• VIGHINI SHOW

    OGNI GIOVEDI' SU TELENUOVO

    Lo show condotto da Gianluca Vighini. Ospiti di spessore, giocatori, giornalisti, opinionisti, tecnici e tifosi per un serrato dibattito sul Verona di Mandorlini. Dagli studi di Telenuovo all'HELLAS KITCHEN

  • BIANCOSCUDATI CHANNEL

    Ogni lunedì su Telenuovo Padova

    Quest'anno l'appuntamento è fissato per il lunedì: approfondimenti sul campionato del Padova, sulla partita, le intesviste, le polemiche. Con il vostro contributo tramite chiamate ed sms

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 18:45, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 18:45, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:15

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

INFLUENZA
Aviaria, per un capo     <br/>abbattuta un'oasi

Aviaria, per un capo
abbattuta un'oasi

Non un allevamento, ma una piccola oasi da eliminare. Compresi quegli animali selvatici che hanno nidificato vicino a recinti e stalle. Ci sono piccoli di anatra e nidi pieni di uova di uccelli. Sono le regole quando gli accertamenti sanitari individuano un possibile focolaio di aviaria. Cosa successa in un'azienda agricola di Cà degli Oppi dove l'influenza che colpisce i volatili però non si è in realtà mai manifestata, perchè non c'è stato nessun capo morto a parte quelli già abbattuti motivi sanitari. "La prassi sappiamo che è questa. Bisogna accettarla. Ma rimaniamo con l'amaro in bocca per in questa piccola oasi naturale che si è creata negli anni c'è la nostra vita. Io da quando sono piccolo mi sono sempre svegliato con i pavoni, i galletti, le anatre e il cane. Da lunedì mi rimarrà solo il cane" commenta Antonio Evangelisti, uno dei titolari dell'azienda agricola "Il Fornello". Nessuno della famiglia Evangelisti ha contestato il provvedimento. Ma resta appunto l'amarezza per una forma quasi accellerata di prevenzione che ha portato ad abbattere i primi capi ancora prima della firma dell'ordinanza comunale che ordinasse gli stessi. Senza la possibilità di una contro analisi. "Noi abbiamo pochissimi animali in gabbia. Verranno abbattute anatre selvatiche arrivate dalla palude vicina come il pavone che cammina, la tortora, il corvo o la gazza che ha nidificato sopra gli alberi. Solo perchè sono all'interno di un'area che ha un numero civico e un cancello. Qui verrà fatta terra bruciata di tutti i pennuti". L'abbattimento di tutti i volatili proseguirà lunedì. Il timore di contagio è troppo grande in una zona, la bassa veronese, che ospita il numero più alto di allevamenti avicoli del Veneto e il settore resta un cardine per l'economia veronese.
ARGOMENTO
Lega, Gazebo in piazza    <br/>a sostegno di Zaia

Lega, Gazebo in piazza
a sostegno di Zaia

Riconfermare Luca Zaia alla guida del Veneto e aumentare gli iscritti. Negli obiettivi fissati pochi giorni a fa a Verona da Matteo Salvini, il ritorno della Lega Nord nelle piazze di città e provincia. Oggi pomeriggio il gazebo del carroccio era presente in Piazza Erbe per il volantinaggio a sostegno di Zaia. Presenti oltre al segretario provinciale Paternoster, il senatore Paolo Tosato, l'assessore alla sanità del Veneto Luca Coletto, il vicepresidente della Provincia Gualtiero Mazzi e i Giovani Padani. Nelle prossime settimane i dati ufficiali dei nuovi iscritti del carroccio in aumento del 50% rispetto allo scorso anno. Gazebo che saranno presenti ancora domani in Piazza Erbe e a San Massimo in città e in diversi comuni della provincia tra cui Sona, Lugagnano, Sommacampagna e San Pietro in Cariano.
INCIDENTE
Esce di strada a Peri    <br/>Grave motociclista

Esce di strada a Peri
Grave motociclista

L'elicottero di Verona Emergenza è intervenuto nel primo pomeriggio a Peri per una fuoriuscita autonoma di un motociclista. L'uomo trovato ancora cosciente dagli operatori del 118 ha riportato diversi traumi ed è stato trasportato d'urgenza all'ospedale di Borgo Trento.
ARGOMENTO
Volanti, arrestati   <br/>due stranieri

Volanti, arrestati
due stranieri

Due gli arresti degli agenti delle Volanti nelle operazioni di controllo del territorio in città. Il primo episodio ieri pomeriggio in via righi dove un immigrato ha infranto il vetro di un'auto per rubare una borsa. Notato da un passante, l'uomo, 26 anni, ucraino, è stato fermato poco più tardi nel parcheggio della Coldiretti lungo viale del lavoro. Il secondo intervento in serata, per sedare una lite tra nordafricani in piazza Erbe. Uno degli stranieri, marocchino, 20 anni, si è scagliato anche contro gli agenti finendo per essere arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.
DIVERTIMENTO
I 40 anni di Gardaland    <br/>festa con Oblivion

I 40 anni di Gardaland
festa con Oblivion

Oltre 20 milioni di euro di investimento stanziati da Merlin Entertainments, per il mercato italiano con Oblivion - The Black Hole, il primo Dive Coaster in Italia e il più lungo in Europa. E' con questa novità, montagne russe a caduta in picchiata verticale, che oggi Gardaland ha inaugurato il 40ennale di attività al servizio del divertimento. "Oblivion rappresenta un investimento davvero importante per Gardaland, pensato direttamente per il consumatore italiano, nostro obiettivo centrale", ha spiegato Aldo Maria Vigevani, ad di Gardaland. Il rollercoaster, alto 42,5 metri, un percorso lungo ben 566 metri, una velocità che sfiora i 100 km/h, una discesa in picchiata verticale con un'inclinazione di 87°, sorge in un'area di 13.000 metri quadrati. Per i suoi 40 anni Gardaland festeggia anche con un restyling in varie aree. Un Parco rinnovato a partire dai "Corsari" con il Pirates Shop, al Fast Food Blue Tornado fino all'area Fantasy Kingdom. "La stagione 2014 di Gardaland - ha osservato Vigevani - è stata positiva nonostante l'economia italiana non avesse mostrato decisi segni di un'effettiva ripartenza. Gardaland, invece, ha avuto un'ottima annata e questo grazie al fatto di avere comunque presentato al pubblico prodotti coinvolgenti, di grande emozione e adatti sia ai grandi che ai piccoli. E anche di avere aperto ad alcuni importanti mercati stranieri". Nel Parco sono incrementate le presenze dei turisti tedeschi, olandesi e inglesi e si sono registrate anche presenze di turisti provenienti da Svizzera, Danimarca, Irlanda e Israele. (ANSA).
INCONTRO SPONSOR
HELLAS VERONA OSPITE    <br/>DI LEADERFORM

HELLAS VERONA OSPITE
DI LEADERFORM

Verona ospite di Leaderform. Martedì 31 marzo alle ore 14 una delegazione composta da squadra, staff tecnico e dirigenza dell'Hellas Verona FC visiterà la sede del co-jersey sponsor Leaderform (via Molina 14, Sona), da oltre 4 anni vicino ai gialloblù. Un happening in cui si incontreranno una delle più grandi e importanti aziende italiane nel settore del direct marketing e della business communication e una società che continua a guardare al futuro, per condividere idee e costruire insieme tanti successi.
RIPRESA
Peschiera, porte aperte   <br/>fino a mercoledì

Peschiera, porte aperte
fino a mercoledì

Riprenderà lunedì la preparazione dell'Hellas in vista della ripresa del campionato contro il Cesena sabato prossimo alle 15 al Bentegodi. Fino a mercoledì porte aperte ai tifosi a Peschiera. La seduta di giovedì e la rifinitura di sabato saranno invece a porte chiuse.
AMICHEVOLE
CHIEVO: TRE SBERLE    <br/>AL NOVA GORICA

CHIEVO: TRE SBERLE
AL NOVA GORICA

Il Chievo si dimostra ancora in forma. Nell'incontro amichevole di oggi a Veronello batte con un perentorio 3-0 gli sloveni del Nova Gorica. Mister Rolando Maran ha schierato, soprattutto nel primo tempo, una formazione a trazione anteriore con Meggiorini e Botta ad agire come esterni di centrocampo e le due punte Paloschi e capitan Pellissier. Nel secondo girandola di cambi per entrambi gli allenatori con l’ingresso di alcuni ragazzi della Primavera di mister Lorenzo D’Anna tra le fila dei gialloblù.CRONACA. Al 20’pt Cofie apre sulla sinistra per Meggiorini che di petto in elevazione appoggia per Pellissier. Il capitano lancia in profondità con un perfetto esterno destro Paloschi che batte l’ex Primavera del ChievoVerona Grega Sorcan. Ottima combinazione delle tre punte gialloblù. Il secondo gol arriva al 32’pt: corner per i gialloblù, Botta scambia corto con Schelotto. La palla torna sui piedi dell’attaccante argentino che serve un perfetto cross di sinistro in mezzo all’area di rigore. Tra tutti è il capitano Pellissier a staccare in modo perfetto e di testa segna il raddoppio. Paloschi cala il tris al 18'st: Schelotto corre sulla fascia destra palla al piede, crossa in area rasoterra e ancora Paloschi insacca di destro battendo il portiere sul secondo palo.TABELLINOCHIEVO 3 - NOVA GORICA 0Marcatori: 20’ pt Paloschi, 32’ pt Pellissier, 18’ st PaloschiA.C. ChievoVerona: Bizzarri (1’ st Seculin), Schelotto, Sardo, Gamberini (28’ st Mansi), Frey (17’ st Anderson), Botta, Izco (17’ st Maldonado), Cofie, Meggiorini (38’ pt Vajushi), Pellissier, Paloschi (28’ st Jallow)A disposizione: Bianchi, Bertoldi M., Yamga, Damian, Oprut.Allenatore: Rolando Maran.ND Gorica: Sorcan (1’ st Gallineta), Palumbo (1’ st Boccaccini), Innocenti (1’ st Vetrih), Jogan, Caputo (35’ st Di Cecco), Martinovic (17’ st Ferri), Sirok, (1’ st Majcen) Slivka (30’ st Johnson), Pasqualini, Zigon (Osuji), Eleke (1’ st Dzuzdanovic).Allenatore: Cesare Beggi.Arbitro: Ros Riccardo di Pordenone.
INFORTUNI
Obbadi e Ionita    <br/>a rischio per il Cesena

Obbadi e Ionita
a rischio per il Cesena

Arrivano brutte notizie dalle nazionali dove sono impegnati Obbadi e Ionita. Il primo salterà l'amichevole con l'Uruguay per un problema al ginocchio, il secondo invece è uscito nel corso del primo tempo della partita Moldavia-Svezia valevole per la qualificazione a Euro2016. Entrambi sono a rischio per la partita contro il Cesena.
BORGO VENEZIA
Soffitte in piazza   <br/>Enorme successo

Soffitte in piazza
Enorme successo

Si chiama Garage Sale coniato in “Soffitte in Piazza” dalla sesta circoscrizione che per la quarta volta ha portato appunto in piazza in Borgo Venezia tantissime persone decise di liberarsi delle cose in esubero ma in buono stato e venderle. E così le storiche macchine da scrivere e l’oggettistica d’antiquariato hanno fatto da contraltare a pezzi da collezione come bambole, fumetti e orologi e non sono naturalmente mancati i capi d’abbigliamento e i giocattoli. Il tutto condito da quel tocco d’entusiasmo tipico di giornate come queste…di festa e condivisione che ha visto diverse associazioni anche benefiche partecipare a un’iniziativa di matrice anglosassone ma ormai divenuta veronese a tutti gli effetti.
CALCIO FEMMINILE
AGSM: NOTTE FONDA        <br/>BRESCIA NE FA QUATTRO

AGSM: NOTTE FONDA
BRESCIA NE FA QUATTRO

Brusco stop per le ragazze di mister Longega. L'Agsm dopo il vantaggio iniziale firmato Bonetti si fa recuperare dal Brescia subendo un incredibile rimonta. Da segnalare una doppietta della ex Girelli. Ora le lombarde sono a -1 dal Verona.CRONACA. Mister Longega deve rinunciare in extremis al centrale difensivo Cecilia Salvai febbricitante, in campo la giovane Marconi.Verona parte bene e la prima conclusione è proprio della squadra gialloblù con Fuselli che tuttavia non impensierisce Marchitelli.Brividi poco dopo nell’area veronese per un pallone che attraversa tutta la porta davanti a Ohrstrom, ma nessuno interviene. Ci prova di testa Rosucci ma la sua incornata termina altissima. Più pericolosa l’incornata dell’ex Karlsson con sfera a lato.Veronesi in vantaggio al 28?: Sipos di testa mette in mezzo, Bonetti stoppa e di destro infila il pallone sul secondo palo.Le scaligere, galvanizzate dal vantaggio, vanno vicinissime al raddoppio, ma Gabbiadini non arriva alla deviazione sotto porta sull’assist di Sipos.Brescia pericoloso con la punizione di Girelli, Ohrstrom ingannata dal pallone si rifugia in angolo. Le veronesi rispondono con l’incornata di Federica Di Criscio che non inquadra la porta.Gara intensissima, con le due squadre che non si risparmiano nonostante il primo pomeriggio caldo.Prima del riposo azione delle veronesi con Gabbiadini che in area apre per la solissima Bonetti. Il furetto gialloblù ha tutto il tempo di preparare la conclusione ma la sfera termina a lato.Il tempo si chiude con il tentativo dalla lunga distanza senza esito da parte di Panico. Squadre negli spogliatoi con il prezioso vantaggio veronese.La ripresa si apre con il pareggio bresciano: cross di Rosucci, Tarenzi appostata sul secondo palo appoggia in rete da due passi. Brescia molto determinato nei secondi 45 minuti, ma Verona che può far male in contropiede.Girelli ci prova in un’area gialloblù affollatissima ma Ohrstrom respinge con i piedi.Al quarto d’ora giunge la rete del vantaggio per le rondinelle: la difesa scaligera non riesce ad allontanare il pallone in mischia e la solita Tarenzi mette dentro il pallone della doppietta personale.Attacca a testa bassa il Brescia, direttore di gara che stenta a mantenere la partita nei canoni della normalità.Le lombarde mettono alla freccia al 18? quando sul pallone scodellato in mezzo dalla bandierina Cristiana Girelli incorna alla perfezione.Trascorre solamente un minuto ed il Brescia si guadagna un calcio di rigore per il fallo commesso su Sabatino da Federica Di Criscio che viene espulsa.Dagli undici metri Girelli non sbaglia per il quattro a uno delle bresciane, mettendo in cassaforte il risultato considerando unVerona in inferiorità numerica e privo di entrambi i centrali difensivi.Le gialloblù provano qualche ripartenza ma si aprono praterie per le ripartenze bresciane, come al 33? quando Alborghetti spara alle stelle.La imita sull’altro fronte capitan gabbiadini che non riesce ad inquadrare la porta.Sabatino si mangia incredibilmente la possibile quinta marcatura bresciana, brava comunque Ohrstrom ad opporsi di piede. Verona per qualche secondo addirittura in nove, si fa male Marconi, sostituita dalla febbricitante Salvai per i quattro minuti di recupero.In piena zona Cesarini Patrizia Panico mette all’incrocio il pallone del quattro a due. Finisce qui.Prima sconfitta stagionale per la truppa di Renato Longega. Campionato più che mai aperto.TABELLINOBRESCIA 4AGSM VERONA 2Reti: 28'pt Bonetti, 2'st Tarenzi, 15'st Tarenzi, 18'st Girelli, 21'st Girelli (rig.), 46'st PanicoBrescia: Marchitelli, Nasuti (1? st. Boattin), D’Adda, Karlsson, Linari (29? st. Zizioli), Rosucci, Cernoia, Alborghetti, Sabatino, Girelli, Tarenzi (37? st. Costi).A disposizione: Ceasar, Zanoletti, Prost, Zizioli, Boattin, Costi, Bonansea.Allenatore: Milena Bertolini.Agsm Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Carissimi, Marconi (44? st. Salvai), Di Criscio, Bonetti, Gabbiadini, Panico, Fuselli (17? st. Ramera), Sipos (27? st. Gelmetti)A sdisposizione: Toniolo, Salvai, Ramera, Baldo, Gelmetti.Allenatore: Renato Longega.Arbitro: Enrico Maggio di LodiAssistenti: Giusi Schiavina e Enrico Duccio Salerno di Mantova.Note: Giornata primaverile, terreno in discrete condizioni. Un migliaio gli spettatori. Ammonite: Bonetti. recupero 1+4
SCHIANTO
Scontro tra auto e moto      <br/>incidente a Bussolengo

Scontro tra auto e moto
incidente a Bussolengo

Incidente oggi pomeriggio in Località Crocioni a Bussolengo. Due auto si sono scontrate coinvolgengo anche un motociclista, che nello schianto ha avuto la peggio. Il centauro è stato prontamente soccorso dagli uomini di Verona Emergenza che lo hanno trasportato all'ospedale. Le sue condizioni sono sembrano comunque destare particolari preoccupazioni.
COL CESENA RITORNA IL BRASILIANO?
RAFAEL, LAVORO DURO    <br/>PER TORNARE TITOLARE

RAFAEL, LAVORO DURO
PER TORNARE TITOLARE

La gara con la Lazio, le titubanze di Benussi, Rafael che è sempre in panchina. E così quella con il Cesena potrebbe tornare ad essere la grande occasione del ritorno del portiere brasiliano. Il titolare è Rafael ma gioca Benussi, ha detto Mandorlini, trovando una formula che potesse spiegare quell’avvicendamento così strano, soprattutto per lui che aveva sempre difeso Rafael da ogni critica, affermando che un portiere deve sentirsi tranquillo e protetto. Ciò che Mandorlini aveva sempre fatto nei confronti di Rafael, ricevendo in cambio tantissime grandi prestazioni. Rafael rappresenta il passato e il presente dell’Hellas, ma ora non si sa se possa rappresentare anche il futuro. Attorno al suo accantonamento si è sentito di tutto. Dalla scarsa vita professionale a problemi personali. Tutto falso. Rafael è un ragazzo d’oro, attaccatissimo alla maglia del Verona, l’unico di questa rosa in campo a Busto Arsizio nel drammatico spareggio contro la Pro Patria.In queste settimane ha cercato soprattutto tanta tranquillità. Si è messo a lavorare con grande impegno convito che prima o poi, com’è sempre stato in questi anni a Verona, il treno dovrà ripassare. Forse per Rafael c’è ancora posto, in attesa che il Verona lanci definitivamente Pierluigi Gollini, campioncino del ’95. Altra storia, altro capitolo. Questo si il vero futuro del Verona.GIANLUCA VIGHINI
ASSISTENZA
Veneto, Sanità no limits      <br/>Zaia:curata mezza Italia

Veneto, Sanità no limits
Zaia:curata mezza Italia

Nel 2014 la capacità della sanità veneta di attrarre pazienti da altre Regioni italiane è notevolmente aumentata. Il valore delle prestazioni erogate a pazienti provenienti da tutto il resto d’Italia si è attestato a 325 milioni 705 mila 223 euro, quasi 10 milioni in più rispetto al 2013.Il dato emerge da uno studio comparativo effettuato sui flussi di pazienti non residenti in Veneto da parte dei tecnici della Direzione Regionale Area Sanità e Sociale.“Ciò significa – commenta con orgoglio il Presidente della Regione Luca Zaia – che la sanità veneta, che qualche marziano si ostina a descrivere allo sfascio, cura pressochè tutta Italia, accogliendo pazienti non solo da Regioni dove la qualità delle cure è palesemente inferiore, ma anche da altre dove invece il livello è ottimo, come Lombardia, Emilia Romagna, o Friuli Venezia Giulia. Un successo costruito con i fatti, con il lavoro quotidiano di 95.000 uomini e donne in camice, con il livello internazionale della Scuola di Medicina dell’Università di Padova e di un’altra realtà di eccellenza storica come l’Università di Verona, con la qualità diffusa che mette a disposizione picchi d’eccellenza in tutte le strutture sanitarie del territorio e non solo nei grandi centri, con gli investimenti in nuove tecnologie, pari a 70 milioni l’anno. A questa realtà Renzi vuole tagliare 240 milioni di finanziamenti anche nel 2015. Non commento, lascio giudicare alla gente, che è il nostro unico punto di riferimento”.In termini assoluti i cittadini lombardi sono quelli che hanno richiesto più prestazioni al Veneto, pari ad un valore di oltre 63 milioni, seguiti dagli emiliano-romagnoli con oltre 57 milioni, e dai friulani con oltre 46 milioni. Quindi Sicilia (oltre 23 milioni), Campania (oltre 17 milioni), Puglia (oltre 15 milioni); Lazio (oltre 11 milioni).Tutte le Aziende Sanitarie e le Ulss venete hanno fatto registrare vistosi tassi di mobilità attiva. Tra queste spiccano, per fare qualche esempio, l’Azienda Ospedaliera di Padova (44 milioni 417 mila euro nel 2014 con più 1 milione 847 mila euro rispetto al 2013), l’Azienda Ospedaliera di Verona (stabile, ma con ben 53 milioni di prestazione erogate nel 2014), l’Ulss 22 di Bussolengo (59 milioni 840 mila euro con più 2 milioni 175 mila euro sul 2013); l’Ulss 20 di Verona (14 milioni 783 mila euro con più 1 milione 566 mila euro sul 2013); l’Ulss 12 Veneziana (13 milioni 279 mila euro con più 1 milione 489 mila euro sul 2013); l’Ulss 17 di Este (10 milioni 498 mila euro con un più 1 milione 146 mila euro sul 2013).
DROGA
Contrasto allo spaccio  <br/>controlli in Stazione

Contrasto allo spaccio
controlli in Stazione

Proseguono i controlli antidroga presso la Stazione di Verona Porta Nuova. Nella serata di ieri la Polizia Ferroviaria, con la collaborazione delle unità cinofile della Guardia di Finanza, ha sequestrato due dosi di hashish detenute per uso personale.Un cittadino di origine nordafricana, ripetutamente indicato dal cane antidroga “Wing”, per sottrarsi ai controlli, si è dato alla fuga lungo i binari. Inseguito dagli agenti della Polfer, il cittadino è stato raggiunto in prossimità del ponte su Viale Piave. Nelle concitate fasi dell’inseguimento, avvenuto in prossimità di treni che circolavano sulla linea, una poliziotta è caduta riportando lesioni ad un braccio.Dalle successive verifiche il nordafricano non è risultato in possesso di stupefacenti. Il cittadino è stato deferito all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.
SICUREZZA
Ucraino e marocchino   <br/>arrestati da Polizia

Ucraino e marocchino
arrestati da Polizia

Nella giornata di ieri gli Agenti della Squadra Volanti sono intervenuti per un episodio di furto ed uno di resistenza, riuscendo in entrambi i casi a trarre in arresto i responsabili.Il primo episodio si è svolto nel primo pomeriggio quando, intorno alle 14.40, un cittadino veronese si è rivolto alla sala operativa del 113: a bordo della sua auto stava seguendo un immigrato dell’est indossante una giacca scura che poco prima, nel cortile interno di una ditta in Via Righi, aveva infranto il vetro di un’auto per poi prelevarne una borsa. I poliziotti sono intervenuti immediatamente quando il fuggitivo però si era già dileguato nel parcheggio interno della Coldiretti, lungo Viale del lavoro. Sono quindi cominciate assidue ricerche che dopo poche decine di minuti hanno dato il loro risultato: il ladro, spogliatosi della giacca, è stato individuato dai poliziotti mentre cercava di allontanarsi a piedi dallo stabile. Riconosciuto grazie alle precise indicazioni del cittadino che lo aveva seguito, è stato fermato.Nei successivi controlli, gli Agenti hanno rinvenuto gli indumenti di cui si era spogliato per cercare di confondersi nonché la borsa rubata, abbandonata durante la fuga.Alla luce di quanto emerso P.O., 26enne ucraino, è stato tratto in arresto per il reato di furto aggravato.Il secondo intervento, invece, durante la notte quando gli Agenti delle Volanti sono giunti in soccorso dei militari dell’Esercito, impegnati a sedare una lite fra nordafricano nei pressi di piazza delle Erbe. Al loro arrivo, intorno alle 00.30, hanno subito notato l’immigrato scagliarsi contro uno dei militari per poi mettersi ad inveire volgarmente anche contro i poliziotti. Non contento, l’esagitato, ha cercato di colpire un Agente che a quel punto non ha potuto che fermarlo, bloccandolo con le manette di sicurezza.Alla luce di quanto accertato, B.R., 20enne marocchino pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, è stato tratto in arresto per i reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.Giudicati entrambi questa mattina per direttissima, convalidati gli arresti, sono stati rimessi in libertà in attesa del giudizio rinviato stante la richiesta dei termini a difesa.
SFIDA SCUDETTO
LONGEGA:"IL PAREGGIO   <br/>NON CI INTERESSA"

LONGEGA:"IL PAREGGIO
NON CI INTERESSA"

"Andremo a Brescia per vincere. Il pareggio? Non ci interessa". Laconico ed incisivo il pensiero di mister Renato Longega. Oggi pomeriggio andrà in scena il big match dell'anno contro la seconda forza del campionato: si affronta il Brescia al Club Azzurri di Mompiano:"Brescia e Agsm partono alla pari. L'unica differenza sono i punti in più che abbiamo noi in classifica. Non aspetteremo l’avversario: appena avremo la palla tra i piedi proveremo a far gol. E' un avversario forte, più completo di noi e con un’incredibile bisogno dei tre punti. Dovremo giocare al massimo. Di chiuderci non ne siamo capaci, pertanto scenderemo in campo con grande aggressività per conquistare il successo a tutti i costi e per aumentare il vantaggio in graduatori". I dubbi sulla formazione da schierare ci sono, specie in mezzo al campo (assente sempre Sandy Maendly): Marta Carissimi, Silvia Fuselli e Naila Ramera si contenderanno infatti due maglie titolari. "Tutte e tre hanno le stesse possibilità: deciderò all’ultimo momento. In ogni caso, ciò che conta non è chi va in campo, bensì lo spirito con cui si affrontano le cose. E, finora, le ragazze non hanno mai deluso in tal senso. Chi temo in particolare? Mah, il Brescia è forte e pericoloso nella sua complessità: incontreremo un club più attrezzato e completo di noi, con una rosa di calciatrici di altissimo livello. Pertanto, questo avversario va temuto, rispettato e affrontato con concentrazione e massimo impegno".Verona-Brescia. Innegabile che ci sia lo scudetto in palio. "È importante, ma non determinante. L’Agsm dovrà poi scontrarsi con formazioni davvero competitive quali Torres, Tavagnacco e Mozzanica, senza dimenticare le gare insidiose contro Pink Bari e San Zaccaria. Quindi, al Club Azzurri non si deciderà nulla. E anche in caso di pareggio, il campionato resterebbe apertissimo".
PASSIONE
Celo...manca: a Verona   <br/>le mitiche "figu" Panini

Celo...manca: a Verona
le mitiche "figu" Panini

Arriva a Verona il “Panini Tour 2015”. L’iniziativa promozionale per il lancio della nuova collezione di figurine “Calciatori 2014-2015” si trasforma quest’anno in un grande evento speciale, realizzato in collaborazione con l’Hellas Verona, sabato 28 e domenica 29 marzo in Piazza Bra (ore 10.30-19.30). In questa splendida location, centinaia di collezionisti, appassionati delle figurine e tifosi potranno giocare insieme, partecipare a quiz e prove di abilità, con la possibilità di vincere premi e splendidi gadget (l’esclusiva cover per il tuo album “Calciatori”, il segnalibro, il mitico “Almanacco Illustrato del Calcio”, ecc.). In questa 2 giorni il grande “villaggio” del “Panini Tour 2015” sarà anche visitato da calciatori delle diverse squadre dell’Hellas Verona.Lo speciale evento veronese del “Panini Tour 2015” fa parte delle “Figuriniadi”, il primo Campionato nazionale di giochi con le figurine. Il programma prevede diverse gare a premi: il “Figu Quizzone” per chi risponde al maggior numero di domande sul calcio e sulla collezione “Calciatori” e il “Figu Record” per chi lancia le figurine più lontano. Sarà poi possibile scambiare figurine con gli altri collezionisti e con la Panini. Chi si presenterà con l’album “Calciatori 2014-2015” completo riceverà un timbro di certificazione e un bellissimo gagliardetto esclusivo. Tante sorprese sono previste: innanzitutto, il “villaggio” Panini sarà visitato da calciatori dell’Hellas Verona, che incontreranno collezionisti e tifosi; tutti riceveranno poi gratuitamente uno starter-kit della collezione “Calciatori 2014-2015”. Infine, sarà disponibile un backdrop ufficiale che permetterà ai piccoli tifosi dell’Hellas Verona di farsi scattare una foto ricordo.“Grazie alla collaborazione con l’Hellas, la tappa del Panini Tour 2015 di Verona acquista un sapore speciale”, ha dichiarato Antonio Allegra, direttore Mercato Italia di Panini. “Oltre all’elemento ludico del collezionamento - sottolineato dal titolo “Figuriniadi” dato al Tour di quest’anno - l’appuntamento veronese sarà arricchito dalla presenza di giocatori delle diverse squadre gialloblù. Le figurine si riconfermano un eccezionale strumento per condividere la passione per il calcio a tutte le età”.Il “Panini Tour 2015” si svolge da febbraio ad aprile ed è articolato in più di 120 giornate evento in tutta Italia. Oltre alle manifestazioni nelle principali città (in aggiunta a Verona, anche Palermo, Catania, Bari, Salerno, Napoli, Roma, Firenze, Genova, Torino, Bologna e Milano), si svolgono attività in numerosi centri commerciali: sono una settantina quelli che, in tutta la penisola, hanno ospitato e ospiteranno stand e corner della Panini di diversi formati, con quiz e giochi a premi e la distribuzione di album e figurine della collezione “Calciatori 2014-2015”. Anche il tour di quest’anno può contare su un’importante presenza sul web e nei maggiori social. E’ possibile seguire le varie tappe sul sito internet www.calciatoripanini.it, la pagina Facebook Calciatori Panini, il canale YouTube, i feed di Twitter, il profilo Instagram e la app gratuita iCalciatori. In particolare, sui vari social vengono pubblicati le foto e i video migliori realizzati dai collezionisti.La collezione “Calciatori 2014-2015” è in vendita in edicola. Comprende 782 figurine su giocatori e squadre di Serie A TIM, Serie B, Primavera TIM, Lega Pro, Serie D e Serie A Femminile, da raccogliere in un album di 128 pagine. Tra le novità della raccolta, la preziosa copertina con effetti speciali, ove campeggia, oltre al mitico “calciatore in rovesciata” simbolo della Panini, l’immagine di 20 giovani campioni del nostro campionato. Da segnalare inoltre le esclusive figurine in raso, a rappresentare per la prima volta tutte le 3 le divise ufficiali delle squadre di Serie A TIM, e i retri-figurina con i quiz del tifoso, con 400 domande diverse sulla storia delle 20 squadre della massima serie. Tra le sezioni speciali di questa raccolta, la sezione “Calciomercato”, realizzata in collaborazione con Sky Sport HD, che ospiterà le figurine sui colpi del mercato di gennaio, e le pagine “L’Italia che verrà”, con le figurine di 12 giovani promesse che stanno calcando i campi della Serie A TIM e che, in futuro, potrebbero vestire la maglia della Nazionale maggiore. Ulteriori informazioni su www.calciatoripanini.it.
BASKET
Verona-Assigeco: <br/>Info biglietti

Verona-Assigeco:
Info biglietti

Proseguirà anche sabato 28 marzo, giorno della partita, la prevendita per Tezenis-Assigeco, dodicesima giornata di A2 Gold in programma alle 20:30. I tagliandi saranno in vendita nella sede della Scaligera Basket di via Cristofoli 48, a Verona, dalle 10 alle 12 ed al PalaOlimpia dalle 19.15. La prevendita sarà attiva anche online sul circuito Boxol fino alle 16 di sabato.
SOLIDARIETÀ
Funivia, ai bimbi down   <br/>ricavato concerto

Funivia, ai bimbi down
ricavato concerto

Il presidente Daniele Polato, ha consegnato i mille euro ricavati dalle offerte libere del pubblico che ha assistito al concerto per oboe e organo lo scorso sabato 14 marzo, organizzato dalla Funivia Malcesine-Monte Baldo. A ritirare la donazione è stato il consigliere dell’Associazione genitori bambini down, Matteo Masconale. Presenti anche il maestro organista che ha tenuto il concerto, Andrea Macinanti e il parroco di San Nicolò, don Roberto Vinco.«La Funivia utilizza il territorio per la sue attività e al territorio vogliamo restituire in cultura e sociale. Ecco perché abbiamo organizzato il concerto di San Nicolò, per ricordare a tutti i veronesi che la Funivia non è lontana a Malcesine ma vicina a loro" ha detto Polato. Per Masconale: «E’ un contributo molto gradito perché il 40% circa delle spese che sosteniamo per le terapie dei ragazzi viene coperto da elargizioni come queste. Nel nostro poliambulatorio di Marzana assistiamo 150 fra bambini e ragazzi con oltre 30 specialisti. Dalla psicomotricità alla logopedia, fino all’assistenza scolastica e cognitiva. Siamo onorati che la Funivia abbia scelto la nostra associazione per questo contributo». Don Vinco ha agggiunto che: «l’organo non è di San Nicolò è di tutta la città, per questo ci fa piacere che diventi protagonista di iniziative come queste dove la musica aiuta le persone meno fortunate» mentre il maestro Macinanti ha chiuso spiegando la soddisfazione personale per la partecipazione e la finalità etica dell'evento.
L'Opinione
ON AIR
27.03.2015
TgVeneto
ON AIR
28.03.2015
Rosso & Nero
ON AIR
27.03.2015
Padova in Diretta
ON AIR
27.03.2015
Verona in Diretta
ON AIR
27.03.2015
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
22.03.2015
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
08.03.2015
Vighini Show
ON AIR
19.03.2015
Alè Verona
ON AIR
23.03.2015
Biancoscudati Channel
ON AIR
23.03.2015
Alé Padova
ON AIR
23.03.2015
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
26.03.2015

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

TABIA'
28.03.2015

TABIA'

Gazebo Lega
28.03.2015

Gazebo Lega

Un giardino in Bra
28.03.2015

Un giardino in Bra

Le mitiche "figu"
28.03.2015

Le mitiche "figu"

i nuovissimi di TgBiancoscudato.it

Palinsesto