine e prealpine, con occasionali sconfinamenti sulla Pianura Padana. Anche nella mattina di domenica 31 agosto 2014 il tempo sarà generalmente soleggiato. Dal pomeriggio si avrà un peggioramento delle condizioni meteorologiche al settentrione, specie nei settori di nord-est. Il rientro dalle vacanze interesserà anche le stazioni ferroviarie, saranno circa 800mila i viaggiatori che si muoveranno con le Frecce e gli altri treni nazionali durante quest'ultimo weekend di agosto. Il maggior flusso di passeggeri è previsto nelle stazioni di Roma e Milano, dove sono attesi, rispettivamente, 170mila e 220mila viaggiatori.
MERCATO
ECCO "EL CONEJO"  <br/>PRIMO ALLENAMENTO

ECCO "EL CONEJO"
PRIMO ALLENAMENTO

Ora c'è anche lui. Nico Lopez, el conejo, ha sostenuto il primo allenamento a Peschiera del Garda assieme alla squadra gialloblù. Ora si attende di sapere se Mandorlini lo convocherà per la gara contro l'Atalanta.Lopez ha sostenuto le visite mediche ed è stato tesserato. E' dunque pronto a scendere in campo o andare in panchina a Bergamo. Un possibile "asso" in più nella manica del Verona.
LAVORO
Giunta Verona assume    <br/>38 educatori per nidi

Giunta Verona assume
38 educatori per nidi

La Giunta comunale nell’ultima seduta ha deciso l’assunzione a tempo determinato di 15 educatori di asilo nido e di 23 insegnanti di scuola dell’infanzia. “Si tratta di garantire i servizi educativi e materno/infantili per l’anno scolastico 2014/2015 –spiega l’assessore all’Istruzione Alberto Benetti- mediante l’incremento delle assunzioni di personale a tempo determinato, in attesa che giunga a termine la selezione pubblica, già indetta, per l’assunzione di 8 educatori di asilo nido a tempo parziale di 18 ore settimanali e, per quel che riguarda le scuole dell’infanzia, in attesa del concorso di prossima pubblicazione per l’assunzione di 13 nuovi insegnanti”.
MATRIMONI
A Palazzo Barbieri   <br/>festeggiate nozze d'oro

A Palazzo Barbieri
festeggiate nozze d'oro

Questa mattina, nel corso della tradizionale cerimonia che si svolge in sala degli Arazzi, il sindaco di Verona Flavio Tosi ha premiato 150 coppie di coniugi che hanno festeggiato il 50° anniversario di matrimonio nei mesi di aprile e maggio. Questo l’elenco dei coniugi: Franco Rossi-Franca Zenaro; Tarcisio Zivelonghi-Alessandra Righetti; Francesco Zampieri-Fernanda Salvoro; Gianni Marcon-Rosalba Zandonella Garofolo; Vittorio Scalese-Concetta Donadio; Silvano Maoli-Luigina Sandri; Giorgio Piva-Cesarina Baetta; Graziano Monti-Licia Papi; Valeriano Benedetto Meche-Diana Santangelo; Radames Zamboni-Silvana Braga; Luigi Franco Agnoli-Bruna Ambra; Rolando Caceffo-Anna Businaro; Roberto Martino-Leonilla Begali; Silvio Farinazzo-Elsa Martini; Alberto Ferrari-Delia Udali; Lorenzo Formenti-Anna-Maria Peroni; Italo Baielli-Adriana Censi; Gioacchino Balsamo-Maria Anna D'anna; Lino Lovo-Angelina Zantedeschi; Giuseppe Guglielmi-Vittorina Ambrosi; Roberto Finetto-Franca Varani; Romano Luigi Zampini-Luciana Zingarlini; Renato Rotta-Viviana Dal Corso; Paolo Policante-Vittoria Ferrari; Orlandino Taviani-Clara Lavarini; Attilio Rosina-Anna-Maria Zancolli; Domenico Zivelonghi-Enrichetta Campagnari; Valerio Veneri-Lucia Bovo; Alberto Albazzi-Teresina Bonazzi; Dino Perinelli-Mariella Castellani; Orlando Natali-Adriana Pellizzato; Luciano Anesi-Franca Tomizioli; Fortunato Alda'-Maria Belloni; Giulio Vanni-Marcella Marmodoro; Arrigo Brentegani-Anna Maria Pizzolato; Livio Marchi-Angela Montaguti; Giancarlo Signorini-Bruna Scandola; Renzo Piccoli-Pia Tesa; Francesco Ciccarello-Maria Scibetta; Franco Franceschetti-Laura Castello; Sante Bertolazzi-Adriana Battistoni; Franco Bortolasi-Maria Grazia Pigozzi; Luigi Melchiori-Anna Pia Splendori; Remigio Bertucco-Elda Bellorio; Renzo Martini-Bruna Dusi; Armando Ambrosi-Dolores Moratelli; Edoardo Salbego-Maria Guglielmi; Giuseppe Rossini-Carla Guantieri; Luigi Giaretta-Angela Cacciatori; Renzo Saccomani-Carmela Beverari; Salvatorico Palmas-Luisa Marino; Luigi Zampieri-Luciana Berzacola; Abdyl Varvarica-Aferdita Varvarica; Luigi Soriato-Graziella Marchesini; Leonardo Del Vecchio-Giuseppina Galasso;Ernesto Soncin-Maria Rigo; Luigi Disaro'-Maggiorina De Gaspari; Arturo Recchia-Rosanna Aldegheri; Silvano Bassi-Anna Maria Formigoni; Luciano Patuzzo-Fernanda Rossignoli; Raffaello Buttorini-Graziella Cacciatori; Sergio Oliosi-Giovanna Bellorio; Armando Petronio-Maria Masullo; Renato Xumerle-Maria Biondani; Enzo Balestra-Luciana Bonizzato; Silvio Bazzoni-Ida Fiorentini; Alberto Meritano-Graziella Camielli; Agostino Segala-Lucia Pennisi; Guerrino Venturi-Adriana Voltolini; Gaetano Turri-Luigina Masotto; Pierantonio Caliari-Maria Teresa Pasini; Umberto Corradi-Paolina Moratelli; Mario Pasti-Milla Mantovani; Walter Fusari-Rosalia De Giovanni; Antonio Mazzi-Maria Cazzola; Giovanni Veronese-Nazarena Zorzella; Luciano Zangrandi-Bruna Colognato; Giancarlo Montresor-Dina Campara; Sergio Paolini-Anna Ketmaier; Alberto Donati-Loredana Farnea; Luciano Nicolis-Roberta Trentini; Bruno Gobbi-Teresa Tezza; Adriano Vantini-Carla Misturini; Attilio Gottardi-Mirella Carli; Giovanni Sante Righetti-Giancarla Padovani; Renzo Bertoli-Maria Teresa Ferraro; Franco Annechini-Ivana Fitta'; Livio Scamperle-Rita Antonia Bonato; Luciano Boner-Maria Sartori; Antonio Giuseppe Fiocco-Rosetta Modesti; Erminio Grigoli-Luciana Filippi; Igino Campara-Livia Comerlati; Vincenzo Stornello-Maria Maddalena Boreani; Angelo Bellamoli-Lina Lavarini; Giancarlo Dal Negro-Lina Santini; Franco Legnami-Rossana Fiore; Gianfranco Bonfante-Rolandina Pasqualetto; Renato Zanoni-Rita Maria Valbusa; Gian Maria Candiani-Nella Toffali; Gaetano Bussola-Maria Cugildi; Alberto Bazza-Mirella Zanetti; Fausto Siddi-Agostina Tusacciu; Gaetano Reali-Elena Regolini; Mario Fante-Ottavia Zanoni; Angelo Mario Bertolaso-Angela Scatolin; Antonio Belluzzo-Rina Baraldi; Aldo Biasi-Maria Giovanna Tramonte; Umberto Bernardocchi-Laura Girardi; Alberto Pavanati-Renata Rinaldi; Giuseppe Martini-Maria Antonietta Bragastini; Antonio Zerpelloni-Maria Recchia; Giuseppe Righetti-Annalisa Perusi; Gino Vittorio Cortese-Mirella Pasetto; Giuseppe Carli-Anna-Maria Bruni; Bruno Scartozzoni-Anna Maria Veronese; Enzo Giorietto-Loredana Allegri; Raffaello Tosi-Iole Borchia; Mario Tessari-Rita Mazzi; Pierluigi Schena-Anna Peretti; Ferdinando Lorenzini-Graziella Corsi; Giuseppe Contro-Maria Marchiotto; Franco Peretti-Silvia Teresa Tommasi; Romeo Tosi-Palmira Zamboni; Bruno Magnabosco-Domenica Zerbato; Raffaello Dal Bon-Franca Rossetti; Giuseppe Pampalone-Luciana Veronese; Mario Brunelli-Fernanda Marani; Giuseppe Armani-Paola Barbiero; Enzo Talamioli-Graziella Caloi; Cosimo Pugliese-Anna Baldini; Aldo Cuomo-Angelina Caronna; Luigi Spada-Anna Maria Andreoli; Luigi Bonfante-Ornella Fascinelli; Antonio Cafazzo-Rosita Chiara Mitrione; Gianfranco Toffaletti-Adriana Tomasi; Luciano Petito-Maria Luisa Veneri; Avelino Perusi-Maria Gecherle; Silvio Zambaldo-Clara Albrigi; Antonino Zambon-Sonia Fraccaroli; Alessandro Castellani-Maurizia Romanelli; Silvano Zampieri-Luciana Leso; Giuseppe Tosoni-Gabriella Giaracuni; Remigio Marzolo-Mariella Rigobello; Rino Colato-Robertina Zanolo; Alberto Viviani-Edda Govigli; Damiano Milan-Rosa-Maria Carmassi; Gianfranco Vesentini-Annabella Naletto; Enzo Venturi-Vittoria Volpato; Antonio Tonini-Rosanna Rita Contri; Luigino Mattiolo-Rosetta Livellini; Natale Olivieri-Adriana Belloni; Luigi Zavater-Maria Lodovica Venturini; Gian Carlo Chemello-Maria Vomiero; Paolo Filippo Verdari-Maria Teresa Brunelli; Riccardo Riolfi-Bruna Garavello; Corrado Moschini-Jole Masiero; Amedeo Malavasi-Edda Baschera; Paolo Biasi-Vilma Brigatti; Bruno Bianchini-Renata Righetti; Benito Magalini-Giuseppina Benetton.
LA FORMAZIONE ANTI-ATALANTA
LAZAROS O OBBADI?   <br/>UN POSTO PER DUE

LAZAROS O OBBADI?
UN POSTO PER DUE

C'erano pochi dubbi: Mandorlini continua col suo 4-3-3. Il tecnico lo annuncia anche stamattina alla Gazzetta dello Sport.Solito modulo, dunque. Qualche dubbio in più sugli interpreti. Soprattutto a centrocampo. Rispetto alla Coppa Italia torna Tachtsidis che era squalificato. E il greco sembra un punto fermo. Scontato il suo utilizzo (Mandorlini aveva dichiarato prima della Cremonese che se Taxi fosse stato a disposizione avrebbe sicuramente giocato...).A questo punto bisogna scegliere uno tra Obbadi e Lazaros. Il franco-marocchino ha fatto molto bene al debutto al Bentegodi, pur in un ruolo diverso, mentre Lazaros ha convinto (molto) di più come esterno alto. Ma davanti il mister dovrebbe partire con Jankovic e Gomez (Juanito) che hanno fatto tutto il precampionato dimostrando di essere tra i più in forma.In difesa invece dovrebbero giocare Moras e Marquez con Martic (dura che Sorensen possa essere in campo con un paio d'allenamenti alle spalle) a destra e Agostini a sinistra. QUESTA LE PROBABILI FORMAZIONIATALANTA (4-4-1-1) 47 Consigli; 22 Zappacosta, 29 Benaloune, 20 Biava, 93 Dramè; 18 Estigarribia, 21 Cigarini, 17 Carmona, 10 Bonaventura; 11 Moralez; 19 Denis. A disposizione: 57 Sportiello, 6 Bellini, 2 Stendardo, 33 Cherubini, 3 Del Grosso, 77 Raimondi, 7 D'Alessandro, 8 Migliaccio, 95 Grassi, 25 Spinazzola, 99 Boyake, 9 Bianchi. All. Colantuono.HELLAS VERONA 4-3-3 1 Rafael; 71 Martic, 18 Moras, 4 Marquez, 33 Agostini; 8 Obbadi, 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson; 21 Gomez, 9 Toni, 11 Jankovic. A disposizione: 95 Gollini, 69 Salvetti, 25 Marques, 2 Rodriguez, 23 Gonzalez, 16 Luna, 23 Ionita, 20 Lazaros, 27 Valoti, 99 Nenè. All. MandorliniArbitro:RizzoliAssistenti: Schenone e NicolettiQuarto uomo: GalloniAssistenti di porta: Gervasoni e Saia
TWEET DI EVANGELOS
MORAS, LAZAROS E MARQUEZ    <br/>A CENA: IL GRUPPO CRESCE

MORAS, LAZAROS E MARQUEZ
A CENA: IL GRUPPO CRESCE

Moras, Marquez e Lazaros a cena assieme. La foto è stata twittata da Evangelos Moras sul suo profilo. Il gruppo del Verona cresce e cresce bene. El Capitan si sta integrando, Lazaros sembra in gialloblù da una vita, Moras è sempre più leader. La vicenda del fratello e la solidarietà della squadra, ha unito ancora di più Moras al resto del gruppo. Buone sensazioni in vista di un debutto molto difficile.
ATALANTA-VERONA DOMENICA ALLE 18
Quasi in 1600 a Bergamo     <br/>Febbre a 90' per esordio

Quasi in 1600 a Bergamo
Febbre a 90' per esordio

Sono 1580 (la prevendita chiude oggi) i veronesi che seguiranno l'Hellas a Bergamo nella prima gara di campionato.E' già febbre altissima per il debutto della squadra di Mandorlini. Come sempre una marea gialloblù sosterrà la formazione veronese, pronta a giocarsi il suo secondo campionato in serie A, dopo il ritorno della scorsa stagione.
EX GIALLOBLU
C'è Massimo Oddo sulla   <br/>strada della Primavera

C'è Massimo Oddo sulla
strada della Primavera

Massimo Oddo sulla strada dell'Hellas Primavera. L'ex difensore è infatti alla guida dei giovani del Pescara che domenica mattina sfideranno i gialloblù alle 11 per la prima di campionato. Un incrocio molto particolare per Oddo che vestì la maglia del Verona tra il 2000 e il 2002, alla prima esperienza sulla panchina di una Primavera.
MERCATO VERONA
Gonzalez in uscita   <br/>Andrà a Cagliari

Gonzalez in uscita
Andrà a Cagliari

Con l'arrivo di Sorensen, Sogliano è pronto a piazzare un'operazione in uscita. In difesa c'è abbondanza di centrali, per questo Alejandro Gonzalez è pronto a salutare Verona per accasarsi al Cagliari.
MERCATO
BYE BYE EVANGELISTA     <br/>HA FIRMATO PER L'UDINESE

BYE BYE EVANGELISTA
HA FIRMATO PER L'UDINESE

L'Udinese brucia il Verona per Lucas Evangelista. Il giocatore ha firmato per i friulani che hanno messo sul piatto quattro milioni di euro, offerta che il Verona non ha voluto pareggiare. Come riporta gianlucadimarzio.com Lucas sta volando in Italia.
DROGA
Corrieri in A4 <br/>fermati dalla Stradale

Corrieri in A4
fermati dalla Stradale

Nella prima serata di ieri l’intervento della Polizia Stradale di Verona Sud ha condotto all’arresto di un “corriere” della droga in trasferta.Intorno alle 21.00 una pattuglia della Stradale, dopo averla notata in transito sull’A4 e averle intimato l’alt presso l’aerea di parcheggio San Lorenzo Est, ha fermato una Audi A3 sospetta. Procedendo al controllo del mezzo, occupato da due giovani italiani, gli agenti hanno trovato, occultati sotto il sedile del passeggero, un involucro rettangolare avvolto con cellophane, contenente sostanza resinosa di colore marrone ed una seconda busta trasparente contenente una esigua quantità di sostanza resinosa anch’essa di colore marrone. Le analisi di laboratorio hanno poi confermato trattarsi di oltre 100 grammi di hashish.Interrogato a riguardo, il passeggero ha ammesso di essere il proprietario della droga nascosta e di averla acquistata a Verona da un nordafricano. Trovato anche in possesso di oltre 2000 euro in contanti, dei quali non ha saputo giustificare la provenienza, l’uomo, M.F., 26enne originario della provincia di Belluno, è stato tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente a scopo di spaccio.Processato questa mattina per direttissima, una volta convalidato l’arresto, si è visto applicare la misura dell’obbligo di dimora nell’attesa del rinvio del processo, stante la richiesta dei termini a difesa.
LESSINIA
Premio speciale per il    <br/>Film Festival Lessinia

Premio speciale per il
Film Festival Lessinia

La Laguna chiama l'altopiano dei Monti Lessini. Al 'Film Festival' della Lessinia è stato assegnato, nell'ambito delle iniziative riconosciute dalla Mostra del Cinema del Lido, un premio speciale "per i suoi vent'anni di attività artistica viva e feconda per le nostre Terre" su segnalazione di "Log to green, sustainability vision", e nell'ambito delle attività del "Green Drop Award", premio collaterale dedicato all'ambiente e alla cooperazione fra i popoli istituito da Green Cross Italia. Il Film Festival della Lessinia, con la direzione artistica di Alessandro Anderloni, è tra più longevi del Veneto e festeggia quest'anno l'anniversario dei vent'anni. Un traguardo importanteper la rassegna cinematografica internazionale dedicata alle montagne e alle terre lontane di ogni angolo del mondo che si sta svolgendo al Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova (Verona). Fino al 31 agosto nove giorni di proiezioni, presentazioni culturali, incontri con i registi, mostre fotografiche, una programmazione di film per bambini e ragazzi. Una edizione da record quella del 2014, con 83 opere cinematografiche in programma delle quali 25 anteprime italiane.
POLIZIA MUNICIPALE
Chievo-Juve, viabilità    <br/>da bollino rosso

Chievo-Juve, viabilità
da bollino rosso

Le squadre in campo, agenti e ufficiali della Polizia Municipale in strada. 40. Per Chievo-Juve la partita che inaugura il campionato di serie A. Da gestire viabilità e traffico, ma non solo. In partite così di cartello non preoccupa solo il grande afflusso di tifosi ospiti ma anche i fenomeni irregolari legati al commercio abusivo di merchandising o di alimentari vari. La task force della Municipale entrerà in azione dalla mattina, particolare attenzione sarà riservata alle tangenziali, dove non si può lasciare la macchina, nemmeno in prossimità delle uscite, e a veicolare il grosso dei tifosi nei parcheggi a disposizione: i tre dello stadio, piazzale guardini, dove verranno indirizzati gli autobus dei calcio club, porta palio e stazione.
VERSO IL DEBUTTO
Primavera, ci sono      <br/>Cappelluzzo e Fares

Primavera, ci sono
Cappelluzzo e Fares

Mancano poche ore al debutto della Primavera del Verona che giocherà domenica mattina sul campo del Pescara alle 11. Massimo Pavanel potrà contare anche sull'apporto dei due attaccanti Fares e Cappelluzzo che durante tutta l'estate si sono allenati con la prima squadra di Mandorlini. Con ogni probabilità il modulo iniziale sarà il 4-2-3-1: Ferrari in porta, Perin a destra e Tentardini a sinistra con Boni e Rossi centrali in difesa. A centrocampo Salifu e Checchin: sulla trequarti Miketic, Speri e Fares con Cappelluzzo punto di riferimento centrale.
L'INTERVENTO DEL CAMPIONE
APPELLO DI TONI: TORNARE     <br/>A PUNTARE SU ITALIANI

APPELLO DI TONI: TORNARE
A PUNTARE SU ITALIANI

L'appello merita un circoletto rosso. Luca Toni, campione del mondo ha spiegato perfettamente cosa non va nel calcio italiano. "Troppi stranieri" ha detto "mi dispiace ma è così. Lo dico anche a Sogliano, magari scherzando. Si punta troppo sugli stranieri e ci siamo dimenticati dei nostri vivai. Bisogna avere più coraggio, investire e crederci quando ne esce uno bravo. Non voglio fare polemiche con la Juventus, per carità. E' solo un esempio. Ma mi chiedo perchè la squadra campione d'Italia non punti sul cannoniere dello scorso campionato, Immobile, per poi andare a prendere Morata. E su Immobile invece punta il Dortmund che non mi pare l'ultima arrivata...". Messaggio chiaro. Urge inversione di tendenza.
TERRORISMO
Zaia: Senza chiarezza     <br/>No a nuove moschee

Zaia: Senza chiarezza
No a nuove moschee

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, chiede che non venga dato il permesso di apertura di nuove moschee in Italia finchè non sarà fatta chiarezza dalle indagini sulle cellule islamiche scoperte nel Paese. "Finché i 'casini' non saranno chiariti - aggiunge Zaia -, sono contrario all'apertura di nuove moschee, che non sono un problema in quanto tali, ma in quanto non sono previste garanzie per i cittadini. Se anziché una moschea, si parlasse di aprire un tempio buddista, il cittadino non si preoccuperebbe"Il vero tema - ragiona Zaia - è infatti legato al fatto che, purtroppo, a torto o a ragione, l'Islam viene associato ad una certa idea, sulla base della quale dubbi e paura sono giustificati nei cittadini". "Hanno ragione anche le forze di polizia - prosegue -, quando denunciano di essere sotto organico. E vorrei sentire adesso quelli che definivano esagerati i miei allarmi, quando le cose sono andate proprio così: oggi governano loro e non possono fare finta di non sentire gli appelli". Zaia ha dunque invitato gli imam a prendere le distanze dai proclami di violenza. "Non vedo sbagliata - ha concluso - l'idea di un incontro, che probabilmente riuscirò ad organizzare per la prossima settimana, con chi è qui".
MERCATO HELLAS
Ufficiale: Sorensen     <br/>è del Verona

Ufficiale: Sorensen
è del Verona

Adesso è ufficiale. Frederik Sorensen è un nuovo giocatore del Verona. Difensore danese del 1992 arriva dalla Juve a titolo temporaneo con opzione di riscatto e contropzione.
CITTADELLA
Modena - Citta:  <br/>arbitra Abisso

Modena - Citta:
arbitra Abisso

L’associazione Italiana Arbitri ha comunicato le designazioni per la 1a giornata del Campionato Serie B 2014/2015. A dirigere Modena – Cittadella di lunedì 1 settembre 2014 (ore 20.30) al “Braglia” di Modena è stato chiamato il Sig. Rosario Abisso della sezione di Palermo, 1° ass. Sig. Ceccarelli di Terni, 2° ass. Sig. Bindoni di Venezia; IV° uff. Sig. Caso di Verona.
PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA
'Appiani in festa'   <br/>benedice il nuovo Padova

'Appiani in festa'
benedice il nuovo Padova

I padroni di casa sono gli ultras, all'interno della loro kermesse "Appiani in festa", gli ospiti sono i nuovi giocatori del Padova, accompagnati da presidente, dirigenti e staff tecnico, il bagno di folla è quello di una piazza che ha ormai accettato l'idea che si giocherà in serie D ma solo perché nutre nel cuore la speranza che il prossimo campionato sia solo di transizione per ritornare al più presto in categorie più consone. La città si è stretta intorno ai biancoscudati per trasmettere loro tutta la passione e l'attaccamento alla maglia, toccherà tra nove giorni a questi ragazzi portarli in campo per iniziare col piede giusto.In rappresentanza dell'amministrazione comunale l'assessore allo sport Cinzia Rampazzo che ha annunciato la decisione del nuovo calcio Padova di accollarsi la gestione dell'Euganeo.Una benedizione speciale è arrivata da padre Federico Lauretta, parroco di Santa Giustina che è la patrona di Padova. La sua costante presenza in quest'ultimo difficile periodo ha avuto il sapore di un battesimo diretto a far sì che la squadra possa ripartire con i migliori auspici.La sfilata dei giocatori sul palco, gli applausi, i cori hanno fatto da splendido metronomo della serata. Ora l'importante è che tutto questo entusiasmo si trasformi in belle prestazioni e in vittorie sul campo, l'unico e insostituibile banco di prova di una squadra di calcio.
TERREMOTO
Il sismologo: In Italia   <br/>10mila scosse all'anno

Il sismologo: In Italia
10mila scosse all'anno

“Sono ben 10.000 gli eventi sismici registrati ogni anno in Italia". Lo afferma Riccardo Azzara, ricercatore dell’INGV  in occasione della Settimana del Pianeta Terra, organizzata dalla Federazione Italiana di Scienze della Terra.A scendere in campo ricercatori per spiegare ad adulti e bambini , cosa è un terremoto , perché ci sono i terremoti , come convivere e soprattutto come comportarsi. "Negli ultimi 17 anni - spiega Azzara - abbiamo avuto 4 forti terremoti che hanno prodotto circa 400 vittime , decine di migliaia di sfollati e danni stimati in diversi miliardi di Euro. Per non parlare delle aree in cui la sismicità, pur non presentandosi sotto forma di evento sismico distruttivo, ha comunque prodotto scosse avvertibili e danneggiamento per lunghi periodi, come, ad esempio, nelle aree del Pollino o dell'Umbria. In Italia oggi più di 300  “orecchi elettronici” appoggiati sul terreno ad ascoltarne ogni minimo movimento e a dare la possibilità di individuarne il luogo di provenienza, costituiscono la Rete Sismica Nazionale”. “Pochi sanno che appena venti anni fa, poco prima del Terremoto dell'Umbria-Marche (quello del 1997 che danneggiò la Basilica di San Francesco ad Assisi, facendo tre vittime) c'erano poco più di settanta stazioni sismiche – prosegue il sismologo - e che alle soglie del nuovo millennio queste non arrivavano nemmeno a cento; in meno di quindici anni si è registrato un incremento quasi del trecento per cento. Ciò ha contribuito a far crescere il livello di conoscenza della sismicità nazionale, dei meccanismi che regolano le modalità di rilascio dell'energia sismica, del collegamento fra lo scuotimento del terreno e le caratteristiche geologiche superficiali. La mole di dati sismologici è sempre crescente, numerose sono le modalità di accesso ai dati anche per chi non fa parte della comunità scientifica.“Il terremoto è un fenomeno complesso che manifesta la vitalità del Pianeta e non può, né deve, essere evitato, dicono i sismologi. E per riuscire a convivere con un fenomeno che non può essere evitato bisogna, innanzitutto, imparare a conoscerlo. La definizione di rischio ambientale, quello sismico ne è solo un caso particolare, introduce, infatti, il contributo della pericolosità, della vulnerabilità e dell'esposizione. Nel caso dei terremoti la prima individua la probabilità che un determinato livello di scuotimento del terreno prodotto da un terremoto possa essere superato in un lasso di tempo, generalmente fissato a 50 anni. La vulnerabilità sismica è la valutazione della propensione di una struttura a subire un danno a fronte di un evento sismico di una data intensità. L'esposizione è la valutazione della possibilità di subire un danno economico o la perdita di vite umane a seguito di un evento sismico”. “Degli aspetti di pericolosità si occupano i sismologi – conclude Azzara - della vulnerabilità gli ingegneri, la valutazione relativa al valore esposto è compito di esperti finanziari o assicurativi. È evidente che, dei tre elementi costituenti il rischio, si può intervenire direttamente solo sugli ultimi due. Una efficace prassi di riduzione del rischio, indirizzata specificatamente alla prevenzione, deve passare attraverso la riduzione della vulnerabilità e la minor esposizione di valore. La costruzione di nuovi edifici secondo le normative antisismiche vigenti, l'adeguamento antisismico dell'edificato esistente, sono i passi imprescindibili per rendere le costruzioni in grado di resistere a un terremoto. La sola esistenza di normative avanzate non basta, però, a garantire che la mitigazione del rischio ottenga successo. Una efficace prassi di riduzione del rischio è essenzialmente un processo di crescita culturale della società che prende piena consapevolezza del significato di pericolosità, lo fa proprio e attiva forme di convivenza con i fenomeni naturali che, in quanto tali, non possono essere impediti. In questo quadro entra in gioco il ruolo sociale dello scienziato, l'importanza di trasmettere nella maniera più ampia e chiara possibile le conoscenze raggiunte, in modo da concretizzare la presa di coscienza della pericolosità dei territori e rendere automatica l'attivazione di meccanismi di autodifesa. Sismologi e geologi da anni si impegnano nella divulgazione scientifica, nella didattica nelle scuole, nell'informazione in tutte le sue forme. Il futuro della mitigazione del rischio passa necessariamente attraverso l'alfabetizzazione sismologica di una parte sempre crescente di cittadini, a cominciare dai bambini, i cittadini del futuro. Se il nostro lavoro di sismologi riuscirà a far crescere loro con una consapevolezza diversa da quella con cui siamo cresciuti tutti noi, nei prossimi decenni, forse, ci toccherà sempre meno di dover assistere quasi impotenti alle conseguenze disastrose di un evento sismico e il nostro lavoro di ricerca avrà ottenuto un valore aggiunto: quello di aver contribuito a una società migliore”.
AEROPORTO
Catullo, nuovo volo   <br/>verso Catania

Catullo, nuovo volo
verso Catania

Dal 2 ottobre Verona sarà collegata con Catania con un nuovo volo. L'investimento è della compagnia low-coast Volotea che dopo Bari e Palermo ha allargato le destinazioni. Per Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Volotea in Italia: "decolliamo 7 giorni su 7 alla volta di Catania, una città con un’offerta turistica accattivante e un panorama naturalistico invidiabile. Allo stesso tempo, ci auguriamo che il nuovo collegamento possa incrementare il flusso turistico verso Verona”“L’ampliamento dell’offerta di Volotea dal Catullo è un risultato su cui lavoriamo da tempo con la compagnia aerea – ha commentato Paolo Arena Presidente di Catullo Spa, che gestisce gli aeroporti di Verona e Brescia. Anche Volotea ha contribuito ai risultati eccellenti dell’estate che hanno fatto segnare al Catullo +7% a luglio e sta facendo registrare nelle prime tre settimane di agosto +8,5%”. “Abbiamo instaurato con Volotea un solido rapporto di partnership – ha concluso Carmine Bassetti, Direttore Generale di Catullo Spa. Oggi Verona collega 46 aeroporti tra voli di linea e charter, lavoriamo per consolidare questo risultato nonostante la fluidità del settore”.
L'Opinione
ON AIR
01.08.2014
TgVeneto
ON AIR
30.08.2014
Rosso & Nero
ON AIR
11.07.2014
Prima Serata
ON AIR
18.06.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
28.07.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
28.08.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

Studionews Rete Nord Pubblicità

TERRA E NATURA
29.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
29.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
25.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
15.08.2014

TERRA E NATURA

i nuovissimi di tgverona.it

i nuovissimi di tgpadova.it

Palinsesto