• VIGHINI SHOW

    OGNI GIOVEDI' SU TELENUOVO

    Lo show condotto da Gianluca Vighini. Ospiti di spessore, giocatori, giornalisti, opinionisti, tecnici e tifosi per un serrato dibattito sul Verona di Mandorlini. Dagli studi di Telenuovo all'HELLAS KITCHEN

  • BIANCOSCUDATI CHANNEL

    Ogni lunedì su Telenuovo Padova

    Quest'anno l'appuntamento è fissato per il lunedì: approfondimenti sul campionato del Padova, sulla partita, le intesviste, le polemiche. Con il vostro contributo tramite chiamate ed sms

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 18:45, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 18:45, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:15

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

DATI
A Verona più incidenti    <br/>nel 2014 che nel 2013

A Verona più incidenti
nel 2014 che nel 2013

Pur con le cautele di ordine metodologico legate alla differenza tra dati definitivi e dati provvisori, in Veneto si registra una tendenza alla diminuzione del numero degli incidenti già registrata nei mesi precedenti. E' quanto emerge dall'attività della Regione del Veneto di raccolta dati e di monitoraggio del fenomeno dell'incidentalità stradale, in collaborazione con Veneto Strade spa, le Province e le Prefetture, con la partecipazione della polizia stradale, dei carabinieri e delle polizie locali. I dati sono provvisori e relativi ai primi nove mesi del 2014, raccolti dalla Sezione sistema statistico regionale per il tramite dei Centri di monitoraggio provinciali - gestiti dalle Province - e di Istat a livello nazionale. Il numero di incidenti è in crescita rispetto ai primi 9 mesi del 2013 solo nella provincia di Verona (+7,1%), mentre la media regionale registra un calo dell'1,5%. Stazionari rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente si mostrano i dati concernenti il numero dei feriti e dei morti. "L'aggiornamento dei dati, reso possibile dall'adesione della Regione del Veneto al Protocollo d'intesa nazionale con Istat e i Ministeri competenti per la rilevazione statistica dell'incidentalità stradale, consente un costante monitoraggio del fenomeno - fa rilevare il vicepresidente della giunta veneta Marino Zorzato - e l'attuazione di efficaci misure di contrasto, come le campagne informative e gli interventi sulle infrastrutture stradali maggiormente a rischio".
CANDIDATURA
Corsi dopo la bufera    <br/>"Sterili polemiche"

Corsi dopo la bufera
"Sterili polemiche"

Ha scatenato un'autentica bufera politica la candidatura con la Lega Nord di Enrico Corsi assessore al turismo della giunta Tosi. Molti consiglieri vicini al sindaco hanno chiesto le dimissioni di Corsi che oggi presentando la propria candidatura ha rilanciato: "Non entro in merito a sterili polemiche. Se me ne sarà data l'opportunità continuerò a lavorare con professionalità con questa amministrazione come ho sempre fatto. Non potevo lasciare la Lega dopo così tanti anni di militanza: abbiamo condiviso lotte e battaglie importanti che adesso voglio portare a Venezia".
INCIDENTE
Esce di strada     <br/>Mortale a Badia

Esce di strada
Mortale a Badia

Una donna di 67 anni è morta in un incidente stradale avvenuto questa mattina prima delle 9 a Badia Calavena. Bruna Anselmi, residente nel comune di Selva di Progno alla guida della sua utilitaria ha perso il controllo, uscendo di strada. Nell’impatto la donna ha riportato lesioni gravissime ed è deceduta quasi all’istante. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118 e dei Carabinieri della locale stazione.
ENNESIMA SMENTITA
VOLPI: "MAI NEL VERONA         <br/>CON SETTI SOLO AMICO"

VOLPI: "MAI NEL VERONA
CON SETTI SOLO AMICO"

Gabriele Volpi, patron dello Spezia e della Pro Recco (Pallanuoto), smentisce per l'ennesima volta un suo coinvolgimento nel Verona. Il ricco petroliere ligure, che ha fatto la sua fortuna in Nigeria, intervistato dal Corriere dello Sport nell'edizione odierna ha affermato al riguardo: "Con Setti sono molto amico da diverso tempo e abbiamo anche collaborato per lavoro, ma non sono nel Verona Calcio. Né ufficialmente né non ufficialmente. Io non opero come persona fisica e tutti i miei beni sono riuniti in un trust che opera dalla Svizzera".Inoltre il numero uno dello Spezia smentisce le voci che lo accrediterebbero come finanziatore occulto anche della Sampdoria: "Dire che sono alle spalle di Ferrero e lo aiuto è offensivo per lui. Con lui ho parlato solo una volta per un giocatore del Rijeka. Quando lo vedo in televisione mi è simpatico".
CALCIO DONNE
Longega: "Torres?   <br/>Derby d'Italia"

Longega: "Torres?
Derby d'Italia"

Dopo la convincente vittoria contro Bari, l'AGSM torna in campo oggi alle 15. Una trasferta lunga e complicata: si farà visita alla Torres in Sardegna. Mister Longega ha parlato prima del match: "La Torres è un’ottima squadra e gioca un buon calcio: per conquistare il successo serviranno abilità e maturità. E' il derby d’Italia del calcio femminile. Negli ultimi dieci anni Verona e Torres si sono spartiti i tricolori". Permangono dubbi sulla formazione da schierare: "Ho dubbi in difesa, a centrocampo e in attacco. Ciò che conta, però, è vincere: dobbiamo riuscirci a tutti i costi per difendere il primo posto in classifica e inseguire lo scudetto. Ho dubbi in ogni reparto. In difesa, sceglierò una tra Desirè Marconi e Fuselli per il ruolo di esterno basso, in attacco si giocheranno un posto Lilla Sipos e Martina Gelmetti, mentre a centrocampo schiererò due tra Marta Carissimi, Fuselli e Sipos".Non si nega un occhio a Brescia-Mozzanica, sfida tra la seconda e la terza del campionato: "Le eventuali disgrazie delle avversarie farebbero comodo, ma il Verona dovrà essere concentrato solo sulla sua partita: occorre vincere contro la Torres e non pensare a nient’altro".
TEZENIS
Ramagli: "Torino?  <br/>Test play-off"

Ramagli: "Torino?
Test play-off"

"La partita non ha obiettivi di classifica, quindi sarà a tutti gli effetti una marcia di avvicinamento alla post season". Così Alessandro Ramagli, allenatore della Tezenis Verona in vista dell'ultima gara di campionato della regular season, che la Scaligera Basket giocherà sabato 19 aprile alle 18 al PalaRuffini di Torino con la Manital. La gara è una formalità. La testa è ai play-off: "Entrambe vorranno chiaramente onorare l’impegno, ma pensando molto anche all’immediato futuro e non al presente visto che tutte e due hanno una posizione di classifica già consolidata. È chiaro altrettanto però che la gara è stimolante, contro una squadra di valore che specie negli ultimi tempi ha fatto vedere di che pasta è fatta."Intanto oggi è il compleanno del capitano. Giorgio Boscagin compie 32 anni.
RISCHIO SQUALIFICA
CHIEVO-UDINESE:  <br/>I DIFFIDATI

CHIEVO-UDINESE:
I DIFFIDATI

Un solo giocatore squalificato in occasione della partita tra Chievo e Udinese, che si disputerà domenica 19 aprile alle ore 15.00 allo stadio Bentegodi. Si tratta del giocatore Guilherme dos Santos Torres.Questi, invece, i giocatori in diffida: Mariano Izco, Valter Birsa, Riccardo Meggiorini, Bruno Fernandes, Cyril Théréau, Thomas Hertaux, Panagiotis Kone e Molla Wague.
VERONA
Il week-end delle   <br/>giovanili Hellas

Il week-end delle
giovanili Hellas

Ecco il programma delle partite del Settore Giovanile: date, campi di gioco con relativi indirizzi e orariVenerdì 17 aprileGIOVANISSIMI REGIONALI 4a Edizione Torneo FMY Puglia - Gara di qualificazione (centro sportivo "Carrieri", via Procaccia, Monopoli)Ore 19.00: HELLAS VERONA-UXENTUM e HELLAS VERONA-LIZZANELLO*triangolare in programma sabato 18 aprile, finale sono in programma domenica 19 aprilePULCINI 20054a Edizione Torneo FMY Puglia - Gara di qualificazione (centro sportivo "Cala Paradiso", via Procaccia, Monopoli)Ore 19.30: HELLAS VERONA-FULCIGNANO GALATONE e HELLAS VERONA-MARIANO CARONE*triangolare in programma sabato 18 aprile, finale sono in programma domenica 19 aprileSabato 18 aprilePRIMAVERAGara di campionato (campo comunale di via Alzeri, Vigasio, Verona)Ore 15.00: HELLAS VERONA-ATALANTAESORDIENTI 2003Gara di campionato (campo comunale di via Lussemburgo, Verona)Ore 17.30: HELLAS VERONA-REAL SCALIGERADomenica 19 aprileALLIEVI NAZIONALI "A"Gara di campionato (campo comunale di via San Matteo, Soave, Verona)Ore 15.00: HELLAS VERONA-CHIEVOALLIEVI NAZIONALI "B"Gara di campionato (campo comunale via Ariosto 30, Vigarano Mainarda, Ferrara)Ore 15.00: SPAL-HELLAS VERONAGIOVANISSIMI PROFESSIONISTIGara di campionato (campo comunale "Le Fratte", via Marcolongo, Oppeano, Verona)Ore 11.00: HELLAS VERONA-BRESCIAGIOVANISSIMI REGIONALIGara di campionato (campo comunale "Olimpia Stadio", via Frà Giocondo, Verona)Ore 10.30: HELLAS VERONA-CITTADELLAESORDIENTI 2003"35° Torneo Regionale di Calcio Tassi 2015" - Gara di qualificazione (stadio comunale di via Lirone 44, Castel Maggiore, Bologna)Ore 13.30: PONTEVECCHIO-HELLAS VERONAESORDIENTI 2004Gara di campionato (stadio comunale "Olimpia stadio", via Frà Giocondo, Verona)Ore 10.30: HELLAS VERONA-REAL SAN MASSIMOPULCINI 2006Gare di qualificazione (stadio comunale di via San Bortolo, Vicenza)Ore 14.00: HELLAS VERONA-CRESOLE 80Ore 15.00: HELLAS VERONA-LEODARI SBFOre 16.00: HELLAS VERONA-REAL VICENZAOre 17.00: FINALILunedì 20 aprileGIOVANISSIMI REGIONALITorneo Motresor - Gara di qualificazione (campo comunale "Avanzi", via Gioia, Verona)Ore 18.15: HELLAS VERONA-PESCANTINA
COL VICENZA
Al 90' il Cittadella     <br/>perde derby e speranza

Al 90' il Cittadella
perde derby e speranza

Un calcio di rigore all'ultimo minuto di gara, trasformato da Di Gennaro, regala al Vicenza la vittoria (meritata) al Tombolato e sprofonda in granata nell'inferno della zona retrocessione diretta.Gli uomini di Foscarini erano partiti discretamente creando qualche grattacapo ai berici in corsa per la A, anche se al 26' gli ospiti reclamavano un calcio di rigore per un contatto sospetto in area. Primo tempo comunque equilibrato col Cittadella che mette insieme le opportunità migliori pur in un sostanziale equilibrio.Altra musica nella ripresa col Vicenza in cattedra, Pierobon sugli allori per almeno tre interventi importanti e un palo clamoroso colto su punizione da Di Gennaro. Il Cittadella sembra comunque poter portare a casa un punticino di speranza quando sull'ultimo affondo Ragusa riesce a saltare anche Pierobon in uscita: il contatto tra i due genera il rigore che, espulso il portierone granata, Di Gennaro realizza battendo Valentini.I granata restano terzultimi ma con una gara in più e sono attesi alla prossima dallo scontro diretto a Brescia, mentre il Vicenza sale momentaneamente al secondo posto in classifica. I conti in graduatoria dopo il completamento della giornata.
REGIONALI
Zaia in Gran Guardia:     <br/>Temo solo astensionismo

Zaia in Gran Guardia:
Temo solo astensionismo

"L'unico vero avversario sarà l'astensionismo". Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia, aprendo l'incontro che a Verona ha radunato tutti gli esponenti del cartello di centrodestra che sostiene la candidatura del governatore leghista uscente. Parlando in un auditorium gremito della Gran Guardia, Zaia ha dato le cifre "dell'ultimo sondaggio di oggi Svg che ci dà tra il 40 e il 42%, con 11 punti di vantaggio su Alessandra Moretti, candidata del centrosinistra". "Comunque dobbiamo continuare pancia a terra e lavorare. Questo sondaggio vale oggi e domani non conta", ha aggiunto.Protagonista di un incontro con l'intera alleanza di centrodestra che sostiene la sua ricandidatura alla presidenza della regione, Zaia è stato accolto in piazza Bra dal picchetto della guardia nobile della Serenissima Repubblica, al grido di "Viva San Marco". "Mi hanno fatto questa festa a sorpresa e non posso che dire grazie" ha detto Zaia, sottolineando che "l'alleanza è coesa. Abbiamo governato bene per cinque anni e governeremo bene anche per i prossimi cinque". "Anche perché - ha continuato - stupiremo tutti con il nuovo programma. Entro il 30 aprile bisognerà depositare le liste, i candidati e quindi il programma; sarà un programma articolato, con molte novità, su molti fronti".Poi Zaia ha evidenziato che "in Veneto si può migliorare credendo di più nel Veneto. Bisogna essere orgogliosi di essere veneti, pensando che i ragazzi che non trovano occupazione e i 170 mila disoccupati in generale devono trovare occupazione". "Anche questo è un obiettivo: tornare ai livelli di disoccupazione del 2008" ha aggiunto - e Verona non deve sentirsi di essere ai margini con Venezia. Aggregati e uniti, questa è la nostra forza". Infine la questione profughi. "Il Veneto per primo fa blocco assieme alla Lombardia all'immigrazione massiccia di profughi". "Zaia contro tutti" al Palazzo della Gran Guardia. "In tempi non sospetti - ha spiegato - ho sempre detto no. Adesso tutti sono diventati esperti di immigrazione". "Ma con 511mila immigrati in Veneto , dei quali 42mila sono senza lavoro, mi chiedo cosa diamo da fare a quelli che arrivano ora" ha concluso Zaia.
IMPIANTI
Cinque giorni di lavori   <br/>Palasport ripristinato

Cinque giorni di lavori
Palasport ripristinato

Cinque giorni non uno di più. L'amministrazione comunale ha già risolto il problema legato alle infiltrazioni d'acqua al Palasport, sistemando la colonna che aveva dato problemi e soprattutto ripristinando tutta la capienza (per i lavori erano stati temporaneamente sottratti circa 800 posti). L'intervento disposto dalla direzione impiantistica sportiva e dal dottor Sandro Vazzoler permetterà così alla Calzedonia Verona di disputare Gara-2 dei Quarti di finale scudetto con tutto il palazzetto a disposizione. "Dobbiamo dire grazie al sindaco Tosi e al vicesindaco Casali oltre che a tutti i dirigenti del Comune di Verona perchè è stato dimostrato che il sistema funziona. Per noi era prioritario il tema sicurezza, certo giocare con Perugia con tutto il palazzetto disponibile è un'altra cosa" le parole dell'amministratore delegato di Calzedonia Verona Piero Rebaudengo.
CARCERE
Poliziotti protestano   <br/>contro violenze detenuti

Poliziotti protestano
contro violenze detenuti

Rifiutando di consumare il pasto nella mensa interna gli agenti di polizia penitenziaria del carcere di Verona manifestano da oggi contro le difficili condizioni di lavoro nella struttura di Montorio. A far scattare l'agitazione, già avviata e successivamente sospesa nelle scorse settimane, l'ennesimo episodio di violenza, due giorni fa, di un detenuto contro un poliziotto ferito ad una mano con una macchinetta da caffè. La protesta e la nuova aggressione, la quarta in aprile ad altrettanti poliziotti ricoverati con prognosi di diversi giorni, sono state rese note dell'Organizzazine Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria (Osapp). L'Osapp in una lettera inviata tra gli altri ai vertici del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (Dap), al premier Renzi e ai ministri Madia e Orlando, interventi in modo tale "che i poliziotti penitenziari di Verona non siano più aggrediti dai detenuti". In particolare il segretario generale Osapp Leo Beneducci sottolinea nella lettera che le condizioni di disagio nella casa Circondariale di Verona sono imputabili "al progressivo permissivismo" favorito ai detenuti dalla direzione della struttura. Beneducci non risparmia il provveditore regionale dell'amministrazione penitenziaria al quale, secondo il sindacalista, non è più possibile chiedere interventi risolutivi poiché "appartiene alla stessa carriera degli organi che localmente dovrebbero subire censura per inefficienze e disfunzioni che arrecano ma che invece difende anche a discapito della verità e della logica".
HELLAS VERONA
PESCHIERA: TUTTI     <br/>RIENTRATI IN GRUPPO

PESCHIERA: TUTTI
RIENTRATI IN GRUPPO

Continua la marcia d'avvicinamento a Firenze. Allenamento pomeridiano per i gialloblù a Peschiera: la squadra, agli ordini dell'allenatore Andrea Mandorlini, ha svolto riscaldamento e una seduta di scarico in palestra. Toni, Moras ed Hallfredsson si sono allenati regolarmente con il gruppo. Continuano le cure fisioterapiche per Artur Ionita.PROGRAMMA ALLENAMENTISabato 18 aprile: seduta pomeridiana (ore 17) a porte chiuseDomenica 19 aprile: allenamento mattutino (ore 11.30) a porte chiuseLunedì 20 aprile: Fiorentina-Hellas Verona (ore 20.45)
VOLLEY
Tre set all'impresa   <br/>Pesaresi:"Tutti con noi"

Tre set all'impresa
Pesaresi:"Tutti con noi"

Due giorni alla sfida clou del fine settimana sportivo di Verona. La Calzedonia Verona si prepara a ricevere la Sir Safety Perugia per gara 2 dei quarti di finale.Nicola Pesaresi, con l’avvicinarsi del match, commenta: “Sicuramente questa è una delle settimane più calde e belle della stagione. Domenica giocheremo una gara importante che per noi potrebbe significare il passaggio del turno”.Il libero della Calzedonia Verona, ha poi commentato la settimana di lavoro dei gialloblù, scandita da allenamenti al PalaOlimpia per prepararsi al meglio alla sfida: “Stiamo vivendo questi giorni con una concentrazione molto alta in tutti gli allenamenti perché vogliamo arrivare pronti a questa sfida che sarà difficile. Gara 1 è passata, è stato molto positivo averla vinta ma ora pensiamo al prossimo impegno”.Su Gara 1, ecco il pensiero di Pesaresi: “A Perugia è stata una battaglia, un tie break vinto all’ultimo dopo un quarto set dove loro hanno recuperato uno svantaggio consistente. Questa è la dimostrazione che le squadre di equivalgono, perciò anche domenica sarà una gara equilibrata”. L’entusiasmo, in città, è crescente attorno al team della Calzedonia. Pesaresi commenta: “E’ una cosa molto bella e fa molto piacere. La crescita che c’è stata durante la regular season e ora ai play off è la dimostrazione che diamo spettacolo in campo e la gente viene a vederci con piacere. Cosa prometto per la partita di domenica? Che daremo battaglia su tutti i palloni perché vogliamo ottenere la vittoria. Giocheremo alla morte tutti i palloni, dal primo all’ultimo”.
INCIDENTE
Frontale in via Olivè,   <br/>feriti nonna e nipoti

Frontale in via Olivè,
feriti nonna e nipoti

Poteva avere conseguenze più gravi l'incidente avvenuto questa mattina in via Olivè.Una Panda guidata da una signora 78enne che stava portando a scuola i due nipoti si è scontrata con una Mercedes e nella carambola ha finito la sua corsa tamponando un'altra auto sulla quale viaggiava un 40enne con la figlia di 10 anni.Nello scontro ad avere la peggio sono stati gli occupanti della Panda: la nonna ha subito un trauma facciale, mentre i due nipoti, un bambino di nove anni e una bimba di 6, hanno riportato alcune contusioni.
CRIMINALITA'
Rapina con inseguimento    <br/>Cadono dal tetto

Rapina con inseguimento
Cadono dal tetto

Un giovane marocchino, ventenne da pochi giorni, pluripregiudicato, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo radiomobile di Verona dopo un rocambolesco inseguimento sui tetti di un palazzo in via Duomo, conclusosi con il volo da un'altezza di tre metri assieme al militare che lo aveva bloccato, fortunatamente senza gravi conseguenze. L'immigrato aveva appena rapinato del telefono cellulare un 30enne in un bar in corso Porta Borsari, è stato inseguito dal giovane che con un amico è riuscito ad avvertire i carabinieri. Il malvivente ha cercato di fuggire arrampicandosi lungo le grondaie di un palazzo fino in cima al tetto, dove è stato braccato da un carabiniere. Ne è nata una colluttazione e i due sono caduti, finendo fortunatamente in un balcone sottostante: il marocchino è rimasto illeso, mentre il militare ha riportato lesioni giudicate guaribili in 15 giorni. Arrestato con l'accusa di rapina in concorso e resistenza e violenza a pubblico ufficiale, sul 20enne gravavano numerosi arresti, l'ultimo risalente a quattro giorni prima per un furto a Bovolone. All'inizio di marzo era finito in manette per un altro furto a Cadidavid; il 17 febbraio era stato arrestato dalla Polizia Ferroviaria per resistenza . Il giudice ha convalidato l'arresto disponendo la misura della custodia cautelare in carcere.
CHIEVO-UDINESE
MARAN: "NON SIAMO   <br/>ANCORA AL TRAGUARDO"

MARAN: "NON SIAMO
ANCORA AL TRAGUARDO"

"Abbiamo creato qualcosa di importante. Anche se sappiamo che dobbiamo essere generosi e correre tanto per esprimere al meglio il nostro calcio. Abbiamo preso un margine notevole dalla linea rossa della salvezza. Non siamo ancora arrivati al traguardo ma siamo sempre più vicini". Guarda con tranquillità al domani Rolando Maran. Nella conferenza stampa pre-partita in vista del match contro l'Udinese, il tecnico roveretano cerca di non sbilanciarsi sul proprio futuro: "Il mio futuro? Pensiamo alla partita contro l'Udinese. Sarà una partita insidiosa e dobbiamo mantenere alta la concentrazione. Non dobbiamo pensare ad altro. Siamo consapevoli di aver creato un blocco di giocatori che rende difficile il lavoro a tutte le squadre. Dobbiamo correre molto ed essere sempre lucidi. Non dobbiamo abbassare la guardia".Non vuol dare indicazioni sulla formazione da schierare al Bentegodi contro la squadra di Stramaccioni: "L'Udinese vorrà far bene contro di noi ma non voglio pensare al loro momento. Non ci deve interessare perché il nostro atteggiamento deve essere lo stesso. Cambio di formazione? Voglio aspettare la rifinitura di domani. Posso cambiare oppure mantenere la squadra di Cesena. Quella di domenica è stata una gara dura sia per le tensioni che per il campo sintetico". Intanto si è svolto il penultimo allenamento della settimana questa mattina a Veronello per Pellissier e compagni in vista del match di domenica al Bentegodi contro l'Udinese. Questo il programma che mister Rolando Maran, insieme al suo staff, ha fatto svolgere oggi: attivazione e reattività in palestra, esercitazioni per la fase difensiva e offensiva, sviluppi su calci piazzati, cross con conclusioni in porta.
SALONE DEI TRASPORTI
Transpotec a Veronafiere   <br/>Trasporti e sicurezza

Transpotec a Veronafiere
Trasporti e sicurezza

A Veronafiere è sbarcato Transpotec, l’unico appuntamento in Italia orientato al mercato internazionale e pensato per offrire risposte concrete a tutti gli operatori del settore: autotrasportatori, responsabili della logistica, proprietari di flotte, grande distribuzione, corrieri. E’ inoltre un’occasione unica per scoprire le maggiori novità in termini di mezzi, prodotti e servizi, ma offrirà anche numerosi momenti di aggiornamento, confronto e formazione di cui il mercato sempre più sente il bisogno in chiave strategica. Importanti i numeri - sono presenti 260 aziende espositrici, in crescita del 33% rispetto all’edizione 2013. Ma Transpotec è anche sicurezza oltre che trasporti. Per questo è stato organizzato un convegno dal titolo “ La sicurezza nell’autotrasporto: strade, mezzi, autisti” un modo per confrontarsi e limitare sempre più gli incidenti a tutela dei lavoratori. Obiettivo primario dell’autotrasporto è dunque la sostenibilità, che si ottiene quando, insieme alla prevenzione si integrano e fanno sistema tecnologie, formazione, prodotti innovativi che possano anche comportare minori consumi, attenzione all’ambiente, mezzi più confortevoli e, dunque, un generale progresso per tutto il settore.
INDAGINI
Omicidio Colognola   <br/>all'esame del Ris

Omicidio Colognola
all'esame del Ris

Anche gli investigatori del Ris di Parma si stanno occupando dell'omicidio di Colognola ai Colli dove lunedì scorso un 17enne ha ucciso la madre di 47 anni, ha ferito il padre 50enne e poi si è gettato sotto un trattore riducendosi in fin di vita. In attesa di avere dai medici l'autorizzazione per interrogare il padre ed il fratello maggiore, i Carabinieri della Compagnia di Verona stanno proseguendo tutti gli accertamenti tecnici.Gli specialisti dell'Arma del RIS analizzeranno tutte le armi sequestrate sul luogo del delitto; si tratta in sostanza di roncole e quindi di attrezzi agricoli sui quali verranno compiute analisi chimiche e biologiche per stabilire l'origine di tutte le tracce rinvenute.Intanto il giovanissimo assassino è in coma irreversibile in terapia intensiva a Verona al Polo Confortini dell'ospedale di Borgo Trento.
MALAVITA
Donna rapinata in casa    <br/>nella notte a Bovolone

Donna rapinata in casa
nella notte a Bovolone

Notte di paura per una donna che è stata rapinata da tre banditi nella sua casa di Bovolone. La donna, 44enne, che vive in una zona isolata di campagna, ha sentito suonare l'allarme e si è ritrovata circondata da tre uomini che non avevano armi però l'hanno minacciata, costringendola ad aprire la cassaforte e a farsi consegnare gioielli per un valore di quattromila euro. Sull'episodio indagano i Carabinieri della locale stazione.
BASKET
UFFICIALE: MIKE HALL   <br/>E' DELLA TEZENIS

UFFICIALE: MIKE HALL
E' DELLA TEZENIS

Come da copione la Scaligera Basket comunica di aver sottoscritto un contratto fino al termine della stagione con Mike Hall, 31 anni il prossimo 5 giugno, già in Italia con Milano e Teramo.Più che soddisfatto il commento del direttore sportivo Gianluca Petronio: "Come dichiarato da tempo, la società al fine di non lasciare nulla di intentato verso la conquista dei propri obiettivi stagionali, ha avvallato la ricerca di un nuovo atleta in qualità di insurance player. Tra i profili considerati e disponibili a questo difficile ed inconsueto ruolo, quello di Mike Hall è risultato il più idoneo. Abbiamo fatto arrivare Hall a Verona per un ultimo e definitivo colloquio e per le visite mediche di rito. Portate a buon fine le varie procedure, l’atleta è rientrato come da accordi preventivi negli Stati Uniti e tornerà in Italia nella seconda parte della prossima settimana per mettersi totalmente a disposizione dello staff tecnico e dei suoi nuovi compagni. Un grazie a Mike per la forte motivazione e disponibilità dimostrata e a tutta la struttura operativa della nostra società che ha portato a termine in tempi record questa ultima operazione di rinforzo e sostegno alla squadra".
L'Opinione
ON AIR
17.04.2015
TgVeneto
ON AIR
18.04.2015
Rosso & Nero
ON AIR
17.04.2015
Padova in Diretta
ON AIR
17.04.2015
Verona in Diretta
ON AIR
17.04.2015
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
12.04.2015
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
13.04.2015
Vighini Show
ON AIR
17.04.2015
Alè Verona
ON AIR
13.04.2015
Biancoscudati Channel
ON AIR
14.04.2015
Alé Padova
ON AIR
13.04.2015
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
26.03.2015

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

Palinsesto