• TG GIALLOBLU SPECIAL

    In diretta dla ritiro del Verona!

    Ogni giorno durante il ritiro del Verona mezz'ora in diretta con la conduzione di Gianluca Vighini per le interviste ai protagonisti e le immagini ESCLUSIVE dai campi di gioco..

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra
TGVERONA
29.07.2014
TGGIALLOBLÙ
30.07.2014
TGPADOVA
29.07.2014
TGBIANCOSCUDATO
29.07.2014
CONFAGRICOLTURA
Crisi pesche, produttori  <br/>veronesi manifestano

Crisi pesche, produttori
veronesi manifestano

E' in corso in piazza Monte Citorio, a Roma, la distribuzione di pesche organizzata da Agrinsieme, coordinamento tra Confagricoltura, Cia, Confcooperative e Lega delle cooperative, che ha come obiettivo la sensibilizzazione dei cittadini e del mondo politico verso la gravissima situazione di crisi che attraversa il comparto della frutta estiva.Alla manifestazione sta partecipando anche una delegazione di Confagricoltura Verona, guidata dal presidente della sezione frutticoltori Andrea Foroni, coltivatore a Villafranca di pesche e nettarine. "Andiamo a Roma per dire ai politici che non vogliamo la carità, ma una equa remunerazione del prodotto. Quella di quest'anno è stata una stagione tremenda. Prima c'è stato il caldo eccessivo, che ha causato un anticipo della maturazione dei frutti e quindi la sovrapposizione con la produzione di altri paesi come la Spagna. Poi sono arrivati il maltempo e la grandine, che hanno danneggiato le pesche. In questo contesto il colpo da ko lo ha assestato la grande distribuzione, acquistando i prodotti spagnoli lavorati e confezionati a 70 centesimi al chilo. Il risultato è che noi siamo costretti a svendere le nostre pesche e nettarine all'Est europeo a 15 centesimi al chilo e la frutta non di prima qualità a 2 centesimi al chilo all'industria".Molti gli agricoltori che stanno lasciando le pesche sugli alberi, a fronte di costi di raccolta che si aggirano sui 10 centesimi al chilo e sono quindi di gran lunga superiore ai ricavi. Ora la speranza è negli aiuti attesi dall'Unione europea, che tuttavia saranno solo un palliativo a fronte di perdite notevoli.
FESTIVAL LIRICO
Arena, domani la sesta   <br/>di Un ballo in maschera

Arena, domani la sesta
di Un ballo in maschera

Domani, giovedì 31 luglio 2014, sesta rappresentazione di "Un ballo in maschera" di Giuseppe Verdi, opera che ha inaugurato con successo il Festival 2014 all’Arena di Verona lo scorso 20 giugno.La nuova produzione del melodramma in tre atti, su libretto di Antonio Somma, è proposta con regia, scene e costumi ideati da Pier Luigi Pizzi, lighting design di Vincenzo Raponi e coreografia di Renato Zanella. Sul podio dell’Orchestra dell’Arena il giovane direttore veronese Andrea Battistoni.In scena ritroviamo Virginia Tola nel ruolo di Amelia, Stefano Secco in Riccardo, Dalibor Jenis nei panni di Renato e Natalia Roman in Oscar, il giovane paggio di Riccardo, mentre vediamo Elena Gabouri nella maga Ulrica.Completano il cast Davit Babayants nei panni del congiurato Silvano, Alessandro Guerzoni in Samuel, Victor Garcia Sierra in Tom, Antonio Feltracco come giudice e Saverio Fiore come servo di Amelia.Impegnati Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Tecnici della Fondazione Arena di Verona, insieme a mimi e comparse. Ultima replica l'8 agosto con inizio alle ore 20.45.
OBIETTIVO COMUNE
Rafa Marquez, la Lazio  <br/>prova a chiudere

Rafa Marquez, la Lazio
prova a chiudere

La richiesta di Rafa Marquez è fuori portata per il Verona: 2 milioni di euro d'ingaggio. La Lazio, interessata al capitano del Messico come l'Hellas, è disposta ad arrivare a 1,5 milioni. L'esperto difensore ci sta pensando. A queste cifre però i club scaligero non può competere.
DRAMMA
MORAS IN AUSTRALIA PER     <br/>SALVARE IL FRATELLO

MORAS IN AUSTRALIA PER
SALVARE IL FRATELLO

La notizia è stata diffusa dalle agenzie di stampa greche e sta facendo velocemente il giro dei social network. Vangelis Moras è in Australia dove è ricoverato in ospedale il fratello Dimistri che in marzo, mentre era in vacanza, ha scoperto di avere una forma di leucemia mieloide acuta. Moras è volato a Melbourne dove stamattina si è sottoposto alla donazione del midollo osseo per aiutare il fratello nella lotta contro la malattia. Vangelis era l'unico compatibile con il fratello.In Grecia è stata lanciata una campagna di raccolta fondi per aiutare Dimitris, che ha anche diffuso un video messaggio in internet per spiegare il suo dramma. Per vistare la pagina web "Save Moras" clicca qui
PARLATO E COMPANY
Nuovo Padova, ecco lo    <br/>staff, c'è anche Zancopè

Nuovo Padova, ecco lo
staff, c'è anche Zancopè

E' stata definita la composizione dello staff tecnico che affiancherà Carmine Parlato sulla panchina del nuovo Padova nel prossimo campionato di serie D. Il vice sarà Rino Lavezzini, il preparatore atletico Alan Marin, il preparatore dei portieri Adriano Zancopè, ex responsabile della scuola portieri nell'Associazione Calcio Padova 1910. Per la sede del ritiro il ballottaggio è tra Asiago e Calalzo: si potrebbe cominciare già lunedì 4 agosto.
MERCATO
ROMULO-JUVENTUS  <br/>LA FIRMA NON C'È

ROMULO-JUVENTUS
LA FIRMA NON C'È

La Juventus dopo Iturbe potrebbe perdere anche Romulo. Il centrocampista del Verona infatti non ha ancora firmato il contratto. Su di lui è piombata forte una squadra spagnola, mentre il suo procuratore continua il braccio di ferro sulle commissioni che l'Hellas gli dovrebbe pagare.
MERCATO
Sfuma Compper   <br/>giocherà in Germania

Sfuma Compper
giocherà in Germania

Marvin Compper non è più un obiettivo per la difesa del Verona. Il giocatore della Fiorentina, dopo un lungo tiramolla, ha deciso di accettare la proposta del Red Bull Leipzig, serie B tedesca.
OBIETTIVO DI MERCATO
SOGLIANO TORNA ALLA     <br/>CARICA PER NICO LOPEZ

SOGLIANO TORNA ALLA
CARICA PER NICO LOPEZ

Ci aveva provato anche l'anno scorso senza fortuna. Adesso ci riprova. Il diesse gialloblù Sogliano vuole portare nel Verona Nicolas Lopez, il funambolico attaccante uruguaiano dell'Udinese, classe 1993. I colloqui tra i due club si sono intensificati nelle ultime ore ma la trattativa non è ancora del tutto definita. Lopez era stato portato in Italia dalla Roma, che ha poi girato il giocatore all'Udinese in comproprietà nell'operazione Benatia. Da giugno Lopez è tutto del club friulano. (L.F.)
TRASFERTA A BURNLEY
Tutti a Burnley    <br/>con la Curva Sud

Tutti a Burnley
con la Curva Sud

TUTTI A BURNLEY! La Curva Sud è riuscita ad ottenere un secondo aereo charter, al prezzo di 345 € Le iscrizioni andranno fatte entro il 1 Agosto presso l'agenzia "Listo a Salir" di Pozzo di San Giovanni Lupatoto,via C.Battisti 3/C. Tel. 045/8753388. In caso di mancato raggiungimento del numero necessario i soldi versati verranno interamente rimborsati. È fondamentale iscriversi quanto prima! Dai Butei, portiamo due aerei oltremanica.. TUTTI A BURNLEY!
NUOVA STAGIONE
Sarà Chievo-Juve   <br/>ad aprire la serie A

Sarà Chievo-Juve
ad aprire la serie A

La Lega di Serie A ha comunicato che sarà Chievo-Juventus ad aprire la nuova stagione. Si tratta infatti dell'anticipo delle 18 della prima giornata in programma al Bentegodi sabato 30 agosto.
ALLUVIONE
Maltempo a sud del Baldo     <br/>caduti 200 mm di pioggia

Maltempo a sud del Baldo
caduti 200 mm di pioggia

200 millimetri d'acqua. È la quantità di pioggia caduta in questi ultimi tre giorni nell'area meridionale del Baldo, tra Caprino, Costermano, Rivoli, Cavaion e Affi. L'equivalente di 3 mesi di precipitazioni, particolarmente intense la scorsa notte. Fortunatamente non si sono segnalati danni a persone, ma gli allagamenti in garage e scantinati sono stati numerosi, tali da richiedere il prolungato intervento dei vigili del Fuoco, al lavoro da ieri sera, e fino a questa mattina con 20 uomini e 8 mezzi.Una delle zone maggiormente colpite dalle precipitazioni è la strada che porta all'agriturismo Val del Tasso. L'omonimo torrente è infatti esondato mandando sott'acqua l'unica via d'accesso alla struttura. I tecnici del comune si sono da subito adoperati per mettere in sicurezza gli argini del fiumiciattolo, ma il flusso d'acqua è rimasto imponente per lunghe ore.L'esondazione non solo ha eroso la strada che porta all'agriturismo, ma ha anche danneggiato le tubature che forniscono l'acqua potabile, causando quindi un grande disagio agli ospiti della struttura. Il livello del torrente ha continuato a variare nel corso della giornata, ma la situazione, dopo la nottata, è sembrata tornare sotto controllo.Disagi anche a Caprino, in località Boi, dove il nubifragio ha causato l'allagamento di un garage, dove il livello dell'acqua ha raggiunto oltre due metri. Qui i Vigili del Fuoco hanno lavorato per oltre 12 ore, aiutanto i proprietari dello stabile a svuotare la rimessa.Le previsioni non sembrano dare buone indicazioni sull'arrivo del sole. Nelle prossime ore sono attese forti precipitazioni, con una possibile pausa solo nella giornata di giovedì. Pausa che sarà bruscamente interrotta da altri forti temporali. Tanto da far decidere al centro funzionale decentrato della protezione civile del Veneto di dichiarare lo stato di attenzione per il rischio idrogeologico su tutto il territorio, con la possibilità che cambi in stato di allarme a livello locale. Con l'estate che continua a farsi desiderare.
MERCATO
RABUSIC: DUELLO TRA    <br/>TERNANA E PERUGIA

RABUSIC: DUELLO TRA
TERNANA E PERUGIA

Rabusic sta scatenando un duello umbro. Lo vogliono il Perugia (che sta costruendo uno squadrone) e la Ternana. L'attaccante ceco del Verona, arrivato a gennaio sarà mandato in B per completare la crescita. (g.vig.)
CARABINIERI
Il camionista maniaco      <br/>rischia fino a 10 anni

Il camionista maniaco
rischia fino a 10 anni

Sceglieva le vittime all'interno di un noto centro commerciale del veronese. Tutte molto simili: donne minute, capelli scuri, in gonna o in mini. Quando uscivano cariche con la spesa le seguiva e mentre caricavano le borse in macchina arrivava alle spalle per molestarle. Molestie pesanti, non un semplice palpeggiamento. Per questo un camionista portoghese di 36 anni Ramos Caldeira, è in carcere a Montorio con l'accusa di violenza sessuale, reato per il quale è prevista una pena tra i cinque e i dieci anni. A dare l'allarme gli stessi responsabili del centro commerciale che hanno fornito ai Carabinieri di San Martino e del radiomobile tutte le immagini delle telecamere della videosorveglianza che riprendevano l'uomo mentre seguiva le malcapitate vittime. Un'indagine chiusa lo scorso fine settimana quando i militari hanno visto e fermato l'uomo sempre nello stesso centro commerciale. Nel camion, alcuni degli abiti ripresi dalle telecamere nelle precedenti violenze e il tachigrafo che lo collocavano a Verona nei giorni delle denunce. Almeno tre gli episodi di violenza tra maggio e giugno che i Carabinieri hanno ricostruito a Verona. Ma non sarebbero le uniche. L'uomo durante l'interrogatorio di convalida ha confessato un quarto episodio a Bologna, ma gli investigatori pensano che i casi effettivi di molestie siano molti di più.
COLDIRETTI
Maltempo, fino al 60% <br/>dei raccolti danneggiati

Maltempo, fino al 60%
dei raccolti danneggiati

Dalle vigne devastate alle grandinate ai campi di pomodori agli ortaggi allagati, il maltempo continua a colpire duramente le campagne italiane, con danni che in diversi casi interessano fino al 60% cento dei raccolti. E' quanto emerge da un monitoraggio effettuato dalla Coldiretti sugli effetti delle piogge che hanno segnato i primi mesi estivi. C'è inoltre forte attesa per la vendemmia, appesa alle condizioni meteo dei prossimi giorni, anche se già si devono fare i conti con un aumento dei costi di produzione. Ai danni diretti, evidenzia la Coldiretti, si sommano inoltre quelli indiretti provocati dal calo dei prodotti stagionali, come la frutta e la verdura.
INCIDENTE
Schiacciato dal trattore   <br/>Tragedia a Presina

Schiacciato dal trattore
Tragedia a Presina

Tragedia sul lavoro nel pomeriggio nella bassa veronese. Un uomo di 51 anni, Roberto Zeminian, è morto schiacciato da un trattore a Presina di Albaredo d’Adige. La vittima abitava vicino al luogo dell'incidente ed era dipendente di un'azienda florovivaistica della zona. Zeminian stava tagliando l'erba sul ciglio di un canale quando l'argine ha ceduto facendo ribaltare il trattore in acqua. L'uomo ha quindi cercato di saltare dal mezzo ma è finito schiacciato. Sul posto per i soccorsi e i rilievi del caso i Vigili del fuoco di Legnago, quelli di Verona, il 118, i carabinieri di Ronco e Legnago e i tecnici dello Spisal.
TURISMO
Cicloturismo, Lessinia   <br/>tra i itinerari veneti

Cicloturismo, Lessinia
tra i itinerari veneti

Il Veneto, prima regione turistica d'Italia con circa 63 milioni di presenze l'anno, realizzerà una campagna di valorizzazione dei percorsi 'slow' in bici e a cavallo, presenti nel suo territorio. "In una regione dove si mescolano bellezza, cultura, storia, bontà e ospitalità - sottolinea l'assessore Marino Finozzi - nell'ultimo lustro abbiamo compiuto in questo segmento un grosso salto di qualità, con la collaborazione di enti locali e associazioni di categoria, individuando nell'ambito della Rete Escursionistica Veneta, itinerari di particolare interesse per cicloturismo e turismo equestre e dando vita ad un sistema a rete di percorsi, integrabile ed aggiornabile nel tempo. Per lo "slow bike", in particolare, - spiega - abbiamo creato Veneto Bike, individuato sette escursioni e quattro itinerari, cui si sono aggiunti percorsi in mountain bike nelle Dolomiti e nella montagna veneta. Per il turismo a cavallo abbiamo individuazione percorsi turistici di valenza regionale denominati "Ippovia del Piave", "Ippovia del Brenta", "Ippovie delle Prealpi Trevigiane e Bellunesi", cui si aggiungono le ippovide del Delta del Po, dell'Altopiano di Asiago, della Lessinia e delle Dolomiti. Con un curioso tempismo - chiosa Finozzi - la nostra decisione si sovrappone alla recente "incursione" a cavallo a Venezia di una turista straniera che testimonia, battute a parte, che ci troviamo davanti ad un settore di nicchia che mira a qualificare il Veneto come area territoriale con una pluralità di offerte turistiche sempre più orientate al turismo lento di esplorazione del territorio. Questo tipo di visitazione a misura d'uomo - sottolinea l'assessore - permette inoltre di destagionalizzare e delocalizzare i flussi turistici, offrendo un servizio di qualità anche a nuovi ospiti". Per le azioni di valorizzazione, la Giunta ha messo a disposizione 225 mila euro, complessivi, indicando le macroattività da realizzare, avvalendosi della collaborazione della Società Veneto Promozione. Saranno in sostanza realizzati materiale informativo e divulgativo in più lingue per i turisti e gli operatori di settore; attività di informazione sulle attività turistiche, naturalistiche, ambientali e paesaggistiche per l'identificazione degli itinerari anche mediante l'utilizzo di app, gps e altre tecnologie avanzate. Saranno pure organizzati educational per i tour operator specializzati, meeting e incontri per operatori e giornalisti del settore, oltre alla partecipazione a fiere specializzate in Italia e all'estero. Saranno infine adottati software di gestione delle prenotazioni e sistemi di rilevazione dei turisti negli itinerari.
SANITÀ
Zaia: Aziende sanitarie      <br/>in attivo di 4,3 milioni

Zaia: Aziende sanitarie
in attivo di 4,3 milioni

I conti consuntivi economici delle aziende sanitarie del Veneto hanno chiuso l'esercizio 2013 con un attivo di 45.777.572 euro, cifra che scende, pur rimanendo estremamente positiva, a 4.310.471 euro secondo la rigida configurazione assunta dal tavolo di monitoraggio dei conti della sanità presso il Ministero dell'Economia (noto ai più come "tavolo Massicci") che non rileva gli utili maturati dalle Aziende Sanitarie, pari nel Veneto a 41.467.101 euro. Sono questi i numeri che attestano anche per il 2013 la "promozione" dei conti della sanità veneta, contenuti nella delibera di presa d'atto dei conti economici consuntivi 2013 delle Aziende Sanitarie, della Gestione Sanitaria Accentrata e del Consolidato del Servizio Sanitario Regionale Veneto, presentata dall'assessore alla sanità Luca Coletto e approvata nel corso della seduta della Giunta regionale, tenutasi ieri. "Sono numeri - spiega Zaia - che presentiamo con orgoglio ai nostri cittadini, che pagano le tasse e che possono vedere che in Veneto si usano bene i loro soldi per il servizio pubblico più sentito dalla gente, ma anche all'Italia intera, come dimostrazione che, se si vuole davvero, gestire una sanità in utile senza far mancare niente ai cittadini si può. Si deve e si dovrà - aggiunge - perché se ce la fa il Veneto non vedo perché non ce la possano fare tutte le altre Regioni"."Si dovrà - osserva Zaia - perché finalmente il criterio dei costi e fabbisogni standard, che di fatto qui già applichiamo nella nostra gestione, è stato fissato in modo definitivo nella Costituzione e nel Patto Nazionale della Salute e sarà il criterio informatore con il quale determinare, ad esempio, che una siringa o un pasto in ospedale devono costare uguale ovunque. Significa abbattere gli sprechi, tagliare i rami secchi, eliminare i privilegi, gestire il personale in maniera oculata, evitando che, come accade in certe Regioni da anni, si usi la sanità come un ammortizzatore sociale e non come un'azienda che produce servizi". "Per uno come me - che settimanalmente combatte ai tavoli romani per evitare imboscate e tagli indiscriminati e orizzontali - aggiunge l'assessore Coletto - è una grossa soddisfazione. Per il quarto anno consecutivo chiudiamo i conti della sanità in attivo, e non sono stati anni qualunque, ma un lungo periodo di sottovalutazione del fabbisogno, di interventi a spot tutti rivolti a tagliare indiscriminatamente, di carte in tavola che sono cambiate un giorno sì e un giorno no". "L'orgoglio - aggiunge Coletto - è aver raggiunto il risultato senza tagliare un servizio indispensabile che sia uno alla gente, tanto che anche quest'anno il Veneto è tra le poche Regioni d'Italia promosse a pieni voti per la capacità di erogare completamente i Livelli Essenziali di Assistenza, che sono un diritto costituzionalmente riconosciuto alla gente. Molti, ancora troppi, non hanno saputo farlo, eppure spendono cifre enormi rispetto alle nostre, dimostrando così che non è assolutamente vero che dove si spende di più si cura di più e che è vero l'esatto contrario". Tecnicamente i dati aggregati delle Aziende sanitarie presentano una risultato d'esercizio aggregato complessivo negativo per 162.331.898 euro. Le Aziende in utile hanno risultati positivi per 41.467.101 euro, quelle con risultati d'esercizio negativi registrano perdite per 203.798.998 euro, ampiamente coperti dalla gestione sanitaria accentrata della Regione, che chiude con un risultato positivo di 208.109.469 euro.
METEO
L'estate 2014? Una delle       <br/>più anomale di sempre

L'estate 2014? Una delle
più anomale di sempre

L'estate 2014 in Italia sara' ricordata certamente come una delle piu' "anomale" degli ultimi anni. "Giugno e luglio fino ad oggi sono stati caratterizzati da una forte dinamicità dell'atmosfera con perturbazioni ed instabilità che hanno portato precipitazioni oltre la media stagionale e (poche) brevi e intense irruzioni di aria calda di origine subtropicale", e' il commento di Marina Baldi ricercatrice del Cnr-Ibimet. Concorda anche Flavio Galbiati del centro Epson-Meteo.it che sottolinea come il mese di luglio appena trascorso ha visto una percentuale di giorni di pioggia sopra la media stagionale: "Al Nord a luglio sono stati 21 giorni su 28, al Centro sono stati registrati ben 14 giorni su 28, mentre al sud e' andata meglio, si sono registri 9 giorni su 28 di pioggia". Non va meglio neanche sul fronte delle temperature, decisamente lontane dalla media stagionale estive: "a Milano i giorni registrati con le temperature massime di 30 gradi a luglio - si evince dal grafico del centro Epson Meteo.it - nell'anno 2013 sono stati 21 i giorni a 30 gradi mentre nel 2014 si sono registrati solo 4 giorni con temperature estive su 30 gradi. Neanche nella Capitale si e' sentita l'aria estiva: a Roma nel 2013 sono stati 26 i giorni con il termometro che tocca i 30 gradi mentre nel 2014 si sono registrati solo 11 giorni con la colonnina di mercurio che ha sfiorato la temperatura massima di 30 gradi." Brutte notizie anche per i prossimi giorni dove, secondo gli esperti, avremo " Solo a fine giornata di mercoledi' - spiegano dal centro Epson-Meteo.it- i primi segnali di miglioramento, da giovedì episodi di instabilità decisamente più localizzati".
EXPO
Vinitaly all'Expo:     <br/>"Un assaggio d'Italia"

Vinitaly all'Expo:
"Un assaggio d'Italia"

L'annuncio era stata dato proprio dal Ministro Alle politiche agricole durante l'ultima edizione di Vinitaly ma la certezza è arrivata da Roma, dal Palazzo delle esposizioni, solo nelle ultime ore. Una conferenza stampa, cui hanno partecipato anche presidente e direttore di Veronafiere, Ettore Riello e Giovanni Mantovani, per annunciare che all' Expo di Milano, dal primo maggio 2015, un'area all'interno del Padiglione Italia sarà dedicata al vino grazie alla collaborazione tra ministero e veronafiere. 2 mila metri quadri per raccontare una storia che parla di Italia: "Vino a taste of Italy" "Quello che abbiamo presentato oggi rappresenta secondo me la potenza che il settore vitivinicolo italiano può far vedere al mondo", ha detto il Ministro Martina durante la presentazione. "Sono molto contento di quello che siamo riusciti a fare -ha proseguito Martina- perchè abbiamo trovato una sintesi perfetta tra tradizione, innovazione, territori, realtà d'impresa, beni pubblici. E non sarà solo un'occasione commerciale perchè parlare di vino è anche parlare di storia italiana". E nemmeno nella forma sarà una semplice esposizione commerciale. Il padiglione sarà un percorso multisensoriale all'interno del quale il visitatore sarà chiamato ad immergersi per conoscere la lunga tradizione del vino italiano attraverso la vista, l'olfatto, il gusto, l'udito. Ci sarà un percorso multimediale, una zona dedicata alle degustazioni, varie installazioni che permetteranno di conoscere i profumi del vino. E ancora una cantina web per gli acquisti e una terrazza, dedicata agli incontri e ancora una volta agli assaggi. Un padiglione, lo ha definito il ministro Martina, tra i più evocativii e simbolici della tradizione italiana.Non fosse altro per il fatto che il settore, che ha segnato una crescita del sette per cento, ha un export che vale cinque miliardi di euro.
MERCATO PADOVA
Il Padova sulle tracce     <br/>di Matteo Dionisi

Il Padova sulle tracce
di Matteo Dionisi

E' Matteo Dionisi uno dei primi obiettivi di mercato del Padova per il prossimo campionato di serie D. Si tratta di un terzino destro, nato a Rieti il 22 luglio del 1985, che all'occorrenza può ricoprire anche il ruolo di centrale difensivo e di interno destro nel centrocampo a tre. L'anno scorso ha messo insieme 27 presenze e 2 gol nel Pordenone allenato da mister Carmine Parlato che ha vinto il campionato di serie D.
PASSERELLA DELLA NUOVA PROPRIETA'
Bergamin e Bonetto in tv    <br/>bagno di entusiasmo

Bergamin e Bonetto in tv
bagno di entusiasmo

Tantissime le telefonate arrivate ieri sera nei nostri studi durante la puntata speciale di "Biancoscudati channel".Moltissimi i tifosi che hanno voluto ringraziare i due imprenditori padovani Giuseppe Bergamin e Roberto Bonetto che si sono presi a cuore il calcio cittadino e hanno fondato una nuova società, chiamandola Biancoscudati Padova, scegliendo gli stessi colori e lo stesso simbolo, ovvero lo scudo, di quella che è sparita dal calcio professionistico lo scorso 15 luglio. 104 anni di storia non è facile ripeterli, ma rifondando il Padova Bergamin e Bonetto hanno voluto restituire alla città un ricco patrimonio che le era stato tolto, sperando che la caduta in serie D diventi al più presto solo un brutto ricordo.I tifosi hanno voluto sapere tutto sui programmi immediati della nuova proprietà, esprimendo anche il desiderio di tornare a giocare all'Appiani. Purtroppo il sogno non potrà avverarsi per un problema di adeguamento di capienza e le partite casalinghe si disputeranno all'Euganeo, come ha ribadito anche il sindaco Massimo Bitonci.L'entusiasmo c'è, la voglia di vincere anche. Ma attenzione a capire bene in che realtà, purtroppo, si è precipitati. La serie D, una categoria difficile che non sarà semplice vincere subito.Appuntamento al 4 agosto per l'ufficializzazione dell'iscrizione al campionato di serie D e poi al 7 settembre per l'inizio delle partite. Sarà anche solo calcio di quarta serie, ma almeno può essere considerato il primo gradino per risalire laddove Padova merita di stare.
L'Opinione
ON AIR
29.07.2014
TgVeneto
ON AIR
29.07.2014
Rosso & Nero
ON AIR
11.07.2014
Prima Serata
ON AIR
18.06.2014
Vighini Show
ON AIR
19.05.2014
Alè Verona
ON AIR
19.05.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
28.07.2014
Tuttocalcio Padova
ON AIR
30.05.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
05.07.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di TgVerona.it

Villa Girasole
29.07.2014

Villa Girasole

Tragedia a Presina
29.07.2014

Tragedia a Presina

"Così non va"
29.07.2014

"Così non va"

delirio per einaudi
29.07.2014

delirio per einaudi

i nuovissimi di TgPadova.it

Palinsesto