• STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:15

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

ALLENAMENTO VERONA
MARQUEZ E SAVIOLA  <br/>IN GRUPPO, MORAS C'E'

MARQUEZ E SAVIOLA
IN GRUPPO, MORAS C'E'

Saviola e Marquez si sono allenati regolarmente con il gruppo e domenica a Palermo saranno a disposizione di Mandorlini che dovrebbe schierarli entrambi dal primo minuto. Moras è tornato dal viaggio in Australia ed ha svolto un lavoro personalizzato. Ancora indisponibili Jankovic, Obbadi e Rodriguez.
PARLA IL CENTROCAMPISTA
GRECO: PALERMO IN FORMA?   <br/>ANCHE NOI STIAMO BENE

GRECO: PALERMO IN FORMA?
ANCHE NOI STIAMO BENE

Leandro Greco è salito in cattedra davanti agli alunni delle scuole primarie di Alpo e di Rizza. Ha risposto alle domande dei giovani studenti, ha firmato autografi e ha parlato del prossimo impegno sul campo del Palermo. "La squadra di Iachini è una delle sorprese del campionato, difficile da affrontare. E' vero, loro sono in forma, ma anche noi stiamo bene. Sarà una bella sfida. Il mio ritorno a Verona? Qui si sta molto bene. Sono contento di essere riuscito a ritagliarmi subito uno spazio nell'Hellas, ma so che posso fare molto meglio". (L.F.)
ARRESTO
Troppi debiti, bancario   <br/>diventa rapinatore

Troppi debiti, bancario
diventa rapinatore

Un impiegato di banca 48enne, Rodolfo Rossignoli, nativo ad Angiari e residente in provincia, si è improvvisato rapinatore per superare problemi economici e personali e sotto la minaccia di un coltello ha tentato di derubare due donne nel quartiere di Borgo Trento. L'uomo ha tentato due colpi in rapida successione: nel primo tentativo, andato a vuoto, ha cercato di rapinare la titolare di una latteria di via Risorgimento. La donna ha però reagito e lo ha messo in fuga. Poco dopo l'improvvisato rapinatore ha aggredito una 50enne che stava salendo in macchina in via Menotti riuscendo a strapparle la borsa. La segnalazione di alcuni passanti e l'intervento congiunto degli agenti delle Volanti e della Squadra Mobile, coordinati dalla centrale operativa della Questura, ha permesso di bloccare a arrestare a poca distanza, in via dei Mille, il rapinatore. Secondo quanto si è appreso dagli investigatori, l'uomo è tuttora dipendente di un istituto di credito. Ai poliziotti ha detto di avere agito per i gravi problemi economici che lo assillano. Adesso è ai domiciliari.
SETTORE GIOVANILE
Primavera, differita su   <br/>Telenuovo sabato 14:30

Primavera, differita su
Telenuovo sabato 14:30

La partita Verona-Cagliari terza giornata di ritorno del Campionato Primavera in programma domani a Vigasio verrà trasmessa in differita sabato alle 14:30 su Telenuovo.
MERCATO
Bellomo saluta il Chievo    <br/>In prestito al Bari

Bellomo saluta il Chievo
In prestito al Bari

Nicola Bellomo lascia il Chievo e passa al Bari in prestito fino al termine della stagione. Il centrocampista torna dunque dopo due annate in Puglia dove aveva giocato tra il 2008 e il 2010 e anche tra il 2011 e il 2013. A Verona ne con Corini ne con Maran è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante. Nella foto, tutta la soddisfazione di Bellomo dopo la firma col Bari tratta dal profilo twitter del giocatore.
DESIGNAZIONI
Palermo-Verona  <br/>arbitra Tommasi

Palermo-Verona
arbitra Tommasi

Sarà l'arbitro Dino Tommasi della sezione di Bassano del Grappa a dirigere Palermo-Verona in programma domenica 1 febbraio (ore 15) allo stadio "Renzo Barbera". Il direttore di gara sarà assistito da La Rocca e Tegoni.
INDAGINE
Vinarius, 94% giovani    <br/>conosce l'Amarone

Vinarius, 94% giovani
conosce l'Amarone

L'Amarone, il grande rosso della Valpolicella, spopola tra i giovani e le donne. Un'indagine realizzata da Vinarius, l'Associazione delle enoteche italiane, per l'anteprima dell'Amarone 2011 (Palazzo della Gran Guardia 31 gennaio e 1 febbraio). Lo studio rileva che il 94% dei giovani tra i 20 e i 30 anni conosce questo super-vino, tra questi il 69% lo giudica positivamente e il 16% una bevanda 'alla moda' (16%). E se qualcuno pensa che l'Amarone sia un vino ancora prevalentemente "coniugato" al maschile, ecco un'altra smentita: il mondo femminile ha una vera passione per questo vino: secondo l'indagine di Vinarius, in enoteca 9 donne su 10 si dichiarano amanti dell'Amarone della Valpolicella. La 'Giulietta dell'Amarone' ha prevalentemente tra i 30 e i 40 anni (51%), è una donna moderna, indipendente e di carattere. Un legame, quello tra donne e Amarone, cresciuto nel tempo, e che negli ultimi due anni ha registrato un +20%.
REGIONE
Formazione a rischio   <br/>dopo tagli Ministero

Formazione a rischio
dopo tagli Ministero

Secondo l'assessore regionale al lavoro, formazione e istruzione, Elena Donazzan, con la diminuzione prevista dal ministero dei fondi 2014 per la formazione iniziale vi possono essere pesanti ripercussioni in Veneto per un settore che in Veneto dà lavoro a oltre 2.400 persone. La formazione iniziale, sottolinea Donazzan, funziona in Veneto: oltre l'80% degli alunni dell'istruzione e formazione professionale (IeFp) della regione "si è dichiarato ampiamente soddisfatto del corso frequentato, con punte del 90% per quelli del terzo anno. Piacciono il servizio di stage e i contenuti tecnico-professionali dei corsi". "Eppure - aggiunge - il Ministero del Lavoro penalizza un sistema che funziona diminuendo i fondi a disposizione per il 2014. L'ultima proposta ministeriale, infatti, assegnerebbe al Veneto 25.754.035,87 euro, oltre 1 milione di euro in meno rispetto al 2013. Una ripartizione, peraltro, che è stata formulata tenendo conto dei dati trasmessi da alcune Regioni solo negli ultimi giorni e, quindi, ampiamente in ritardo rispetto alla scadenza prefissata del 30 settembre 2014".
SANITA'
Influenza, raddoppiati    <br/>i codici rossi

Influenza, raddoppiati
i codici rossi

Un picco di casi gravi legati all'influenza si sta registrando in moltissimi Pronto soccorso italiani, dal nord al sud del Paese. Ad affermarlo è il presidente della Società italiana di medicina di emergenza urgenza (Simeu), Alfonso Cibinel, che definisce la situazione ''preoccupante''. In alcuni ospedali i codici rossi sono aumentati fino al 100%. I casi di polmonite sono aumentati dal 3 al 10%, con pari aumento dei casi che richiedono respirazione artificiale. Tra le cause, il calo delle vaccinazioni.PICCO SEMPRE PIU' VICINO. Intanto è sempre più vicino il picco dell'influenza, che ha superato i 2,6 milioni di casi dall'inizio della stagione. Secondo il bollettino dell'Istituto superiore di sanità (Iss) nell'ultima settimana si stima che ci siano stati 641mila casi di sindromi influenzali, con un brusco aumento nelle fasce di età pediatrica. Complessivamente, nella settimana tra il 19 e 25 gennaio il livello di incidenza totale è arrivato a 10,55 casi per mille assistiti. Valori ben più alti quelli raggiunti nei bambini tra 0 e 4 anni, dove l'incidenza è stata pari a 29,10 casi per mille assistiti, e tra i 5 e 14 anni con 20,60 casi. In aumento, anche se in modo più contenuto, anche i casi nelle fasce adulte: tra i 15 e 64 anni l'incidenza è arrivata a 9,06 casi, e a 3,66 negli anziani con più di 65 anni. In molte regioni il numero di casi è molto alto, ma Marche, Emilia Romagna e la provincia autonoma di Trento risultano le più colpite. Secondo l'Iss il livello di incidenza finora raggiunto è alto e la curva epidemica è simile a quella della stagione post pandemica del 2010-2011.
ARGOMENTO
Stato di attenzione   <br/>in Veneto per nevicate

Stato di attenzione
in Veneto per nevicate

La perturbazione che ha iniziato a interessare il Veneto potrebbe portare nevicate anche a quote basse. Per questo motivo, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso poco fa lo "Stato di attenzione per nevicate" su tutto il territorio regionale, a partire dalle 20.00 di oggi, fino alle 20 di domani. Il bollettino segnala che il clima particolarmente rigido, anche dopo l'eventuale evento nevoso, favorirà la formazione e la persistenza di ghiaccio. Viene perciò raccomandato agli enti gestori delle infrastrutture stradali e ferroviarie di assumere ogni iniziativa atta a garantire la funzionalità e la sicurezza della viabilità.
RICORDI BIANCOSCUDATI
105 anni Padova, diteci   <br/>le vostre 5 partite

105 anni Padova, diteci
le vostre 5 partite

Un secolo più cinque anni di storia. Tantissime le partite epiche, che ciascun tifoso conserva dentro come un ricordo da custodire gelosamente o condividere con gli amici più cari. Se volete condividere con noi quel che in questo momento ribolle nel vostro cuore pensando al Biancoscudo scrivete sulla nostra pagina ufficiale del Tg Biancoscudato, le 5 partite che più vi hanno colpito, che non dimenticherete mai. Nei prossimi giorni vi rimostreremo le immagini originali di quelle più citate, ripescandole dai nostri archivi. Scatenatevi!
105 ANNI DI STORIA
Buon compleanno    <br/>calcio Padova

Buon compleanno
calcio Padova

Il calcio Padova compie oggi 105 anni. E poco importa se quest'estate, il 15 luglio, è sparito dai campionati professionistici perché chi lo presiedeva in quel momento non ha saldato i debiti necessari all'iscrizione per il nuovo campionato. Quella passione, quell'anima, quei colori sono oggi gli stessi che animano il nuovo Padova, ripartito dalla serie D con due imprenditori padovani al comando, il presidente Giuseppe Bergamin e l'amministratore delegato Roberto Bonetto. Quel Padova è questo Padova, a tutti gli effetti, come ha ribadito in queste ore anche Andrea, uno dei portavoce della Tribuna Fattori, annunciando una manifestazione che si terrà sabato pomeriggio in centro. "Il nostro compleanno è sempre il 29 gennaio e anche la nuova società ne è consapevole - le sue parole - ecco perché sabato pomeriggio alle 16.30 invitiamo tutti a partecipare al nostro corteo in centro cittadino, che partirà da piazza Cavour e passerà per piazzetta Garzeria, laddove il calcio Padova, il 29 gennaio del 1910, ha visto la luce per la prima volta". A questa manifestazione, cui hanno aderito anche i club dell'Aicb, sono stati invitati tutti i tifosi, ma anche giocatori di oggi e di ieri, vecchie glorie e chiunque abbia a cuore i colori biancoscudati.
SPACCIO
Ai domiciliari per droga    <br/>Va al bar, arresto bis

Ai domiciliari per droga
Va al bar, arresto bis

Arrestato per spaccio di droga, un giovane di San Martino Buon Albergo è uscito dai domiciliari per andare al bar, dove è stato nuovamente arrestato dai Carabinieri.Questa è una delle tre operazioni dei Carabinieri della Compagnia di Verona che in totale hanno arrestato 5 persone.Gli arresti sono stati compiuti a Parona, a Verona dove tre giovani di origini albanesi sono stati bloccati su un'auto con mezzo chilo di marijuana e dosi di cocaina.L'ultimo arresto a San Massimo, dove un tunisino è finito in manette per spaccio di eroina.
SETTORE GIOVANILE
Primavera, torna Fares    <br/>Squalificato Speri

Primavera, torna Fares
Squalificato Speri

Dopo la fondamentale vittoria di Brescia la Primavera del Verona torna in campo domani pomeriggio alle 14:30 a Vigasio contro il Cagliari. Non saranno della partita gli squalificati Miketic e Speri mentre Cappelluzzo dopo la ferita della settimana scorsa alla testa potrebbe restare a riposo. Da valutare fino all'ultimo le condizioni di Guglielmelli e Salifu mentre Tentardini riprenderà regolarmente il suo posto a sinistra. Dopo due mesi invece Massimo Pavanel avrà a disposizione Fares, da tempo impegnato con la prima squadra di Mandorlini.
CONCORSO
Miss Gialloblu: è        <br/>Valentina a vincere

Miss Gialloblu: è
Valentina a vincere

Valentina è la vincitrice del primo round di Miss Gialloblu. Con circa 4.700 preferenze (risultati ancora al vaglio delle ultime verifiche) e un gran recupero nel finale ha superato la seconda classificata Beatrice, che ha collezionato circa 3.400 preferenze. Terza classificata Sara. La ragazza di Bovolone passa dunque alle semifinali che si svolgeranno al termine delle eliminatorie. Appuntamento dunque al Vighini Show di questa sera per il secondo round ad eliminazione diretta dove si sfideranno Diletta, Martina e Claudia!Ricordiamo agli utenti che il voto si svolge tramite una scala di stelline facilmente riscontrabili sotto i video delle Miss. E' possibile votare ciascuna Miss una sola volta dando una preferenza in termini di stelle che va da minimo (1) a massimo gradimento (10)Le votazioni hanno inizio alle 23 del giovedì e termine alle 12 del giovedì successivo
EVENTO
Domenica in Fiera     <br/>i giocattoli d'epoca

Domenica in Fiera
i giocattoli d'epoca

Domenica primo febbraio torna in fiera la tradizionale mostra sui giocattoli d'epoca e gli automodelli da collezione, evento che quest'anno festeggia le sessanta edizioni. L'ingresso a questa rassegna -che si svolge solo nella giornata di domenica- sarà aperto al pubblico gratuitamente dalle dieci del mattino alle quattro del pomeriggio. Ci saranno migliaia di automobili in scala ridotta e poi trenini, cavalli a dondolo, teatri in cartapesta, giostre caricate a molla, bambole, soldatini di piombo, aeroplani e bastimenti, insomma tutto quel colorato mondo dei balocchi che ha popolato il Novecento.Notevole l'affluenza, che ad ogni edizione richiama da tutta Italia migliaia di visitatori e collezionisti a caccia del pezzo mancante alla loro raccolta. L'ingresso è gratuito.
GIUNTA REGIONALE
Caccia, il Veneto al Tar   <br/>contro il Governo

Caccia, il Veneto al Tar
contro il Governo

La Regione Veneto ricorrerà al Tar del Veneto chiedendo l’annullamento della delibera del Consiglio dei Ministri che ha modificato d’ufficio, applicando i poteri sostitutivi, il calendario venatorio regionale anticipando al 20 gennaio la chiusura del prelievo della specie “cesena”.Lo ha deciso la Giunta regionale, approvando, su proposta del Vicepresidente e Assessore agli Affari Legali Marino Zorzato, di concerto con il collega alla Caccia Daniele Stival, la delibera che autorizza a proporre il ricorso presso il Tribunale Amministrativo.“Il Veneto – dice Stival - ritiene che questa decisione sia viziata da una evidente lesione dell’autonomia regionale in materia e da carenza di motivazioni tecniche”.“La motivazione tecnica davvero non sta in piedi – aggiunge Stival – ed era stata ampiamente considerata in sede di definizione del Calendario Venatorio Regionale. A questo si aggiunge la gravità della decisione di esercitare i poteri sostitutivi nei confronti delle Regioni, piegandosi per l’ennesima volta alle determinazioni di Bruxelles senza nemmeno tentare di salvaguardare le buone ragioni delle Regioni italiane”.“Ora – conclude l’Assessore veneto alla Caccia – attendiamo con fiducia il pronunciamento della Giustizia Amministrativa, convinti di avere ottime ragioni dalla nostra parte”.
AEREI DA CACCIA
'Bang', dopo la paura    <br/>la gente s'interroga

'Bang', dopo la paura
la gente s'interroga

E' stato un fatto che ha monopolizzato le discussioni nei bar e nei social forum. L'inquitetante "bang" che ieri è stato avvertito in gran parte del Veronese.Tutto è cominciato quando l'ordine di "scramble", cioè di decollo immediato su allarme, è arrivato, due caccia Eurofighter si sono alzati in volo, diretti sulla rotta di un aereo sconosciuto. L'allarme alla base dell'Aeronautica militare di Grosseto è arrivato quando un Learjet Embraer è entrato nello spazio aereo nazionale senza contattare gli enti del controllo del traffico aereo. I due caccia hanno intercettato il velivolo dopo aver volato, autorizzati, a velocità supersonica sui cieli di Toscana, Emilia Romagna e Veneto. La conseguenza è stato il 'bang', il forte boato, che nei territori sorvolati ha creato allarme: tantissimi hanno scambiato l'improvviso boato per un terremoto. Sono stati minuti concitati quelli vissuti tra le 15.30 e le 15.45, quando l'allarme è rientrato: il Learjet Embraer, partito dall'aeroporto di Bodrum in Turchia e diretto in Svizzera, per problemi tecnici non era riuscito a contattare gli enti di controllo del traffico aereo italiani. C'è riuscito, mettendosi in contatto con il controllo della zona di Milano, solo quando ormai era stato intercettato dagli Eurofighter che, a quel punto, hanno fatto rientro alla base di Grosseto. Mentre tutto questo si consumava in cielo, a circa 13.000 metri di quota, i centralini di vigili del fuoco, carabinieri e giornali erano presi d'assalto dai cittadini che hanno scambiato il 'bang', avvertito molto forte sembra anche per le particolari condizioni climatiche, per il classico boato che precede un terremoto. Sui social network moltissimi interventi di persone che si chiedevano cosa fosse successo, cercando conferme su possibili terremoti di cui però nessuno parlava sui mezzi di comunicazione. Qualcuno ha ipotizzato anche di una bomba. A Scarperia, in Mugello, in una scuola elementare è suonata la campanella che annuncia l'evacuazione. Poi l'allarme è rientrato. "Hanno tremato tutti i vetri di casa" ha detto una donna di Figline Valdarno (Firenze) che, allarmata, ha chiamato tutti i numeri a sua disposizione. "C'è stato un grosso boato, come un'esplosione, poi tutto ha iniziato a tremare" ha confermato un'altra donna che abita a La Rufina. Tantissime le telefonate partite dall'Emilia Romagna, in particolare dalle zone di San Lazzaro, Budrio, Medicina e Castenaso, e dal Veneto, in particolare dall'area di Verona. Nel bolognese qualcuno aveva messo in relazione i due aerei all'elicottero dei carabinieri impegnato in alcune fasi dell'operazione 'Aemilia' contro la 'ndrangheta. Per l'Aeronautica militare una prova reale, e non un'esercitazione, delle operazioni di sorveglianza garantite 24 ore al giorno dal 36° Stormo di Gioia del Colle, dal 4° Stormo di Grosseto e dal 37° Stormo di Trapani con i caccia Eurofighter.
STASERA ALLE 21
INTERVISTA ESCLUSIVA A    <br/>SAVIOLA AL VIGHINI SHOW

INTERVISTA ESCLUSIVA A
SAVIOLA AL VIGHINI SHOW

Torna stasera dal palco dell'Hellas Kitchen il Vighini Show. Ospite della serata sarà il giovane talento del Verona Mattia Valoti. Ma durante la trasmissione, sarà anche trasmessa un'intervista esclusiva a Javier Saviola, il campione argentino che ha segnato domenica la sua prima rete con la maglia scaligera. Un'intervista completa in cui Saviola spiegherà per la prima volta ai veronesi perchè si è attaccato così tanto alla maglia gialloblù, tanto da chiedere di non essere ceduto alla società per il poco impiego.
MERCATO
ANCHE BIANCHETTI   <br/>VA ALLO SPEZIA

ANCHE BIANCHETTI
VA ALLO SPEZIA

Dopo Nenè anche Bianchetti va allo Spezia. Il difensore che il Verona detiene a metà con l'Inter non ha trovato spazio ad Empoli, chiuso da Tonelli, Rugani e Barba. Torna così in serie B allo Spezia, dove è invece partito l'ex Ceccarelli andato a Catania.
RECUPERO IMPORTANTE
DOPO DUE MESI D'INFERNO      <br/>JUANITO E' PRONTO

DOPO DUE MESI D'INFERNO
JUANITO E' PRONTO

L'ultima sua (breve) apparizione è datata 8 dicembre 2014. Juanito Gomez entra al posto di Agostini a 5' dalla fine del match contro la Sampdoria al Bentegodi. Da quella sfortunata serata (gialloblù sconfitti 3-1) la punta argentina è uscita dai giochi per un problema all'adduttore, anticamera della pubalgia. Nelle successive sei partite Gomez è rimasto a guardare, prima dalla tribuna, domenica dalla panchina. Adesso è pronto e non vede l'ora di tornare a dare una mano a Mandorlini, l'allenatore che lo ha fatto crescere, che gli ha insegnato tanto e che lo ha condotto fino alla serie A. A Peschiera ieri Gomez ha segnato il gol vittoria nel test con la Primavera (2-1 per i gialloblù di Mandorlini). Domenica prossima a Palermo spera di essere chiamato in causa. Juanito è un jolly offensivo molto importante. Può fare l'esterno, la seconda punta e all'occorrenza anche l'attaccante centrale. Nel 3-5-2 ha mostrato buone doti anche da esterno di centrocampo. Gomez è entrato nel mirino di alcuni club di B, lui vorrebbe restare al fianco di Mandorlini e al momento pensa solo all'Hellas e a tornare in condizione per dare una mano nella lotta salvezza. (L.F.)
L'Opinione
ON AIR
29.01.2015
TgVeneto
ON AIR
29.01.2015
Rosso & Nero
ON AIR
29.01.2015
Padova in Diretta
ON AIR
29.01.2015
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
25.01.2015
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
25.01.2015
Vighini Show
ON AIR
22.01.2015
Alè Verona
ON AIR
26.01.2015
Biancoscudati Channel
ON AIR
26.01.2015
Alé Padova
ON AIR
26.01.2015
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
29.01.2015

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

Palinsesto