• ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:45

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • VIGHINI SHOW

    OGNI GIOVEDI' SU TELENUOVO

    Lo show condotto da Gianluca Vighini. Ospiti di spessore, giocatori, giornalisti, opinionisti, tecnici e tifosi per un serrato dibattito sul Verona di Mandorlini. Dagli studi di Telenuovo all'HELLAS KITCHEN

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • POMERIGGIO HELLAS

    Ogni sabato dalle 14.45

    Anche quest'anno Telenuovo tarsmetterà in diretta tutte le gare della primavera dell'Hellas Verona..!

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra
VERONAFIERE
Smartphone e droni   <br/>torna Elettroexpo

Smartphone e droni
torna Elettroexpo

Quest’anno ad Elettroexpo non ci saranno solo gli appassionati di elettronica e radiantismo, ma anche quelli della fotografia: alla 51ª edizione della manifestazione veronese, in programma sabato 22 e domenica 23 a novembre a Veronafiere, fa ingresso il Mercatino della Fotografia: un’area dedicata alla vendita da parte di privati di macchine fotografiche e accessori delle marche più prestigiose, un’occasione di acquisto di pezzi rari e, allo stesso tempo, un luogo dove riscoprire vecchie e nuove tendenze del settore (www.elettroexpo.it).Accessori per la fotografia analogica e per quella digitale, attrezzature per camera oscura e sala posa, fotografie d’autore e da collezionismo, libri fotografici e d’arte, sempre più ricercati dai cultori della macchina fotografica, saranno i protagonisti di questa edizione.Ma, dato che la condivisione delle fotografie è una delle esigenze più sentite dal mercato del settore, ad Elettroexpo non potevano mancare smartphone e tablet, le nuove frontiere della fotografia digitale, con un numero di appassionati e di professionisti in crescita.L’edizione autunnale di Elettroexpo vede riconfermato un tradizionale appuntamento di successo: la borsa-scambio del Mercatino del Privato, una formula espositiva informale grazie alla quale gli iscritti possono vendere o scambiare pezzi rari e da collezione.Elettroexpo rientra nel circuito del GFS – Gruppo delle Fiere storiche di elettronica e radiantismo, costituito dalle società fieristiche più affermate nell’organizzazione e nella promozione di eventi del settore, espressione di professionalità e qualità.
PREPARTITA
JANKOVIC, CAVIGLIA KO   <br/>FUORI GIOCO ANCHE MARTIC

JANKOVIC, CAVIGLIA KO
FUORI GIOCO ANCHE MARTIC

Mandorlini deve affrontare diversi problemi dell'ultima ora. L'ultima tegola riguarda Jankovic che ieri in allenamento in uno scontro di gioco ha subito la frattura della caviglia ed è stato già operato questa mattina. Problemi anche per Martic che non sarà della gara a causa di un'infiammazione. Fuori anche per Valoti, per una distorsione alla caviglia. Il Verona giocherà quindi con un 4-3-3 che prevede Rafael in porta- Difesa con Moras spostato a destra, Marquez e Marques centrali, con Agostini a sinistra. Centrocampo  a tre con Obbadi,Tachtsidis al rientro dopo la squalifica e Hallfredsson. In attacco, probabile l’inserimento di Gomez a destra, con Toni al centro e ballottaggio tra Nico Lopez e Lazaros a sinistra. 
VERONAFIERE
In 65 mila a Job, in  <br/>vetrina la buona scuola

In 65 mila a Job, in
vetrina la buona scuola

Si è chiusa oggi la 24a edizione di JOB&Orienta, salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, da giovedì 20 novembre alla Fiera di Verona: più di 500 le realtà presenti nei padiglioni espositivi, 150 gli appuntamenti culturali, in cui sono intervenuti circa 300 relatori, e oltre 65.000 visitatori tra cui numerosi soprattutto i giovani bisognosi di orientamento nel panorama dell’offerta formativa e quelli in cerca di un’occupazione e delle relative indicazioni circa i reali sbocchi sul mercato, le figure professionali e le competenze maggiormente richieste.A JOB - quest'anno riconosciuto dal Ministero del Lavoro come Youth Corner ufficiale del Piano di Garanzia Giovani -, numerose e intense le testimonianze di molti giovani: i loro sogni e le speranze, le ambizioni e motivazioni, le difficoltà e i successi. Voce ai ragazzi coinvolti in esperienze di alternanza scuola-lavoro, a quelli occupati nelle aziende dove avevano svolto lo stage durante gli studi di istruzione tecnica superiore, ma anche ai nuovi “capitani d'azienda” under 35 che si sono messi in gioco avviando una propria attività imprenditoriale. Filo conduttore dell’edizione 2014 è stato infatti il tema “imparare lavorando”: al centro di convegni ed eventi l'urgenza di “abbattere il muro ideologico” che, seppur in misura minore rispetto al passato, ancora persiste fra mondo della scuola e del lavoro. In particolare, la tre giorni nazionale è stata vetrina della “buona scuola”, mettendo in rassegna tante best practice esistenti nelle nostre Regioni, che giorno dopo giorno sui territori rafforzano o costruiscono ex novo ponti fra rete scolastica e formativa, istituzioni e sistema economico-produttivo. Eccellenze disseminate da Nord a Sud lungo tutto il Paese (pur con differenze), che costituiscono una risorsa e un modello da valorizzare anche in termini di coesione sociale, nella misura in cui riducono le distanze fra due pianeti: quello di chi oggi un'occupazione già ce l'ha e quello dei (più o meno) giovani che devono capire come assicurarsi un futuro. La “buona scuola” che già c'è nel Paese reale può fungere dunque da vero e proprio collante in questa complicata fase storica “del lavoro che manca”, contribuendo a ricucire lo strappo sociale generazionale tanto esacerbato da crisi e recessione.
FIORENTINA
Montella: Occhio al    <br/>gioco di Mandorlini

Montella: Occhio al
gioco di Mandorlini

"Il Verona ha un punto più di noi, abbiamo l’opportunità per superarli e accorciare la classifica. Sono una squadra con un’identità di gioco ben precisa, sanno colpire con i propri giocatori offensivi come Lopez e Toni. Dovremo essere bravi a contenerli”. Vincenzo Montella non ha dubbi, col Verona non sarà una partita facile. Ma l'allenatore della Fiorentina conosce bene anche il valore della sua squadra e la voglia di riscatto dopo un avvio di campionato tutt'altro che facile. "E' un momento difficile ma siamo carichi. La squadra ha le mie stesse motivazioni ed il medesimo stato d’animo. C’è grande fiducia ed ottimismo, voglia di lavorare e determinazione. Sono particolarmente sereno nell’affrontare la partita di domani. La parola d'ordine? Tornare a giocare con spensieratezza". Conferme sul ritorno dal 1' di Gomez. “Sta particolarmente bene, negli ultimi 15 giorni l’ho visto in forma come non mai. Non so se ha i novanta minuti, inizierà e poi vedremo”.
PRIMAVERA
LA BEFFA ARRIVA AL 90'   <br/>ATALANTA-HELLAS 3-2

LA BEFFA ARRIVA AL 90'
ATALANTA-HELLAS 3-2

Senza paura a Bergamo, contro l'Atalanta, da sempre punto di riferimento per i settori giovanili. L'Hellas Verona di Mister Pavanel cerca punti pesanti in trasferta, dove finora si è sempre espressa meglio che in casa. Formazione al completo per i gialloblù, con l'attacco, come sempre, affidato a Cappelluzzo e Fares, supportati da Speri.ATALANTA: Mazzini, Mora, Barba, Cavagna, Kecskes, Gatti, Napol, Pugliese, Parigi, Olausson, Lunetta. A disposizione: Favretto, Kalermo, Dossena, Di Giovanni, Marchini, Ranieri, La Vigna, Tulissi, Tentoni. All. BonacinaHELLAS VERONA: Ferrari, Perini, Tentardini, Salifù, Boateng, Boni, Bearzotti, Checchin, Cappelluzzo, Speri, Fares. A disposizione: Nervo, Moretto, Miron, Piccinini, Sall, Ocelka, Miketic, Oliboni, Dagnoni, Kazviropoulos. All. PavanelMiracolo di Ferrari al 7': il portiere esce in uscita su Lunetta e salva un gol praticamente già fatto.Al 23' tiro dai venti metri di Parigi con il pallone che finisce fuori di non molto dalla porta di Ferrari. Poche le occasioni fino a questo momento, con tanti errori da una parte e dall'altra.Gooooooooooooooooool del Verona: al 26' è Cappelluzzo a far partire un tiro preciso, seppur non fortissimo, che si è infilato nell'angolino sinistro della porta difesa da Mazzini.Al 5' del secondo tempo bel tiro da fuori di Napol. La conclusione si spegne però sul fondo senza impensierire Ferrari.Clamorosa occasione di Lunetta che al 16' del secondo tenpo si divora un gol clamoroso, a tu per tu con Ferrari. L'atalantino si fa ipnotizzare e spara addosso al portierone gialloblù che blocca facilmente a terra.Pareggio dell'Atalanta al 21' con Lunetta che, solo solo davanti alla porta, arriva prima di tutti e batte Ferrari. Disattenzione però della retroguardia gialloblù, non reattiva nella gestione di un pallone vagante in area di rigore.Il Verona prova a riportarsi avanti, al 25', con un bel colpo di testa di Fares, messo in angolo da Mazzini.Gooooooool del Verona con Pippo Boni che segna sotto misura dopo un batti e ribatti sulla linea di porta. Grandissima reazione dei ragazzi di Pavanel.L'Atalanta riesce ancora una volta a pareggiare con Napol. Al 31' è Gatti con un bellissimo lancio lungo a trovare Lunetta che di testa serve Napol. Per l'attaccante è un gioco da ragazzi battere Ferrari.Beffa al 90' per l'Hellas Verona: Ferrari e i difensori non si capiscono, ne approfitta Lunetta che, ben imbeccato in area, la tocca di sinistro e segna il 3-2.
VOLUME
Libro strenna Popolare   <br/>celebra i formaggi

Libro strenna Popolare
celebra i formaggi

È stato presentato alla Fondazione Campostrini il volume strenna 2014 del Banco Popolare dal titolo “latte caglio e sale – Tra pianura e monti”.Il volume racconta la vicenda casearia come un’avventura che nasce dall’ingegno dell’uomo che nell’evoluzione alimentare ha scoperto, più che inventato, come trasformare una sostanza liquida e fondamentale come il latte, in un prodotto solido, il formaggio. La straordinarietà di questa avventura fa si che ogni valle, ogni paese renda il nostro patrimonio caseario infinito, con formaggi diversissimi tra loro alcuni dei quali poco conosciuti o addirittura sconosciuti. Ricco di sostanze nutrizionali della terra, in un processo alchemico il latte diviene formaggio, un alimento essenziale alla nostra dieta. Suggestive immagini legate al mondo del formaggio e ricette di chef speciali, sublimano e completano la narrazione.“Con questo libro sul formaggio o meglio sui formaggi, il Banco Popolare completa il trittico dedicato ai cibi dell’uomo, cioè a quei cibi non esistenti in natura che derivano da processi di trasformazione di nutrimenti originari in altro cibo. Il percorso iniziato con il vino e proseguito con il pane si conclude quindi con il formaggio. – sottolinea Carlo Fratta Pasini, Presidente del Banco Popolare – Diffondere la consapevolezza di questo patrimonio senza pari, costituisce un compito e una responsabilità cui la banca non deve sottrarsi, non solo promuovendo iniziative editoriali come questa, ma sostenendo finanziariamente le iniziative che la nostra gente continua a sviluppare in questo settore”.“Una fetta di formaggio racchiude un territorio, dove un animale bruca libero le sue erbe e i suoi fiori, ricavando latte meraviglioso che si trasforma, grazie alle mani sapienti del casaro, in un pezzo unico, irrepetibile. - spiega Alberto Marcomini, curatore del volume – Numerose sono le manifestazioni dove il “sacro cacio” è il principale interprete”.Per riscoprire e conoscere da vicino l’antico mestiere del casaro Banca Popolare di Verona ha organizzato per domenica 23 novembre in piazza delle Erbe dalle 10 alle 17 il “Formaggio in Piazza”. Sarà una giornata tutta dedicata all’arte casearia: saranno proposte degustazioni di formaggio del Consorzio Monte Veronese Dop e laboratori di cucina per bambini che potranno così impastare ottimi biscottini salati e creare con le loro mani una piccola forma di formaggio. L’iniziativa ha anche uno scopo benefico: sostenere le attività del Banco Alimentare e della Ronda della Carità, che saranno presenti in piazza con un loro stand. A fronte di una piccola offerta verrà consegnato un taglio di formaggio Monte Veronese Dop e l’intero ricavato andrà a favore di queste due associazioni.
PALAZZO BARBIERI
Premiati in Comune  <br/>i donatori di sangue

Premiati in Comune
i donatori di sangue

Si è svolta questa mattina, nella sala Gozzi di Palazzo Barbieri, la cerimonia di premiazione dei donatori di sangue che hanno raggiunto le 100 donazioni nell’anno 2013. A consegnare l’attestato il Sindaco Flavio Tosi e l’assessore al Decentramento Antonio Lella. “A nome di tutta la città rivolgo a tutti i volontari e ai gruppi oggi presenti il più sentito ringraziamento per il loro gesto solidale e gratuito – ha detto il Sindaco Tosi – Il ruolo che i donatori svolgono per il buon funzionamento del sistema sanitario del nostro Paese è assolutamente fondamentale. Anche per questo l’Amministrazione vuole, anche quest’anno, essere vicina ad ogni donatore per festeggiare i traguardi raggiunti”. Premiati anche i gruppi che si sono distinti per maggior numero di donazioni nel 2013: Gruppo Avis Polizia Penitenziaria e Fidas Sezione San Massimo. Premiati infine i gruppi che si sono distinti per maggior numero di nuovi donatori nel 2013: Gruppo Avis Polizia Penitenziaria e Fidas Sezione Seghetti. Questi i donatori premiati: AVIS Giuseppe Aldegheri; Osvaldo Bersani; Luciano Bindinelli; Ferdinando Castagna; Gianfranco Ceschi; Luciano Chiarel; Roberto Chiecchi; Lorenzo Cona; Giacinto D'Incerto Spina; Luigi Fila; Angiolino Fiocco; Franco Formenti; Francesco Fraccaroli; Ivan Frigo; Lorenzo Maimeri; Saverio Marchesini; Paolo Marutti; Claudio Paganini; Arnaldo Palo; Roberto Pellegrini; Magda Rossi; Michele Sivero; Luciano Tomasi; Giovanni Vignola; Dino Viviani; Franco Zangrandi; Enzo De Cieri; Enzo De Cieri; Vincenzo Ronca; Federico Semolini; FIDAS Marco Favero; Alberto Faccincani; Mauro Lanza; Stefano Peroli; Franco Xamo; Maria Bottacini; Alessandro Crestan; Remo Dalzen; Armando Tosi; Gabriele Tommasi; ASFA Roberto Bellotto; Claudio Facco; Eugenio Girardi; Ezio Piccoli.
QUI FIORENTINA
Montella: Mai visto    <br/>Gomez stare così bene

Montella: Mai visto
Gomez stare così bene

"Gomez sta particolarmente bene, come non l’avevo mai visto, anche mentalmente, anche lui fa parte di quei giocatori più rappresentativi a cui chiediamo di risollevarci in classifica. Così stamattina Vincenzo Montella nella conferenza stampa di presentazione del match di domani contro il Verona. "La coppia Babacar e Gomez? Vediamo domani, sono simili, per giocare all’esterno Babacar si deve adattare. Marin può fare la seconda punta, sta meglio, non può giocare come esterno nel 4-3-3 in Italia perché qua bisogna fare molto lavoro sulla fascia. A Verona è una grande occasione perché hanno un punto più di noi, perché dobbiamo essere determinati per essere grandi uomini come mi hanno mostrato in questi giorni. Dobbiamo essere bravi a contenere il Verona. La nostra squadra sta bene, in Europa non è che si corre di più ma si corre meglio”.
POLIZIA MUNICIPALE
Telelaser e autovelox   <br/>Ecco dove sono

Telelaser e autovelox
Ecco dove sono

Proseguono i controlli della Polizia municipale sulla velocità eccessiva in città. Da lunedì e per tutta la settimana le pattuglie equipaggiate con autovelox e telelaser verificheranno i veicoli in transito in alcune strade cittadine: via Gardesane, via Bacilieri, via Palazzina, stradone Santa Lucia, via Valpantena, via Montorio. L’ufficio mobile di prossimità sarà in servizio nei mercati rionali e nelle principali piazze dei quartieri, assicurando la presenza in alcune scuole per l’entrata e l’uscita dei ragazzi. Lunedì dalle 7.30 l’ufficio mobile sarà alle scuole Sei Maggio di via Santa Elisabetta, dalle 8.30 alle 10 in via Mantovana e giardini Santa Elisabetta a seguire in piazzale Scuro e parco San Giacomo fino alle 13. Dalle 13.30 alle 15.30 l’Ump sarà a Porta Vescovo, a seguire dalle 15.45 alle scuole Dorigo nell’omonima via, infine nuovamente a Porta Vescovo fino alle 19. Martedì dalle 7.30 l’ufficio mobile sarà alle scuole Forti di via Badile poi al mercato di via Plinio in Borgo Venezia fino alle 13; dalle 13.30 alle 15.30 l’Ump sarà in via Quattro Novembre, a seguire alle scuole Nievo nell’omonima via, per poi spostarsi in piazza Arsenale fino alle 19. Mercoledì dalle 7.30 la Polizia municipale sarà alle scuole Rosani di via Santini, poi dalle 8.30 al mercato di via Poerio e dalle 10.30 alle 13 a quello di piazza Vittorio Veneto; dalle 13.30 alle 15.30 l’Ump sarà a Porta Vescovo, poi dalle 15.45 alle scuole Manzoni di via Albertini, a seguire nuovamente a Porta Vescovo fino alle 19. Giovedì l’Ump sarà alle scuole Frattini di via Monzambano fino alle 8.15 per spostarsi poi al mercato di via Don Mercante fino alle 10 e successivamente a quello di via Prina. Dalle 13.30 alle 15.30 la Polizia municipale sarà in via Giuliari, a seguire alle scuole Cesari in via Fasoli, infine dalle 16.45 in piazzale Scuro e parco San Giacomo dove si fermerà fino alle 19. Venerdì mattina l’Ump sarà alle scuole Rubele in via Interrato dell’Acqua Morta, dalle 8.30 al mercato di piazza Arditi e poi a quello di piazza Sedici Ottobre fino alle 13. Dalle 13.30 alle 15.30 l’Ump sarà ai giardini di alto San Nazaro, poi dalle 15.45 alle 16.30 alle scuole Simoni di via Madonna di Campagna, per poi spostarsi a Porta Vescovo fino alle 19. Sabato dalle 7.30 l’Ufficio Mobile sarà allo stadio per il mercato settimanale, poi dalle ore 16.45 si sposterà a Porta Vescovo. Domenica pomeriggio dalle 13.30 alle 19 l’Ump sarà in piazza Bra.
POLIZIA MUNICIPALE
Trasporto farmaci,      <br/>in 5 non in regola

Trasporto farmaci,
in 5 non in regola

La Polizia municipale sta effettuando in questi giorni controlli specifici sul trasporto professionale di farmaci, a garanzia del sistema di distribuzione, dei farmacisti che ricevono le confezioni e dei pazienti che le acquistano ed utilizzano. Due i servizi specifici effettuati nei giorni scorsi dal gruppo Scaut, la squadra controllo autotrasporto della Polizia municipale specializzata in questo tipo di controlli, e 26 i veicoli complessivamente controllati. In totale sono state cinque le violazioni accertate, tre per la mancanza di rapporto di lavoro tra l'autista e la ditta responsabile del trasporto -che stava utilizzando dopolavoristi- una per la mancanza di documenti di trasporto obbligatori e una perché il veicolo utilizzato non era inidoneo a quel tipo di servizio, visto che non era coibentato per proteggere i farmaci dagli sbalzi termici. Gli agenti hanno accertato le relative violazioni ed alcuni accertamenti sono ancora in corso. Sempre la squadra Scaut della Polizia municipale ha effettuato nei giorni scorsi altri controlli sull'autotrasporto, in collaborazione con Polizia Stradale e Motorizzazione. Sei gli autocarri controllati e quattro le violazioni accertate, due per impianti frenanti non equilibrati, uno per pneumatici eccessivamente consumati e una per la mancanza di carta di circolazione.
RICORRENZA
Mutaliti e invalidi di    <br/>guerra, svolte cerimonie

Mutaliti e invalidi di
guerra, svolte cerimonie

Si è svolta questa mattina la cerimonia per la “Giornata del Mutilato e Invalido di Guerra”, promossa dall’Associazione nazionale Mutilati e Invalidi di guerra (Anmig) in collaborazione con il Comune di Verona. Durante la cerimonia, che si è aperta in piazza Bra con la deposizione di una corona al monumento “A tutti i Caduti di tutte le guerre” ed è proseguita nella sede dell’Anmig di Verona, è stata ricordata la posa della prima pietra di Palazzo dei Mutilati avvenuta ottanta anni fa. Ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale l’assessore al Decentramento Antonio Lella. Sono intervenuti il Sottosegretario alla Difesa on. Domenico Rossi, l’oratore ufficiale della cerimonia Federico Melotto, il presidente nazionale dell’associazione Mutilati e Invalidi di Guerra Bernardo Traversaro, il presidente provinciale dell’associazione Maggiorino Vincenzi l’assessore regionale Massimo Giorgetti e il consigliere Gaetano Nicoli in rappresentanza della Provincia di Verona. Alla cerimonia hanno partecipato anche alcune classi della scuola media di Isola Rizza, oltre a numerose autorità civili, militari e religiose.
TURISMO
Incuria territorio crea   <br/>danni a 5 mila aziende

Incuria territorio crea
danni a 5 mila aziende

Sono oltre 5.000 le imprese del turismo che hanno subito un calo significativo del fatturato a causa dell'incuria del territorio. Il dato arriva dall'Osservatorio del turismo di Unioncamere che sottolinea come queste imprese negli ultimi quattro anni abbiano perso oltre un terzo del fatturato (il 36%). ''Mentre l'Italia continua a sgretolarsi sotto la pioggia - sottolinea Unioncamere - l'incuria del territorio fa precipitare il fatturato del settore ricettivo. Oltre 5.000 imprese dell'accoglienza turistica hanno perso più del 36% del proprio giro d'affari per effetto dei danni ecologici e ambientali registrati nel nostro Paese negli ultimi quattro anni. Nel solo 2014 si è avuto un calo record di incassi con una contrazione media del 16,3% e picchi che superano il -18% al Sud''. Alluvioni e frane - secondo Unioncamere - sono la principale causa di diminuzione del business (68,5%), seguiti dall'inquinamento ambientale (15,1%) e dai terremoti (6,5%). "La salvaguardia e il controllo della nostra terra - sottolinea il presidente Ferruccio Dardanello - è una condizione imprescindibile non solo per la sicurezza dei cittadini ma anche per la valorizzazione di questo straordinario giacimento di ricchezza che richiama ogni anno milioni di turisti da ogni parte del mondo. I numeri ci confermano che è proprio l'industria turistica ad essere immediatamente penalizzata dall'incuria del territorio. Per questo bisogna intervenire con urgenza affinché prevenzione e monitoraggio dei nostri 8.000 campanili siano le parole d'ordine alla base di un efficace piano di sviluppo del nostro Paese". Il fatturato cala soprattutto per le strutture extralberghiere (-37,5% in quattro anni), mentre tengono meglio quelle alberghiere (-33,4%).
LAVORO
Cgia, tredicesime più    <br/>pesanti, da 12 a 20 euro

Cgia, tredicesime più
pesanti, da 12 a 20 euro

“L’importo reale della tredicesima 2014 sarà più elevato rispetto a quello dell’anno scorso. Nello specifico, si tratta di 12 euro in più per un operaio specializzato, di 13 euro in più per un impiegato, mentre per un capo ufficio l’incremento sarà di 20 euro. Questi ritocchi sono riconducibili al fatto che gli aumenti contrattuali sono stati superiori alla crescita dell’inflazione registrata quest’anno”. E’ questo il risultato emerso da una stima realizzata dall’Ufficio studi della CGIA che ha fatto i conti in tasca a tre importanti categorie di lavoratori dipendenti presenti nel nostro Paese: quella degli operai, quella degli impiegati e quella dei quadri/capo ufficio. Tutti occupati nel settore privato. Secondo i calcoli della CGIA, il nostro ipotetico operaio specializzato, con una retribuzione lorda annua di poco superiore ai 21.500 euro, quest’anno porterà a casa una tredicesima pari a 1.283 euro netti: 15 euro nominali in più rispetto alla tredicesima percepita nel 2013. Se, però, teniamo conto dell’andamento dell’inflazione e degli aumenti contrattuali registrati quest’anno, l’aumento reale, rispetto al 2013, si attesterà sui 12 euro.Per un impiegato con una retribuzione lorda annua che sfiora i 26.200 euro, la tredicesima di quest’anno sarà di 1.445 euro netti: 16 euro nominali in più rispetto al 2013. Tenendo conto dell’andamento dell’inflazione e degli aumenti contrattuali avvenuti nel 2014, l’aumento reale, rispetto l’anno scorso, sarà di 13 euro.Per un capo ufficio con una retribuzione lorda annua di quasi 50.000 euro, la mensilità aggiuntiva che percepirà il mese prossimo sarà di 2.544 euro netti: 26 euro nominali in più del 2013. Depurando tale importo dagli effetti dell’inflazione e dagli incrementi contrattuali, l’aumento reale, rispetto al 2013, si ridurrà a 20 euro.La CGIA stima che oltre 33 milioni di pensionati e di dipendenti pubblici/privati italiani percepiranno quest’anno quasi 38 miliardi di euro di tredicesime: questo importo garantirà alle casse dell’erario un gettito di oltre 9,7 miliardi di euro.
EMERGENZA CASA
Case Popolari?    <br/>Prima gli Italiani

Case Popolari?
Prima gli Italiani

“La priorità nell'assegnazione delle case popolari va data ai cittadini italiani”. Questo il commento dell'europarlamentare veronese della Lega Nord Lorenzo Fontana sulla protesta di stamattina all'Ater di Verona. “Chi si lamenta può sempre tornare nel suo Paese di provenienza, dove evidentemente danno case gratis a tutti” ha commentato Fontana.
EMERGENZA CASA
Caso Nogara, Ater     <br/>Nessun passo indietro

Caso Nogara, Ater
Nessun passo indietro

Nessun passo indietro sul caso delle occupazione abusive di Nogara. Dialogo aperto invece sulla possibilità di mettere in carico agli inquilini i lavori di manutenzione degli alloggi popolari non assegnati, previo poi un recupero dei soldi spesi nelle mensilità d'affitto. Si è concluso con una faccia a faccia con il presidente Niko Cordioli e il consiglio d'amministrazione, l'occupazione dell'Ater da parte di alcune famiglie italiane e straniere di Bovolone e Nogara. Due con uno sfratto esecutivo, una con la data di uscita dall'abitazione popolare già fissata al 14 gennaio. Ad accompagnare il gruppo, in tutto una trentina di persone la maggiorparte bambini, gli attivisti della rete sociale per il diritto a casa, entrati stamane all'apertura delle porte della sede di piazza Pozza e decisi ad ottenere un incontro. Incontro che c'è stato e si è concluso appunto con l'apertura di Ater all'ipotesi di concedere alcuni appartamenti sfitti (tra le case non assegnate che necessitano di manutenzione e quelle inserite nel piano vendita si parla di circa 550 alloggi) con la formula usata in altri comuni italiani dell'autorecupero delle spese. Ma purchè, ha detto il presidente Cordioli: "Ater abbia le garanzie sull'esecuzione dei lavori e sul pagamento successivo degli affitti". Garanzie che dovrebbero arrivare dai comuni, punto questo che ha causato forti contrasti. Ater che ha ribadito che non farà nulla, invece, con il Tribunale per rallentare eventuali procedure di sgombero delle due famiglie straniere che hanno occupato altrettanti appartamenti di Nogara. Il messaggio, ha detto Cordioli, è il più sbagliato possibile e chi occupa perde anche i diritti in graduatoria.
TEST MATCH
Italia-Sudafrica:    <br/>parcheggi e viabilità

Italia-Sudafrica:
parcheggi e viabilità

Sono diverse le aree parcheggio in giro per la città da cui partirà il servizio gratuito di bus navetta dalle 12 alle 15 in andata e fino alle 19 al ritorno, una volta terminato il test match di domani tra Italia e Sudafrica, che vedrà il grande rugby protagonista a Padova (stadio Euganeo, fischio d'inizio alle 15). Si potrà lasciare la macchina in zona Fiera dietro al Tribunale, in piazzale Boschetti, in via Trieste, in via Sarpi, nel parking ex Canova e nel central park di via Annibale da Bassano, nonché a Limena, nella zona adiacente il megastore Bata e l'hotel Crown Plaza. Per le moto, gli scooter e le biciclette sarà disponibile il parcheggio nord dello stadio Euganeo, per le auto il parcheggio Sud. L'accesso sarà consentito da Corso Australia verso viale Nereo Rocco. Anche al Gran Teatro Geox sarà aperto il parcheggio e si potrà poi raggiungere lo stadio attraverso un comodo e breve percorso pedonale. I parcheggi apriranno alle 9 del mattino e la raccomandazione principale resta ovviamente quella di non partire all'ultimo momento. Lo stadio Euganeo sarà esaurito in ogni ordine di posto, l'invasione sarà massiccia. Per evitare code, ingorghi e file interminabili meglio prendersi in anticipo e partire del tempo.
BIANCOSCUDATI PADOVA
Week end alla finestra     <br/>aspettando la Clodiense

Week end alla finestra
aspettando la Clodiense

Week end alla finestra per la Biancoscudati Padova che, visto il test match di rugby di domani tra Italia e Sudafrica, si è visto spostare a martedì sera la sfida contro la Clodiense (stadio Euganeo, fischio d'inizio alle 20.30). Gli uomini di Carmine Parlato (che si alleneranno domani all'Appiani alle 10 mentre domenica riposeranno) scenderanno in campo martedì sera già sapendo il risultato delle altre, in particolare quello dell'AltoVicentino che giocherà a Fontanafredda. "Non dovrà essere un peso sapere già cosa è successo negli altri campi - ha detto oggi l'allenatore - Bisognerà gestire questo fine settimana anomalo nel miglior modo possibile proprio dal punto di vista psicologico".
QUI VERONA
Mandorlini, ampia scelta   <br/>per battere la viola

Mandorlini, ampia scelta
per battere la viola

Buone notizie da Peschiera dove il Verona ha svolto il penultimo allenamento prima della gara di domenica contro la Fiorentina. Per il tecnico Andrea Mandorlini questa settimana ci sono solo problemi di scelte: tutti abili e arruolabili a parte Sala e Sorensen, che proseguono il recupero dagli infortuni tra palestra, cure fisioterapiche e (Sala) corsa sul campo. Domani mattina rifinitura (ore 11) rigorosamente a porte chiuse. Domenica alle 15 la partita al Bentegodi.
QUI VIOLA
Valcareggi, Viola: Serve  <br/>l'artiglieria pesante

Valcareggi, Viola: Serve
l'artiglieria pesante

“Bisogna andare a Verona arrabbiati senza fare tanta accademia e cercare di vincere”. Così Furio Valcareggi, figlio dell'indimenticato Ferruccio, allenatore dell'Italia vice campione del mondo a Messico '70 e per tre campionati, tra il '75 e il '78 anche allenatore del Verona, inquadra la sfida di domenica al Bentegodi. “La classifica della Fiorentina ha bisogno di punti, bisogna andare a Verona con l'artiglieria pesante, Babacar e Gomez davanti perchè serve una Fiorentina cattiva in area di rigore”.
LA CENA
Della Valle fa squadra   <br/>Non si può più sbagliare

Della Valle fa squadra
Non si può più sbagliare

Una cena per rilanciare la stagione dei viola. E' quella che si è tenuta ieri sera tra società, staff tecnico e giocatori della Fiorentina. La volontà di serrare le fila è del patron Andrea Della Valle, presente anche all'allenamento di oggi, a confermare la volontà della società viola di rilanciarsi in campionato cominciando proprio dalla trasferta di Verona.
L'Opinione
ON AIR
21.11.2014
TgVeneto
ON AIR
22.11.2014
Rosso & Nero
ON AIR
21.11.2014
Padova in Diretta
ON AIR
21.11.2014
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
16.11.2014
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
16.11.2014
Vighini Show
ON AIR
20.11.2014
Alè Verona
ON AIR
10.11.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
17.11.2014
Alé Padova
ON AIR
17.11.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
30.10.2014

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

Palinsesto