• VIGHINI SHOW

    OGNI GIOVEDI' SU TELENUOVO

    Lo show condotto da Gianluca Vighini. Ospiti di spessore, giocatori, giornalisti, opinionisti, tecnici e tifosi per un serrato dibattito sul Verona di Mandorlini. Dagli studi di Telenuovo all'HELLAS KITCHEN

  • ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:45

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

  • HELLAS MATCH

    Le partite del Verona in differita

    Telenuovo si è assicurata i secondi diritti dell'Hellas Verona e trasmette in differita la partita intera ogni settimana: appuntamento il lunedì dalle 23

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • POMERIGGIO HELLAS

    Ogni sabato dalle 14.45

    Anche quest'anno Telenuovo tarsmetterà in diretta tutte le gare della primavera dell'Hellas Verona..!

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Telenuovo

TGVERONA
30.09.2014
TGGIALLOBLÙ
01.10.2014
TGPADOVA
30.09.2014
TGBIANCOSCUDATO
30.09.2014
MARE NOSTRUM
Profughi in alberghi,      <br/>no business disperazione

Profughi in alberghi,
no business disperazione

C'è chi lo ha già ribattezzato il business della disperazione, ma dopo i casi di Giazza e Affi ci sarebbero altri albergatori della provincia pronti a raccogliere l'appello del Prefetto Stancari, in cerca di nuove strutture dove collocare i profughi arrivati in Italia con l'operazione Mare Nostrum. Alla cifra offerta non ci si paga nemmeno le spese, dicono alcuni, e c'è il rischio di ritorsioni o minacce, come è successo a Giazza. Un'opportunità di lavoro, dicono altri, che trovano il sostegno della categoria su un tema che resta estramente delicato: "Non è il business della disperazione e non è un problema nato dagli albergatori" spiega Bepino Olivieri, vicepresidente della categoria per Confcommercio. "Gli alberghi da sempre svolgono una funzione sociale, perchè danno da dormire alle persone. Se c'è qualcuno che per motivi diversi, anche economici, si rende disponibile ad accogliere i profughi penso vada capito e sostenuto. Il problema è a monte. E non nasce da noi".
AEROPORTO
Catullo, Consiglio Stato    <br/>ok a tariffe parking

Catullo, Consiglio Stato
ok a tariffe parking

Il Consiglio di Stato ha accolto integralmente l'appello della società di gestione dell'aeroporto di Verona Catullo Spa sul regolamento per la gestione della circolazione e sosta dei mezzi in entrata e in uscita dall'aeroporto, bocciato dal Tar del Veneto. "Catullo accoglie con soddisfazione - spiega una nota dello scalo scaligero - l'ordinanza che conferma la legittimità dei provvedimenti finora attuati per regolamentare i flussi veicolari, escludendo che il complessivo regime tariffario da essi derivante possa arrecare danno a carico di alcuni parcheggi limitrofi". Catullo aveva variato dal 18 giugno dello scorso anno la viabilità stradale di accesso all'aeroporto di Verona. La nuova viabilità è funzionale a disincentivare l'abbandono di auto in zone in cui è vietata la sosta, onde evitare carico e scarico di passeggeri in aree di transito delle vetture, oltre a eliminare il fenomeno dell'abusivismo di operatori di navette prive di licenze o finti taxi, con l'obiettivo di tutelare l'ordine e la sicurezza dei passeggeri e di chi opera in aeroporto.
STASERA AL TGB LIVE ALLE 19.25
C'E' ZEMAN? E' ARRIVATA  <br/>L'ORA DI LUCA TONI

C'E' ZEMAN? E' ARRIVATA
L'ORA DI LUCA TONI

C'è Zeman e il suo Cagliari iperoffensivo? Beh, il Verona ribatte con Luca Toni. Dopo la rete in Champions a 38 anni di Totti, un altro "vecchietto" del calcio italiano è pronto a mettere la sua zampata. Luca Toni, dopo le 20 reti della scorsa stagione è pronto a ripartire con l'Hellas, la squadra dove sta vivendo una seconda giovinezza. In panchina contro la Roma, Luca scalpita per rientrare dal primo minuto. Anche perchè Toni ha un rapporto col gol molto particolare, come tutti i bomber. Fino ad ora per lui una sola rete (su calcio di rigore), qualche errore di troppo sotto porta (succede anche ai migliori...) e assist vincenti come quello che ha portato al pareggio di Ionita contro il Genoa.Se ne parla stasera al Tgb live delle 19.25 anche con Marco Gaburro, opionionista del Vighini Show, allenatore e scrittore di saggi sul calcio.Come sempre potete intervenire in diretta e dialogare con Luca Fioravanti e Gianluca Vighini.Per intervenire via sms e whatsapp 334 1507050, in diretta a voce 045 8054328Questi i titoli in anteprima.E' l'ora di Luca Toni: dopo il gol di Totti in Champions League l'altro vecchietto del calcio italiano vuole riprendere a segnare. E il Cagliari di Zeman può essere la squadra idealeMoras, Tachtsidis, Lazaros: l'Hellas spopola in Grecia e il più popolare sito sportivo riprende la copertina dell'Hellas Verona Magazine e titola addirittura: “Forza Verona”Studi nuovi all'Hellas Kitchen, volti noti del giornalismo sportivo nazionale, e ospite esclusivo Andrea Mandorlini: riparte domani sera alle 21 il Vighini Show, il rotocalco sportivo di Telenuovo
ESTE CALCIO
Insulti razzisti arbitro <br/>Bonazzoli squalificato

Insulti razzisti arbitro
Bonazzoli squalificato

Maxisqualifica per Emiliano Bonazzoli. L'ex attaccante del Padova, ora in forza in serie D, all'Este era stato espulso domenica scorsa nel finale della gara giocata dalla sua squadra contro la Correggese. Il giudice sportivo lo ha fermato per dieci giornate come recita il comunicato ufficiale “per avere, al termine della gara, rivolto espressioni discriminatorie per ragioni di razza, nazionalità e colore della pelle all'indirizzo del Direttore di Gara”, ovvero l'arbitro della sezione AIA di Torino, ma di origine marocchine, Ramy Ibrahim Kamal Jouness.L'ex bomber di Sampdoria e Reggina che nella sua carriera si è sempre dimostrato corretto e leale nei confronti degli avversari e degli arbitri chiaramente non ci sta e non vuole passare per razzista. 'Non ho parole, non è giusto che mi si faccia passare per razzista', ha detto la punta al Gazzettino. Nelle prossime ore discuterà anche con la sua società di questa squalifica.
PARCHEGGIO
Ex Gasometro, tariffe    <br/>agevolate per lavoratori

Ex Gasometro, tariffe
agevolate per lavoratori

A partire da domani, giovedì 2 ottobre, i residenti e i lavoratori della Ztl e gli studenti universitari potranno richiedere l’abbonamento mensile a tariffa agevolata per la sosta al parcheggio Centro. In totale saranno 150 gli abbonamenti disponibili alla tariffa di 50 euro al mese: 100 destinati ai lavoratori e ai residenti della Ztl e 50 agli studenti universitari. L’abbonamento consentirà la sosta al piano -2 per 12 ore giornaliere, dal lunedì al venerdì, secondo tre fasce orarie: 7-19, 8-20, 9-21. Le tariffe sono state approvate questa mattina dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Mobilità Enrico Corsi, che le ha illustrate insieme a Carlo Alberto Voi, direttore di Amt, azienda incaricata di gestire il nuovo parcheggio, inaugurato lo scorso settembre nell’area dell’ex Gasometro. “Si tratta di una infrastruttura che deve essere a servizio della città – ha detto Corsi - per questo già nel bando di gara l’Amministrazione aveva previsto 150 stalli riservati agli abbonati. L’auspicio è che questo parcheggio, già apprezzato nelle prime settimane di apertura e utilizzato soprattutto dai bus turistici, dia una risposta importante al centro storico e all’ateneo veronese. Stiamo valutando anche la possibilità di attivare dei pacchetti “weekend/festivi” per venire incontro a tutti i lavoratori, di prolungare la navetta fino alle ore 19, di potenziare le linee Atv 70 e 71 e di consentire anche fuori dal terminal l’acquisto dei biglietti per la navetta". "Vorremmo inoltre - ha continuato Corsi - proporre prossimamente, data la disponibilità dei gestori dei parcheggi Centro, Arena, Cittadella e Isolo, lo sconto del 50 per cento sulla sosta durante le serate del fine settimana per chi consuma o fa acquisti in centro storico”. “In venti giorni di gestione – ha spiegato Voi – gli accessi hanno registrato la presenza di circa 4 mila bus, con una media di 171 mezzi al giorno e una sosta media di 1 ora e 45 minuti, e di circa 4 mila e 500 auto, con una media di 179 vetture al giorno e una sosta media di 4 ore e 20 minuti. Un successo dovuto sicuramente alle agevolazioni previste per i pullman, che ora pagano meno rispetto a quando sostavano in via Pallone e che possono utilizzare la formula carico/scarico per poi parcheggiare allo Stadio; alla presenza delle navette che collegano il parcheggio al centro storico; alle tariffe previste per le auto che oggi pagano solo 1 euro all’ora”. Il modulo per richiedere gli abbonamenti a tariffa agevolata si potrà scaricare a partire da domani dal sito www.amt.it, accedendo alla sezione “Parcheggi” e selezionando “Parcheggio Centro (ex Gasometro)”; il personale Amt contatterà gli aventi diritto, in ordine di presentazione delle domande, entro il 13 ottobre. L'abbonamento potrà poi essere ritirato allo sportello Permessi e Prodotti di Amt, in via Campo Marzo 10, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; il martedì e giovedì dalle 14.30 alle 16. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito dell’Amt.
EVENTO
Dal 9 ottobre in Fiera   <br/>torna ArtVerona

Dal 9 ottobre in Fiera
torna ArtVerona

Dal 9 al 13 ottobre a Veronafiere si terrà la 10/a edizione di ArtVerona-Art Project Fair, rassegna che è entrata sotto il controllo dell'ente fieristico scaligero che ha avviato un piano d’investimento."Abbiamo investito in ArtVerona, tra le principali fiere d’arte moderna e contemporanea in Italia per il ruolo attivo che ricopre nel mercato dell’arte, comparto importante dell’economia del nostro paese" ha detto – il vicepresidente di Veronafiere, Guidalberto di Canossa, intervenendo alla presentazione della rassegna, oggi alla Biblioteca civica di Verona."Alla luce dell’accreditamento raggiunto in questi nove anni - ha aggiunto -, ci siamo mossi per intessere sinergie con le istituzioni e le realtà economiche e imprenditoriali più sensibili all’arte". "Una strategia che ci ha premiato, riscontrando, in apertura di manifestazione, un incremento del 21% degli espositori, con innalzamento della qualità delle partecipazioni esteso anche al VIP Programme che cresce del 30% nelle presenze" ha concluso di Canossa". In questa direzione va la collaborazione con Fondazione Domus per l’arte moderna e contemporanea, nuovo main partner della manifestazione, per la costituzione di un Fondo Acquisizioni che allinea ArtVerona alle altre fiere di riferimento e che prevede per il 2014 un impegno di 100 mila euro a supporto dei giovani artisti emergenti, ma non solo, presenti alla manifestazione".
AEROPORTO
Neos e il Catullo,   <br/>nuovo accordo

Neos e il Catullo,
nuovo accordo

Neos e l’aeroporto di Verona hanno annunciato un’importante tappa di sviluppo della loro collaborazione, che prosegue ormai dal 2002, anno in cui il vettore del gruppo Alpitour ha iniziato le sue operazioni di volo dal Catullo.In questa relazione di lunga data si inseriscono due fondamentali novità: l’affitto da parte di Neos di un hangar dello scalo veronese di oltre 2.500 mq al fine di poter ancora meglio valorizzare le sue capabilities tecnico-manutentive e l’ ampliamento delle destinazioni di lungo raggio della compagnia aerea dall’Aeroporto di Verona, il cui bacino di riferimento ha caratteristiche di alta propensione al volo e capacità di spesa. Le due novità sono strettamente correlate dato che l’attività manutentiva sarà a supporto anche degli aeromobili impegnati nel lungo raggio.Neos, già da dicembre di quest’anno, collegherà Verona con voli diretti per Messico (Cancun) e Tanzania (Zanzibar), che si aggiungono ai voli per: Capoverde (Boavista e Sal), Dubai, Egitto (Marsa Alam, Hurgada, Sharm el Sheikh, Marsa Matrouh), Tunisia (Djerba, Monastir, Hammamet), Canarie (Tenerife, Las Palmas, Fuerteventura), Baleari (Ibiza, Minorca, Palma di Maiorca), Tel Aviv, Grecia (Kos, Karpathos, Creta, Rodi, Mykonos, Santorini), Cagliari.Il progetto di crescita è strategico tanto per la compagnia aerea Neos che riconferma, anche con questa operazione, un significativo piano di investimenti di medio-lungo periodo, quanto per l’aeroporto di Verona che vede ampliare la propria offerta di destinazioni collegate, che saliranno, considerando solo i collegamenti operati da Neos, fino a 26 nel corso del 2015. Lo sviluppo di quest’area è molto importante anche per il Gruppo Alpitour, il più importante gruppo turistico italiano integrato di cui fa parte anche la compagnia aerea Neos, che rende, attraverso il rafforzamento della partnership Catullo-Neos, ancora più ampia la sua gamma di proposte per i clienti in partenza da Verona.L’occasione è peraltro per Neos quella di presentare il completamento di un piano di medio lungo periodo che vede quindi definite le sue scelte di flotta, sia nel comparto del corto che del lungo raggio grazie ad un’assunzione di impegno da parte di tutto il gruppo Alpitour.Sul lungo raggio la decisione presa è quella di una crescita con l’introduzione di un terzo B767-300ER che si aggiunge, ai più elevanti stadi di modifica del mercato, ai due già da tempo operanti su questo mercato e l’evoluzione già contrattata per la transizione al B787-8, il bimotore di lungo raggio più moderno al mondo, a partire dal 2018.Nel corto raggio, grazie ad un accordo da poco siglato con General Electric Capital Aviation services, GECAS, viene avviato un programma di miglioramento della già eccellente flotta di B737-800 con la modifica delle winglet e l’introduzione delle “scimitar winglet”, selezionate dai migliori operatori di questo tipo di macchina al mondo, che pongono la flotta di Neos a livelli di eccellenza mondiale quanto ad efficienza energetica e compatibilità ambientale.“Da aprile ad agosto i voli Neos su Verona hanno movimentato più di 160 mila passeggeri, con una crescita del 16% rispetto all’anno passato, contribuendo in modo importante ai risultati positivi dell’estate registrati dal Catullo che da inizio anno registra +2% di traffico - ha commentato Paolo Arena, Presidente di Catullo Spa – Raccogliamo i primi frutti del lavoro fatto insieme, compagnia e aeroporto, ma siamo impegnati a studiare insieme le modalità per offrire un servizio e un prodotto sempre migliore. Con il rafforzamento della partnership tra l’aeroporto di Verona e Neos - ha proseguito Arena – costruiamo le condizioni per un’ulteriore crescita insieme”.Carmine Bassetti, Direttore Generale di Catullo, ha aggiunto: “Quest’estate il traffico complessivo su Verona è cresciuto del 6% rispetto all’anno passato, grazie anche all’ampliamento delle destinazioni estive offerte dal nostro scalo. Il dato è un risultato importante per Verona considerando la fragilità del contesto economico che il settore sta affrontando. – Bassetti ha poi proseguito - Anche alla luce del nuovo potenziamento dei collegamenti con l’Egitto, grazie a Neos, i risultati del mese di settembre sono in linea con il nostro budget, con dati provvisori che stimano una crescita del 5% del traffico. Il rafforzamento della collaborazione con Neos è per noi un asset importante in vista della stagione invernale, in un contesto di mercato che rimane difficile e sfidante”.“Sono molto soddisfatto della relazione che abbiamo con l’Aeroporto di Verona – commenta Carlo Stradiotti, Amministratore Delegato della compagnia aerea Neos e Direttore Generale di Alpitour – ed è grazie a questo terreno fertile che si possono sviluppare delle collaborazioni così proficue. Crescere su Verona con la programmazione dei voli di lungo raggio – prosegue Carlo Stradiotti – è un elemento di conferma della dedizione di Neos a tutto il settore del tour operating italiano che, nel rispetto della mission che ci siamo dati da sempre, deve poter competere sul mercato con risorse aeree di qualità indiscussa ed assoluta”.“E’ con orgoglio che continuiamo a lavorare per lo sviluppo della nostra flotta – commenta Lupo Rattazzi, Presidente di Neos – con investimenti importanti ed ancora più significativi se visti nell’ambito di un settore, quello del trasporto aereo, così debole ed instabile nel nostro Paese”.
ESTERO
MORAS, TACHI E LAZAROS    <br/>LA GRECIA TIFA HELLAS

MORAS, TACHI E LAZAROS
LA GRECIA TIFA HELLAS

Ci sono Vangelis Moras, Panagiotis Tachtsidis e Lazaros Christodoulopoulos. C'è soprattutto l'attenzione, calcistica, di una nazione intera verso una squadra estera: il Verona. Ecco come oggi il portale sports.in.gr, il più famoso sito sportivo greco apre l'home page: con la foto dei tre gialloblù che sarà anche la copertina del prossimo magazine dell'Hellas Verona e sotto un bel forza Verona. Un'attenzione verso la squadra gialloblù che è anche quella del neotecnico della nazionale ellenica Claudio Ranieri, presente domenica scorsa all'Olimpico proprio per visionare i "suoi" ragazzi in vista dei prossimi impegni nelle qualificazioni europee.
CONTRIBUTI
Oltre un milione di euro   <br/>a Fondazione Arena

Oltre un milione di euro
a Fondazione Arena

Due milioni e mezzo di euro da dividere equamente tra l'Arena di Verona e il Teatro La Fenice di Venezia. A tanto ammonta il contributo della Regione Veneto presente, come socio fondatore, nei consigli di amministrazione delle due fondazioni. Il provvedimento, adottato su relazione del vicepresidente e assessore alla cultura Marino Zorzato, prevede la partecipazione all'esercizio finanziario 2014 con 1.250.000 euro a favore di ciascuna delle due prestigiose istituzioni culturali.“Il Veneto- ha detto Zorzato- è l’unica regione italiana che può vantare due Fondazioni liriche cosi' importanti nel proprio territorio che rappresentano, nella loro peculiarità, un fattore di sviluppo economico eccellente anche nel settore del turismo culturale
ARGOMENTO
Varese - Cittadella:  <br/>posticipata a 13 ottobre

Varese - Cittadella:
posticipata a 13 ottobre

Vista la nota del Ministero dell’Interno – Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive e della Questura di Varese con la quale si informa che la concomitanza tra la gara del Campionato Serie B 2014/2015 Varese – Cittadella, in programma domenica 12 ottobre 2014, e l’incontro di basket Varese – Cantù potrebbe comportare difficoltà nell’assicurare idonei livelli di sicurezza dell’ordine e della sicurezza pubblica, la Lega Serie B stabilisce che Varese-Cittadella, valida per l’8a giornata di andata del Campionato Serie B 2014/2015, sia posticipata a lunedì 13 ottobre alle 20,30.
QUARTIERI
Golosine-S.Lucia, domani  <br/>la festa dei nonni

Golosine-S.Lucia, domani
la festa dei nonni

La 4ª Circoscrizione organizza per giovedì 2 ottobre una manifestazione per tutti i bambini delle classi seconde delle scuole primarie e per i loro nonni con la collaborazione degli Istituti Comprensivi n. 5 e n. 12 e della scuola primaria parificata “Virgo Carmeli”. L’evento, giunto alla settima edizione, si terrà nella sala polifunzionale dell’Istituto “Virgo Carmeli” di via Carlo Alberto 26, nel quartiere Golosine, dalle 9.30 alle 11.30 e coinvolgerà circa 220 bambini delle seconde classi di tutte le scuole primarie della 4ª Circoscrizione. Durante la manifestazione è prevista la realizzazione dello spettacolo di burattini “Fagiolino e la Fata Morgana” a cura di Teatro Mondo Piccino – “Compagnia Nino Pozzo” e di un momento di dialogo e confronto tra i bambini ed i nonni intervenuti. “Un ringraziamento particolare per l’ospitalità e la collaborazione alla scuola Virgo Carmeli e al direttore Damiano Ceschi della cooperativa Cultura e Valori, che gestisce da quest’anno l’istituto, – dice il presidente della 4ª Circoscrizione Daniele Bernato – che ha consentito anche quest’anno la realizzazione di un momento di aggregazione non soltanto per i bambini ed i loro nonni ma per tutto il quartiere”.
VENDITE ON-LINE
Vino, Progetto Camera    <br/>di Commercio - Google

Vino, Progetto Camera
di Commercio - Google

Diffondere la cultura dell’innovazione digitale e accrescere la consapevolezza dei vantaggi derivanti da un utilizzo più avanzato del web per il Made in Italy. Valorizzare lo scambio di competenze tra le piccole imprese e i giovani nella transizione al digitale per valorizzare anche all’estero le eccellenze produttive italiane a partire dall’agroalimentare e dall’artigianato. Questi gli obiettivi del progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, promosso da Google in collaborazione con Unioncamere e Camera di Commercio di Verona.Il compito di supportare le imprese nel percorso di avvicinamento al digitale è stato affidato a 107 giovani borsisti, formati da Google e Unioncamere, che per 6 mesi saranno ospitati in 52 Camere di Commercio in tutta Italia. Affiancati da un tutor dedicato all’interno della Camera di Commercio, i giovani digitalizzatori svolgeranno attività di sensibilizzazione e supporto alle imprese del territorio per aiutarle a avvicinarsi all'online, sfruttando così le opportunità offerte da Internet per far conoscere in tutto il mondo le eccellenze del Made in Italy.A Verona la scelta è caduta sui due comparti dell’agroalimentare e del vino e per presentare il progetto la Camera di Commercio ha organizzato un Digital Speed Date, moderato da Riccardo Borghero, vice segretario generale dell’ente. “Sono 38 al momento – spiega il Vicepresidente della Camera di Commercio di Verona - le aziende del settore agroalimentare e del vino che hanno deciso di mettersi in gioco e di fare un’analisi del loro stato di utilizzo delle tecnologie digitali. Le nostre imprese, soprattutto quelle del vino, sono già attive in internet e sui social network, ma una presenza efficace su internet va progettata, studiata e gestita con attenzione".“Sulle 834 imprese veronesi dei due settori, che abbiamo analizzato fino ad ora, il 60% ha un sito internet e solo il 4% è attivo sul canale e-commerce, ” spiega Cecilia Rigodanza, veronese di 24 anni con una laurea in Design Technology Management presso University of Leeds, un sogno nel cassetto, la direzione marketing in un qualche importante aziende del comparto agroalimentare.Cecilia è stata scelta da Google assieme a Francesco Beninato, anch’egli veronese e di pari età, laureato in Filosofia all’Università di Verona e con un Master in Management dell’Innovazione presso CUOA Business School e il primo premio dell’H-Wine, un contest organizzato dalla fucina dell’innovazione, H-Farm.“Il nostro obiettivo – spiega Beninato - per sensibilizzare le imprese del comparto agroalimentare e vino, all’interno del territorio della Camera di Commercio di Verona, alle potenzialità del digital. Una volta raccolte le manifestazioni di interesse, passeremo poi a individuare e selezionare le imprese beneficiarie del progetto, implementando e condividendo con esse una strategia complessiva per aiutarle a cogliere le opportunità che arrivano dal web”.
GUARDIA DI FINANZA
Dai pusher ai corrieri      <br/>Dieci arresti per droga

Dai pusher ai corrieri
Dieci arresti per droga

Con l’arresto di sei persone tra Verona e Brescia si e' conclusa questa mattina all’alba un'operazione antidroga coordinata dalla Procura di Verona ed ed eseguita da circa cinquanta militari del Nucleo di Polizia Tributaria, dai “Baschi Verdi” e dalle unita' cinofile della Guardia di Finanza di Verona.L'inizio delle indagini risale al marzo del 2013, quando i finanzieri trovarono una coppia dedita allo spaccio. Al termine di un lungo e sofisticato percorso investigativo, sono stati eseguiti più interventi che hanno portato all'arresto in totale di 10 persone (fornitori, corrieri e pusher) al sequestro di due chili di droga (tra cui quasi un chilo di eroina), un'auto, due moto, bilancini di precisione, telefoni cellulari e una pistola con la matricola abrasa.
ULTRAS
Daspo fino a otto anni      <br/>per 4 tifosi del Verona

Daspo fino a otto anni
per 4 tifosi del Verona

Dopo gli arresti sono arrivati i Daspo per quattro tifosi dell'Hellas Verona che avevano rapinato i biglietti a tre persone allo stadio 'Bentegodi' in occasione di Verona-Palermo del 15 settembre scorso. I Daspo emessi nei loro confronti dal Questore sono della durata, per due, di otto anni, di cui i primi cinque con l'obbligo di firma. Per gli altri due, tra cui un minorenne, il divieto di accesso allo stadio è stato interdetto per tre anni, di cui i primi due con l'obbligo di firma.
SETTORE GIOVANILE
Primavera, il Chievo si    <br/>gioca la Supercoppa

Primavera, il Chievo si
gioca la Supercoppa

Grande appuntamento questa sera alle 20:15 allo stadio Bentegodi per il Chievo Primavera che affronta la Lazio per la Supercoppa. L'ambizioso trofeo mette di fronte la vincitrice dello scudetto dello scorso anno, appunto i gialloblù, e i biancocelesti che invece hanno conquistato la Coppa italia.
REGIONE
A Bovolone i campioni    <br/>di senso civico

A Bovolone i campioni
di senso civico

Trovano 600 euro per terra, capiscono di chi sono e cercano la proprietaria su facebook. Infine, riconsegnano i soldi a chi li aveva perduti. Autori del gesto un gruppo di quindicenni di Bovolone che per il loro gesto sono stati ringraziati anche dal governatore del Veneto Luca Zaia. “E’ stato un gesto dettato da alto senso morale. Questi ragazzi sono dei veri e propri esempi con il loro comportamento di alto senso civico incarnano il simbolo della qualità umana di tanti giovani veneti – scrive Zaia – e credo che questo episodio debba far riflettere tutti quanti sulla necessità di agire sempre con coscienza e senso civico. Virtù che questi ragazzi hanno dimostrato di avere in abbondanza. Auguro loro tutta la fortuna possibile nella vita”.
INCIDENTE
Auto contro mietitrebbia    <br/>Muore 85enne a Salizzole

Auto contro mietitrebbia
Muore 85enne a Salizzole

Un anziano ha perso la vita in un scontro frontale tra la sua auto ed una mietitrebbia.L'incidente è avvenuto in serata sulla strada che da Valmorsel conduce a Salizzole.Giulio Maestrello, residente a Cerea, era alla guida della sua auto su cui viaggiava anche la moglie 83enne: l'anziano ha perso il controllo andando a schiantarsi contro il mezzo agricolo che arrivava dalla carreggiata opposta.Per l'85enne non c'è stato scampo, è morto sul colpo, mentre la moglie è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Legnago.
AL NUOVO
Divertiamoci a Teatro,   <br/>ecco il cartellone 2015

Divertiamoci a Teatro,
ecco il cartellone 2015

Divertiamoci a Teatro, diciassettesima edizione, apre il sipario del Teatro Nuovo proponendo alpubblico veronese un cartellone piacevole, brillante che fa ridere con intelligenza ideato dal TeatroStabile di Verona con 8 spettacoli ciascuno replicato per 3 sere.Il primo appuntamento è con gli Oblivion con Othello la H è muta, 18 – 19 – 20 novembre, testi diDavide Calabrese e Lorenzo Scuda, arrangiamenti di Lorenzo Scuda, consulenza registica di GiorgioGallione. La classica vicenda Shakesperiana prende pieghe del tutto inattese e capita che i nobilipersonaggi verdiani si dimentichino i testi di Arrigo Boito per usare quelli di Mogol o di Zucchero. Ilmeglio del teatro comico musicale, molto talento arricchito da equilibrismi canori e da montaggibeffardi e impeccabili a cui ci hanno iniziato i 5 formidabili attori e cantanti, Graziana Borciani,Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarell, al pianoforte Denis Biancuccidiventati in poche stagioni beniamini del pubblico teatrale, seguiti da decine di migliaia di spettatorianche su Internet.Giuseppe Fiorello in Penso che un sogno così… di Giuseppe Fiorello e Vittorio Moroni regiaGiampiero Solari, musiche eseguite dal vivo da Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma, 2 – 3 – 4dicembre. Salgo a bordo del deltaplano delle canzoni di Domenico Modugno e sorvolo la miainfanzia, la Sicilia e l’Italia di quegli anni, le facce, le persone, vicende buffe, altre dolorose, altrenostalgiche e altre ancora che potranno sembrare incredibili. Attraverso questo viaggio invito iprotagonisti della mia vita ad uscire dalla memoria e accompagnarmi sul palco, per partecipareinsieme ad un avventuroso gioco di specchi.L'importanza di chiamarsi Ernesto di Oscar Wilde traduzione Masolino D'Amico con GeppyGleijeses, Marianella Bargilli, Lucia Poli e con in ordine di apparizione Orazio Stracuzzi, ValeriaContadino, Renata Zamengo, Giordana Morandini e Luciano D’Amico, regia Geppy Gleijeses, 9 –10 – 11 dicembre. E' lo spettacolo dei record di pubblico del Teatro Stabile di Calabria, il più visto disempre in teatri come La Pergola di Firenze, il Goldoni di Venezia, il Franco Parenti di Milano e tantialtri. Questo nuovo allestimento porta in scena la commedia ricca di equivoci carichi di conseguenzecomiche incentrate nel gioco di parole earnest (onesto) e il nome Ernest. Un intreccio brillante tra gliinganni dei due protagonisti Jack (Gleijeses) e l’amico Algernon (Bargilli) e le loro passioni amorose.Claudio Bisio in Father and son ispirato a “Gli Sdraiati” e “Breviario comico”) di Michele Serra econ i musicisti Laura Masotto (violino), Marco Bianchi (chitarra) per la regia Giorgio Gallione, 21 –22 – 23 gennaio. Lo spettacolo tratta la tematica padre/figlio senza pudori e con un linguaggio tral'ironico e il doloroso, tra il comico e il tragico, innescando riflessioni sull’attuale futuro dei nostrifigli, sui concetti di libertà e di autorità. Porta a galla una società inadeguata di padri nevrotici e difigli isolati sprezzanti del confronto. Dalla mancanza di rapporto nasce un monologo interiore delpadre invadente quanto il figlio è assente a tratti spudoratamente sincero. Gli ingredienti per questoritorno al teatro di Claudio Bisio sono inventiva, comicitˆ, moralitˆ in un testo di grande enfasiemotiva e teatrale, comica ed etica al tempo stesso.Mi piaci perchè sei così con Vanessa Incontrada, Gabriele Pignotta, Fabio Avaro e SiddhartaPrestinari 3 – 4 – 5 febbraio. Scritto e diretto da Gabriele Pignotta. Dopo la passione iniziale, Marcoe Monica, sposi da qualche anno, iniziano ad avere i primi screzi e i primi cenni di noia e quando laloro storia sembra essere arrivata alla deriva, provano una terapia di coppia sperimentale che metterài due protagonisti in condizione di vedere il mondo con gli occhi dell’altro, tre mesi nei panni delpartner . Mentre i loro vicini, Stefano e Francesca, rappresentano la classica coppia di facciata, feliciagli occhi degli altri, ma in realtà si detestano profondamente e non hanno il coraggio di dirselo. Lavita di queste due coppie si intreccerà fino a quando il coperchio salterà e nasceranno situazionibizzarre e di puro divertimento.Il nuovo spettacolo di Teresa Mannino, 17 – 18 – 19 febbraio, con Sono nata il ventitré, attraversastrade e temi diversi e istintivi: l'amore, la vita, il tradimento, gli uomini e le donne, la passione per laconoscenza e per la propria terra. E con la stessa passione racconterà i tormenti di Penelope e quellidella vicina di casa. Si rifarà alle donne, eroine e non, dei classici, per dare consigli e consolare,soprattutto, le amiche con problemi di cuore. Filosofa su carta e nello spirito, non smette mai diconoscere e sapere, raccontare e raccontarsi purché i fatti siano epici oppure siano sempre reali orealmente accaduti e questa volta, più che mai, lo farà senza rete e senza filtri. Padrona, con zelocostante, della scena, Teresa Mannino coinvolgerà il pubblico a tal punto che il suo monologodiventerà, quasi, un dialogo, un incontro, uno scambio singolare ed autentico di battute e verità.La pièce Quando la moglie è in vacanza di George Axelrod con Massimo Ghini e Elena Santarelli,musiche originali di Renato Zero e regia di Alessandro D’Alatri in scena 3 – 4 – 5 marzo.Considerata un classico della modernità, è una commedia sulle manie erotiche dell’uomo medio e altempo stesso una feroce satira di costume contro il perbenismo di una certa middle-class che sembranon avere epoche. La prorompente fisicità di una ragazza, entra come un uragano nella banalequotidianità di un maschio irrisolto. Un Massimo Ghini con l’aria di uno che più che subirel’attrazione femminile sembra essere spaventato da quell’opportunità apparentemente irraggiungibile.Forbici&Follia di Paul Portner con Nino Formicola, Roberto Ciufoli, Nini Salerno, MichelaAndreozzi e Max Pisu regia Marco Rampoldi, 17 – 18 – 19 marzo. Il racconto di un giorno cometutti altri in un salone di bellezza in cui la tranquilla vita di pettegolezzi che scorre allegramente fra leavances del parrucchiere a tutti i clienti maschi, e i piccoli sogni della sua aiutante -che ha, forse, unarelazione con un equivoco antiquario- viene interrotta dall’assassinio della vecchia pianista che viveal piano di sopra, ed è la proprietaria di tutto l’edificio. Ma, colpo di scena, tutti i presenti hanno unmovente che giustificherebbe il delitto, e hanno avuto la possibilità di compierlo. Lo spettacolo hadue nature contrapposte: quella del giallo e quella della comicità che scaturisce dal gioco diinterazione col pubblico.
INDIPENDENZA
Zaia: Veneto come Scozia  <br/>Fondi per il referendum

Zaia: Veneto come Scozia
Fondi per il referendum

Tira dritto il Veneto, guarda alla Scozia e alla Catalogna, ed assesta in rapida successione due colpi - uno attivando un conto per la raccolta fondi da privati e l'altro sul filo della dialettica costituzionale con il governo davanti alla Consulta - per arrivare a poter svolgere i referendum consultivi sull'indipendenza e sull'autonomia differenziata della Regione. Per il governatore del Veneto Luca Zaia, illustrando l'uno-due deciso dalla giunta, prende il via "una grande pagina di democrazia", che è l'inizio di "viaggio, che abbiamo voluto costituzionale, legittimo, giuridicamente inattaccabile". Sul piatto c'è da contrastare l'azione del governo che a inizio agosto si è messo di traverso, con una impugnazione delle due leggi referendarie, alle decisioni prese dal consiglio regionale del Veneto il 31 maggio scorso. Dopo lunghi dibattiti e rinvii, l'assemblea aveva detto sì alle leggi mirate a indire le due consultazioni. Un passo epocale che aveva accesso gli animi già caldi del fronte separatista, quello del referendum on line che, a loro dire, era risultato 'plebiscitario' per il sì al'indipendenza. Su proposta del ministro per gli affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, era però arrivato lo stop del governo. Il consiglio dei Ministri aveva deciso di impugnare le due leggi venete in quanto conterebbero disposizioni in contrasto con alcuni articoli della Costituzione, tra cui quelli dei principi fondamentali indicati negli articoli 3 e 5 (quest'ultimo sulla Repubblica, unica e indivisibile, che riconosce e promuove le autonomie locali). Si era scatenata una reazione accesa, specie in casa Lega - ma anche i parlamentari veneti di M5S avevano parlato di uno sbaglio del governo - e Zaia aveva detto che il Veneto non si sarebbe arreso, che avrebbe resistito "in causa". La duplice risposta è arrivata: prima l'annuncio dell'incarico dato a due costituzionalisti - gli avvocati Mario Bertolissi e Ivone Cacciavillani - di difendere di fronte alla Corte Costituzionale le due leggi regionali; oggi, quello che da lunedì sarà reso operativo un conto corrente, già aperto, dove far confluire i versamenti volontari per il finanziamento del referendum per l'indipendenza, come previsto dalle norma regionale. Per quello sull'autonomia, invece, i fondi possono essere ricavati dalle finanze regionali. "Questo conto - ha commentato Zaia - è la migliore risposta agli scettici che andavano dicendo che non si sarebbe mai arrivati ai blocchi di partenza, la dimostrazione che non si può chiudere la bocca a un popolo che chiede di esprimersi". Il governatore ha spiegato che ogni atto è all'interno di un "percorso di legittimità", ma manda un messaggio chiaro al governo: "nessuno può impedire ai veneti di esprimersi". Fatti due conti, per fare il referendum consultivo ci vogliano 14 milioni di euro da raccogliere attraverso sottoscrizioni spontanee di privati. Una bella cifra, ma per il governatore sarebbe bello che fosse il primo referendum finanziato da privati "e vorrei vedere quale governo lo impugnerebbe per questo". In ogni caso, il conto aperto da lunedì prevede diverse tutele, compresa l'eventuale restituzione dei fondi affluiti.
EUROPA
Mare Nostrum? Un    <br/>problema dell'Italia

Mare Nostrum? Un
problema dell'Italia

"Mare Nostrum? E' competenza del vostro governo e comunque non è stato un disastro". Lo ha detto poco fa il neo-commissario agli Affari Interni e all'Immigrazione europeo Dimitris Avramopoulos rispondendo ad un intervento del deputato veronese della Lega Nord Lorenzo Fontana. “Mare Nostrum si è rivelato un danno - ha detto Fontana – perché, come ha ricordato pure il direttore di Frontex, ha moltiplicato gli sbarchi sulle coste italiane e i morti. In concreto come pensa l'Europa di distinguere le persone che hanno diritto all'asilo da quelle che sono qui irregolarmente? E nell'eventualità che queste ultime vengano individuate, come pensa di rimpatriarle?” ha chiesto Fontana. Che poi ha incalzato Avramopoulos anche sull'Isis: “Sembra siano tremila in Europa i suoi arruolati. Cosa vogliamo fare con questi? Diamo loro la cittadinanza, o vogliamo consegnarli alla giustizia? Perché non penso che queste persone possano circolare liberamente sul territorio europeo”. Poco rassicuranti le risposte del commissario europeo: "Sull'Isis non si conosce ancora l'identità degli arruolati, sull'immigrazione “la priorità è l'asilo”; Mare Nostrum infine “è competenza del vostro governo e comunque non è stato un disastro”. "Risposte" ha concluso Fontana "che mi fanno pensare che il futuro dell'Europa non è in buone mani".
MARE NOSTRUM
I profughi di Giazza:    <br/>Qui per cercare lavoro

I profughi di Giazza:
Qui per cercare lavoro

Parlano con l'aiuto di un interprete, la cameriera dell'albergo che li ospita il Belvedere di Giazza. Raccontano del viaggio in Libia per lavorare, poi della guerra, fanno vedere foto di teste mozzate, e in Italia, dicono, sono venuti per lavorare. Per fare quello che facevano in Libia prima di scappare, qualsiasi lavoro va bene, purchè possano lavorare. Sono i 22 profughi ospitati a Giazza, alta val d'illasi, il gruppo più folto dei 94 arrivati la settimana scorsa nel veronese. Sono tutti uomini e arrivano dal Bangladesh. Per loro l'obiettivo non è andarsene in Francia, o in Spagna. Ma restare in Italia, a lavorare. La piccola comunità di Giazza sembra quasi volerli adottare, molte famiglie della vallata arrivano in albergo portando buste di vestiti, aiuti. Tutto materiale che sarà gestito e spartito da una Onlus. Ma non mancano le polemiche. Prima la protesta di Forza Nuova, venerdì scorso, dura. Poi la Lega: "Il problema che di nostri ragazzi, nostri uomini in cerca di un lavoro ce ne sono già tanti" spiega Emanuele Tosi, uno dei responsabili del carroccio in val d'Illasi. "E il Bangladesh non è un paese in guerra, non c'è dittatura, è una nazione che politicamente è come l'Italia. Il problema è l'operazione mare nostrum, chi manda in Italia questi disperati, un'operazione che in tempi di crisi ci consuma milioni di euro di risorse che potrebbero essere impiegate per altre cose". Ed è durissimo anche il governatore Zaia, che chiude la porta ai Prefetti in vista dei nuovi arrivi di profughi: "No all'aiuto dei sindaci, no a spazi pubblici per l'accoglienza, prima pensiamo ai veneti" dice Zaia, che chiarisce: "Perchè non siamo solidali con i tanti veneti che soffrono e che non hanno lavoro? Questa è una risposta anche per quei tantissimi immigrati, nella nostra regione ce ne sono molti, che sono qua da anni e non hanno più di che vivere. Altro che razzismo, o mancanza di solidarietà".
L'Opinione
ON AIR
30.09.2014
TgVeneto
ON AIR
01.10.2014
Rosso & Nero
ON AIR
01.10.2014
Padova in Diretta
ON AIR
30.09.2014
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
28.09.2014
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
28.09.2014
Alè Verona
ON AIR
29.09.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
29.09.2014
Alé Padova
ON AIR
29.09.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
25.09.2014

BPV MUTUOYOU


auditeL agosto 2014 telenuovo


Promo palinsesto

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

i nuovissimi di TgBiancoscudato.it

Palinsesto