• ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:45

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • VIGHINI SHOW

    OGNI GIOVEDI' SU TELENUOVO

    Lo show condotto da Gianluca Vighini. Ospiti di spessore, giocatori, giornalisti, opinionisti, tecnici e tifosi per un serrato dibattito sul Verona di Mandorlini. Dagli studi di Telenuovo all'HELLAS KITCHEN

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • POMERIGGIO HELLAS

    Ogni sabato dalle 14.45

    Anche quest'anno Telenuovo tarsmetterà in diretta tutte le gare della primavera dell'Hellas Verona..!

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Telenuovo

TGVERONA
31.10.2014
TGGIALLOBLÙ
01.11.2014
TGPADOVA
31.10.2014
TGBIANCOSCUDATO
17.10.2014
LAVORO
Dipendenti Meridiana   <br/>Incatenati in Bra

Dipendenti Meridiana
Incatenati in Bra

I lavoratori della compagnia aerea Meridiana e della multinazionale di consulenza alle imprese Accenture si sono incatenati, questa mattina in piazza Bra per protestare contro gli esuberi annunciati in entrambe le aziende. A rischio sono 1.634 posti in Meridiana, su cui sono state aperte trattative definite "farlocche" dai manifestanti, mentre ieri - è stato denunciato - sono stati licenziati in tronco con la procedura di mobilità i 262 dipendenti della sede di Palermo di Accenture. La protesta, intitolata "Incateniamoci al diritto al lavoro", si sta svolgendo con analoghe iniziative anche Roma, Milano, Olbia, Cagliari e Palermo. I "lavoratori-esubero" hanno esposto uno striscione con la scritta "Art.1: l'Italia è una Repubblica fondata sul silenzio delle istituzioni di fronte alla privazione del diritto al lavoro". "Questo succede - è stato affermato - nell'Italia dello sbandierato rilancio, dell'ottimismo dei selfies e dove si dibatte di articolo 18".
CGIA
Addizionali Irpef?    <br/>Più care di Tasi e Tari

Addizionali Irpef?
Più care di Tasi e Tari

Tra il 2010 e il 2015 le addizionali comunali e regionali aumenteranno a dismisura: per un impiegato del 35%, per un operaio e un lavoratore autonomo del 36%, per un quadro del 38% e per un dirigente del 41%. E' quanto riporta uno studio della Cgia di Mestre, precsando che il loro peso economico è superiore a quello di Tari e Tasi messe assieme. Secondo lo studio infatti, se in una abitazione principale media tra Tasi (150/170 euro circa ) e Tari (300/350 euro circa) una famiglia di 3 persone nel 2014 paga al Comune di residenza attorno ai 500 euro, tra l'addizionale comunale e quella regionale, invece, un impiegato quest'anno versa 732 euro, un lavoratore autonomo 924 euro, un quadro 1.405 euro e un dirigente 3.583 euro. Solo nel caso dell'operaio la situazione si capovolge: le addizionali si attestano sui 430 euro, contro i 500 euro circa che verserà quest'anno di Tasi più Tari. "Salvo rare eccezioni - afferma il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi - negli ultimi anni le addizionali Irpef hanno subito dei forti incrementi, sia per compensare i tagli dei trasferimenti statali, sia per fronteggiare gli effetti della crisi che hanno messo a dura prova i bilanci delle Regioni e dei Comuni"."Pur costando mediamente meno delle addizionali Irpef - conclude il segretario della Cgia Bortolussi - la Tari e la Tasi sono le tasse locali più avversate dai cittadini. La ragione di questo paradosso va ricercata nelle modalità di pagamento di queste imposte. Le addizionali Irpef vengono prelevate mensilmente alla fonte, di conseguenza il contribuente non ha la percezione di quanto gli viene decurtato lo stipendio o la pensione. Per il pagamento della Tasi e della Tari, invece, i cittadini devono mettere mano al portafogli per onorare le scadenze e recarsi fisicamente in banca o alle Poste. Operazioni che psicologicamente rimangono ben impresse nella mente di ciascuno".
GOSSIP
Amore senza età, Fabio  <br/>Testi si risposa a Capri

Amore senza età, Fabio
Testi si risposa a Capri

Padrino del festival del cinema e sposo. L'attore veronese Fabio Testi, 73 anni, ha scelto l'isola di Capri per sposare nel prossimo gennaio con rito civile la nuova compagna, Antonella Liguori, 38 anni, gallerista d'arte. Le nozze saranno in concomitanza con il Festival Capri Hollywood, storica rassegna del cinema che da 20 anni si tiene nell'isola e che per la prossima edizione del 2015 avrà come padrino proprio l'attore veronese. Testi ha annunciato le nozze nel salotto televisivo di Porta a Porta. Testi è indimenticabile protagonista di tanti film di successo, tra i quali «Il giardino dei Finzi Contini» per la regia di Vittorio De Sica che ottenne Oscar come miglior film straniero, «Addio fratello crudele» di Giuseppe Patroni Griffi, «Camorra» e «I guappi» di Pasquale Squitieri.
NOMINA
Riello nel squadra di     <br/>governo di Unioncamere

Riello nel squadra di
governo di Unioncamere

Nuovo prestigioso incarico per Giuseppe Riello. Il presidente della Camera di Commercio di Verona è stato infatti nominato Vicepresidente di Unioncamere, l'ente che unisce e rappresenta l'intero sistema camerale italiano. Riello è presidente della Camera di Commercio di Verona dallo scorso marzo. Industriale affermato, 49 anni, Giuseppe Riello vanta una lunga militanza in Confindustria Verona dove è alla guida della sezione metalmeccanici. Insieme a lui nella squadra di governo di Unioncamere anche i presidenti delle camere di commercio di Caserta e Modena.
TAR
Venturi: De Magistriis    <br/>reintegrato? Anch'io...

Venturi: De Magistriis
reintegrato? Anch'io...

De Magistriis reintegrato a Napoli, allora anch'io. A poche ore dall'ordinanza del Tar della Campania che ha sospeso l'applicazione della Legge Severino e permesso all'ex sindaco di Napoli di essere reintegrato nei propri incarichi, l'ex presidente della 5/a circoscrizione, Fabio Venturi, ha scritto al Prefetto di Verona per essere a sua volta reintegrato alla guida del quartiere. Venturi reclama di fatto lo stesso trattamento e che anche per lui valga, in attesa della pronuncia definitiva e decisiva della Consulta, la questione di legittimità costituzionale sollevata circa l'applicazione retroattiva della legge Severino.
LEGNAGO
Picchia la madre  <br/>Resta in carcere

Picchia la madre
Resta in carcere

Fa arrestare il figlio ubriaco che la picchiava. E' successo a Legnago dove una madre di origine milanese non riuscendo più a sopportare le i maltrattamenti da parte del figlio 29enne, ubriaco oltrechè violento, ha chiamato disperata i Carabinieri. Il giovane è stato arrestato. Violenze che continuavano senza motivo da mesi, tanto che, in sede di giudizio per direttissima, il giudice ha disposto che il giovane resti rinchiuso nel carcere di Montorio. Perchè, ha chiarito il Magistrato, se dovesse tornare a casa potrebbe nuovamente picchiare la madre. Lesioni volontarie e maltrattamenti continuati le accuse per il ragazzo.
LESSINIA
Lupi sempre più in basso     <br/>Branco attacca ancora

Lupi sempre più in basso
Branco attacca ancora

Ancora preoccupazione in Lessinia per i lupi. Il branco con i primi freddi attacca sempre più verso valle e la notte scorsa si è spinto a ridosso di Bosco Chiesa Nuova, dalla parte dello strapiombo del Vajo dell'Anguilla. I lupi hanno attaccato un allevamento di vitelle, sbranandone una. Scacciati dagli allevatori, svegliati di notte dalle urla strazianti degli animali, i lupi hanno poi sbranato tre asini a Costamora. "Se si spingono così in basso bisogna aspettarsi di tutto", dicono gli allevatori.
TRE INFORTUNATI
VERONA, DI NUOVO    <br/>L'INFERMERIA PIENA

VERONA, DI NUOVO
L'INFERMERIA PIENA

Altri tre infortunati in casa del Verona per quella che sembra una stagione non fortunatissima per la squadra scaligera sotto questo versante. Giovedì sera Mandorlini è stato infatti costretto a tre cambi obbligati. Sono out e probabilmente lo saranno anche lunedì a Cesena, Martic, Jankovic e Tachtisidis. I primi due hanno problemi muscolari al flessore destro, il terzo un trauma contusivo alla spalla.I tempi di recupero sono da valutare, dice il sito del Verona, ma è dura rivederli a breve in campo.
TASSE
Tari dimezzata per le    <br/>comunità montane

Tari dimezzata per le
comunità montane

Grazie alle recenti modifiche del contributo Tari (ex tassa rifiuti solidi urbani), gli abitanti di Cancello, Trezzolano, Moruri Magrano, parte di Pigozzo e di Mizzole (oltre ai residenti di Rivoli, Fumane, Marano, Negrar e Sant'Ambrogio) potranno beneficiare, in base ai conteggi dell'Amia, di una riduzione del 50% della quota fissa e variabile del tributo. Un risparmio significativo per numerose famiglie, reso possibile da una battaglia politica iniziata nel 2000 dall'allora assessore al Decentramento del Comune di Verona, Massimo Mariotti e dall'ex consigliere dell'ottava circoscrizione, Andrea de Landerset. La riduzione della tariffa è legata al provvedimento del Consiglio regionale (n.72 del 15 giugno 2006) che ha attribuito la classificazione di "territorio montano" ad una superficie di 1238 ettari sul territorio veronese. Oltre alla riduzione della quota Tari, la Giunta comunale ha stabilito l'esenzione Ici di tutti i terreni agricoli della zona, e analoga delibera è stata adottata con il passaggio all'Imu. Un altro vantaggio per i residenti è la riduzione dei contributi previdenziali (fino al 70%) per i lavoratori autonomi del settore agricolo e per i loro eventuali dipendenti. «Si tratta di un'importante vittoria che, soprattutto in un periodo di forte crisi economica, darà una boccata d'ossigeno agli abitanti di zone da sempre alle prese con particolari difficoltà» ha commentato Mariotti, oggi presidente di Acque Veronesi.
SOCIALE
Domani a Ponte Crencano <br/>Mercatino Banco Tessile

Domani a Ponte Crencano
Mercatino Banco Tessile

Si apre domani nella sala parrocchiale di Santa Maria Ausiliatrice il mercatino del Banco Tessile. Grazie a 2/a circoscrizione, Ronda della Carità e e amici di Bernardo Onlus verrano distribuiti circa mille indumenti donati dai veronesi a favore di chi più ha bisogno. La distribuzione sarà effettuata mediante offerta libera da parte dei richiedenti e i fondi raccolti saranno devoluti alla Ronda della Carità e alla San Vincenzo. La distribuzione verrà effettuata sabato 1 dalle 17.30 alle 19.30, domenica dalle 10 alle 19.30, lunedì 3, martedì 4 e mercoledì 5 dalle 15 alle 19.30.
OSSERVATORIO FINANZIARIO
Banco Popolare premiato  <br/>due volte per suoi conti

Banco Popolare premiato
due volte per suoi conti

Premiaconto Plus vince il premio “MigliorConto Completo 2014” della classifica dell’Osservatorio Finanziario redatta su un campione di 50 conti correnti e YouBanking conquista il 2° posto nella categoria “Conto LowCost 2014”. Questo il responso di Of-Osservatorio finanziario, l’istituto indipendente di ricerca italiano che da oltre 12 anni premia il conto migliore dell’anno analizzando un nutrito panel di prodotti costantemente monitorati.Il Banco Popolare si è particolarmente distinto con due riconoscimenti. Nella categoria “MigliorConto Completo 2014” si è classificato al primo posto con Premiaconto Plus grazie ad una classifica che ha confrontato sia i costi sia i servizi extra-bancari proposti. I costi sono stati calcolati sulla base di una simulazione di utilizzo che include un determinato numero di operazioni di accredito, addebito, operazioni on line ed in filiale, oltre a carta Bancomat e carta di credito. L’offerta di servizi di Premiaconto Plus è stata valutata particolarmente ricca grazie alle operazioni illimitate, alla carta di credito e di debito e all’innovativa carta conto, denominata YouCard.Anche per il premio vinto nella categoria “Conto LowCost 2014” da Youbanking”, il conto online di Banco Popolare, il prodotto è stato positivamente valutato sia per il suo basso costo di gestione sia per il contributo dell’offerta extra bancaria.In entrambi i casi, determinante nel giudizio di Osservatorio Finanziario, è stato YouShop, il portale di e-commerce riservato ai correntisti del Banco Popolare che, all’interno di un ampio catalogo, propone prodotti Apple, Piquadro, e a breve, oggetti di design e articoli green innovativi. Il portale è utilizzabile sia tramite i Servizi You, l’offerta di prodotti multicanale, sia direttamente in filiale ed offre la possibilità di usufruire, per gli acquisti, di un prestito a Taeg 0%.“I due premi conquistati - commenta Angela Dall’Olio, responsabile di Multicanalità - conti e loyalty del Banco Popolare - testimoniano il lavoro che il nostro Istituto sta realizzando nel creare il giusto mix fra attività bancaria ed extrabancaria, favorendo una sempre maggiore integrazione del canale fisico con le potenzialità delle tecnologie online, ormai fondamentali per una sempre maggiore fascia di clientela.”
REPORT
Sicurezza, a Verona    <br/>57 furti al giorno

Sicurezza, a Verona
57 furti al giorno

Otto furti al giorno ai danni di negozi e imprese. Ma le denunce salgono a cinquantasette considerando i furti di auto e in appartamento. E' il risultato del report sulla sicurezza presentato oggi a Verona dall'osservatorio Sudtiroler Ronda, azienda trentina che opera nel campo della vigilanza privata. Il 17,5% delle aziende veronesi subisce almeno un furto all’anno. Piu? di tremila nel solo 2013. Ma preoccupa come detto il computo totale delle denunce per furti e rapine, in forte crescita negli ultimi due anni. “L’insediamento sul nostro territorio di un’ulteriore azienda che si occupa di sicurezza privata – ha detto il sindaco di Verona, Flavio Tosi – è sicuramente un fatto positivo, in quanto è sinonimo di un aumento dei presidi, dei controlli e delle segnalazioni, un aiuto importante in un contesto purtroppo sempre più difficile. L’emergenza dell’immigrazione clandestina, la crisi economica e il conseguente aumento della criminalità, anche per disperazione, uniti ad un sistema giudiziario buonista, dovuto a leggi poco rigide, creano un problema serio e drammatico. Anche la cronaca di oggi riporta di un giovane denunciato per furto più volte e rilasciato subito dopo il patteggiamento: questo non disincentiva i reati ed è frustrante per le forze dell’ordine e per chi, tutti i giorni, cerca di contrastare il degrado e l’insicurezza. Servirebbero ulteriori poteri a livello locale, ma finchè si va nella direzione dello Svuota carceri e dell’abolizione del reato di immigrazione clandestina, si continuerà a dare la sensazione di uno Stato lassista, cosa che non ci possiamo permettere”. I dati sono stati presentati dal presidente dell'istituto, Andrea Menegazzi, manager veronese a capo anche dell'associazione italiana degli istituti di vigilanza privata. Per quanto riguarda i furti, nel 21,4% dei casi vengono commessi con scasso. Il che, oltre al danno economico del furto in se?, comporta anche il disagio dovuto al danneggiamento delle strutture aziendali. L'indagine si basa sui dati forniti dalla Relazione definitiva 2013 Attivita? della Prefettura di Verona e dall'indagine «Le imprese vittime di criminalita? in Italia» condotta da Transcrime per conto del Ministero dell'Interno 2012
PESCANTINA
Bracconiere segnalato    <br/>da Polizia Provinciale

Bracconiere segnalato
da Polizia Provinciale

Gli agenti della Polizia Provinciale hanno scoperto ieri mattina un roccolo (un impianto per la cattura massiva di uccelli) installato abusivamente a ridosso dell'Adige a Pescantina. Gli agenti hanno sorpreso il bracconiere, G.M., intento a controllare le reti da uccellagione in cui erano appena state catturate una cinciallegra e una passera scopaiola, specie particolarmente protette dalla legge. L'uomo, sprovvisto di licenza di caccia, è stato segnalato alla Magistratura per esercizio di uccellagione, cattura e detenzione di specie particolarmente protette e per violazioni della legge sulle armi.Il roccolo era dotato di fonofil - sistema per riproduzione acustica del canto degli uccelli - nonché di “richiami” di specie particolarmente protette, sprovvisti di anello identificativo e detenuti abusivamente. In particolare sono state rinvenuti: 12 passere scopaiole tenute in gabbiette sparse nell'area di cattura, 11 lucherini e 3 frosoni. La pattuglia ha quindi provveduto allo smontaggio del roccolo, al sequestro delle reti da uccellagione e alla liberazione degli uccelli catturati, complessivamente 29 esemplari. Nel corso della perquisizione in zona adiacente all'abitazione, la pattuglia ha rinvenuto e posto sotto sequestro anche un fucile carico pronto all'uso e 5 recipienti contenenti circa 200 uccelli - tordi e lucherini - destinati al consumo alimentare.
COMUNE
Musei aperti per la   <br/>festa del 1° novembre

Musei aperti per la
festa del 1° novembre

In occasione della festività del 1° novembre, i monumenti e musei cittadini effettueranno i seguenti orari: l’anfiteatro Arena, il museo di Castelvecchio, la Casa e la Tomba di Giulietta, il museo archeologico al Teatro Romano ed il museo Maffeiano saranno aperti al pubblico dalle 9 alle 19 (chiusura biglietteria ore 18.30); il Centro Internazionale Scavi Scaligeri sarà aperto dalle 10 alle 19 (chiusura biglietteria ore 18.30), la Galleria d’Arte Moderna Achille Forti a Palazzo della Ragione dalle 11 alle 19 (chiusura biglietteria ore 18.15) e il museo di Storia Naturale resterà aperto dalla 14 alle 18 (chiusura biglietteria alle 17.30).
4 NOVEMBRE
Festa Unità Nazionale  <br/>Tutte le celebrazioni

Festa Unità Nazionale
Tutte le celebrazioni

Martedì 4 novembre in piazza Bra si svolgeranno le celebrazioni per la Festa dell’Unità nazionale, la Giornata delle Forze Armate e del Combattente, la Giornata del Decorato al valor militare e dell’Orfano di guerra. La manifestazione si aprirà con la cerimonia dell’alzabandiera alle ore 9.30, cui seguiranno la deposizione delle corone di alloro al monumento “A tutti i Caduti di tutte le guerre” e, alle 10.20, l’indirizzo di saluto del Sindaco di Verona, del Comandante delle Forze Operative Terrestri Generale di Corpo d’Armata, del Prefetto di Verona e dell’Oratore Ufficiale della manifestazione, il presidente di Assoarma Generale Edgardo Pisani. Alle 11 si svolgerà la cerimonia di consegna dei Diplomi di Onorificenza al merito della Repubblica da parte dell’Ufficio Territoriale del Governo. La manifestazione si concluderà alle ore 17 con la cerimonia dell’ammainabandiera. In caso di maltempo, dopo la deposizione delle corone, la commemorazione si svolgerà sotto il Loggiato della Gran Guardia.
MAGGIOSCUOLA
Istruzione, premiate   <br/>le scuole più creative

Istruzione, premiate
le scuole più creative

L’assessore all’Istruzione Alberto Benetti ha premiato questa mattina le scuole di diverso ordine e grado che si sono distinte per impegno e creatività nei progetti presentati al Maggioscuola 2014, che si è svolto lo scorso maggio in Gran Guardia e al Teatro SS. Trinità. Hanno ricevuto il riconoscimento, consistente in un contributo per l’acquisto di materiale didattico o di cancelleria, le scuole secondarie di 2° grado “Sanmicheli” ed “Einaudi” (classificatesi rispettivamente 1ª e 3ª per la sezione spettacoli della loro categoria); il Nido Integrato dell’Istituto Sacra Famiglia (1° classificato tra i nidi e le scuole dell’infanzia per la sezione mostre); la scuola primaria “Provolo” IC 3 San Bernardino-Borgo Trento (1ª classificata per la sezione spettacolo categoria scuole primarie e 2ª classificata per la sezione mostre categoria scuole primarie e secondarie di primo grado); la scuola secondaria di primo grado paritaria “Istituto Don Bosco” (3ª classificata per la sezione mostre categoria scuole primarie e secondarie di primo grado).
PRECEDENTI PADOVA-TRIESTINA
In casa con la Triestina   <br/>non si vince da 15 anni

In casa con la Triestina
non si vince da 15 anni

Non bastassero le dichiarazioni prudenti dei protagonisti, arrivano anche i precedenti a dire al Padova che domani contro la Triestina all'Euganeo sarà durissima, nonostante la distanza siderale in classifica (il Padova è primissimo a punteggio pieno, la Triestina penultima a quota 2). Negli ultimi campionati infatti i biancoscudati non hanno mai vinto contro la formazione alabardata. A febbraio del 2011, nell'ultima stagione in B prima del fallimento, la Triestina espugnò l'Euganeo grazie al gol di Marchi (0-1). Nel 2009-2010 finì invece 0-0. Bisogna andare al 2001 per ritrovare precedenti tra le due squadre: nel campionato di C1 2001-2002 la gara terminò 1-1 (gol di Andrea Maniero e Elvis Abbruscato), in C2 il risultato finale fu 0-0, nel 1999, sempre in C2, ecco la vittoria: 4-2 con doppietta di Mirko Gasparetto e gol di Della Giovanna e Ferrigno.
MAGLIETTE AUTOGRAFATE DI TORINO-VERONA
VERONA, ASTA BENEFICA     <br/>PER I VOLONTARI DI CARPI

VERONA, ASTA BENEFICA
PER I VOLONTARI DI CARPI

Un'asta benefica con il ricavato che andrà ai volontari di Carpi. L'Hellas Verona è sempre in prima fila quando si tratta di fare beneficienza. E questa è diventata ormai una nota che caratterizza la società di Setti.Infatti, a partire da venerdì 31 ottobre saranno messe all'asta sulla piattaforma benefica CharityStars tutte le maglie dei campioni autografate e indossate in occasione del match Torino-Hellas Verona dello scorso 21 settembre, valido per la terza giornata della Serie A 2014/15. Solo in questa partita l'Hellas Verona FC ha utilizzato uno sponsor speciale, applicato sul fondo del retro maglia, celebrativo del decimo anniversario di Manila Grace, top sponsor della squadra.I proventi della vendita delle maglie saranno devoluti al progetto IO NON TREMO del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile della Città di Carpi. A consegnarle saranno direttamente i campioni dell'Hellas Verona FC in occasione di un esclusivo evento che sarà organizzato a dicembre nella città di Verona. Gli aggiudicatari dell'asta avranno la possibilità di trascorrere una serata da protagonisti assoluti al fianco della squadra, con Luca Toni, Rafa Marquez, Saviola, Rafael, Emil Hallfredsson e Ionita.
VIGILIA DI TERNI
Emergenza Citta: per   <br/>Lora lesione al crociato

Emergenza Citta: per
Lora lesione al crociato

E' piena emergenza in casa Cittadella. Tante le assenze con cui dovrà fare i conti l'allenatore Claudio Foscarini in vista della trasferta di domani in casa della Ternana (fischio d'inizio alle 15). Pellizzer, Busellato e Gerardi sono squalificati. 5 invece gli infortunati, tra cui Filippo Lora che purtroppo dovrà stare fuori a lungo. La risonanza magnetica cui si è sottoposto al ginocchio ha evidenziato una lesione al crociato anteriore. I medici stanno valutando se procedere all'operazione o meno. Foscarini è costretto a portarsi via tre giocatori della Primavera.
HELLAS VERONA
SETTI: PRIMA LA SALVEZZA     <br/>POI...NON SI SA MAI

SETTI: PRIMA LA SALVEZZA
POI...NON SI SA MAI

"Il nostro obiettivo rimane la salvezza, poi vediamo cosa succederà". Questo il Setti-pensiero dopo il pareggio dell'Hellas, ieri sera al Bentegodi contro la Lazio. Il numero uno della società di via Belgio è convinto che "il Verona non si era mai perso. Ci sono stati diversi errori nelle ultime partite, è mancato un po' di spirito combattivo a Napoli, ma credo che l'Hellas abbia dimostrato di avere carattere e compattezza. Adesso dobbiamo andare a Cesena e sarebbe bello fare risultato pieno"."Ieri mi è piaciuto lo spirito di Luca Toni. Mi è piaciuto Campanharo, ma anche Jankovic. A differenza dell'anno scorso ci sono più possibilità di recuperare le partite, perchè abbiamo una rosa molto ampia".Setti ha poi parlato di Nicol Lopez e del fatto che ieri abbia giocato dal primo minuto, cosa prima avvenuta solo contro il Cagliari, sempre al Bentegodi: "Nicol Lopez lo abbiamo preso per farlo giocare, però devo dire che il fatto che stia entrando poco alla volta è normale. Stasera ha dimostrato che può tenere la maglia da titolare e fare molto bene"."Il nostro obiettivo rimane la salvezza - ha continuato Setti. La nostra classifica attuale è il primo obiettivo, nel senso che questa posizioneè ottima. Se avessimo un girone d'andata tranquillo, per poter azzardare poi qualcosa in più, allora si potrebbe porre l'obiettivo un po' più in alto, ma onestamente credo che chi ci è davanti ha rose che costano molto di più. Dobbiamo pensare che il decimo posto per noi è come arrivare in champions, poi andando avanti vedremo dove si potrà arrivare".Non poteva mancare un riferimento alla sospensione della squalifica per gli inesistenti cori contro Muntari: "Abbiamo voluto la verità - ha detto Setti - perchè se i nostri tifosi avessero sbagliato, noi lo avremmo detto, ma quello che è emerso finora è la verità. Non cantiamo vittoria, noi vogliamo solo avere i nostri tifosi allo stadio, affinchè possano divertirsi. Voglio sperare che i commissari si siano sbagliati, interpretando male qualche ironia dei tifosi dell'Hellas. E' ora di smetterla di pensare che questa sia una città con una tifoseria razzista".Poi un po' di sano Fantamercato, quando esce il nome di Giampaolo Pazzini, che non sta trovando spazio nel Milan: "Sapete, calcio ha dinamiche strane. Non è fuori da ogni logica. Il problema è legato a situazioni contrattuali insostenibili per il Verona. Tra l'altro i giocatori che abbiamo in rosa hanno un valore importante e dimostreranno che possono restare qui. Non dirò mai di no, perchè bisogna sognare. Ricordo quello che è avvenuto la scorsa estate, quando avevamo praticamente già preso un giocatore molto importante come Paulinho, e poi è andata come è andata. Sembrava un'operazione scontata, ma è saltata, magari un affare impossibile come quello di Pazzini potrebbe nascere, ma credo che ora dobbiamo pensare solo alla trasferta di Cesena e a fare risultato".
SCUOLA
Giannini a Verona:   <br/>Ridare corpo alla parola

Giannini a Verona:
Ridare corpo alla parola

La scuola deve ridare corpo alla parola. Lo ha sostenuto il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, intervenendo oggi al Liceo Scientifico "Galilei" di Verona all'incontro conclusivo di "Libriamoci", la tre giorni di lettura nelle scuole promossa dal Ministero dei beni culturali e dal Miur con la Direzione generale per lo studente. "Credo che il nostro compito - ha affermato - sia davvero quello, come educatori, e, come nel mio caso, di responsabili politici del settore, di ridare attraverso la scuola corpo alla parola". "Il libro - ha aggiunto - è una presenza che nella vita dei ragazzi c'è molto di più di quanto si pensi. Magari con diversi strumenti di accesso, con una diversa versatilità dall'uno all'altro rispetto alla nostra tradizione solo cartacea". "'Libriamoci' sta avendo un successo strepitoso in tutta Italia - ha continuato il ministro - e sono felice che sia l'inizio di un processo".Per Giannini, riportare al centro delle attività scolastiche la parola significa restituire ai giovani "la capacità di capire un testo, di esprimersi, di avere una percezione di ciò che li circonda". Nell'era di internet e della condivisione social "la parola - ha osservato il ministro - è lo strumento privilegiato per entrare in contatto con la realtà. Leggere libri ad alta voce diventa un modo, forse l'unico, per condividere la propria visione del mondo, quella di chi ha scritto quel testo". Il ministro Giannini è intervenuta all'iniziativa a Verona in veste di lettrice insieme a Linus, il direttore di Radio Deejay.
L'Opinione
ON AIR
31.10.2014
TgVeneto
ON AIR
01.11.2014
Rosso & Nero
ON AIR
31.10.2014
Padova in Diretta
ON AIR
31.10.2014
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
27.10.2014
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
27.10.2014
Vighini Show
ON AIR
23.10.2014
Alè Verona
ON AIR
31.10.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
27.10.2014
Alé Padova
ON AIR
27.10.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
30.10.2014

BPV MUTUOYOU



AUDITEL TELENUOVO 2014



Promo palinsesto

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

i nuovissimi di tgpadova.it

Palinsesto