• ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • TUTTOCALCIO PADOVA

    Segui la serie B

    Segue in diretta le gare elle due formazioni padovane impegnate nel campionato cadetto durante i 90 minuti di gara e nel dopo-partita. Commenti, interviste, sintesi dlele gare

  • POMERIGGIO HELLAS

    Ogni sabato dalle 14.45

    Il sabato pomeriggio c'è una lungra trasmissione il cui fiore all'occhiello è la partita in diretta della primavera. Ma non solo, anche la conferenza di Mandorlini e le ultime in vista della partita del Verona

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGGIALLOBLU LIVE

    Alle 19.30 LIVE, alle 21 nel TgVerona

    Dal 2001 Vighini, Fioravanti e Betteghella conducono il TgGialloblù. Quest'anno una novità: edizione LIVE in diretta dalle 19.30 e SMART all'interno del TgVerona alle 21:00 e 24:30.

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Numero Verde Telenuovo

TGVERONA
18.04.2014
TGGIALLOBLÙ
18.04.2014
TGPADOVA
18.04.2014
TGBIANCOSCUDATO
18.04.2014
AGSM
Cà del Bue, stop dal Tar  <br/>Agsm: Rivalutiamo tutto

Cà del Bue, stop dal Tar
Agsm: Rivalutiamo tutto

Rivalutare la sostenibilità economica dell'impianto, attraverso la quantità di rifiuti annui certa da smaltire, decisa dalla Regione. E' la situazione ad oggi del progetto di Cà del Bue, dopo che una sentenza del Tar del Lazio sui contributi economici cip 6 ha fatto saltare la copertura finanziaria del nuovo progetto, avviato nel 2010. Una decisione inattesa perchè si tratta di un contratto stipulato nel 2004 con il Gestore del Mercato Elettrico valido 8 anni, sospeso nel 2006 per volontà di Agsm quando l'impianto era fermo, non rendeva per quanto era programmato e addirittura perdeva un milione di euro al mese. Ad annunciare l'ennesimo stop al progetto Ca del Bue i vertici di Agsm, il presidente Paolo Paternoster e il direttore generale Giampietro Cigolini che in una conferenza stampa hanno ripercorso la storia dell'impianto, pensato 28 anni fa, nell'86, definito nel'90, autorizzato nel '93 e avviato nel 2001, passato per cinque sindaci, amministrazioni di diverso colore e due presidenti della regione senza mai essere operativo al 100%. Con il promotore del nuovo progetto, il colosso spagnolo Urbaser, Agsm aveva fissato due paletti: la sostenibilità ambientale del nuovo impianto, che sarebbe stato uno dei migliori d'Europa in fatto di emissioni di inquinanti e la sostenibilità economica del progetto, che si basava sul contributo Cip 6 e sulla quantità annua di rifiuti da smaltire, fissata a 190 mila tonnellate annue senza il minimo aumento della tassa a carico dei cittadini. Ed è proprio su quella quantità che dovrà stabilire la Regione che si gioca la partita: perchè il piano rifiuti non ancora licenziato dal consiglio regionale prevede per Cà del Bue uno smaltimento inferiore, di 150 mila tonnellate annue. E tutto, ora, dovrà essere rivalutato ha detto Paternoster: "Con 190 mila tonnellate il progetto si sostiene, con 150 mila bisogna fare i conti e riparlare con Urbaser. La regione deve fissare un conferimento certo, poi noi decideremo. Se il progetto si sostiene economicamente faremo il nuovo impianto, altrimenti no". Ma ora che succederà. Agsm ricorrerà in appello contro la sentenza del Tar. Cà del Bue continuerà a funzionare nelle 2 sezioni di impianto di selezione rifiuti e della gestione organica con cui si trattano 100 mila tonnellate annue di rifiuti prodotte a Verona e Provincia. Ma lo stop al nuovo progetto durerà diversi mesi e non è escluso che Urbaser, che attende di partire da 4 anni, possa recedere dall'accordo e valutare l'apertura di un contenzioso.
CONTROLLI
Pasqua in città,    <br/>task force Municipale

Pasqua in città,
task force Municipale

La Polizia municipale ha rinforzato i servizi del week end pasquale aumentando il numero di agenti e coordinatori in servizio, tenuto conto il possibile aumento di cittadini e turisti che potrebbero riversarsi in città.Tutti i principali posti di servizio del centro saranno presidiati, da via Mazzini a via Cappello, da piazza Bra a piazza delle Erbe e piazza dei Signori.Altri agenti avranno il compito di monitorare la situazione sulle circonvallazioni e le direttrici di accesso alla città, intervenendo immediatamente in caso di incidenti o altri problemi che potrebbero rallentare la circolazione.I controlli riguarderanno anche i fenomeni di decoro e tutela generale per la prevenzione di accattonaggio molesto o esibizioni non autorizzate di figuranti e artisti di strada, il cui numero aumenta in occasione di festività, ponti, giorni a rilevante attrattività. La Polizia municipale invita cittadini ed automobilisti a prestare attenzione alla segnaletica stradale, parcheggiare solo nelle aree autorizzate o dove questo è possibile, controllare figli e bambini piccoli che, talvolta, sfuggono al controllo e si allontanano, creando così grande apprensione.
RAPINA
Scippa donna, marito   <br/>lo insegue e lo blocca

Scippa donna, marito
lo insegue e lo blocca

Ha scippato una donna che stava pedalando in bicicletta assieme al marito, ma è stato inseguito dall'uomo che con l'aiuto di un passante è riuscito a bloccare il ladro nel cortile di un condominio dove aveva cercato rifugio. E' successo a Verona, in via Santa Teresa, dove un 37enne residente a Villafranca, tossocodipendente, è stato arrestato con l'accusa di rapina impropria dagli agenti delle Volanti, allertati dal marito della vittima del reato. Il Gip ha convalidato l'arresto disponendo per l'indagato l'obbligo di presentazione quotidiano dai Carabinieri di Villafranca.
SECESSIOINISTI
Lega: Bene liberazione,  <br/>Stato risarcisca i danni

Lega: Bene liberazione,
Stato risarcisca i danni

"Esprimiamo soddisfazione per la scarcerazione di Franco Rocchetta e di alcuni altri indipendentisti veneti. Resta tuttavia una vergogna che lo Stato abbia agito nei confronti di queste persone con un'azione spropositata rispetto ai fatti. Ci chiediamo adesso chi risarcirà queste persone per i giorni che hanno ingiustamente passato in carcere per la sola colpa di aver espresso delle idee'': così in una congiunta le senatrici venete della Lega Nord Raffaela Bellot, Patrizia Bisinella ed Erika Stefani. ''Questo comportamento - aggiungono - non ha fatto altro che alimentare l'insofferenza e l'esasperazione del popolo veneto. Lo Stato deve rendersi conto che non può continuare ad ignorare il grido di dolore dei territori stanchi di essere vessati".
SENTENZA
Secessionisti liberi:   <br/>le motivazioni

Secessionisti liberi:
le motivazioni

"Si dichiara l'incompetenza territoriale del Tribunale di Brescia in favore di quello di Padova per tutti i reati contestati", e si esclude la "gravità indiziaria relativa alle contestazioni dei capi A e B", ovvero l'associazione eversiva ai fini di terrorismo. E' il passaggio principale - secondo quanto si apprende dai difensori degli indagati - dell'ordinanza del Riesame di Brescia che, invece, per i soli accusati della costruzione e custodia del tanko (ora ai domiciliari), trasferisce la competenza a Padova.Agli arresti domiciliari, confermati per l'ex 'serenissimo' Flavio Contin, sono stati posti Tiziano Lanza, Corrado Turco, Stefano ferrai e Michele Cattaneo. Soddisfatto il legale di Franco Rocchetta, Fabio Pinelli, il quale sottolinea "Allo stato, per il Tribunale della libertà di Brescia - spiega Pinelli - cade in modo inequivoco il reato più grave, ovvero la contestazione per coloro che secondo la Procura di Brescia avevano promosso (capo A) o partecipato (capo B) all'associazione eversiva ai fini di terrorismo. Quindi, restano solo l'accusa riguardante la costruzione e la custodia del 'tanko', la competenza territoriale passa a Padova". Naturalmente, osserva Pinelli, questa è una decisione 'interlocutoria', che attiene solo ai provvedimenti cautelari, non al giudizio di merito, e che la Procura di Brescia potrebbe decidere o meno di impugnare.
INCIDENTE
Scooter contro auto,  <br/>32enne muore a Malcesine

Scooter contro auto,
32enne muore a Malcesine

Un uomo di 32 anni di Tenno (Trento) ha perso la vita oggi pomeriggio sulla regionale Gardesana a Malcesine dopo essere stato investito, mentre viaggiava a bordo del suo scooter, da un'auto tedesca. La vettura, era condotta da una 27enne che uscendo dal parcheggio sotterraneo di un hotel non è riuscita a fermarsi invadendo la corsia opposta proprio mentre arrivava lo scooterista che è morto sul colpo.
RIESAME
Secessionisti, liberi   <br/>Chiavegato e altri 6

Secessionisti, liberi
Chiavegato e altri 6

I giudici del tribunale del Riesame di Brescia hanno disposto la libertà per sette dei secessionisti arrestati il 2 aprile scorso, tra questi l'ex parlamentare Franco Rocchetta e il leader dei Forconi, il veronese Lucio Chiavegato, mentre ha disposto i domiciliari per altri cinque. "Giudichiamo la scarcerazione come un ottimo segnale, con l'auspicio che tutta la vicenda giudiziaria si risolva in modo positivo e soprattutto in tempirapidissimi", ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia.
PRECEDENTI
Blitz a Bergamo nel      <br/>2004 contro Mandorlini

Blitz a Bergamo nel
2004 contro Mandorlini

L'ultimo precedente vincente in casa dell'Atalanta è datato 2 marzo 2004. Sulla panchina dei beragamaschi in testa alla classifica c'era Andrea Mandorlini, su quella del Verona Sergio Maddè. L'Hellas riuscì a imporsi per 0-2 grazie alle reti di Italiano e Papa Waigo. Una delle poche imprese da ricordare di quel campionato difficile terminato con una salvezza all'ultima giornata.
VIGILIA DI CAMPIONATO
MANDORLINI: A BERGAMO    <br/>PER VINCERE E SOGNARE

MANDORLINI: A BERGAMO
PER VINCERE E SOGNARE

"Restare nella parte sinistra della classifica è un obiettivo. Mancano 5 partite, 15 punti, cerchiamo di battere l'Atalanta e poi vediamo cosa succede. Da qui alla fine arriveranno altri scontri diretti, noi vogliamo rimanere agganciati al gruppo che lotta per l'Europa e alla fine vedremo dove saremo". Mandorlini è carico. Vuole un Verona aggressivo, in cerca di punti importanti per rimanere tra le prime dieci. "L'ottavo posto? Diciamo che noi cercheremo di conquistare più punti possibili, iniziando da Bergamo. Non facciamo programmi a lungo termine". Sulla formazione che scenderà in campo allo stadio Atleti Azzurri d'Italia, Mandorlini ammette che a centrocampo c'è qualche problema. "Romulo non ce la fa, Sala è squalificato insieme a Donadel. Le scelte sono obbligate", ma non le rivela. Probabile l'utilizzo di Donati nel ruolo di interno destro con Cirigliano davanti alla difesa. Ma potrebbe anche essere avanzato Cacciatore con Pillud titolare.
VERSO CHIEVO-SASSUOLO
Di Francesco: Lotta    <br/>salvezza è apertissima

Di Francesco: Lotta
salvezza è apertissima

L'allenatore del Sassuolo Eusebio Di Francesco prova a caricare tutto l'ambiente neroverde in vista della sfida salvezza di sabato contro il Chievo: "La corsa salvezza resta apertissima, nulla è ancora definito. Potevamo sfruttare meglio la gara col Cagliari ma stiamo facendo meno errori di prima, i miglioramenti ci sono e riusciamo a costruire quattro-cinque occasioni da gol. Dobbiamo crederci tutti insieme". Per il Sassuolo è una sfida da dentro o fuori.
INFORTUNIO
Alborno su facebook:    <br/>'Nulla di grave'

Alborno su facebook:
'Nulla di grave'

Ha pubblicato subito una foto su facebook per rassicurare tutti i tifosi granata. 'Sto bene - dice - è stata solo una brutta botta'. Ieri sera, infatti, durante il match con il Cesena, l'esterno sinistro rodrigo Alborno è stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco dopo un brutto scontro con un giocatore avversario. 'Grazie a Dio ieri non è successo nulla di grave, - ha detto il sudamericano - solo una botta forte al ginocchio, un gran spavento ma Tutto OK'. Alborno proverà a recuperare per il match contro la Reggina tra 10 giorni.
POST BRESCIA
Frattura composta di   <br/>due costole per Iori

Frattura composta di
due costole per Iori

Post partita con tegola per Manuel Iori. Lo scontro di gioco con Caracciolo poco prima della fine del primo tempo ieri sera è costato al centrocampista biancoscudato la frattura composta della sesta e della settima costola. Iori, che è rimasto in campo ugualmente fino alla fine della gara, si è sottoposto questa mattina agli esami medici, uscendo dal centro sportivo Euganeo di Bresseo con il volto scuro. Trattandosi di frattura composta dovrebbe guarire in tempi brevi, ma è comunque a rischio la sua partecipazione alla sfida del 26 aprile contro il Bari.
CURIOSITÀ E CIFRE
Atalanta-Verona, sfida   <br/>tra squadre da record

Atalanta-Verona, sfida
tra squadre da record

La 14° vittoria stagionale ottenuta lo scorso 29 marzo a Bologna, ha portato l'Atalanta 2013/14 ad essere, a pari merito con quella del 1992/93, la terza più vincente di sempre in una stagione di serie A su girone unico. Meglio ha fatto solo, la società bergamasca, nei campionati 1947/48 (16 affermazioni) e 1949/50 (17 vittorie). Con la vittoria per 1-0 nel derby in casa del Chievo, l'Hellas Verona 2013/14 è diventato il secondo più vincente nella storia gialloblu in serie A su girone unico, con 14 successi. Il record assoluto - 15 vittorie in singolo campionato - risale al 1984/85, l'anno dello scudetto di Bagnoli, la cui consacrazione aritmetica - peraltro - arrivò proprio a Bergamo: 1-1 il 12 maggio 1985, alla penultima partita del torneo. Gara numero 400 con club italiani professionistici per Massimo Donati, che ha vestito le maglie di Atalanta, Milan, Parma, Torino, Sampdoria, Messina, Bari, Palermo ed Hellas Verona sommando finora 313 gettoni in serie A, 39 in B, 36 in coppa Italia, 10 nelle coppe europee ed 1 in altri tornei con debutto assoluto datato 22 agosto 1999, coppa Italia, Atalanta-ChievoVerona 2-0.
PREVISIONI
Pasqua, meteo Veneto  <br/>Cielo coperto e pioggia

Pasqua, meteo Veneto
Cielo coperto e pioggia

In Veneto il fine settimana di Pasqua e il lunedì di pasquetta saranno segnati dal maltempo o, nelle migliori delle ipotesi, di una diffusa incertezza su tutto il territorio regionale. Secondo le previsioni dell'agenzia regionale per l'ambiente del Veneto (Arpav), sabato nelle prime ore il meteo offrirà un cielo in genere molto nuvoloso o coperto, poi irregolarmente nuvoloso con schiarite soprattutto nel pomeriggio. Per quanto riguarda la pioggia si registreranno fenomeni da sparsi a temporaneamente diffusi, anche a carattere di rovescio o temporale, con probabilità alta (75-100%) sulle zone interne e medio-alta (50-75%) altrove. Il limite delle nevicate al mattino si abbasserà fino a 1100/1400 metri di quota. Le temperature minime subiranno un aumento in pianura e in molte valli, mentre in quota saranno perlopiù stazionarie. Il giorno di Pasqua, domenica, il tempo sarà variabile, con schiarite alternate ad addensamenti nuvolosi. Probabilità di qualche precipitazione, anche a carattere di rovescio o temporale. Le temperature subiranno in genere un contenuto aumento, salvo risultare stazionarie o in lieve calo nei valori minimi in montagna. Anche pasquetta sarà con tempo instabile, con prevalenza degli addensamenti nuvolosi rispetto a qualche possibile schiarita. Probabili precipitazioni da sparse a temporaneamente diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. Temperature minime in lieve aumento.
GOVERNO
Zaia, Tagli alla sanità? <br/>Serve tavolo tecnico

Zaia, Tagli alla sanità?
Serve tavolo tecnico

Le bugie hanno le gambe corte. Dopo settimane di sdegnate smentite, Roma ha rimesso sul piatto la pietanza più amara che ci sia: altri tagli alla sanità, altri due miliardi tolti non si sa come e non si sa dove, senza l'indicazione dell'unico criterio di vera equità, cioè l'applicazione di criteri e costi standard. Se saranno veri risparmi, cioè tagli agli sprechi, al Veneto non andrà tolto nemmeno un euro, in caso contrario sarà lotta senza quartiere, in tutte le sedi e con tutti i modi legalmente e istituzionalmente legittimi". Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto boccia senza appello le nuove possibilità di tagli nazionali alla sanità che stanno emergendo. "Vogliono fare le cose seriamente? - si chiede il Governatore - allora rivolgo al Governo nazionale una proposta serissima: dico sì ai tagli, ma chiedo che questi siano determinati euro per euro da un tavolo tecnico istituibile in poche ore tra Regioni benchmark e Ministeri competenti. In pochi giorni si potrebbero mettere sul tavolo le migliori pratiche esistenti e su queste tarare gli interventi". "In caso contrario - aggiunge il Presidente del Veneto - sarà fatta solo macelleria indiscriminata, colpendo in egual misura chi combatte ogni giorno per erogare sanità d'eccellenza a costi sostenibili, come il Veneto. Lo si è fatto per troppo tempo, ma qual tempo è finito. Mi chiedo come potranno giustificare - conclude - altri 150-200 milioni di euro tolti alla salute dei veneti, che pagano già tantissimo e stanno contribuendo uno per uno al grande lavoro di tutto il sistema sanitario che ci consente di tenere i conti in linea e di curare tutti al meglio possibile".
SPESA PUBBLICA
Coletto: Tagli sanità     <br/>sono errore madornale

Coletto: Tagli sanità
sono errore madornale

"Con altri tagli alla sanità, puntualmente ricomparsi dopo un mare di smentite, il Governo commette vari sbagli in una volta sola. Siamo molto preoccupati: adesso sono davvero a rischio il diritto costituzionale alla salute in generale e la tenuta dei conti anche nelle Regioni virtuose, come il Veneto". L'allarme viene dall'assessore alla sanità del Veneto Luca Coletto, che è anche coordinatore degli assessori alla sanità delle Regioni italiane. "L'errore è madornale - prosegue l'assessore - perché si rischia di togliere alla gente una sicurezza fondamentale, che lo è ancor di più in una congiuntura di crisi come quella attuale; di mettere in croce anche le eccellenze che invece sarebbero un prezioso volano economico utilizzandole come attrazione dall'estero, anche se pare che il nostro Governo non sappia che i Drg del Veneto e di altre Regioni italiane sono assolutamente competitivi rispetto ai costi e alle modalità assicurative che girano nel mondo; di mettere le mani nelle tasche di cittadini che hanno già dato". Sulla stessa linea anche il governatore del Veneto Luca Zaia.
PODISMO
Un mese alla Straverona    <br/>E' corsa alle iscrizioni

Un mese alla Straverona
E' corsa alle iscrizioni

Manca un mese all’appuntamento più atteso del podismo veronese. Si stanno infatti delineando i tratti della 32° edizione della Straverona. La “corsa dei 20 mila” si svolgerà il prossimo 18 maggio e riproporrà i tre percorsi non competitivi di 5, 13, 21 km, con partenza alle ore 9 da Piazza Bra. La corsa alle iscrizioni è già partita, con possibilità di scegliere tra quota intera o quota ridotta, e da quest’anno si potrà anche optare per la nuovissima maglietta tecnica ufficiale di Straverona.La quota d’iscrizione con maglietta tecnica sarà di 10 euro (fino al giorno della gara, 18 maggio), mentre con pacco gara tradizionale sarà di 6 euro per chi si iscrive entro l’11 maggio, altrimenti 7 euro oltre tale data. La quota ridotta sarà invece di 2 euro fino all’11 maggio, e di 3 euro oltre tale data.
PRIMAVERA HELLAS
Petagna e El Shaarawy      <br/>contro la Primavera

Petagna e El Shaarawy
contro la Primavera

Il Milan di Pippo Inzaghi schiera gli assi per la gara di recupero del campionato Primavera in programma sabato al centro sportivo di Vismara alle 15. Saranno infatti in campo Stephan El Shaarawy e Andrea Petagna a guidare l'attacco rossonero: i due giovani attaccanti del Milan stanno recuperando la condizione dopo i rispettivi infortuni. Servirà dunque ancor più attenzione da parte dei ragazzi di Massimo Pavanel in una sfida da non sbagliare. I punti di distacco dal quinto posto occupato dall'Udinese sono al momento sette: ma nulla è ancora perduto.
VERONAFIERE
Asphaltica, asfalto e  <br/>sostenibilità ambientale

Asphaltica, asfalto e
sostenibilità ambientale

E' in programma presso la Fiera di Verona dall'8 all'11 maggio la settima edizione (la prima nel capoluogo scaligero) di Asphaltica, l'unico Salone europeo dedicato all'intera filiera dell'asfalto e incentrato quest'anno sul tema della sostenibilità ambientale. La manifestazione, promossa dal Siteb (Associazione Italiana Bitume Asfalto Strade), si terrà in coincidenza con il Samoter. Gli espositori sono provenienti da ogni parte d'Europa (soprattutto dal bacino del Mediterraneo), in rappresentanza di tutta la filiera del bitume e dell'asfalto: dai produttori di bitume, alle imprese stradali, ai grandi produttori di impianti, all'industria delle membrane impermeabilizzanti, ai laboratori di ricerca, ai creatori di prodotti, additivi e nuove tecnologie. Diversi i momenti clou dell'iniziativa che prevede convegni, seminari e workshop organizzati dalle aziende partecipanti, durante i quali gli operatori del settore, gli enti pubblici, le università e le associazioni si confronteranno su aspetti tecnici, normativi e commerciali legati all'asfalto, alla viabilità e all'arredo urbano. Saranno in mostra novità tecnologiche all'insegna di tre parole chiave: sostenibilità ambientale, sicurezza e durabilità. L'evento sarà aperto, l'8 maggio, con la presentazione del progetto Siteb-Legambiente "La strada verde (Green road)". "Tutto il mondo che gravita intorno al bitume e all'asfalto sarà presente in modo compatto alla manifestazione - rileva il Presidente di Siteb, Carlo Giavarini - a dispetto della crisi che ancora investe il paese e il settore. L'aspettativa è grande e sono in molti a credere che Asphaltica farà da volano per la ripresa, sia del settore che del Paese".
ECONOMIA
Banco Popolare, aumento   <br/>sottoscritto al 99%

Banco Popolare, aumento
sottoscritto al 99%

L'aumento di capitale del Banco Popolare è stato sottoscritto al 99,138% per un controvalore complessivo di 1,48 miliardi di euro. E' quanto si legge in una nota in cui viene indicato che i diritti non esercitati saranno offerti in Borsa tra il prossimo 23 ed il 29 aprile.
CARABINIERI
Furti in casa, fermate  <br/>due nomadi minorenni

Furti in casa, fermate
due nomadi minorenni

La più grande, 16 anni, è stata arrestata perchè aveva numerosissimi precedenti. La più piccola, quindicenne, se l'è cavata con una denuncia (non la prima). Sono due sorelle nomadi minorenni, domiciliate in un campo di Bolzano, le autrici di un tentato furto in un'abitazione di via Cigno. Un residente ha notato uscire frettolosamente dal cancello di un'abitazione e ha chiamato il 112 che ha fermato le due giovanissime, che nelle borse nascondevano tutto l'armamentario necessario per lo scasso.
L'Opinione
ON AIR
18.04.2014
TgVeneto
ON AIR
18.04.2014
Rosso & Nero
ON AIR
18.04.2014
Prima Serata
ON AIR
18.04.2014
Vighini Show
ON AIR
14.04.2014
Alè Verona
ON AIR
14.04.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
15.04.2014
Tuttocalcio Padova
ON AIR
17.04.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
04.04.2014
Il Sindaco e la Città
ON AIR
09.04.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto



auditeL MARZO 2014 telenuovo



Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di TgVerona.it

i nuovissimi di TgPadova.it

i nuovissimi di TgBiancoscudato.it.it

Palinsesto