• ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 18:45, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 18:45, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.30 e alle 20 prima dei Tg.. è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • TERRA E NATURA

    Ogni sabato prima dei Tg

    Rubrica di approfondimento su temi di attualità legati al mondo agricolo, le realtà industriali della nostra terra, il commercio, l’artigianato, ma anche viaggi, eventi, salute e benessere legati a tematiche “verdi”

CITTADELLA
Citta: primo rinforzo  <br/>'filo di Scozia' Pascali

Citta: primo rinforzo
'filo di Scozia' Pascali

Il Cittadella nel destino. Già perchè nel 2008, proprio contro i granata, perse la semifinale dei playoff di Lega Pro. Manuel Pascali giocava nel Foligno. Dopo quella delusione, con la squadra allora allenata da Bisoli, decise di trasferirsi in Scozia: con la maglia del Kilmarnock, ha totalizzato 195 presenze nel massimo campionato e 14 gol. Classe 1981, è un giocatore d'esperienza: buone qualità d'interdizione (ha giocato anche come difensore), è capace anche di costruire il gioco. Pascali è il primo rinforzo del club granata per la pronta risalita in Serie B. Stefano Marchetti è già al lavoro, anche se manca ancora il nome del futuro mister.
RIVISTA E DVD
Alè Padova, ci siamo!   <br/>Da sabato 4 in edicola

Alè Padova, ci siamo!
Da sabato 4 in edicola

Voilà, si può alzare il sipario. E' tutto pronto per l'uscita in edicola, sabato prossimo 4 luglio, di “Alè Padova”: potrete trovare la rivista (che alla fine è un libro da sfogliare in 140 pagine ricche di foto, racconti e aneddoti) e il DVD allegato, con le più belle immagini della stagione trionfale degli uomini di Parlato, tutti i gol e le feste in campo e in piazza. “Alè Padova” è una produzione di Telenuovo realizzata da Martina Moscato, con la collaborazione di Marco Campanale, Andrea Moretto e Gigi Primon. All'interno potrete trovare molte curiosità e anche una pagina scritta per noi da un nostro amico, il giornalista di Sky Sport e “Re” del calciomercato, Gianluca Di Marzio.Alè Padova sarà in edicola al costo di 10 euro, comprensivo di rivista e DVD.
BASKET
TALENTI IN FUGA, VERONA  <br/>PERDE I GIOVANI MIGLIORI

TALENTI IN FUGA, VERONA
PERDE I GIOVANI MIGLIORI

Dopo Leonardo Totè (passato alla Reyer e attualmente impegnato con la Nazionale ai Mondiali Under 19 a Creta) e Edoardo Bertocchi, gigante di 2.12 finito a Trento, il basket veronese vede partire altri tre giovani prospetti. I fratelli Erik e Mark Czumbel e Matteo Accordi dell'XXL Pescantina, che l'anno scorso hanno vinto lo scudetto 3vs3 Under 14 e in questa stagione hanno sfiorato la qualificazione alle finali Under 15, nel prossimo campionato giocheranno a Trento.Ancora una volta i talenti più interessanti del basket veronese se ne vanno per giocare con società che investono nel settore giovanile, come appunto l'Aquila, Venezia o Reggio Emilia.
POLIZIA
100 kg di "Maria" dentro   <br/>la serra: due arresti

100 kg di "Maria" dentro
la serra: due arresti

La Polizia ha arrestato due uomini, un veronese e un marocchino, accusati di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Nicola Ipavec, veronese di 34 anni, e Hassan Hasbi, 45enne, avevano infatti allestito una vera e propria piantagione di marijuana all'interno dell'azienda agricola di Ipavec a Isola della Scala. Un'idea nata dallo stesso Hasbi, che aveva proposto di aiutare così Ipavec, la cui attività regolare risentiva della pesante crisi economica. Dentro una serra erano state coltivate 10 piante di "maria", per un peso totale di circa 46 chili. A scoprirle gli agenti della sezione anti drogra, dopo alcune segnalazioni in uno strano via vai all'interno dell'azienda agricola. All'interno di un altro capannone, i poliziotti hanno trovato anche alcuni fusti contententi altra marijuana, questa volta essiccata e pronta alla vendita, del peso di 59 kg. In totale, quindi, la droga recuperata pesava 105 chili e una volta rivenduta avrebbe fruttato all'incirca 300 mila euro. L'arresto del marocchino è stato convalidato e si trova ora nel carcere di Montorio, mentre al veronese, incensurato, sono stati concessi i domiciliari
MERCATO
Zukanovic, in extremis   <br/>c'è anche la Sampdoria

Zukanovic, in extremis
c'è anche la Sampdoria

La grande stagione con il Chievo non ha colpito solo l'Inter. Anche la Sampdoria sta provando in queste ore un inserimento in extremis per il difensore Ervin Zukanovic già da tempo però promesso ai neroazzurri nell'affare Schelotto. Per i blucerchiati potrebbe essere ormai troppo tardi.
MERCATO
UFFICIALE: SILIGARDI  <br/>HA FIRMATO PER L'HELLAS

UFFICIALE: SILIGARDI
HA FIRMATO PER L'HELLAS

"Sono davvero felice di essere arrivato a Verona, ringrazio il Presidente Setti e la Società per l’opportunità che mi è stata concessa. Non vedo l’ora di iniziare e di godermi l’abbraccio e il calore dei tifosi gialloblù, forza Hellas". Con queste parole il sito ufficiale del Verona ha ufficializzato l'acquisto di Luca Siligardi, attaccante classe 1988.
LA CRISI ELLENICA
La Grecia e Tsipras,   <br/>Tosi attacca Salvini

La Grecia e Tsipras,
Tosi attacca Salvini

Perché Matteo Salvini non sostiene il suo mito Tsipras? Lo chiede il sindaco di Verona, Flavio Tosi, che in un tweet attacca ancora il segretario federale della Lega Nord."Paura di uscire dall'euro?" domanda Tosi. "Nessun italiano ha seguito il suo invito a prelevare risparmi" conclude Tosi replicando all'appello lanciato da Salvini che si era rivolto agli italiani sollecitandoli a prelevare i risparmi al bancomat come hanno fatto molti cittadini greci.
NOMINE
Veronamercato, ecco cda   <br/>e collegio sindacale

Veronamercato, ecco cda
e collegio sindacale

Il Sindaco Flavio Tosi ha nominato i rappresentanti del Comune nel Consiglio di amministrazione e nel Collegio sindacale di VeronaMercato. Nel Cda sono stati designati: Luigi Frigotto, Maria Elena Corsini, Renzo Appoloni, Bruno Tacchella, Damiano Berzacola. L’assemblea societaria procederà alla nomina del Presidente del Consiglio di Amministrazione. Per il Collegio sindacale sono stati designati: Michele Facchini, Adriana Bargioni Emert, Ada Imperadore.
ALLA CIVICA
Estate Teatrale, artisti   <br/>incontrano il pubblico

Estate Teatrale, artisti
incontrano il pubblico

A partire da venerdì 3 luglio e nelle giornate di venerdì 10 e giovedì 23 luglio, con inizio alle ore 17.30 alla Biblioteca Civica, artisti e registi degli spettacoli di prosa in programma quest’estate al Teatro Romano, incontreranno il pubblico con tre appuntamenti ad ingresso libero aperti a tutta la cittadinanza. Presenti agli incontri: venerdì 3 luglio, gli interpreti dello spettacolo “Rosencrantz e Guildenstern sono morti” con il regista Leo Muscato e gli attori Vinicio Marchioni, Daniele Liotti, Gianfelice Imparato; venerdì 10 luglio, per lo spettacolo “Rustechi”, il regista Giuseppe Emiliani e gli attori del Teatro Stabile del Veneto; giovedì 23 luglio, per lo spettacolo “Bisbetica Domata”, la regista Cristina Pezzoli e l’attrice Nancy Brilli.
VENATORIO
Caccia, in Regione   <br/>cinque interrogazioni

Caccia, in Regione
cinque interrogazioni

Rapida approvazione e pubblicazione del calendario venatorio regionale 2015/2016, sostituzione del tesserino venatorio regionale, applicazione del regime previsto dalla Direttiva europea per quanto riguarda la caccia in deroga ad alcune specie di uccelli migratori, modificazione della norma per gli appostamenti ad uso venatorio, nuova proposta di Piano Faunistico Venatorio regionale. Sono questi gli oggetti di cinque interrogazioni che il consigliere Sergio Berlato ( FdI-An-Mcr) ha presentato alla Giunta in vista della prima seduta del Consiglio regionale. Nella prima interrogazione il consigliere ha sollecitato la Giunta ad approvare ed a pubblicare quanto prima il calendario venatorio regionale per la stagione venatoria 2015/2016, incombenza alla quale, sottolinea, "la Giunta precedente avrebbe dovuto adempiere entro il 15 giugno scorso". Nella seconda interrogazione si invita la Giunta a sostituire, già dalla prossima stagione, il tesserino venatorio regionale imposto ai cacciatori, "la cui difficoltosa compilazione - scrive Berlato - ha causato non pochi problemi ai cittadini cacciatori, inducendoli a commettere una serie di errori involontari che li hanno esposti alle pesanti sanzioni previste dalle normative vigenti". E ancora si invita ad applicare, già dalla prossima stagione venatoria, il regime di deroga previsto dalla Direttiva comunitaria 2009/147/CE e dell'art.19bis della legge statale n. 157/92, nei confronti di alcune specie di uccelli migratori che, "oltre a rappresentare l'oggetto di cacce tradizionali fortemente radicate anche nel territorio veneto, rappresentano una vera e propria calamità a danno delle colture agricole". Nella quarta interrogazione si sollecita la Giunta ad attivare l'iter per la cancellazione delle quattro leggi regionali e delle relative quattro delibere di Giunta riguardanti il problema degli appostamenti ad uso venatorio, sostituendo il tutto con una norma chiara e semplice che, stabilendo la precarietà degli appostamenti ad uso venatorio, non obblighi i proprietari ad osservare una serie di adempimenti di natura edilizia e di natura paesaggistica, equiparando gli appostamenti alle abitazioni. Con la quinta interrogazione si invita, infine, a presentare una nuova proposta di Piano Faunistico Venatorio Regionale, che non stravolga quello esistente, ma che si limiti ad aggiornarlo in ragione dei cambiamenti, sia territoriali che normativi, avvenuti dal 2007 ad oggi. "Ho presentato queste cinque interrogazioni - dichiara Berlato - in un atteggiamento costruttivo e partecipativo, con l'ottica e nello spirito della massima collaborazione con la Giunta regionale, fiducioso che questa nuova amministrazione saprà riportare serenità tra tutti coloro che vogliono garantire una corretta gestione del patrimonio faunistico ed ambientale nella nostra regione, equiparando i cacciatori veneti, nei diritti e nei doveri, agli altri sette milioni e mezzo di cacciatori europei".
MERCATO TEZENIS
CRESPI, OGGI L'ANNUNCIO  <br/>IN ARRIVO SPANGHERO

CRESPI, OGGI L'ANNUNCIO
IN ARRIVO SPANGHERO

Come anticipato da tempo, Marco Crespi è il nuovo coach della Tezneis.Oggi l'annuncio della società, nelle prossime ore l'allenatore varesino, 53 anni, sarà presentato ufficialmente.Intanto per la sostituzione di Andrea De Nicolao, che ha firmato con Reggio Emilia, la Tezenis viene data molto vicina a Marco Spanghero, play triestino coetaneo di De Nicolao, con il quale c'era già stato un contatto l'anno scorso, che ha giocato un'ottima stagione con la neopromossa Trento.
IDEA
Nico Lopez si avvicina  <br/>Maran pensa al 4-3-3

Nico Lopez si avvicina
Maran pensa al 4-3-3

Il Chievo è molto attivo sul fronte mercato e pensa a Nico Lopez per rinforzare l'attacco. Più di un'idea quella dell'uruguaiano rientrato all'Udinese dopo la parentesi altalenante all'Hellas che non lo ha riscattato. Il ds Nember punta al prestito con diritto di riscatto: dovesse concretizzarsi l'operazione ecco che Maran prenderebbe seriamente in considerazione l'ipotesi di passare al 4-3-3 come modulo di riferimento.
MERCATO
Rinforzi in difesa  <br/>Derby per Bonera

Rinforzi in difesa
Derby per Bonera

Adesso che il suo addio al Milan è diventato ufficiale Daniele Bonera classe 1981 è diventato oggetto del desiderio di diverse squadre di serie A. Fra queste proprio Chievo e Verona che hanno individutato nel centrale bresciano un rinforzo di sicuro spessore e affidabilità.
MERCATO HELLAS
SETTI: VALOTI?     <br/>CREDIAMO IN LUI

SETTI: VALOTI?
CREDIAMO IN LUI

"Valoti è un giovane di qualità, ha iniziato a muovere i primi passi in serie A dimostranto di avere la determinazione giusta, il carattere ed anche piedi buoni. Crediamo in lui e manca pochissimo per riportarlo da noi. Sì, siamo ai dettagli". Così il presidente Maurizio Setti a margine della presentazione delle maglie e del nuovo sponsor per la stagione 2015-16.
MERCATO
CHIEVO, TENTATIVO   <br/>PER NICO LOPEZ

CHIEVO, TENTATIVO
PER NICO LOPEZ

In attesa di conoscere la risposta del procuratore di Hernandez, il diesse del Chievo Nember ha chiesto Nico Lopez all'Udinese. L'attaccante uruguaiano si traferirebbe nel club della Diga in prestito con un diritto di riscatto molto alto (9 milioni di euro). La trattativa è avviata, anche se la concorrenza non manca, visto che l'ex Verona piace molto a Sassuolo e Frosinone. In questo momento però il Chievo sembra in vantaggio.
RAPPORTO 2014
Lavoro, calano infortuni     <br/>aumentano i decessi

Lavoro, calano infortuni
aumentano i decessi

Calano gli infortuni gravi, ma aumentano quelli mortali. In estrema sintesi è questo il quadro generale della sicurezza sul lavoro a Verona e provincia. Nel 2013, questi sono gli ultimi dati disponibili, gli infortuni denunciati sono stati quasi 15 mila, in calo del 5,9% rispetto al 2012. Gli infortuni gravi, che rappresentano il 22% di quelli riconosciuti in occasione di lavoro sono in calo del27% negli ultimi 10 anni. Ma Verona non è messa bene per quello che riguarda i decessi, visto che nel 2014, in città e provincia sono stati 12: sette in ambiente di lavoro ordinario, non stradale e cinque in itinere. I dati sono inseriti all’interno del Rapporto 2014 delle attività di prevenzione negli ambienti di lavoro, stilato dal comitato provinciale di coordinamento, composto dalle Ulss, dagli spisal e dagli enti previdenziali Inps e Inail."Abbiamo sempre due settori che sono pesanti da un punto di vista infortunistico - ha spiegato Manuela Peruzzi, responsabile vigilanza dello Spisal - uno è l'agricoltura e l'altro è l'edilizia. Quindi, ribaltamento col trattore e cadute dall'altro".Dal rapporto emerge che i principali rischi per la salute dei lavoratori sono la movimentazione manuale dei carichi, il rumore, ma anche i rischi chimico e biologico e da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori. Il 43% di tutti i lavoratori è soggetto a sorveglianza sanitaria, con il 94% dei soggetti ritenuti idonei alla mansione. Uno degli aspetti di maggior rilievo è la necessità di una diffusione capillare nelle aziende veronesi dell’educazione alla sicurezza."Su 2.500 aziende che abbiamo controllato - ha confermato Manuela Peruzzi - 1/3 presentano situazioni di rischio o di irregolarità. I nostri controlli vengono fatti in maniera mirata, laddove le segnalazioni ci portano. Se vediamo, ad esempio, un cantiere con problemi, interveniamo immediatamente".Nel 2014 i casi di infortunio mortale sul lavoro indagati nella nostra provincia dagli spisal sono stati in totale 8. Quattro un agricoltura, due nei servizi, uno in edilizia e uno nel comparto lapideo. Tra le problematiche in aumento tra i lavoratori ci sono i disturbi psichici e le malattie psicologiche legate allo stress.
CARABINIERI
5 spacciatori in manette    <br/>due hanno soli 17 anni

5 spacciatori in manette
due hanno soli 17 anni

Un tunisino e un veronese, rispettivamente 29 e 17 anni. Sono loro i protagonisti di una storia di droga che potrebbe concludersi addirittura con 20 anni di carcere per il nord africano. Badreddine Kabi, tossicodipedente e gravato da una lunga sfilza di precedenti penali, aveva infatti messo in piedi una rete di spaccio, affidata sul campo al 17enne veronese, inserito in un contesto familiare disastroso. Il tunisino si era ormai trasferito in pianta stabile nell’appartamento del giovane a San Massimo e li preparava dosi di cocaina, eroina, hashish e metadone da piazzare poi in strada. Compito che spettava al giovane, da tempo monitorato dai carabiniei dello stazione locale, che su di lui avevano messo gli occhi dapprima in quanto consumatore di droga e quindi come spacciatore. Lo hanno pizzicato durante qualche vendita, ma per fermarlo hanno aspettato che uscisse di casa. Addosso aveva eroina e cocaina e in casa, dove i militari hanno trovato anche il tunisino, sono stati recuperati in totale 25 grammi di coca e 40 di eroina, oltre a 34 boccette di metadone e bilancini di precisione. I carabinieri hanno ancora trovato alcune spade giapponesi, che i tossici davano ai due spacciatori in cambio del denaro. Il 17enne è stato portato nel carcere minorile di Treviso, mentre Kabi si trova a Montorio con l’accusa di detenzione e cessione di droga, con l’aggravante di averla consegnata ad un minorenne. Il che potrebbe portare ad una lunga reclusione.I carabinieri, sempre nell’ambito del contrasto allo spaccio, hanno arrestato altri due nord africani e un romeno minorenne. Quest’ultimo è stato fermato a bordo del suo scooter. Addosso aveva 20 grammi di marijuana. A casa, i carabinieri, ne hanno trovati circa altri 80. E’ stato condannato a 4 mesi di domiciliari.
ROGO
Camper in fiamme    <br/>al Saval

Camper in fiamme
al Saval

Un camper divorato dalle fiamme. E' accaduto verso le due di questo pomeriggio a Verona, zona Saval, via Marin Faliero. Non si conoscono ancora le cause del rogo. Il proprietario, un 50enne veronese, accortosi di quanto succedeva ha tentato di recuperare qualche oggetto e documenti all'interno del mezzo ed è rimasto lievemente ustionato, portato in ospedale per essere medicato. Sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno avuto ragione delle fiamme evitando che l'incendio si propagasse ad altre vetture
SQUADRA MOBILE
Violentata e maltrattata     <br/>L'incubo di "Maria"

Violentata e maltrattata
L'incubo di "Maria"

Era arrivata in Italia con la promessa di un lavoro come lavapiatti. Novecento euro al mese che non sono niente ma che rispetto alla sua vita in Romania significavano la speranza di un futuro migliore. Lei ha 22 anni, la chiameremo Maria perchè è giusto che il suo vero nome, ora, resti sconosciuto. Era arrivata a Verona dopo aver parlato con un'amica che viveva in città già da tempo. Ma quando il suo treno si è fermato in stazione, la stessa cosa ha fatto la speranza di quel lavoro da lavapiatti. E' sfumato tutto davanti ad un uomo, Adrian Petre, rumeno, il compagno dell'amica che si sarebbe subito trasformato nel suo sfruttatore. Da quel giorno Maria è stata messa sulla strada, prostituta nella zona dello stadio e di notte costretta a dormire su un materasso buttato per terra nella cucina di un appartamento di cui lei pagava l'affitto. Lo pagava concedendosi, due volte alla settimana, al proprietario, un italiano di 66 anni. E tutto quello che guadagnava battendo il marciapiede andava al suo sfruttatore. Se provava a ribellarsi lui la picchiava. Fino all'epilogo, al termine di febbraio. L'amica, che condivideva il suo stesso destino, era scappata per tornare in Romania. Lei, ormai prostituta di sera e colf di giorno, ha deciso di ribellarsi quando l'uomo ha cercato di convincerla ad avere rapporti sessuali con lui, con l'italiano e con altri due rumeni. Minacciandola con un coltello l'aveva violentata, gli altri tre, a quel punto, avevano deciso di tirarsi fuori da quella situazione drammatica. Nel cuore della notte la ragazza è riuscita a scappare e ad andare alla Polizia per denunciare quel mese di inferno. Adrian Petre, adesso, è in carcere e dovrà rispondere di maltratamenti, violenza sessuale, violenza sessuale tentata, minaccia aggravata, sfruttamento della prostituzione. Maria, invece, si è salvata. Adesso è accolta in una comunità protetta e gli assistenti sociali che la seguono dicono che ha le risorse e le capacità per iniziare una nuova vita. Risorse che l'hanno spinta a denunciare anziché scappare. E a fermare un uomo la cui violenza, dopo di lei, avrebbe sicuramente trovato nuove vittime.
GARDESANA
Schianto a Brenzone      <br/>6 turisti feriti

Schianto a Brenzone
6 turisti feriti

Un ferito grave ed altre 5 persone in ospedale. Lunghe code e deviazioni sulla Gardesana per un incidente avvenuto nel primo pomeriggio a Brenzone, sulla strada del lago. Un pullmino con a bordo una comitiva di turisti è andato a sbattere contro un muro di cinta. Ancora non sono chiare le cause del violento impatto che ha provocato ferite e contusioni agli occupanti del mezzo. Sul posto due automediche, l'elicottero di VRemergenza, i vigili del fuoco di Bardolino, i Carabinieri e la municipale di Brenzone per i rilievi del caso
MUNICIPALE
Incidente stradale:   <br/>si cercano testimoni

Incidente stradale:
si cercano testimoni

La Polizia municipale di Verona si rivolge a chi possa aver assistito ad un incidente stradale avvenuto ieri intorno alle ore 16.40 a San Michele in tangenziale Est in direzione Grezzana, 500 metri dopo la rotonda di via Unità d’Italia.Nell’incidente è rimasto coinvolto un uomo di 52 anni alla guida di un motociclo Kymo People di colore bianco, ora ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale di Borgo Trento. Chiunque fosse in grado di fornire informazioni utili per ricostruire la dinamica del sinistro è invitato a contattare il comando di Polizia municipale al numero 045 807 8411 o a inviare un messaggio di posta elettronica all'indirizzo: infortunistica@comune.verona.it
L'Opinione
ON AIR
01.07.2015
TgVeneto
ON AIR
02.07.2015
Rosso & Nero
ON AIR
02.07.2015
Padova in Diretta
ON AIR
26.06.2015
Verona in Diretta
ON AIR
26.06.2015
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
28.06.2015
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
28.06.2015
Vighini Show
ON AIR
29.05.2015
Alè Verona
ON AIR
31.05.2015
Biancoscudati Channel
ON AIR
26.05.2015
Alé Padova
ON AIR
25.05.2015
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
06.06.2015

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

i nuovissimi di tgpadova.it

Palinsesto

INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA