• VIGHINI SHOW

    OGNI GIOVEDI' SU TELENUOVO

    Lo show condotto da Gianluca Vighini. Ospiti di spessore, giocatori, giornalisti, opinionisti, tecnici e tifosi per un serrato dibattito sul Verona di Mandorlini. Dagli studi di Telenuovo all'HELLAS KITCHEN

  • BIANCOSCUDATI CHANNEL

    Ogni lunedì su Telenuovo Padova

    Quest'anno l'appuntamento è fissato per il lunedì: approfondimenti sul campionato del Padova, sulla partita, le intesviste, le polemiche. Con il vostro contributo tramite chiamate ed sms

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 18:45, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 18:45, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:15

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

SANITÀ
In Veneto per curarsi    <br/>Verona al primo posto

In Veneto per curarsi
Verona al primo posto

Chirurgia e Trapianti sono i reparti considerati tra le eccellenze, gli ospedali di Verona e Bussolengo i più richiesti. Sta nel valore delle prestazioni erogate ai malati arrivati da fuori regione, oltre 325 milioni di euro, l'ottimo stato di salute della sanità veneta, da anni punto di riferimento a livello nazionale per gestione economica delle spese e prestazioni erogate. E se fino a qualche anno fa i “forestieri” arrivavano più che altro da quelle regioni dove la sanità era carente, oggi arrivano anche da regioni dove il livello di cure offerte è ottimo.In termini assoluti i cittadini lombardi sono quelli che hanno richiesto più prestazioni al Veneto, pari ad un valore di oltre 63 milioni, seguiti dagli emiliano-romagnoli con oltre 57 milioni, e dai friulani con oltre 46 milioni. Quindi Sicilia (oltre 23 milioni), Campania (oltre 17 milioni), Puglia (oltre 15 milioni); Lazio (oltre 11 milioni).Verona è famosa in Italia per le neuroscienze, la cura del pancreas, i trapianti. Ma anche per la chirurgia maxillo facciale. Bussolengo è cercata per Oncologia, chirurgia generale, ortopedia. Ma sono un po' tutte le aziende sanitarie e ulss venete a fare registrare vistosi tassi di mobilità attiva dei pazienti, e dietro i due centri veronesi seguono l'ìospedale di Padova e nei primi 10 posti anche l'Ulss 20 di Verona. Un risultato raggiunto secondo i vertici della sanità veneta dal lavoro di migliaia tra medici e infermieri ma anche dagli investimenti in nuove tecnologie e da un riassestamento dell'intero sistema sanitario dovuto ai recenti tagli imposti dal governo anche in tema di sanità.
EDILIZIA CIVILE
San Michele, inauguarata  <br/>nuova baita alpini

San Michele, inauguarata
nuova baita alpini

È stata inaugurata questa mattina dal Sindaco Flavio Tosi la nuova baita degli Alpini realizzata dal Comune a San Michele extra, in via Monte Rosa. “Finalmente possiamo consegnare al quartiere questo nuovo spazio – ha detto Tosi - che sarà a servizio di tutta la comunità. Un ringraziamento particolare va all’ex assessore Daniele Polato e all’ex presidente di Circoscrizione Daniele Perbellini che negli anni hanno voluto e seguito quest’opera. Un grazie a nome di tutta la città anche agli alpini, per tutto quello che hanno fatto e faranno in questa struttura e sul territorio”. “Sarà la casa del gruppo Alpini – ha aggiunto il vicesindaco Casali – ma anche la casa del volontariato, delle famiglie e dei cittadini, per questo l’Amministrazione ha cercato di fare tutto ciò che era possibile, date le poche risorse a disposizione, per ultimare quest’importante opera”. La realizzazione della baita, iniziata nel 2012, ha avuto un costo di 320 mila euro, di cui 20 mila per gli arredi e il bancone bar. La struttura, di tipo prefabbricato, è di 123 metri quadri, suddivisi in zona bar, sala, cucina e blocco servizi igienico con antibagno e deposito; la copertura è in legno a vista. La zona sala e bar possono ospitare circa 60 persone. Attorno alla baita è stata realizzata un’ampia area verde, recintata e chiusa da una cancellata.
ARRESTI
Sgominata la banda  <br/>delle slot machine

Sgominata la banda
delle slot machine

Un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di cinque giovani, quattro cittadini romeni ed un marocchino, è stata eseguita dai carabinieri di Legnago che hanno così sgominato una banda accusata di aver messo a segno una trentina di furti con scasso alle slot machine e agli apparecchi cambiamonete in bar e locali pubblici tra le province di Verona, Vicenza e Mantova. Le indagini sono state compiute dai militari delle stazioni di Nogara e Sanguinetto, in collaborazione con il Norm di Legnago. Gli accertamenti sono iniziati dopo una serie di colpi messi a segno tra settembre e novembre 2013 ed hanno portato l'Arma a raccogliere elementi utili per chiudere il cerchio attorno alla banda.
TRASMISSIONE TELENUOVO
A Biancoscudati channel   <br/>c'è bomber Zubin

A Biancoscudati channel
c'è bomber Zubin

Torna stasera l'appuntamento su Telenuovo con "Biancoscudati channel", il talk show sportivo condotto da Martina Moscato dalle 21.15 alle 22.45. L'ospite del Padova sarà l'attaccante Emil Zubin, arrivato a dicembre e autore fino a questo momento di 5 gol. Insieme a lui l'opinionista fisso della trasmissione, Stefano Edel, inviato del "Mattino di Padova", un gruppo di tifosi del club "Luna biancoscudata", capitanati da Emanuele Longhin, e Fabio Celeghin, che insieme alla sorella Annalisa ha dato vita alla fondazione "Giovanni Celeghin" e si occupa di finanziare la ricerca contro le malattie oncologiche attraverso lunghe pedalate in bicicletta per tutta l'Italia. Dalla redazione Marco Campanale vi aprirà le porte rispondendo alle vostre telefonate (0498647965) e leggendo i vostri sms, che potrete inviare al 3484316678.
QUALIFICAZIONI FRANCIA 2016
I nazionali del    <br/>Chievo in campo

I nazionali del
Chievo in campo

Ancora impegni settimanali con le proprie nazionali per alcuni giocatori del Chievo. Nei giorni scorsi sono state giocate le partite di Qualificazione a Euro 2016 e amichevoli internazionali. Ervin Zukanovic ritrova la maglia della Bosnia Erzegovina e parte da titolare nel match vinto dalla sua Nazionale contro l’Andorra. Pareggio a reti inviolate per la Grecia in casa nell’Ungheria. Il centrocampista Ioannis Fetfatzidis è stato impiegato dall’inizio e ha giocato quasi tutta la gara. Infine amichevole di lusso per la Danimarca di Anders Christiansen (entrato alla fine del primo tempo) contro la Francia.ANDERS CHRISTIANSEN29/03/15 AMICHEVOLE Francia – Danimarca: 2-0 (Christiansen 46’ giocati)IOANNIS FETFATZIDIS29/03/15 QUAL. EUROPEO 2016 Ungheria – Grecia: 0-0 (Fetfatzidis 77’ giocati)ERVIN ZUKANOVIC28/03/15 QUAL. EUROPEO 2016 Andorra – Bosnia Erzegovina: 0-3 (Zukanovic 90’ giocati)
CLODIENSE-PADOVA
Esauriti in un'ora i    <br/>biglietti per Chioggia

Esauriti in un'ora i
biglietti per Chioggia

Sono stati polverizzati in poco più di un'ora i biglietti del settore ospiti per la partita di giovedì prossimo tra Clodiense e Padova. I tagliandi a disposizione dei tifosi biancoscudati erano solo 480 e sono stati acquistati tutti a circa 60 minuti dall'apertura della prevendita. Chi non ce l'ha fatta ad accaparrarsi il titolo d'ingresso allo stadio "Ballarin" non potrà dunque essere presente alla sfida del turno prima di Pasqua.
I RISULTATI DEL NOSTRO SONDAGGIO
UN VERONA CHE PUNTI    <br/>SU GIOVANI DI PROPRIETA'

UN VERONA CHE PUNTI
SU GIOVANI DI PROPRIETA'

Che cosa chiedete al presidente Setti per il futuro? Era questa la domanda del nostro sondaggio di una settimana fa.Hanno risposto 10236 utenti e il risultato è stato per certti versi sorprendente.Perchè la maggioranza dei tifosi del Verona, prima dei grandi nomi chiedono a Setti un "progetto". Un "progetto" vero e non uno di quelli che in pochi anni bruci tutto, con le conseguenze, magari, che si sono viste a Parma. Così il 29.2% di coloro che hanno partecipato al sondaggio hanno votato per l'opzione uno: puntare di più su giovani di proprietà. Significa che c'è voglia di mettere le basi per qualcosa che possa dare al Verona basi solide anche a costo di non avere subito risultati.A piazzarsi al secondo posto con il 27.2 per cento è stata la seconda opzione offerta agli utenti di Tggialloblu.it: puntare a campionati più ambiziosi della salvezza. Anche questo un dato su cui meditare. Pur essendo la slavezza un traguardo importante, il pubblico di Verona non si accontenterà a lungo di campionati dal basso profilo.Al terzo posto si è piazzato: mi va bene così. Un apprezzamento evidente per quanto la società ha fatto in questi anni.Con il 14,3 per cento, al quarto posto si è piazzata la richiesta di abbassare gli abbonamenti.Infine, all'ultimo posto l'idea di avere un centro sportivo di proprietà.
BASKET
MONROE VOLA CON VERONA:   <br/>MIGLIOR PLAYER DI MARZO

MONROE VOLA CON VERONA:
MIGLIOR PLAYER DI MARZO

Mese d'oro per la Tezenis: primo posto matematico e Coppa Italia in bacheca. Grande merito di tutto il gruppo ma un gocatore in particolare ha spiccato per rendimento: Darryl Monroe. L'ala grande americana è il Miglior Giocatore del Mese di Marzo per LNP. Per Darryl è il primo successo stagionale. Monroe ha avuto medie a marzo di 20.3 punti, 9 rimbalzi e 4.3 assist a gara, con uno straordinario 76% dal campo, in soli 28.2 minuti. Eccezionale la sua prova nel successo di Biella del primo marzo, 28 punti e 14 rimbalzi con 46 finale in valutazione. Alle spalle di Monroe altri quattro lunghi: Marco Allegretti (Givova-Flor do Cafè Napoli), BJ Raymond (Angelico Biella), Luca Garri (Orange Moon Barcellona) e Murphy Holloway (Pallacanestro Trieste 2004). Fra gli allenatori secondo Alessandro Ramagli, coach della Tezenis, appena dietro Alberto Morrea della Dinamica Mantova.
IN UNGEHRIA
Incidente, paura   <br/>per Moras e Taxi

Incidente, paura
per Moras e Taxi

Paura per Evangelos Moras, Panagiotis Tachtsidis e Giannis Fetfatzidis. I tre calciatori della nazionale greca, appartenenti i primi due al Verona e il terzo al Chievo, sono rimasti coinvolti nella serata di ieri in un incidente stradale dopo la partita pareggiata 0-0 dalla loro nazionale a Budapest contro l'Ungheria, delle qualificazioni europee. I due giocatori del Verona, Moras e Tachtsidis e Fetfatzidis, al Chievo da gennaio, erano su un taxi diretti all'aeroporto di Budapest che si è scontrato con un'altra auto. Nell'impatto il tassista è morto, mentre i tre calciatori ora stanno bene, secondo quanto ha precisato il consigliere dell'ambasciata greca a Budapest Nikolaos Vlahakis. Comunque, ha aggiunto la stessa fonte, sono stati medicati in ospedale per alcune contusioni: Moras e Tachtsidis sono già stati dimessi, mentre Fetfatzidis dovrebbe uscire oggi in serata. I tre greci dovrebbero rientrare in Italia domani.
HELLAS VERONA
Week-end nazionali:   <br/>i gialloblù in campo

Week-end nazionali:
i gialloblù in campo

Fine settimana pieno di impegni per i gialloblù convocati dalla loro rispettive nazionali. Obbadi e Ionita ne escono non al meglio per quanto riguarda le loro condizioni fisiche. Moras e Tachtsidis invece vengono da una tragedia sfiorata in macchina a Budapest. Ecco il report completo:LAZAROS CHRISTODOULOPOULOS: è stato sostituito al 24' st nella sfida Ungheria-Grecia (0-0) valida per le qualificazioni a Euro 2016. EVANGELOS MORAS: non è sceso in campo nella sfida Ungheria-Grecia (0-0, qualificazioni a Euro 2016).PANAGIOTIS TACHTSIDIS: non è sceso in campo nella sfida Ungheria-Grecia (0-0, qualificazioni a Euro 2016).EMIL HALLFREDSSON: è entrato al 27' st della sfida Kazakistan-Islanda (0-3) valida per le qualificazioni a Euro 2016. Prossimo impegno: Estonia-Islanda (amichevole, martedì 31 marzo, ore 18, Le Coq Arena, Tallin).ARTUR IONITA: è stato sostituito al 36' pt nella sfida Moldavia-Svezia (0-2) valida per le qualificazioni a Euro 2016.MOUNIR OBBADI: non è sceso in campo nella sfida amichevole Marocco-Uruguay (0-1).PIERLUIGI GOLLINI: non è sceso in campo nella sfida Italia-Svizzera (3-0) valida per il XIV° torneo "Quattro Nazioni". Prossimo impegno: Svizzera-Italia (XIV° torneo "Quattro Nazioni", martedì 31 marzo, ore 20.15, stadio "Cornaredo", Lugano).FREDERIK SORENSEN: ha giocato 90 minuti nella sfida amichevole tra Under 21 Portogallo-Danimarca (0-0). Prossimo impegno: Danimarca-USA (amichevole, martedì 31 marzo, ore 19, Lyngby Stadium, Lyngby).
RIQUALIFICAZIONE
Stop degrado, mura  <br/>Torricelle riqualificate

Stop degrado, mura
Torricelle riqualificate

L’assessore ai Giardini Luigi Pisa ha effettuato questa mattina un sopralluogo nel tratto delle Mura Magistrali che va da Castel San Pietro a Castel San Felice, al termine dei lavori di riqualificazione. L’intervento, che ha avuto un costo di 60 mila euro e ha riguardato una superficie di 50 mila metri quadri, ha dato seguito ad operazioni di pulizia svolte negli anni precedenti sulla parte nord della cinta muraria ed ha reso fruibile gli spazi verdi grazie alla pulizia igienico-sanitaria dell’area (rimozione di rifiuti abbandonati) e il taglio delle erbe e delle piante infestanti che erano nate spontaneamente sulle mura. “Questo intervento – ha detto Pisa – era necessario non solo per riportare alla luce l’ultima parte di cinta muraria, ma soprattutto per garantire la sicurezza della strada e il decoro urbano. Da oggi la cittadinanza potrà fruire di questi spazi e passeggiare nel vallo di Castel San Felice”.
INCONTRO
Servizio civile,   <br/>volontari in comune

Servizio civile,
volontari in comune

L’assessore alle Politiche giovanili Alberto Benetti ha incontrato questa mattina i giovani volontari del Servizio Civile Nazionale alla fine del loro anno di attività svolto per il Comune di Verona. “È stato un anno di crescita formativa e personale – ha commentato Benetti. Ringrazio tutti i giovani per le attività svolte con impegno e dedizione verso il comune e quindi nei confronti dei cittadini veronesi”.
BILANCIO
Fondazione Cariverona,    <br/>in 2014 spesi 75 milioni

Fondazione Cariverona,
in 2014 spesi 75 milioni

Il Consiglio generale della Fondazione Cariverona, presieduto da Paolo Biasi, ha approvato il bilancio dell'esercizio 2014 che si è chiuso con 72,1 milioni di ricavi, in aumento del 12,1% rispetto al 2013. Al netto dei costi, degli accantonamenti, degli ammortamenti e delle imposte, si è registrato un avanzo di esercizio di 58,5 milioni di euro (+9,9%). In una nota la Fondazione Cariverona sottolinea che questo risultato positivo è dovuto "ad un'azione di diversificazione degli investimenti, che si è riflessa in un aumento dei ricavi e ad una rigorosa azione di contenimento dei costi gestionali". L'avanzo di esercizio è stato ripartito in 12,1 milioni a riserve di patrimonio netto e 46,4 milioni a disposizione per l'attività istituzionale dell'ente. Nel 2014 la Fondazione ha sostenuto 672 progetti per un importo complessivo di 75 milioni di euro tra sanità pubblica e medicina preventiva e riabilitativa (11,6 milioni), arte e beni culturali (27,5 milioni), assistenza agli anziani (10,2 milioni), volontariato e beneficenza (16,5 milioni), istruzione e formazione (4,9 milioni), ricerca scientifica e tecnologica (3,1 milioni) e solidarietà internazionale (1,2). Durante l'esercizio 2014 la Fondazione Cariverona ha erogato risorse, ovvero pagamenti istituzionali, per un totale di 76,2 milioni.
VERONA
ALTRA IMPRESA ALLIEVI  <br/>HELLAS: BATTUTO IL MILAN

ALTRA IMPRESA ALLIEVI
HELLAS: BATTUTO IL MILAN

Continua l'ottimo campionato degli Allievi Nazionali Hellas guidati da mister Vitali. Due vittorie consecutive dopo un Trofeo di Arco accarezzato e sfiorato, sei gol in due partite e un sogno che si avvicina. Un'altra impresa: sconfiggono il Milan, secondo in classifica, per 3-1. Succede tutto nella ripresa, Belkheir segna due reti e regala il doppio vantaggio ai gialloblù, il Milan accorcia con Llamas ma ancora Belkheir, di rabbia e potenza, scaraventa in rete la palla del definitivo 3-1. Un gruppo unito, che ha preso fiducia dopo gli ultimi risultati e che crede nelle proprie certezze. Terza difesa del girone, solo 22 le reti subite dietro a Chievo (15) e Inter (17), forza che si è vista anche ad Arco dove il solo Arras, in finale, ha bucato la porta gialloblù. E ora si può anche alzare la testa e guardare al futuro, per quello che ad inizio stagione era un obiettivo insperato. A 3 partite dal termine, dove i gialloblù incontreranno nell'ordine Atalanta, Chievo e Modena, il quarto posto utile per i playoff è distante solamente tre punti (Brescia 39, Verona 36). Ci si potrebbe qualificare anche come una fra le due migliori quinte classificate dei tre gironi, e qui si lotterà fino alla fine con Parma (girone A, 37 punti) e Napoli (girone C, 34 punti). Nulla è impossibile, per una squadra che ha ancora voglia di stupire e (soprattutto) di sognare.TABELLINOHELLAS VERONA-MILAN 3-1Marcatori:16' st, 23' st e 36' st Belkheir, 26' st Llamas.HELLAS VERONA: Vencato, Pavan (dal 39' st Fiorio), Badan, Pellacani, Casale, Dall'Agnola, Cerda (dal 37' st Crema), Hoxha (dal 13' st Neri), Belkheir (dal 39' st Verdone), Danzi, Pinton.A disposizione: Bertasini, Guglielmi, Verlicchi, Chimenti.All: Vitali.MILAN: Cancelli, Malberti (dal 24' st Altare), Llamas, Spinelli, De Piano, El Hilali, Hamadi (dal 16' st Modic), Hadziosmanovic, Agnero, Careccia (dal 32' st Zucchetti), La Ferrara.A disposizione: Crosta, Jones, Gobbi.All: Monguzzi.Arbitro: Capovilla di Verona.
COMMIATO
Prefetto in pensione    <br/>Il saluto in Provincia

Prefetto in pensione
Il saluto in Provincia

Alla vigilia del pensionamento, fissato per domani, il presidente Antonio Pastorello ha consegnato una targa di riconoscimento al prefetto Perla Stancari per il lavoro svolto in questi anni nella nostra città.All'incontro è intervenuta anche Elisabetta Pellegrini, direttore generale della provincia di Verona.
INCIDENTE A BUDAPEST
SCHIANTO MORTALE        <br/>LE ULTIME SUI GRECI

SCHIANTO MORTALE
LE ULTIME SUI GRECI

Tragedia sfiorata. Tanta paura ma nessuna conseguenza grave per i giocatori del Verona. Incidente stradale per i greci gialloblù Moras e Tachtsidis a Budapest, in Ungheria. Insieme ai due giocatori del Verona è rimasto coinvolto anche Fetfatzidis del Chievo. Nel tragico schianto è però deceduto il conducente che era alla guida dell'auto che si è scontrata con il taxi che portava i tre giocatori.Tachtsidis, Moras e Fetfatzidis, che ieri avevano giocato con la propria nazionale pareggiando 0-0 con l'Ungheria nella partita del gruppo F delle qualificazioni a Euro 2016, stavano andando in aeroporto, dove li attendeva un volo per l'Italia. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, anche se sembra che la causa dello schianto sia un colpo di sonno. Stando alla stampa ungherese, ci sarebbero altre tre persone gravemente ferite.I tre giocatori sono stati trasportati all'ospedale. Dai primi accertamenti Moras e Tachtsidis hanno riportato solo escoriazioni leggere.Fetfazidis ha invece riportato un taglio alla testa. Ma anche lui non è grave. I tre restano per ora sotto osservazione medica.A quanto si apprende, dovrebbero tornare domani in Italia.In serata è atteso un nuovo comunicato della Federazione greca.
HELLAS VERONA
TONI, L'ARABA FENICE        <br/>CHE PIACE AI QUOTISTI

TONI, L'ARABA FENICE
CHE PIACE AI QUOTISTI

Eterno Luca Toni. Quante volte è stato dato per finito? Quando arrivò a Verona fu accolto addirittura con qualche scetticismo. "Osso da brodo" il commento più gettonato. L'ex Bayern fin da subito risultò decisivo. 20 gol messi in cassaforte. Solo due lunghezze dal capocannoniere Immobile, e tra l'altro "defraudato" del secondo gol contro il Catania al Bentegodi l'anno scorso. Ma anche quest'anno non sono mancati i suoi detrattori: "Eh senza Iturbe che lo metteva in porta....non segna più". A zittire anche quest'ultimi ci sono voluti i fatti: 13 gol arrivati a Marzo. E se vogliamo anche più belli di quelli dell'anno scorso: memorabile la rete da bomber puro realizzata ad Udine. Ancor più meraviglioso il gol (inutile) contro la Sampdoria in casa: una spaccata vincente dopo una ribattuta, "uccellando" due difensori blucerchiati e mostrando una reattività più consona ad un ventenne.Prestazioni sempre più in ascesa con il 2015. Tanto da farlo diventare il capocannoniere italiano della serie A. Solo i "gauchos" Icardi e Tevez e il "galletto" Menez lo precedono. Con queste prestazioni è inevitabile che anche la matematica dei quotisti protenda per il bomber di Pavullo. Queste le sue "quote cannoniere": si va dai 12 di Betclic ai 17 di Gazzabet. Se ipoteticamente giocassi 10 euro ne guadagnerei in cambio 120 e 170 qualora Toni diventi a fine anno capocannoniere della A. Non sembra utopia. L'immarcescibile Toni ci ha abituati a tutto, non stupirebbe vederlo a fine anno in testa alla classifica dei bomber.Luca Valentinotti
ELEZIONI
Ufficiale, Regionali    <br/>si vota il 31 maggio

Ufficiale, Regionali
si vota il 31 maggio

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha firmato l'atteso decreto che indice le elezioni amministrative per il 31 maggio prossimo, con eventuale ballottaggio per l'elezione dei sindaci domenica 14 giugno 2015.L'emanazione del provvedimento consente lo svolgimento contemporaneo delle elezioni regionali in Veneto, Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Umbria e in 515 Comuni.Nel veronese si voterà nei comuni di Albaredo d'Adige, Malcesine e Rivoli Veronese (commissariati dopo le dimissioni del sindaco o la caduta del consiglio comunale), e per scadenza del mandato a Palù, Trevenzuolo e Vigasio.Per trovare una data buona che consentisse lo svolgimento contemporaneo di elezioni regionali e amministrative, tra festività civili e religiose, il Governo è ricorso all'emanazione del decreto legge.
VOLLEY
Modena vince 3 a 0    <br/>con un pubblico record

Modena vince 3 a 0
con un pubblico record

Davanti ai 5269 spettatori del PalaOlimpia, la Calzedonia Verona cede in tre set alla Parmareggio Modena e subisce così il secondo stop consecutivo in SuperLega. Per lunghi tratti della gara, Verona tiene il passo di Modena e gioca alla pari una gara difficile e ad alta intensità. Le due formazioni offrono un grande spettacolo in campo, con due set giocati sempre alla pari e un terzo durante il quale Modena ha preso via via il largo in maniera decisa contro una Calzedonia in difficoltà che chiude il parziale con un pesante 34 percento in attacco. La sconfitta dei gialloblù, e la contemporanea vittoria di Perugia da tre punti, ha già determinato la quinta posizione dei gialloblù al termine della regular season.Prima dell’inizio della partita, Gasparini e Bruninho, capitani delle rispettive squadre, premiano Manuel Pozzerle e Roberto Cavicchi, rispettivamente veronese e modenese, oro e argento ai mondiali di La Molina nella specialità di snowboard paralimpico. L’inizio di partita entusiasma subito il pubblico del PalaOlimpia. Gasparini conquista il 9 a 6 dopo un’azione rigiocata ma Modena recupera e pareggia sul 9 a 9, con Petric. Poi un nuovo break firmato da Sander e da un doppio Anzani (12-9). Le emozioni si conseguono, Modena ha in mano la palla del pareggio ma spreca per il 13 a 11 di Verona. E’ Ngapeth, poco dopo, a mettere giù il 13 a 13 poi Petric conquista l’ace del vantaggio modenese. La partita vive sul filo dell’equilibrio, spezzato solamente dall’invasione di Coscione per il 17 a 19 Modena. Il punto del 18 a 20 fa alzare in piedi tutto il PalaOlimpia: Pesaresi compie due miracoli, Bruninho salva in tuffo spettacolare e alla fine risolve Vettori. Anzani mura Petric (21-21) poi la palla spinta di Deroo finisce fuori di un nulla (21-22). Modena conquista il 22 a 24, Ngapeth mette giù l’ultimo del 23 a 25. La Calzedonia spreca in avvio di secondo set e gli ospiti ne approfittano. Verhees mura Anzani e vola sull’1 a 5. Sander esce per un problema al ginocchio, al suo posto White. Deroo colpisce due volte (4-7), poi il pareggio arriva sull’8 a 8. Parmareggio torna in vantaggio di due, Verona recupera con un turno al servizio micidiale di Coscione (14-14). E’ un altro turno al servizio, questa volta di Gasparini, a spaccare ancora l’equilibrio (17-15). Modena torna a macinare gioco, Ngapeth diventa infermabile mentre Bruninho dispensa palloni alla perfezione. Il break finale è di 4 a 10 che porta Parmareggio sul 21 a 25. Parmareggio parte forte per 0 a 3, la Calzedonia perde di lucidità. Poi, però ritrova fiducia. Gasparini riporta avanti i suoi (6-5) poi Modena prende il largo. La Calzedonia Verona si ferma, soffre in ricezione mentre i canarini ne approfittano azione dopo azione. Sul 7 a 14 il set è segnato; Bruninho e Ngapeth strappano applausi mentre Gasparini e compagni provano in tutti i modi a ricucire lo strappo. Parmareggio offre una grande pallavolo e si impone sul 17 a 25. Alla fine, a fare festa, sono i duecento tifosi modenesi presenti a Verona.CALZEDONIA VERONA - PARMAREGGIO MODENA 0-3 (23-25, 21-25, 17-25)CALZEDONIA VERONA: Zingel 7, Coscione 1, Pesaresi (L), Gitto, Gasparini 12, Deroo 8, White 2, Bellei, Sander 7, Anzani 9. Non entrati Blasi, Centomo, Borgogno. All. Giani. PARMAREGGIO MODENA: Mossa De Rezende, Petric 12, Boninfante, Rossini (L), Ngapeth 19, Piano 5, Verhees 9, Kovacevic, Vettori 12. Non entrati Donadio, Sala, Casadei. All. Lorenzetti. ARBITRI: Sobrero, Simbari. NOTE - durata set: 30', 31', 27'; tot: 88'.
BASKET
TEZENIS: PRIMO POSTO    <br/>MATEMATICO. KO BRESCIA

TEZENIS: PRIMO POSTO
MATEMATICO. KO BRESCIA

La Tezenis Verona ha chiuso matematicamente al primo posto la regular season di A2 Gold, a tre giornate dal termine del campionato irraggiungibile per la Centrale del Latte Brescia sconfitta domenica 29 marzo (82-72) in casa della Fortitudo Moncada Agrigento. Per la Tezenis è il secondo obiettivo stagionale raggiunto, dopo la Coppa Italia vinta lo scorso 8 marzo.
INCIDENTE
Ferita bimba caduta    <br/>dall'argine in bici

Ferita bimba caduta
dall'argine in bici

Una bambina è rimasta ferita cadendo con la bicicletta dall'argine sull'argine lungo la pista ciclabile a Zevio.I genitori hanno dato l'allarme chiamando i soccorsi; la bimba è stata trasportata con l'elicottero di Verona Emergenza all'ospedale di Borgo Trento.
L'Opinione
ON AIR
30.03.2015
TgVeneto
ON AIR
30.03.2015
Rosso & Nero
ON AIR
30.03.2015
Padova in Diretta
ON AIR
30.03.2015
Verona in Diretta
ON AIR
30.03.2015
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
29.03.2015
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
29.03.2015
Vighini Show
ON AIR
19.03.2015
Alè Verona
ON AIR
23.03.2015
Biancoscudati Channel
ON AIR
30.03.2015
Alé Padova
ON AIR
23.03.2015
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
26.03.2015

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di TgBiancoscudato.it

Palinsesto