• TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra

Telenuovo

TGVERONA
30.08.2014
TGGIALLOBLÙ
30.08.2014
TGPADOVA
30.08.2014
TGBIANCOSCUDATO
30.08.2014
POSTGARA
JUANITO: DAVANTI CI E' <br/>MANCATO QUALCOSA

JUANITO: DAVANTI CI E'
MANCATO QUALCOSA

“A parte che ho sbagliato, ma l'arbitro ha fischiato fallo. Sulla palla di Toni ho cercato di liberarmi con le braccia e mi ha fischiato fallo”. Juanito Gomez parte dalla fine, da quella clamorosa occasione tirata in bocca a Sportiello dopo un'azione strana, con Rizzoli che lascia correre un intervento duro di Jankovic e l'Atalanta che protesta contro il Verona che attacca con Estigarribia a terra. Quindi l'analisi di un match che un po' di rammarico lo lascia in casa Hellas: “Sì, il rammarico di non aver segnato nel primo tempo, quando abbiamo avuto due o tre occasioni importanti. Ma il punto è positivo, abbiamo giocato fuori casa da squadra, nonostante siamo tutti ragazzi nuovi, contro un avversario tosto, che si conosceva bene”. “Se c'è mancato qualcosa davanti? Sì, lo ripeto, soprattutto nel primo tempo. Bisogna lavorare, tanto, per far si che questo qualcosa non manchi anche la prossima volta”.
MERCATO
MANDORLINI: IL COLPO?      <br/>ME LO ASPETTAVO OGGI...

MANDORLINI: IL COLPO?
ME LO ASPETTAVO OGGI...

“Il colpo? Il colpo me lo aspettavo oggi e sono contento a metà. Poi sinceramente a quello che sarà domani non ci penso”. Così Andrea Mandorlini nel dopopartita di Bergamo a 24 ore dalla fine di un lungo ed estenuante calciomercato. Il nome per il mercato in entrata è uno: quello del Papu Gomez; l'attaccante che fece una grande stagione a Catania e non finì all'Inter solo perchè scelse un'offerta migliore dalla Russia (Metallist): “Ma non lo so, di Gomez ne abbiamo già uno che oggi ha fatto benino e poteva far di più. Poi non so se arriverà un sosia o che altro” scherza Mandorlini. Anche sull'eventuale abbondanza di esterni offensivi: “Tanto se li cucca l'allenatore i problemi di chi far star fuori”. Poi il tecnico gialloblù torna serio e chiarisce: “Forse qualcosina a livello di caratteristiche davanti ci può mancare ma è sempre difficile l'ultimo giorno di mercato. Adesso è prematuro ogni discorso”. Sul possibile arrivo del Papu Gomez e dell'impatto che avrebbe nel gruppo Verona aveva parlato pocoprima anche Juanito Gomez: “Se è un problema? No, no credetemi. Più arrivano giocatori di qualità meglio è per tutti. Poi sarà il mister a decidere e ad andare in difficoltà nel fare le scelte. Ma il calcio è questo”. Poi il tecnico gialloblù analizza la partita. “Peccato perchè l'inizio mi aveva dato grande fiducia, la prima parte mi è molto piaciuta, abbiamo fatto la partita, creato due tre situazioni importanti. Pensavo anch'io nel secondo tempo di far meglio ma dopo un'ora è subentrata molta stanchezza, avevo in campo cinque o sei giocatori con i crampi ci è mancata lucidità. Potevamo vincerla ma potevamo anche perderla per cui siamo contenti e come ha detto il presidente in spogliatoio se battiamo tra quindici giorni il Palermo siamo partiti meglio dell'anno scorso”.
0-0 A BERGAMO CON L'ATALANTA
VERONA, QUANTA SOLIDITA'    <br/>MA L'ATTACCO NON SEGNA

VERONA, QUANTA SOLIDITA'
MA L'ATTACCO NON SEGNA

Squadra solida, ma anche attacco spuntato. Il Verona esce con un punto da Bergamo, il primo ostacolo è superato. Una partita che l'Hellas poteva anche fare sua e in cui forse un po' si è accontentato. Mandorlini parte con il 4-3-3 annunciato alla vigilia. Lazaros resta in panchina, a centrocampo c'è Tachtsidis con Obbadi e Hallfredsson. In avanti il tridente del precampionato: Toni in mezzo, Gomez a destra e Jankovic a sinistra. Tra il 20 e il 25 del primo tempo le migliori occasioni dei gialloblù. Una clamorosa con Jankovic, prima con Toni (21') e poi ancora con Toni (23'). Un tiro di Hallfredsson non prende la porta (al 25') ma va premiata l'intraprendenza.Dietro Marquez è uno spettacolo e la difesa è registrata alla perfezione. Agostini (aiutato da Hallfredsson) tampona estigarribia. Martic (con l'aiuto di Gomez) è attento su Bonaventura e sulle incursioni di Dramè. Poca roba l'Atalanta che si fa vedere solo verso il 40' proprio con Dramè il cui traversone balla perciolosamente nell'area piccola veronese senza che nessuno riesca a deviarlo.Nel secondo tempo l'intensità cala di molto. L'Atalanta ha un sussulto al 3' quando Estigarribia va via a Agistini e mette sul primo palo per Moralez che alza sopra la traversa. Poi la noia inghiotte le squadre e la partita. Mandorlini cambia i due interni di centrocampo (fuori Hallfredsson e Obbadi, dentro Lazaros e Ionita), poi prova a calare l'asso con l'ingresso di Nico Lopez al 37' al posto di Gomez. Troppo tardi. E' 0-0. Comunque un ottimo punto su un campo molto difficile.
NEL CANALE
Tragedia a Bovolone,  <br/>annega bimbo di 2 anni

Tragedia a Bovolone,
annega bimbo di 2 anni

Stava giocando, oppure si è allontanato dal controllo della madre ed è scivolato nel fossato che costeggia la sua abitazione, morendo annegato.E' successo a Bovolone, in una zona di campagna, fuori dall'abitato del paese. La vittima è un bambino moldavo di soli due anni: il corpo è stato recuperato nel primo pomeriggio dopo che le ricerche scattate in mattinata non avevano dato esito.La madre aveva dato l'allarme ed erano intervenuti i vigili del fuoco che avevano scandagliato il canale.Solo più tardi un passante ha notato il corpo del piccolo, trascinato dalla corrente ad un chilometro dal luogo dove sarebbe avvenuta la scomparsa.Il corpicino è stato riportato a riva, ma ormai per il bambino non c'era più niente da fare.
DOPO IL KO DELLA PRIMAVERA
PAVANEL: VERONA PESSIMO    <br/>E' SOLO COLPA MIA

PAVANEL: VERONA PESSIMO
E' SOLO COLPA MIA

"Male, malissimo, partita da dimenticare in fretta. Un Verona inguardabile, non c'è proprio niente da salvare. Sono deluso, ma attenzione: è solo colpa mia. Per fortuna è la prima partita. Dobbiamo lavorare molto se vogliamo fare un campionato di un certo tipo". Massimo Pavanel, allenatore del Verona Primavera, ha parole molto dure per la sua squadra dopo la sconfitta di misura incassata a Pescara. "Ripeto, il responsabile sono io e quindi tocca a me dare una sveglia ai ragazzi per evitare prestazioni simili. Cosa salvo? Direi proprio niente".
PRIMA GIORNATA
PRIMAVERA VERONA KO       <br/>DI MISURA A PESCARA

PRIMAVERA VERONA KO
DI MISURA A PESCARA

Prima giornata del campionato Primavera 2014-15. Il Verona di Pavanel esce sconfitto 1-0 dal confronto con il Pescara. Match disputato in casa degli abruzzesi, deciso dal gol di Testi al 37' del secondo tempo. QUESTE LE FORMAZIONIPESCARA (4-3-3): Calore; Ventola, Sanni, Di Pasquale, Marzucco; Paolucci, Torreira, Silvestri; Di Pinto (22' st Testi), Di Sante (dal 12' st Mancini), Di Rocco; A disposizione: Parente, Sene, Vitturini, Di Sabatino, De Cerchio, Guerra, Iorio, Sardella. All.: Oddo.HELLAS VERONA (4-3-3): Ferrari; Perini, Rossi (dal 5' st Boateng), Boni, Tentardini; Checchin (dal 14' st Piccinini), Salifù, Miketic; Bearzotti, Cappelluzzo, Fares.A disposizione: Nervo, Moretto, Miron, Sall, Gilli, Oliboni, Speri, Ocelka, Dagnoni.All.: Pavanel.La cronaca della partita:8' Prima palla gol per l'Hellas con Cappelluzzo: l'ex punta del Siena va alla conclusione con un tiro potente, ben deviato dal portiere Calore. 27' Su angolo Verona vicino al gol con Boni che di testa manda la palla a scheggiare la traversa. 28' Il Pescara reclama per un presunto fallo in area gialloblù. L'arbitro lascia correre. 36' Pescara in crescita, Verona che controlla e prova ripartire in contropiede. 41' Pescara vicinissimo al gol con una doppia occasione scaturita da una doppia indecisione di Salifù. Bravo Ferrari su Di Rocco e poi Verona fortunato sulla successiva conclusione di Di Sante che tocca la traversa. 43' Ancora Pescara in pressione. Conclusione dalla distanza per controllata da Ferrari.Inizia il secondo tempo.8' Occasione Hellas. Botta di Cappelluzzo da lontano, palla alta sulla traversa. 11' La risposta del Pescara con Di Rocco che impegna Ferrari con un tiro ravvicinato. 20' La partita resta bella e giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Al momento i portieri hanno la meglio sugli attaccanti avversari. 32' Ancora Pescara in zona gol. La difesa gialloblù si salva grazie alla respinta di Boni e poi alla parata di Ferrari. 33' Conclusione dalla distanza del Pescara con Mancini, palla fuori dallo specchio della porta. 37' Gol del Pescara con Testi che approfitta di una mezza indecisione del portiere Ferrari su un cross basso da destra di Ventola deviato in area da un giocatore gialloblù. 1-0
MALAVITA
Rapina a Gazzolo,   <br/>presi due banditi

Rapina a Gazzolo,
presi due banditi

I Carabinieri della Compagnia di San Bonifacio hanno arrestato un albanese ed un rumeno accusati di aver fatto parte della banda che il 3 gennaio 2013 compì una rapina in villa a Gazzolo d’Arcole, picchiando brutalmente il figlio dei proprietari, Francesco Ambrosi, che era rientrato a casa, soprendendo due malviventi. Uno dei banditi sparò un colpo di pistola, ferendo il giovane alla gamba. In carcere sono finiti un albanese di 29 anni ed un rumeno 45enne, raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare: avrebbero collaborato alla rapina, ma le indagini dei Carabinieri continuano per individuare i banditi che hanno materialmente compiuto il colpo.
AUTOSTRADA
Verona Est, entrata   <br/>chiusa fino alle 6

Verona Est, entrata
chiusa fino alle 6

Dopo i lavori sulle rampe in uscita, il casello di Verona Est dell'autostrada resterà chiuso in entrata fino alle 6 di domani verso ogni direzione per il rifacimento della pavimentazione di svincoli e piazzali. Come entrate alternative, oltre alla viabilità cittadina si consigliano: in direzione Milano percorrere la Tangenziale Sud di Verona e uscire a Borgo Roma oppure ad Alpo e raggiungere il casello di Verona Sud; in direzione Venezia entrare sulla Tangenziale Sud in direzione Vago, quindi innestarsi sulla Porcilana in direzione Belfiore, al termine di questa, portarsi sull'entrata del casello di Soave.
INCENDIO
Fiamme a Montorio,   <br/>evitati danni a chiesa

Fiamme a Montorio,
evitati danni a chiesa

Attimi di paura a Montorio per l’incendio ad alcune sterpaglie, provocato dal caldo. L’intervento tempestivo dei vigili del fuoco ha impedito che le fiamme potessero estendersi ad alcuni pini della piazza e di conseguenza minacciare la chiesa parrocchiale.Il lavoro dei pompieri invece ha permesso di spegnere prontamente le fiamme che stavano cominciando a insidiare le piante che si trovano accanto alla chiesa.
DIVISE PRIMAVERA
Telenuovo sulle maglie    <br/>della Primavera

Telenuovo sulle maglie
della Primavera

Ecco la maglia che indosserà la Primavera del Verona per la stagione 2014/2015. Al centro come main-sponsor c'è Telenuovo. La nostra emittente come lo scorso anno seguirà infatti in diretta e in esclusiva tutte le partite dei ragazzi di Massimo Pavanel.
SERIE A
Troppo poco Chievo    <br/>Passa la Juve 0-1

Troppo poco Chievo
Passa la Juve 0-1

Debutto amaro per il Chievo che cede alla Juve 0-1. Corini sceglie subito Schelotto e lascia in panchina Paloschi. Al primo affondo i bianconeri già passano con Caceres che ben appostato sul secondo palo batte Bardi con la complicità di Biraghi. La Juve non lascia spazi al Chievo e sfiora ripetutamente il raddoppio: alla fine del primo tempo due traverse e un palo. Nella ripresa Corini cambia tutto: dentro Radovanovic e Paloschi, fuori Mangani e Schelotto ma la sostanza non cambia. Sono sempre i bianconeri con Coman e Caceres ad andare vicini al gol. Maxi Lopez ha la palla del pari ma scivola al momento della battuta e non riesce a superare Buffon. Prossimo turno per i gialloblù in casa del Napoli.
VU' CUMPREA'
Ugl Polizia, permesso   <br/>di soggiorno a punti

Ugl Polizia, permesso
di soggiorno a punti

Il fenomeno dei vù cumprà è in aumento, soprattutto nelle località turistiche, e per contrastarlo il sindacato UGL della polizia di Stato propone l'introduzione del permesso di soggiorno a punti.Gli immigrati il regola con il permesso e trovati a fare gi venditori ambulanti abusivi in spiaggia siburebbero una decurtazione dei punti e come avviene per la patente, una volta finito il bonus di punti, il permesso di soggiorno non sarebbe piùà valido e gli immigrati dovrebber tornare nel loro paese. "ll 95% dei venditori abusivi - spiega Mauro Armelao, segretario generale regionale UGL Polizia di Stato Veneto- è in possesso di regolare permesso di soggiorno e quindi non potrà mai essere espulso dal nostro territorio nazionale. Extracomunitari che magari in ferie o liberi dal proprio lavoro, corrono in spiaggia a vendere con i propri amici per cercar di “arrotondare”. "A questi soggetti - continua il sindacalista - solo una contravvenzione si potrà fare perchè non in possesso di una regolare licenza per vendere e nulla di più, contravvenzione che chissà se mai pagheranno. Secondo il nostro parere ci vorrebbe un permesso di soggiorno a punti, proprio come la patente di guida". Armelao spiega come funzionerebbe: "Ti trovo a vendere in spiaggia e hai un permesso di soggiorno per fare un altro lavoro? bene ti decurto X punti dal permesso. Commetti un reato? Ti decurto X punti dal permesso in base alla gravità legata alla pena prevista dal nostro codice penale. Una volta terminati i punti te ne ritorni al tuo paese perchè in Italia non hai rispettato le regole e per 5 anni non ci puoi far ritorno". "Sicuramente - conclude - servirebbe come deterrente e si inizierebbe così a far rispettare quelle che sono le nostre leggi".
MALTEMPO
Allerta meteo, fino  <br/>a lunedì pomeriggio

Allerta meteo, fino
a lunedì pomeriggio

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto, alla luce delle condizioni meteo attese, ha diramato lo Stato di Attenzione per Rischio Idrogeologico su tutto il territorio del Veneto a partire dalle 14 di domani, domenica 31 agosto, fino alle 14 di lunedì 1 settembre.L’arrivo di una perturbazione attesa come piuttosto intensa potrebbe infatti provocare precipitazioni diffuse con locali temporali, grandinate e raffiche di vento anche di notevole intensità.
PRIMAVERA
Ultima sgambata prima    <br/>del Pescara

Ultima sgambata prima
del Pescara

La Primavera del Verona si appresta ad iniziare la nuova stagione. Domenica alle 11 debutto infatti in casa del Pescara. La squadra è partita intorno alle 12:30 dalla sede di Via Belgio e ha raggiunto l'Abruzzo poco dopo le 18. Una breve seduta di risveglio muscolare sulla spiaggia agli ordini del professor Riganti e sotto lo sguardo attento di mister Pavanel. Con la squadra Primavera anche Cappelluzzo e Fares.
ATALANTA-VERONA ALLE 18
MANDORLINI: POCHI DUBBI     <br/>MOLTE CERTEZZE

MANDORLINI: POCHI DUBBI
MOLTE CERTEZZE

Tante certezze, qualche dubbio (Lazaros al posto di Jankovic?). Mandorlini riparte da Bergamo, una delle squadre a cui è più legato. Un'altra avventura sulla panchina dell'Hellas, quinto anno, un record. Il mister arriva in conferenza stampa sereno, quasi allegro. Ha lavorato con la squadra tutta estate e ora è ora di raccogliere i primi frutti. Le idee, come detto sono chiare. "La squadra è praticamente fatta. Ma non la dico. Sapete come sono fatto".Leggendo tra le righe, nemmeno troppo: gioca Tachtsidis che Mandorlini ha voluto ad ogni costo in gialloblù. Al suo fianco Obbadi e l'eterno Hallfredsson. Davanti ci saranno Gomez e Toni con quel piccolo dubbio, appunto di Lazaros. "Forse gioca, forse no" dice Mandorlini sorridendo. Ci sarà, invece Nico Lopez. Non in campo ma in panchina. A lui va la maglia numero 17 e l'etichetta di jolly da giocarsi durante il match. Arruolato anche Sorensen, uno che piace da matti a Mandorlini: "Ha fisico, ha sempre giocato a destra, può fare il centrale. Sono quei giocatori che mi piacciono molto".Gli fanno notare che a Bergamo il Verona vinse lo scudetto e che questo è l'anno del trentennale. "Impossibile imitare Bagnoli" dice. Poi qualche giudizio: "Campanharo ha doti. Assomiglia al primo Jorginho. Ma ora è presto. Mi pare un bravissimo ragazzo". Poi Chanturia: "Su di lui ho dubbi e certezze. Ma è l'ultimo dei miei pensieri adesso". E su Evangelista: "Era un buon giocatore, per carità. Ma dire che il Verona sarebbe stato costruito su di lui mi pare eccessivo". Infine Benussi, appena arrivato: "Ragazzo d'oro anche lui. Ma sapete come la penso. Per me Rafael sarà sempre il titolare".Gianluca Vighini
SERIE A
PAZZESCO, VIA CONSIGLI   <br/>ALLA VIGILIA DEL VERONA

PAZZESCO, VIA CONSIGLI
ALLA VIGILIA DEL VERONA

Incredibile colpo di scena a Bergamo: alla vigilia della gara con il Verona la società orobica ha deciso di accettare l'offerta del Sassuolo di tre milioni di euro più bonus per il portiere Consigli. L'Atalanta subito dopo ha preso Avramov dal Torino. Il tecnico Colantuono, che aveva preparato la gara col suo portiere titolare, in conferenza stampa si è limitato a dire: «La notizia non è stata ancora comunicata ufficialmente, dunque non posso dire nulla. Nel caso fosse confermata, prenderemo un secondo portiere e daremo fiducia a Sportiello, che ha già dimostrato il suo valore e deve essere soltanto testato nella continuità di rendimento».Quasi certo dunque che contro il Verona giocherà Sportiello.
DENUNCIA
Coltellate in strada,    <br/>lite tra fratelli

Coltellate in strada,
lite tra fratelli

I controlli a Veronetta sono stati rafforzati, la presenza delle forze dell'ordine è costante, con una postazione fissa della Polizia, dopo la linea dura annunciata dal Questore Gagliardi, ma gli agenti sono impegnati a garantire sicurezza in tutto il territorio veronese.Così gli agenti delle Volanti questa notte sono intervenuti, allertati da numerosi residenti di Via Pellico che hanno chiamato il 113 per segnalare una violenta rissa in strada. Arrivati sul posto, i poliziotti hanno trovato due giovani fratelli pakistani che avevano smesso di litigare, ma erano feriti alle braccia e perdevano molto sangue.I poliziotti hanno trovato nelle vicinanze un lungo coltello da cucina ancora indanguinato; uno dei due fratelli, un 28enne residente a Verona è stato denunciato a piede libero per lesione personali aggravate dall’uso del coltello.
GOVERNO
Sblocca Italia, Tosi:    <br/>Al Veneto solo briciole

Sblocca Italia, Tosi:
Al Veneto solo briciole

"Credo che i festeggiamenti del Pd veneto e veronese siano una cortina fumogena per cercare di nascondere la realtà: cioè che il Veneto nel provvedimento Sblocca Italia, è rimasto a bocca asciutta, ha avuto solo l'elemosina o le briciole (120 milioni di euro su 3 miliardi e 400 milioni stanziati)". Lo afferma, in una nota, il sindaco di Verona Flavio Tosi che aggiunge: "eppure nel giugno scorso, all'assemblea degli industriali di Vicenza e Padova, il Presidente Renzi aveva testualmente affermato '…io vi dico qui che entro il mese di luglio siamo in condizioni di andare a non sbloccare, perché come sapete tra Milano e Venezia ci sono due pezzi di alta velocità che sono già fatti, la Padova Venezia e la Milano Bergamo ma noi abbiamo bisogno di collegare da Bergamo a Padova, di intervenire in modo rapido, di utilizzare i fondi europei anziché spezzettarli in mille rivoli per grandi progetti che servono e nel decreto infrastrutture Sblocca Italia che stiamo preparando'". "In realtà si sarebbe dovuto procedere con la realizzazione della Tav, già ultimata fino a Brescia, da Brescia a Verona e poi fino a Padova - aggiunge Tosi -. Come temevamo, è stata disattesa in maniera clamorosa una promessa fatta dal Presidente del Consiglio davanti a 3mila industriali, perché finanziare solo il progetto nella tratta Verona-Padova non significa finanziare l'opera in quanto il costo del progetto è un ventesimo del costo dell'opera. Credo che il Pd veneto, invece di cantare una vittoria che altri, da Napoli a Bari, da Palermo, Messina e Catania, oggi possono cantare, dovrebbero chiedere a tutte le forze politiche dell'opposizione una mano per far cambiare rotta al Governo".
MERCATO
Ufficiale: Benussi    <br/>è del Verona

Ufficiale: Benussi
è del Verona

Ora è ufficiale. Francesco Benussi, classe 1981, è un giocatore del Verona. L'annuncio è stato dato dalla società con un comunicato apparso sul sito. Il portiere ha giocato in molte squadre tra cui Venezia, Lumezzane, Ascoli, Arezzo, Siena, Lecce, Livorno, Palermo e Torino. Arriva dall'Udinese a titolo definitivo.
AUTOSTRADE
Sabato da bollino rosso,    <br/>traffico intenso

Sabato da bollino rosso,
traffico intenso

In questo ultimo fine settimana di agosto da bollino rosso, Viabilità Italia, il "Centro di coordinamento nazionale per fronteggiare le situazioni di crisi in materia di viabilità" segnala circolazione stradale regolare, con traffico in progressiva intensificazione. Di seguito si segnalano le situazioni più rilevanti registrate lungo la rete autostradale: •sulla A/4 Venezia-Trieste, code tra Villesse e Bivio A/23 e rallentamenti con code a tratti tra Bivio A/23 e San Giorgio di Nogaro, in direzione ovest, per traffico intenso; inoltre si registrano code in ingresso alla Barriera di Trieste Lisert, in direzione ovest;•sulla A/22 Brennero-Modena, code tra il Confine di Stato e Vipiteno, tra Carpi e innesto A/1, e rallentamenti tra Chiusa e Rovereto Nord, in direzione sud, per traffico intenso;•sulla A/14 Bologna-Taranto, code a tratti, tra Bologna Borgo Panigale e Bivio A/14-Diramazione per Ravenna e tra Bologna Casalecchio e innesto A/14, in direzione sud, per traffico intenso; •sulla A/23 Palmanova-Tarvisio, code tra Udine Sud-Tangenziale e Allacciamento A/4 Torino-Trieste, in direzione sud, per traffico intenso; •sulla A/1 Milano-Napoli, code tra Barberino del Mugello e Roncobilaccio, in direzione nord, per un incidente in via di risoluzione; inoltre code alla barriera di Milano Sud in ingresso alla città; •sulla A/26 Genova Voltri-Gravellona Toce, code tra Ovada e il Bivio con la A/10, in direzione sud, per un incidente ormai in via di risoluzione. Il tempo, secondo quanto riferisce Viabilità Italia sarà stabile fino al pomeriggio di domenica, quando un peggioramento interesserà le regioni settentrionali, con possibilità di brevi rovesci temporaleschi lungo la dorsale appenninica, su tutte le zone alpine e prealpine, con occasionali sconfinamenti sulla Pianura Padana. Anche nella mattina di domenica 31 agosto 2014 il tempo sarà generalmente soleggiato. Dal pomeriggio si avrà un peggioramento delle condizioni meteorologiche al settentrione, specie nei settori di nord-est. Il rientro dalle vacanze interesserà anche le stazioni ferroviarie, saranno circa 800mila i viaggiatori che si muoveranno con le Frecce e gli altri treni nazionali durante quest'ultimo weekend di agosto. Il maggior flusso di passeggeri è previsto nelle stazioni di Roma e Milano, dove sono attesi, rispettivamente, 170mila e 220mila viaggiatori.
MERCATO
ECCO "EL CONEJO"    <br/>PRIMO ALLENAMENTO

ECCO "EL CONEJO"
PRIMO ALLENAMENTO

Ora c'è anche lui. Nico Lopez, el conejo, ha sostenuto il primo allenamento a Peschiera del Garda assieme alla squadra gialloblù. Ora si attende di sapere se Mandorlini lo convocherà per la gara contro l'Atalanta.Lopez ha sostenuto le visite mediche ed è stato tesserato. E' dunque pronto a scendere in campo o andare in panchina a Bergamo. Un possibile "asso" in più nella manica del Verona.
L'Opinione
ON AIR
01.08.2014
TgVeneto
ON AIR
30.08.2014
Rosso & Nero
ON AIR
11.07.2014
Prima Serata
ON AIR
18.06.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
28.07.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
30.08.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

Studionews Rete Nord Pubblicità

TERRA E NATURA
30.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
29.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
29.08.2014

TERRA E NATURA

TERRA E NATURA
25.08.2014

TERRA E NATURA

i nuovissimi di tgverona.it

i nuovissimi di tgpadova.it

Palinsesto