• ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • TUTTOCALCIO PADOVA

    Segui la serie B

    Segue in diretta le gare elle due formazioni padovane impegnate nel campionato cadetto durante i 90 minuti di gara e nel dopo-partita. Commenti, interviste, sintesi dlele gare

  • POMERIGGIO HELLAS

    Ogni sabato dalle 14.45

    Il sabato pomeriggio c'è una lungra trasmissione il cui fiore all'occhiello è la partita in diretta della primavera. Ma non solo, anche la conferenza di Mandorlini e le ultime in vista della partita del Verona

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGGIALLOBLU LIVE

    Alle 19.30 LIVE, alle 21 nel TgVerona

    Dal 2001 Vighini, Fioravanti e Betteghella conducono il TgGialloblù. Quest'anno una novità: edizione LIVE in diretta dalle 19.30 e SMART all'interno del TgVerona alle 21:00 e 24:30.

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Numero Verde Telenuovo

TGVERONA
24.04.2014
TGGIALLOBLÙ
23.04.2014
TGPADOVA
24.04.2014
TGBIANCOSCUDATO
24.04.2014
CICLISMO
Zardini dopo la vittoria  <br/>dona bottiglia Amarone

Zardini dopo la vittoria
dona bottiglia Amarone

La giornata di mercoledì 23 aprile, resterà per sempre nel cuore di Edoardo Zardini. Il giovane 23enne veronese di Marano Valpolicella, atleta della Bardiani - CSF, con una splendida azione solitaria ha conquistato la seconda tappa del Giro del Trentino con arrivo a San Giacomo di Brentonico festeggiando la prima vittoria da professionista. E ieri mattina alla ripartenza da Mori, prima del via della terza tappa, ha voluto dire grazie. Zardini ha personalmente consegnato sul palco del foglio firma un omaggio, una bottiglia di Recioto, il vino della sua terra, all'organizzatore del Giro del Trentino Giacomo Santi per dire grazie a lui e a tutta la manifestazione che ieri gli hanno regalato una giornata indimenticabile e una grande notorietà a livello internazionale. Un gesto che testimonia una volta di più il gran cuore di Zardini, il giovane campione, serio, generoso ed educato
DESIGNAZIONI
Sampdoria-Chievo  <br/>dirige Orsato

Sampdoria-Chievo
dirige Orsato

Sarà Daniele Orsato di Schio ad arbitrare la partita Sampdoria-Chievo che si giocherà domenica alle 15 allo stadio Ferraris. I guardalinee saranno Costanzo e Grilli. Questi i precedenti di Orsato con il Chievo:02/02/11 Stagione Sportiva 2010/2011Chievo- Napoli 2 - 006/03/11 Stagione Sportiva 2010/2011Chievo - Parma 0 - 029/01/12 Stagione sportiva 2011/2012Chievo - Lazio 0 - 314/04/13 Stagione sportiva 2012/2013Chievo- Catania 0 - 010/11/13 Stagione Sportiva 2013/2014 Chievo - Milan 0 - 019/01/14 Stagione Sportiva 2013/2014 Chievo - Parma 1 - 223/02/14 Stagione Sportiva 2013/2014 Chievo - Catania 2 - 0
DESIGNAZIONI
Verona-Catania  <br/>arbitra Russo

Verona-Catania
arbitra Russo

Sarà l'arbitro Carmine Russo, della sezione di Nola, a dirigere il match Hellas Verona-Catania in programma domenica 27 alo stadio Bentegodi alle 12:30. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Iori e Musolino.
EUROPEE
Meloni arriva a Verona      <br/>a bordo di un mini-tanko

Meloni arriva a Verona
a bordo di un mini-tanko

E' arrivata a bordo di un "mini-tanko", Giorgia Meloni, che oggi a Verona in piazza Erbe ha fatto tappa nella sua campagna elettorale per Fratelli d'italia in vista delle Europee del 25 maggio. Una Fiat Panda con un cannone montato sul tetto, avvolta da una grande mimetica e coperta dalla bandiera tricolore e da quella del Veneto. Una scelta che la presidente di FdI ha subito voluto precisare che non è affatto una provocazione ai venetisti, nella città che ha avuto otto presunti secessionisti finiti in carcere con l'accusa di eversione. "Intanto - ha spiegato l'on. Meloni - è un modo per solidarizzare da parte nostra, perché riteniamo che i provvedimenti che la magistratura ha preso contro gli indipendentisti siano eccessivi". "E pensiamo - ha aggiunto - che ciascuno possa esprimere liberamente le proprie idee". Però - ha continuato Giorgia Meloni - con la stessa fermezza diciamo che noi siamo assolutamente contrari all'ipotesi dell'indipendentismo e crediamo che quella indipendentista sia la risposta sbagliata a una rabbia comprensibile". La leader di Fratelli d'Italia, accompagnata dal coordinatore regionale Ciro Maschio, ha spiegato che "la risposta non è la divisione, non è scappare. I problemi che hanno i veneti sono i problemi che, in maniera diversa, tutti gli italiani hanno". "La risposta - ha concluso - è nell'unità nazionale, è la solidarietà. Siamo molto più forti se siamo uniti, piuttosto se ci dividiamo. Invece tutti insieme, le persone di buona volontà, indipendentemente dalla regione nella quale abitano, possono prendersi per mano e tirare fuori l'Italia dai problemi che ha, che sono sicuramente problemi di incapacità e inefficienza di uno stato che sembra essere nemico e avversario dei cittadini".
LA TRATTATIVA
MANDORLINI: INGAGGIO     <br/>PIU' ALTO E ANNUALE

MANDORLINI: INGAGGIO
PIU' ALTO E ANNUALE

Ingaggio più alto e contratto annuale. E' questa la proposta della società a mister Mandorlini per il rinnovo del contratto. Mandorlini e Sogliano hanno parlato di questo prima della partenza del ds per l'Argentina. Ora parte la trattativa. Mandorlini deve far sapere alla società la sua controproposta. A Bergamo, Mandorlini ha detto: "Fossi Setti, mi farei un contratto a vita". Forse un messaggio per dire che ambisce ad un contratto pluriennale. Setti però vorrebbe che l'intero staff arrivasse in scadenza a giugno 2015. "Quando" ha spiegato Gardini, il dg del Verona, "saremo tutti a scadenza".
IL RESPONSABILE DEL SETTORE GIOVANILE
Ottima annata, lavoro    <br/>di crescita importante

Ottima annata, lavoro
di crescita importante

Il responsabile del settore giovanile Claudio Calvetti parla a tutto campo dell'annata dell'Hellas: "Direi che il lavoro è stato positivo, chiaramente per valutare la crescita di un settore giovanile servono almeno tre anni. Ci siamo tolti delle soddisfazioni importanti. Sulla Primavera ho qualche rammarico perchè alcuni episodi non ci sono stati favorevoli ma il rendimento della squadra è stato ad alti livelli e di questo va grande merito allo staff e a mister Pavanel. Donsah? L'orgoglio di ogni società è inserire giocatori del settore giovanile nelle rose della prima squadra. Esserci riusciti ci dà soddisfazione e ci auguriamo che anche per altri ragazzi ci possa essere lo stesso tipo di percorso".
AGSM VERONA
Agsm Verona, è Bressan   <br/>il nuovo presidente

Agsm Verona, è Bressan
il nuovo presidente

Stefano Bressan, imprenditore veronese titolare della Brema Srl è il nuovo presidente di Agsm Verona Calcio Femminile. Grande entusiasmo alla conferenza stampa di presentazione che si è svolta questa mattina nella sede di Brema a San Giovanni Lupatoto: "Ho grande voglia di mettermi al lavoro e sono molto orgoglioso di questo incarico. L'obiettivo è portare più in alto possibile questa squadra in Italia e magari anche in Europa. Per fare questo occorrono sponsor importanti e l'idea principale è creare una rete di aziende che possano collaborare con me in un progetto che è Verona Green House. Il calcio femminile è un settore che va tutelato e conosciuto".
ANTI-BIVACCO
Tsipras, mail seriale  <br/>contro ordinanza Tosi

Tsipras, mail seriale
contro ordinanza Tosi

"Sono indignato davanti all'ordinanza che vieta di svolgere ogni attività di distribuzione di alimenti e bevande nelle aree centrali di Verona". E' la mail seriale che in queste ore sta arrivando in replica alle redazioni di giornali e televisioni veronesi e agli amministratori locali per protestare contro l'ordinanza del sindaco Flavio Tosi, che sarà in vigore fino ad ottobre e vieta di distribuire cibo ai senza tetto in alcune piazze del centro storico. Una iniziativa promossa dalla lista "L'altra Europa con Tsipras". "Quelli che voi trattate come topi da scacciare - prosegue il comunicato - sono le vittime di una società e di una città ingiusta. Non sono dei delinquenti, sono degli esseri umani scartati da un’economia che guarda solo all’arricchimento dei pochi". Nella mail singoli cittadini, ma anche persone che si firmano Associazione Monastero del Bene Comune, sottiolinenao che "invece di inviare le forze dell’ordine, gli amministratori del Comune di Verona dovrebbero attivare gli operatori dei servizi di assistenza per sostenere i senza fissa dimora, che sono esseri umani e non avanzi. Alimentare l’esclusione e la criminalizzazione dei più poveri, come fa il sindaco Tosi, significa non credere nei diritti di vita e di cittadinanza per tutti".
POLEMICA
Comunità accoglienza:  <br/>Anti-bivacco sconcerta

Comunità accoglienza:
Anti-bivacco sconcerta

Il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) esprime "il proprio sconcerto e una netta contrarietà" alla decisione del Comune di Verona di punire con un'ammenda chi offre cibo a una persona senza dimora nel centro storico. "A Verona multe fino a 500 euro, a Venezia, Padova e Treviso un gruppo di lavoro congiunto e la richiesta di rimpatrio per i senza dimora", dichiara don Armando Zappolini, presidente del Cnca. "Si rimane smarriti dinanzi a un tale livello di inciviltà - aggiunge -. Chi chiede l'elemosina è trattato come e peggio di un criminale, cacciato dai luoghi pregiati della città. E ora andrebbe sanzionato anche chi fa la carità". Per don Zappolini si tratta di un accanimento "che ritorna ciclicamente ormai da diversi anni, specie sotto elezioni, protagonisti amministratori di destra e di sinistra. Sarà la fine delle ideologie. 'Patti di sicurezza metropolitana' contro qualche decina di poveri cristi". "Sarebbe tutto piuttosto ridicolo - conclude - se non fosse in gioco la vita di esseri umani. La società civile faccia sentire la propria voce in direzione ostinata e contraria".
ANTI-BIVACCO
Santerini : Ordinanza  <br/>rattrista e stupisce

Santerini : Ordinanza
rattrista e stupisce

"Rattrista e stupisce l'ordinanza con cui il sindaco di Verona, Flavio Tosi, ha vietato di distribuire cibo e generi di necessità a persone senza fissa dimora. Il motivo sarebbe di ordine pubblico e di decoro: i poveri diventano quindi oggetto di ingiustificata ostilità e si impedisce addirittura ai volontari e ai cittadini sensibili al disagio di aiutarli". Lo sostiene in una nota Milena Santerini, deputata dei Popolari Per l'Italia. "Il problema dei senza tetto - sottolinea Santerini - riguarda tutta la società. Molti sono in strada per mancanza di lavoro e di casa e avrebbero bisogno del sostegno dello Stato, mentre le istituzioni non solo non provvedono alle loro necessità, ma cercano di impedire la solidarietà tra i cittadini stessi, fonte di legame sociale e base della convivenza. In molte grandi città per la crisi si scarica il disagio sui più deboli e si alimenta l'odio sociale". "Chiediamo - conclude - più servizi, più casa, più lavoro, più soluzioni adeguate per gente provata dalla vita che non sempre si adatta facilmente al modo di vivere della maggioranza, non più rigore senza motivo. La solidarietà tra cittadini va promossa e alimentata, non vietata, soprattutto quando si fa carico dei più deboli delle nostre città".
POLEMICA
Anti-bivacchi, Tosi    <br/>replica a don Zappolini

Anti-bivacchi, Tosi
replica a don Zappolini

"Cercare di evitare ai cittadini e ai turisti di assistere a spettacoli indecorosi e indecenti non significa vietare l'elemosina: è questo il senso della nostra ordinanza". Flavio Tosi, sindaco di Verona, risponde così alla presa di posizione critica espressa dal Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) sull'ordinanza comunale che punisce con una ammenda da 25 fino a 500 euro chi a offre cibo a persone senza fissa dimora in alcune piazze del centro storico. "Se don Armando Zappolini - aggiunge Tosi - si informasse meglio non direbbe su Verona delle cose che non stanno né in cielo né in terra. Venga anzi nella nostra città per rendersi conto di cos'è e come funziona l'accoglienza".
ORDINANZA
L'ordinanza? La chiedono    <br/>anche in via Prato santo

L'ordinanza? La chiedono
anche in via Prato santo

"L'ordinanza di piazza Viviani? La vorremmo anche noi. Qui è un degrado insostenibile". A parlare è una residente di via Prato Santo, dove c'è una delle mense per i poveri di Verona. "E' settant'anni che vivo qui. Abbiamo vissuto con i veri poveri. Questi mi dispiace ma sono un'altra cosa". Altri residenti ci raccontano di come i senza tetto della mensa gravitino mattina e sera nel quartiere. "Ti si mettono uno da una parte e uno dall'altra e ti chiedono un euro. E' un continuo". "Se gli dici ti faccio un panino ti dicono di no, vogliono l'euro" racconta il macellaio del quartiere. Intanto a seguito delle polemiche nate in città dopo l'ordinanza da registrare la levata di scudi di Lista Tosi e Lega Nord a difesa del provvedimento. "Chi ci vede un attacco al mondo del volontariato o alle associazioni che assistono i senza tetto strumentalizza il tentativo di risolvere un problema reale" spiega Paolo Tosato, segretario cittadino della Lega Nord. "Tosi ha trovato la soluzione ad un problema di forte disagio lamentato da decine di cittadini e dai turisti. Un esperimento che potrebbe interessare anche altre zone della città perchè lo stesso tipo di problema di assistenza in strada e quindi di bivacchi fissi esiste anche in altri quartieri".
URBANISTICA
Ex Officine Adige, ok    <br/>a nuova convenzione

Ex Officine Adige, ok
a nuova convenzione

Su proposta dell’assessore all’Urbanistica Francesco Marchi, la giunta comunale di Verona ha approvato la convenzione definitiva per la realizzazione degli interventi edilizi nell’area delle ex Officine Adige. Il nuovo accordo di pianificazione, che modifica in parte la convenzione precedentemente firmata, prevede una ridistribuzione delle volumetrie assegnate ai due comparti dell’area, con una diminuzione di 10 mila mq di superficie lorda-Sul nel comparto A (che passa da 60 mila a 50 mila mq), che vengono trasferiti al comparto B (che passa da 68 mila a 78 mila mq). Nel comparto A sono previsti quindi interventi edilizi per 50 mila mq, dei quali 40 mila a destinazione commerciale (la prima realizzazione che prenderà il via a breve) e 10 mila a destinazione terziaria e direzionale. Nel comparto B, pari a 78 mila mq, sono previste le seguenti funzioni: 34 mila mq a residenziale libero, 5 mila mq a destinazione ricettiva, 18 mila a destinazione terziaria, 10 mila residenziale convenzionata, 5 mila residenziale libero, 6 mila studentato. “Tale trasferimento –spiega Marchi- comporta di conseguenza una proporzionale rimodulazione dei crediti edilizi fra i due comparti funzionali, incidendo sulla distribuzione degli importi e sulla relativa rateizzazione di pagamento. In conseguenza della nuova convenzione sottoscritta, le opere di urbanizzazione a scomputo ammonteranno a 3.698.000 euro; le opere pubbliche di sostenibilità, vale a dire il nuovo svincolo sulla tangenziale e la riconfigurazione di via Copernico, ammonteranno a 3.833.627 euro; il costo di costruzione ammonterà a 2.350.000 euro. Quest’ultimo importo –aggiunge Marchi- sarà suddiviso in tre rate, con le seguenti scadenze: la prima rata, pari a 470 mila euro, dovrà essere versata ad inizio lavori, vale a dire fra qualche giorno, vista l’urgenza della proprietà di ritirare gli atti autorizzatori per dare avvio alla costruzione della parte commerciale; la seconda rata, pari a 705 mila euro, dovrà essere versata dopo 6 mesi dall’inizio lavori; la terza rata, pari a 1.175.000, dovrà essere corrisposta in concomitanza con la fine dei lavori”.
L'INTERVISTA
MORAS: COL CATANIA    <br/>LA GARA PIU' DIFFICILE

MORAS: COL CATANIA
LA GARA PIU' DIFFICILE

"E' inevitabile che in serie A ci siano periodi no. E' capitato anche a noi. Ma questa squadra ha sempre reagito. Lo ha fatto l'anno scorso, lo ha fatto sempre anche quets'anno. Per questo leggere certi commenti, che sono certo non sono di tutti i tifosi, non fa bene. L'Europa? E' un sogno. Non ci pensiamo troppo. La gara più importante e più difficile è proprio quella contro il Catania. Vorrei vedere uno stadio zeppo. Il Catania viene a giocarsi l'ultima chance di salvezza". Così Moras durante la conferenza stampa di oggi a Peschiera del Garda. "Succede di prendere gol. Noi ne abbiamo presi tanti in poche partite. Troppi indubbiamente. Ma è frutto di tanti fattori". Moras crede ancora ai mondiali: "E' un sogno come l'Europa per il Verona. Gioco in un campionato molto difficile, sicuramente molto di più di quello greco. Per questo ho ancora la speranza di potere essere utile alla Grecia".Sul contratto Moras confessa che è iniziata la trattativa. "So che c'è stato un contatto tra il mio procuratore e la società. Non so i dettagli, ma sono sereno. Aspetto con fiducia". Infine una virgola su Iturbe: "E' il giocatore più forte con cui ho giocato? Non ha fatto niente. Iturbe ancora non ha dimostrato niente. Glielo dico sempre anche a lui. Ha fatto un ottimo campionato. Non so come possa diventare Iturbe. Ha qualità incredibili. Ma ora è un campione ancora in via di formazione. Potenzialmente è uno che può andare in grandi club. Ma per ora ancora non ha fatto nulla. Se pensa di essere già diventato forte sbaglia tutto. Voglio dire che con le potenzialità che se avesse due tre anni in più avrebbe potuto segnare dieci dodici gol quest'anno".
LEGA NORD
Salvini in Veneto, tre   <br/>referendum sfida a Renzi

Salvini in Veneto, tre
referendum sfida a Renzi

"Io voglio sfidare Renzi su tre temi: su tre referendum che mi stanno particolarmente a cuore". Così il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini, a Padova per sostenere il candidato del Carroccio alle amministrative e per parlare delle raccolte firme avviate nei gazebo di tutta Italia."Il primo - ha poi continuato - è per cancellare la legge Fornero che è una legge infame, vigliacca, per restituire a milioni di italiani i diritti che sono stati loro rubati. E quindi se arriviamo a 500 mila firme li portiamo sulla scrivania di Renzi e vorrei da lui un sì o un no alla cancellazione di quella porcata che è la riforma Fornero sulle pensioni". "La seconda - ha aggiunto - è la cancellazione delle Prefetture che permetterebbe di risparmiare 500 milioni di euro. Siccome Renzi è alla disperata ricerca di soldi e di enti inutili da tagliare perché non chiudere le prefetture come richiesto da Einaudi 70 anni fa?". "La terza - ha concluso - è la regolamentazione e la tassazione della prostituzione. Dopo sessant'anni vogliamo cancellare la legge Merlin grazie alle 500 mila firme che stiamo raccogliendo in tutta Italia. E spero che tanti cittadini veneti vadano nei loro comuni a firmare per questi referendum. Vorrei che Renzi dicesse sì o no, sono d'accordo o non sono d'accordo a togliere dalle strade e regolamentare le prostitute".
INCIDENTI
Tamponamento in A4    <br/>Muore un 50enne

Tamponamento in A4
Muore un 50enne

Un romeno di 50 anni residente in provincia di Cuneo è morto questa mattina alle 4 sull’A4, vicino allo svincolo di Verona Sud. Un 28enne di Abano Terme (Padova), alla guida di un furgone ha tamponato violentemente una Opel Corsa condotta dal romeno e su cui viaggiava c’era anche un connazionale di 53 anni residente in Romania, ferito gravemente e ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Borgo Trento I Vigili del Fuoco hanno estratto i due occupanti dell'auto, ma per il conducente a nulla sono valsi i soccorsi.La corsia di destra della carreggiata Venezia Milano è rimasta chiusa al traffico fino alle 7 per le operazioni di soccorso.
INTERVISTA SUL MATCH PROGRAM DEL VERONA
IL SOGNO DI SETTI:    <br/>CENTRO SPORTIVO HELLAS

IL SOGNO DI SETTI:
CENTRO SPORTIVO HELLAS

Una casa si costruisce dalle fondamenta. Lo ha sempre ripetuto Maurizio Setti che ha immaginato una serie di "step" per costruire il Verona del domani. La priorità era la riconquista della categoria. Poi il mantenimento. Entrambi gli obiettivi sono stati centrati. Ora si parte con la fase tre: il potenziamento del settore giovanile. Un pallino di Setti e Sogliano. Le performance buone e sorprendenti della Primavera (fino all'esordio in A di Donsah...) sono l'inizio di un percorso. Ma per il settore giovanile del Verona sono indispensabili due cose: aumentare il budget e riuscire ad avere un centro sportivo di proprietà.Setti lo ha ribadito anche in un'intervista rilasciata al match program del Verona di questa settimana (in edicola ad un'euro). Entro due anni il Verona si deve dotare di un impianto all'altezza dove si possano allenare tutte le squadre giovanili e naturalmente la prima squadra.
MERCATO
IL SAN LORENZO VINCE    <br/>VILLALBA NON CONVINCE

IL SAN LORENZO VINCE
VILLALBA NON CONVINCE

Il San Lorenzo ha vinto per 1-0 contro il Gremio negli ottavi di finale della Coppa Libertadores. Il gol è stato realizzato da Angel Correa. Anche Sean Sogliano ha assistito al match per visionare il talento Villalba. Che però non ha brillato. Suo il lancio in profondità per Matos che poi ha portato al gol di Correa, ma una gara abbastanza opaca. Villalba, come racconta El Clarin, "non è mai riuscito a fare il suo gioco per rompere gli equilibri". Insomma una gara non eccelsa. Ora tocca a Sogliano valutare.
CANTO
Zecchino d'oro, Verona   <br/>apre le selezioni

Zecchino d'oro, Verona
apre le selezioni

Partiranno da Verona domani, giovedì 24 aprile, le selezioni nazionali per la 57ª edizione dello Zecchino d’oro. L’iniziativa, presentata a Palazzo Barbieri dal Sindaco, dall’organizzatore del tour Claudio Zambelli, dal responsabile Produzione dell’Antoniano di Bologna Fabrizio Palaferri e dal responsabile Enti religiosi del Banco Popolare Gianmarco Castellani, prevede inoltre una serie di iniziative dedicate alle famiglie in programma nel fine settimana in piazza Bra. Le audizioni riservate a bambini tra i 3 e i 10 anni si terranno giovedì 24, dalle 14 alle 18, e venerdì 25 aprile dalle 10 alle 18, a corte Molon. L’iscrizione è gratuita sul sito www.selezionizecchinodoro.it, per informazioni contattare il numero 0513940206. A partire dalle ore 15 di sabato 26 aprile saranno organizzate in piazza Bra attività ludiche con giocolieri, attori e artisti di strada rivolte a bambini e famiglie, laboratori e animazioni sui temi della sicurezza stradale, del risparmio energetico e della musica. Domenica alle ore 9.30 il vescovo monsignor Giuseppe Zenti celebrerà la messa animata dai canti del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna, cui seguiranno animazioni e laboratori no-stop. Alle 17 nel corso della “Serata d’oro…Zecchino” si svolgeranno le esibizioni dei bambini selezionati nel corso delle audizioni. In caso di maltempo spettacoli e animazioni si svolgeranno all’auditorium della Gran Guardia. Nell’ambito dell’iniziativa “Corsia d’oro…Zecchino” oggi alcuni bambini protagonisti delle scorse edizioni intratterranno con i lori canti malati e anziani della Casa di soggiorno Le Betulle e alle 17.30 all’ospedale Fracastoro di San Bonifacio si terrà lo spettacolo teatrale "L’Albero dei Miracoli".
RELIGIONE
Festival Biblico, tanti  <br/>eventi anche a Verona

Festival Biblico, tanti
eventi anche a Verona

Centinaia di eventi distribuiti in quattro capoluoghi del Veneto, quelli di Verona, Vicenza, Padova e Rovigo, ma anche in vari centri delle rispettive province. E' quanto proporrà l'edizione 2014 del Festival Biblico, che quest'anno, in occasione della decima edizione, ha scelto come tema-icona "Le Scritture, Dio e l'uomo si raccontano". Per dodici giorni, dal 22 maggio al 2 giugno, saranno molti i temi di confronto, dialogo e compartecipazione, dall'economia civile agli incontri con personaggi di spicco del giornalismo, della cultura, della letteratura e della scienza, passando per il cinema, sino a diversi docenti universitari. A dare il via agli eventi del Festival Biblico, promosso dalla Diocesi di Vicenza, sarà la prolusione che il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio della cultura, terrà nella cattedrale della città palladiana nella serata del 22 maggio. Per l'occasione, in Duomo, risuonerà la musica inedita creata appositamente da Jorge Bosso, compositore argentino.
TIFO SPECIALE
4.000 scudi rossi per  <br/>sostenere il Padova

4.000 scudi rossi per
sostenere il Padova

Il Padova invita tutti i tifosi a colorare l'Euganeo sabato pomeriggio, in occasione della sfida interna col Bari, indossando qualcosa di bianco. I tifosi dell'Aicb distribuiranno gratuitamente in Tribuna Est e Tribuna Ovest oltre 4.000 scudi rossi, realizzati appositamente dal Padova in collaborazione con Gsport, che completeranno i nostri colori.Tutti gli sportivi presenti all'Euganeo avranno così uno strumento in più per salutare la squadra quando entrerà in campo e per sostenerla durante tutta la partita.Al termine della gara portate lo Scudo a casa con voi. Mettetelo in auto, in ufficio, in fabbrica, in officina o nella camera del vostro piccolo biancoscudato. Mandate una foto di come lo usate all'indirizzo social@padovacalcio.it. Le più belle saranno pubblicate sulla pagina Facebook ufficiale del Calcio Padova.
L'Opinione
ON AIR
24.04.2014
TgVeneto
ON AIR
24.04.2014
Rosso & Nero
ON AIR
24.04.2014
Prima Serata
ON AIR
18.04.2014
Vighini Show
ON AIR
14.04.2014
Alè Verona
ON AIR
19.04.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
15.04.2014
Tuttocalcio Padova
ON AIR
17.04.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
24.04.2014
Il Sindaco e la Città
ON AIR
09.04.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto



auditeL MARZO 2014 telenuovo



Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di TgVerona.it

i nuovissimi di TgPadova.it

i nuovissimi di TgBiancoscudato.it.it

Palinsesto