• ALE' VERONA

    Durante le partite del Verona

    Ogni partita del Verona la seguiamo dai nostri studi. La domenica dalle 14 o in concomitanza di una gara del Verona, Telenuovo seguirà l'evento in diretta con i commenti, la cronaca, le interviste dagli stadi.

  • ALE' PADOVA

    La domenica alle 14:45

    La domenica segui il Padova con noi..! Se i Biancoscudati giocano in casa la Moscato racconta la gara collegata dallo stadio, se giocano in trasferta invece potrete seguire tutta la gara in diretta..!

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • VIGHINI SHOW

    OGNI GIOVEDI' SU TELENUOVO

    Lo show condotto da Gianluca Vighini. Ospiti di spessore, giocatori, giornalisti, opinionisti, tecnici e tifosi per un serrato dibattito sul Verona di Mandorlini. Dagli studi di Telenuovo all'HELLAS KITCHEN

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • ROSSO E NERO

    OGNI GIORNO ALLE 12:50 IL TALK SHOW DEL VENETO

    Condotto in diretta da Mario Zwirner e Luigi Primon mette a confronto gli ospiti del mondo della politica, dell'economia e delle associazioni sui temi di attualità. Dibattito arricchito dalla partecipazione del pubblico

  • POMERIGGIO HELLAS

    Ogni sabato dalle 14.45

    Anche quest'anno Telenuovo tarsmetterà in diretta tutte le gare della primavera dell'Hellas Verona..!

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra
QUALIFICAZIONE MONDIALE 2015
Nazionale, Cabrini si   <br/>affida alle "veronesi"

Nazionale, Cabrini si
affida alle "veronesi"

Basterà un pareggio alla Nazionale Femminile per accedere alla fase finale dei Mondiali 2015 in programma in Canada. Dopo l'1-1 di Sabato scorso infatti firmato da Melania Gabbiadini punto di forza dell'Agsm Verona sarà sufficiente lo 0-0 per ottenere l'ambizioso traguardo che manca dal lontano 1999. Nel 2003, 2007, 2011 infatti le azzurre non sono riuscite a qualificarsi. L'evento a ingresso gratuito è in programma Giovedì sera al Bentegodi alle 20:30 e servirà tutta la spinta degli sportivi veronesi da sempre vicini al calcio femminile per riempire di entusiasmo lo stadio e accompagnare le ragazze di Cabrini verso questo fondamentale appuntamento. L’Italia si affiderà all’esperienza della gialloblù Patrizia Panico, oltre 200 presenze in Nazionale e l’unica tra le azzurre ad aver già preso parte alla fase finale di un Mondiale.
VERSO IL CAMPIONATO
Chievo, arriva una   <br/>Lazio in crisi

Chievo, arriva una
Lazio in crisi

Chievo in ripresa, Lazio in crisi. Lo scenario è cambiato in pochi giorni. I gialloblù reduci da tre risultati utili vedono la salvezza li a portata di mano ma sono chiamati a una grande impresa. La squadra di Pioli che pareva essere ormai in corsa per il terzo posto è precipitata Sabato in casa con la Juve dopo il ko di Empoli, tornando prepotentemente con i piedi ben saldi a terra. Il presidente Lotito in visita a Formello ha tuonato contro squadra e staff ricordando gli obiettivi e facendo sapere che certe prestazioni non saranno più tollerate. Ecco allora che per il Chievo potrebbe essere l'occasione del definitivo rilancio per tornare a rivedere la luce soprattutto a fronte di un calendario più abbordabile rispetto a quello di inizio stagione. Dopo il turno di squalifica tornerà a disposizione Meggiorini, sempre titolare con Maran che è intenzionato a confermare il 4-4-2 per dare continuità al lavoro. E proprio a beneficio dell'attaccante di Isola della Scala potrebbe tornare a sedersi in panchina Pellissier pronto a subentrare a gara in corso.
RICICLO SUGHERO
Progetto Etico, Amia    <br/>sempre in prima fila

Progetto Etico, Amia
sempre in prima fila

C’è chi li colleziona perché ricordano un evento importante, chi li ricicla per tappare altre bottiglie e chi ama riutilizzarli per tanti usi creativi: da un semplice tappa si possono infatti ricavare grandi cose. Dalle eco-etichette per cura dell'orto, a fertilizzanti naturali fino a presepi e autentiche opere d'arte. Verona è salita sul podio ed è stata premiata come Comune Riciclone del sughero 2014 nell’ambito dell’iniziativa promossa da Legambiente e patrocinata dal Ministero dell’Ambiente, per aver raccolto quattro tonnellate di tappi in sughero nell’anno 2013, equivalenti a circa 67 mila bottiglie di vino stappate. Il tappo in sughero è la migliore chiusura per la conservazione delle caratteristiche del vino ed è anche quella più ecosostenibile. Infatti se abbandonato nell’ambiente si trasforma lentamente, senza inquinare; se viene raccolto è riciclabile al 100%. “Progetto Etico” si concretizza in Amia e grazie ad Amia nel Marzo 2012 grazie alla collaborazione tra Amorim Cork Italia (azienda leader nel settore della realizzazione manufatti in sughero e l’associazione Leviss – Leucemia vissuta (con finalità di solidarietà sociale. A tal proposito oltre alle varie cantine che hanno appoggiato e creduto nell'iniziativa il premio è andato al Comune di Sant'Ambrogio di Valpolicella tradizionalmente e ormai costantemente davanti a tutti in materia di riciclo. La sensibilizzazione di Amia e la forte campagna in questo senso sta portando risultati davvero importanti con sempre nuove idee, iniziative e creatività nel segno del rispetto ambientale.
LA SEDUTA A PESCHIERA
VERONA, VALOTI    <br/>TORNA IN GRUPPO

VERONA, VALOTI
TORNA IN GRUPPO

Seduta mattutina per il Verona a Peschiera.Fisioterapia per Mounir Obbadi, Jacopo Sala, Ivan Martic e Bosko Jankovic. Palestra e cure fisioterapiche per Frederik Sorensen, mentre è tornato regolarmente ad allenarsi con il gruppo Mattia Valoti.
INTERVISTA ESCLUSIVA AL CT DELL'UNDER 21
DI BIAGIO: LUCA TONI?  <br/>UN ESEMPIO PER TUTTI

DI BIAGIO: LUCA TONI?
UN ESEMPIO PER TUTTI

Luca Toni? "Un campione straordinario. Quando raggiungi una certa età fai ancora molta più attenzione agli allenamenti, all'alimentazione. Luca Toni è tutto questo. Un grande esempio". Parola di Gigi Di Biagio, ct della nazionale Under 21 che ha presenziato lunedì scorso al premio dell'Aic.Sulla sconfitta del Verona contro la Fiorentina Di Biagio ha spiegato: "Non è un dramma. Anche se brucia. Mandorlini e il Verona stanno facendo un lavoro eccezionale".
VERONAFIERE
Taste of Christmas, oli   <br/>e vini campioni in scena

Taste of Christmas, oli
e vini campioni in scena

A palazzo Forti, nel museo della Fondazione Arena di Verona, dal 28 al 30 novembre tre giorni di degustazioni, con il meglio dell'enogastronomia italiana che incontra la musica lirica in "Taste of Christmas". Veronafiere sarà tra i partner dell'iniziativa, con una selezione di 15 vini e 10 oli extravergine premiati al 21° Concorso Enologico Internazionale di Vinitaly e alla 12ª edizione del Sol d'Oro di Sol&Agrifood. Per i visitatori piatti a tema preparati da chef stellati, corsi di cucina interattivi e percorsi di assaggi per scoprire l'eccellenza wine&food italiana, proposta da ristoranti ed espositori. L'iniziativa è frutto dell'accordo tra Veronafiere e Brand Events, la società che da anni organizza il format del Taste Festival nelle principali città estere e in Italia, a Milano, Roma e, da quest'anno, anche Verona. "Da sempre siamo in prima linea nella promozione dell'agroalimentare made in Italy - spiega il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani - grazie a manifestazioni quali Vinitaly e Sol&Agrifood. Questa nuova partnership ci permette di valorizzare le migliori produzioni delle nostre aziende espositrici, vincitrici dei due concorsi con cui ogni anno Veronafiere coinvolge 3mila vini e 250 oli extravergine da tutto il mondo".
REGIONE
Sicurezza, Zaia:    <br/>Serve pugno di ferro

Sicurezza, Zaia:
Serve pugno di ferro

"In tante città e periferie del Veneto in tema di sicurezza si respira una brutta aria. Per renderla più respirabile non c'è altra via che usare il pugno di ferro per difendere la gente per bene, le forze dell'ordine e chi lavora a contatto col pubblico". Il presidente del Veneto Luca Zaia ricorda oggi le recenti aggressioni ad autisti dei bus e ad agenti della Polfer per commentare "una situazione di ordine pubblico che va deteriorandosi e che richiede azioni più forti e presenza capillare delle forze dell'ordine per garantire la tanta gente per bene che non perde più occasione per dirci che non ne può più". "Le istituzioni - incalza Zaia - devono dare risposta ai cittadini, perché i loro diritti valgono di più delle fin troppe tutele che leggi eccessivamente permissive assegnano a chi delinque o comunque tiene comportamenti lesivi dei diritti altrui, a cominciare dal vivere in pace nelle aree pubbliche e in casa propria". "Fuori gli abusivi da qualsiasi suolo abusivamente occupato, dentro malfattori e prepotenti - prosegue Zaia - perché leggi e istituzioni chiamate ad applicarle non possono prescindere da una priorità assoluta: i diritti della gente per bene". "E' una questione di cultura della legalità che va scemando - conclude Zaia - e che mi preoccupa moltissimo, perché una società con poca legalità è una società malata, che lascia spazio inusitato a prepotenti, malviventi e persone poco o nulla rispettose del prossimo. E non mi riferisco solo ai reati tecnicamente intesi, ma anche a tanti altri comportamenti di inciviltà quotidiana verso cittadini e cosa pubblica".
GRANATA
Offese al Cittadella,   <br/>indagato Criscitiello

Offese al Cittadella,
indagato Criscitiello

Michele Criscitiello è indagato dalla Procura della Repubblica di Novara per il reato di diffamazione aggravata e continuata per avere offeso, in più occasioni, la reputazione, l'onore e il decoro del Cittadella, del Direttore Generale Stefano Marchetti e dell'Allenatore Claudio Foscarini. Lo si apprende dal comunicato ufficiale del club granata. La Procura di Novara ha ritenuto diffamatorie le frasi del giornalista contenute negli articoli pubblicati sui siti internet 'tuttomercatoweb.com' e 'tuttob.com' in merito alla partita Reggina-Cittadella del 26.04.2014. Nel processo la Società A.S. Cittadella e Stefano Marchetti e Claudio Foscarini si costituiranno parte civile.
CAPITELLO
Satanismo a S. Ambrogio,   <br/>mozzata statua Madonna

Satanismo a S. Ambrogio,
mozzata statua Madonna

La comunità di Sant'Ambrogio di Valpolicella è scossa dopo la scoperta che la statua della Madonna trafugata dal capitello alla Fontana Vecchia in via Maso è stata ritrovata decapitata.Le ricerche della testa mozzata finora non hanno dato esito e l'episodio non è riconducibile ad un atto vandalico, quanto piuttosto ad un rito satanico.Questa infatti è l'ipotesi considerata più verosimile in paese e sulla quale indagano i Carabinieri.
SPACCIO
Corriere della droga    <br/>arrestato in stazione

Corriere della droga
arrestato in stazione

Un corriere della droga nigeriano 27enne è stato arrestato dalla Polizia Ferroviaria di Verona. L'uomo era diretto a Roma, però per colpa di un ritardo del treno da Brescia ha perso la coincidenza ed è stato costretto ad aspettare in stazione durante la notte.Così è incappato nei controlli della Polfer; gli agenti di pattuglia hanno deciso di perquisirlo scoprendo 18 ovuli termosaldati di diversi dimensioni per un peso complessivo di 537 grammi di eroina. Gli involucri erano tutti ben custoditi all’interno di un calzino contenuto nello zaino del nigeriano, mentre nel portafogli c'era la somma di 1850 euro non giustificata e perciò ritenuta provento di attività illecita.La successiva ispezione con il personale medico e la radiografia hanno appurato la presenza di altri ovuli ingeriti; in seguito è stata perquisita anche l'abitazione dell'uomo a Brembate di Sopra (Bergamo), dove sono stati sequestrati 7 grammi di cocaina. Il nigeriano è così finito in carcere.
GRANATA
Citta in emergenza,    <br/>Marchetti sul mercato

Citta in emergenza,
Marchetti sul mercato

Il Giudice sportivo ha reso noto i provvedimenti relativi alla 15a giornata. Sono 22 in totale gli squalificati. Sgrigna fermato per 2 turni dal Giudice Sportivo, Barreca salterà solo la gara contro il Brescia. Foscarini è in difficoltà per scegliere la formazione di sabato contro il Brescia. Mentre Marchetti già pensa al mercato di gennaio per salvare il salvabile. Parecchi hanno deluso e faranno le valigie. Serve un difensore centrale d'esperienza, un regista a centrocampo (aspettando che Paolucci rientri in forma) e una punta esterna in grado di saltare l'uomo. L'ultima posizione in classifica non permette più di scherzare.
SERIE D POSTICIPO
Con la Clodiense è 1-1   <br/>Padova torna in vetta

Con la Clodiense è 1-1
Padova torna in vetta

Poteva essere l'occasione per portarsi da soli al comando a +2 dall'Altovicentino che domenica aveva pareggiato 1-1 a Fontanafredda. Invece anche i biancoscudati, nel posticipo della dodicesima giornata di andata del campionato di serie D girone C, sono incappati in un pareggio per 1-1 contro la Clodiense, riportandosi al primo posto ma in coabitazione con l'undici vicentino. Oltre ai due punti di differenza però il pari di stasera si è portato via di nuovo Ferretti, costretto ad uscire al 33' del primo tempo (al suo posto Pittarello) per una contrattura muscolare al flessore, stavolta però della gamba destra. L'attaccante argentino si sottoporrà nella giornata di domani agli accertamenti di rito ma è molta la preoccupazione visto che si è già dovuto fermare un mese per una lesione allo stesso muscolo dell'altra gamba. L'EUROGOL DI NICHELE ILLUMINA L'EUGANEO. La partita si è presentata subito difficile e spigolosa, contro una Clodiense ben schierata in campo e ben attenta a non scoprirsi. Ad illuminare il grigio del primo tempo ci ha però pensato Nichele al 39' con un gol da vedere e rivedere mille volte: il centrocampista, al suo primo centro da quando veste la maglia del Padova, ha raccolto la respinta del portiere su precedente conclusione di Cunico e di sinistro di prima intenzione ha messo il pallone in rete, con un perfetto mix di potenza e precisione. RIPRESA IN FAVORE DEGLI OSPITI. Nella ripresa la Clodiense ha avuto il merito di reagire portando più uomini a sostegno della fase offensiva. E a forza di far girare la palla ha trovato il varco giusto al 18' con Mazzetto, ex giovanili biancoscudate, che di destro ha infilato il pallone sotto l'incrocio dei pali sugli sviluppi di un calcio d'angolo. il Padova ha provato fino alla fine a segnare il 2-1 ma inutilmente. E domenica, in casa della Sacilese, dovrà scendere in campo senza Cunico e Nichele, squalificati, e con ogni probabilità anche senza Ferretti. A meno che non riesca a riprendersi a tempo di record.
FIERA
Arriva Wine2Wine,  <br/>esordio a dicembre

Arriva Wine2Wine,
esordio a dicembre

Un format innovativo dedicato al prodotto “vino” e a tutto ciò che ruota attorno al suo business quello che presenta Veronafiere all’interno del Palaexpo il 3 e il 4 dicembre con la prima edizione di Wine2Wine: la nuova piattaforma di aggiornamento, formazione, networking, condivisione, tendenze e strumenti a supporto dell’attività imprenditoriale del settore vitivinicolo, ideata in collaborazione con Federvini ed Unione Italiana Vini.Le tematiche affrontate spaziano dall’ambito normativo a quello amministrativo-finanziario, fino al marketing e alla comunicazione con focus sul mondo web e social oggi in continua e veloce evoluzione, ma tra tutti l’export e le dinamiche del mercato oltre confine fanno da padrone.Sono previsti 26 seminari su 6 aree tematiche: internazionalizzazione, normativa, scenari di mercato, amministrazione e finanza, marketing e comunicazione, special workshop. Una ricca agenda di workshop che si apre mercoledì 3 dicembre alle ore 9.00 con “Il settore vitivinicolo di oggi e domani”, durante il quale interverranno Giovanni Mantovani Direttore Generale di Veronafiere, Sandro Boscaini di Federvini, Domenico Zonin di UIV, Ian D’Agata Direttore Scientifico di Vinitaly International Academy.Chiude la prima giornata (dalle ore 17.00 alle ore 18.30) il “Forum di presentazione del Padiglione Vino a Expo 2015” con gli interventi del Ministro delle politiche agricole alimentare e forestali, Maurizio Martina, e del Presidente di Veronafiere, Ettore Riello, e del Direttore Generale, Giovanni Mantovani insieme all'architetto Italo Rota, il progettista del Padiglione Italia di Veronafiere-Vinitaly all’Esposizione Universale.Giovedì 4 dicembre alle ore 11, invece, al 5° piano del Palazzo Uffici di Veronafiere, sarà presentato il primo accordo in Italia tra SIMEST (Società Italiana per le Imprese all'Estero) e un organizzatore fieristico, in questo caso Veronafiere, per il finanziamento all’internazionalizzazione alle imprese.Ricerca, comunicazione, innovazione e attenzione ai mercati di riferimento del comparto sono i focus che delineano il carattere dell’intera iniziativa. Attraverso il dialogo con i produttori, Wine2Wine, ha realizzato inoltre degli osservatori ad integrazione dell’offerta formativa e seminariale. Un’analisi puntuale del mercato iniziata a Vinitaly 2014 con la pubblicazione del primo Outlook di wine2wine – L’Osservatorio b2b di Vinitaly concentrato sulle esigenze delle cantine in ambito export. Presentato in questi giorni invece il nuovo studio sviluppato in filo diretto con il settore ho.re.ca, intervistando circa 7000 contatti attivi su base nazionale tra ristornati (54.8%), enoteche (21.8%) e wine bar (13.3%), per raccogliere la loro percezione sulle dinamiche generali e sull’andamento delle vendite di vino. I risultati delle ricerche saranno argomento di discussione durante le due giornate di forum.“Wine2Wine, ideato da Veronafiere-Vinitaly, è l’unico evento in Italia dedicato specificamente al business del settore vitivinicolo – spiega Giovanni Mantovani, Direttore Generale di Veronafiere. L’occasione per la Fiera di Verona di integrare la propria offerta alle imprese e di promuovere, oltre all’attività commerciale durante Vinitaly, nuove opportunità di confronto e dialogo tra i player coinvolti nella produzione e distribuzione di vino, al fine di intensificare contemporaneamente sinergia tra le varie realtà, efficienza nei processi e una corretta gestione finanziario-patrimoniale del comparto.”Con testimonianze dirette di produttori, buyer e distributori, consulenze di professionisti dei settori vino, finanza, GDO e ho.re.ca, e case history il filo conduttore che lega i temi protagonisti a Wine2Wine è l’analisi degli scenari e dei trend del comparto vitivinicolo, una fotografia del mercato odierno e futuro in ottica b2b per la prima volta in Italia e a Veronafiere.
ECONOMIA
Domani al Polo Zanotto    <br/>la Messedaglia Lectures

Domani al Polo Zanotto
la Messedaglia Lectures

Cooperazione, etica e sviluppo economico. Sono questi i temi del ciclo di incontri promossi al Polo Zanotto da Università e Banco Popolare, dedicati ad più grande economista della storia veronese, Angelo Messedaglia. L'appuntamento di domani pomeriggio sarà introdotto da Sergio Noto, professore di storia economica all'Università di Verona. In scaletta la lectio magistralis del prof. Peter Davis dell'Università di Leicester e una tavola rotonda che coinvolgerà Bettina Campedelli, dell'Università scaligera, l'economista e imprenditore Angelo Ferro e il presidente del Banco Popolare Carlo Fratta Pasini. L'appuntamento è fissato per domani, alle 17, al Polo Zanotto.
RELAZIONE SANITARIA
Veronesi sempre   <br/>più longevi, è record

Veronesi sempre
più longevi, è record

E' un quadro confortante quello che emerge dall'annuale relazione sanitaria stilata dal Dipartimento Prevenzione dell'Ulss 20, presentata dalla direzione, che aggiorna i dati a tutto il 2013 e al primo semestre di quest'anno.I veronesi invecchiano complessivamente in buona salute, raggiungendo un nuovo record di speranza della vita.Gli uomini infatti sfondano il muro degli 80 anni: la vita media di un maschio veronese ha raggiunto 80,3 anni, le donne mediamente vivono 5 anni di più; un'aspettativa di vita superiore alla media nazionale.Rispetto a 10 anni fa la vita si è allungata di ben 4 anni e questo va guardato ovviamente come un dato positivo, anche se comporta un aumento di alcune criticità, dovute appunto all'allungamento della vita, soprattutto le malattie respiratorie.I veronesi muoiono soprattutto per infarto e tumore. Queste restano infatti le due principali patologie killer, ma i decessi per infarto sono in netto calo sia tra gli uomini che la le donne, mentre per le morti per cancro restano stabili, ma in sensibile flessione rispetto a dieci anni fa.La popolazione è aumentata soprattutto per l'arrivo di stranieri e l'incremento di immigrati, spesso da paesi dove la profilassi sanitaria è praticamente inesistente, ha comportato il ritorno di malattie che sembravano del tutto debellate, a cominciare dalla tubercolosi.Per questo i vertici dell'Ulss consigliano di continuare a vaccinare i bambini.Sono trascorsi sette anni dall'abrogazione dell'obbligo vaccinale, ma la copertura resta alta con una media del 95%.E proprio la prevenzione resta la sfida più importante: dagli screening ad uno stile di vita più sano e corretto, per rendere ancora migliore la qualità della vita di tutta la comunità veronese.
INDAGINI
Omicidio, da telecamere    <br/>forse una pista

Omicidio, da telecamere
forse una pista

Potrebbero essere due stranieri, forse due nordafricani gli uomini a bordo della macchina che ha avvicinato sabato notte Venetita Niacsu, la lucciola rumena di 46 anni trovata morta in un angolo buio dietro questa stazione di servizio al confine tra Verona e Bussolengo, sulla regionale 12. Dagli investigatori ufficialmente non trapela nulla. Le bocche sono cucite e le frasi di circostanza, ci stiamo lavorando, indagini a 360° gradi, non escludiamo niente. E l'indagine è difficile, perchè il movente è oscuro e il delitto efferato. Ma una pista, in realtà, c'è. O per andarci cauti ci sarebbe. E arriverebbe dall'analisi delle immagini registrate dalle telecamere dell'area di servizio, che sabato notte erano in funzione e coprivano buona parte della superficie del distributore dove si è consumato l'omicidio. Col passare delle ore, anche se come detto, nessuna pista viene formalmente esclusa e il movente resta misterioso, prende corpo l'ipotesi, forse ancora più angosciante, che dietro questo brutale omicidio non ci siano né rese dei conti, né la punizione per uno sgarro subito all'interno del racket della prostituzione. Ma un raptus improvviso, di un uomo forse in condizioni alterate, sotto gli effetti di droga o alcol, che ha ucciso la lucciola e ne ha lasciato li il corpo, senza preoccuparsi di cancellare tracce e impronte. Tutte rilevate dagli investigatori. E il cerchio, come detto, starebbe per chiudersi intorno al o ai responsabili.Intanto l'autopsia eseguita oggi all'istituto di medicina legale di B.go Roma ha chiarito che la donna è morta per asfissia, probabilmente strangolata.
SU TWITTER
SALA: GRAZIE, SIETE    <br/>TIFOSI SPECIALI

SALA: GRAZIE, SIETE
TIFOSI SPECIALI

Ancora una volta la sfortuna si è abbattuta su Jacopo Sala. E' praticamente dall'estate che il centrocampista dell'Hellas Verona non vede la fine del tunnel.Decine di messaggi di stima e di pronta guarigione gli sono arrivati via twitter da parte dei tifosi gialloblù. Messaggi a cui Jacopo ha risposto commosso: "Ancora una volta grazie del vostro affetto... siete speciali...".
LA LISTA SI ALLUNGA
VERONA, SOS INFORTUNI      <br/>ORA E' EMERGENZA

VERONA, SOS INFORTUNI
ORA E' EMERGENZA

Si allunga la lista degli infortunati del Verona. Ed ora è vera e propria emergenza. Vediamo la situazione caso per caso.JACOPO SALA. Terza ricaduta per il centrocampista. Sala passa da un infortunio all'altro ormai dall'estate. L'ultimo è una "lesione distrattiva al retto femorale sinistro". Impossibile quantificare in questo momento i tempi di recupero. Lunghi, lunghissimi, comunque.FREDERIK SORENSEN. Ha riportato lo stiramento del legamento collaterale laterale, più una lesione al tendine popliteo e una lesione mio tendinea distale al bicipite femorale. Per lui si parla almeno di un altro mese prima di tornare a giocare.IVAN MARTIC. Lamenta una "tendinopatia al tendine d'achille della gamba sinistra". Durissima se non impossibile recuperarlo per sabato.BOSKO JANKOVIC. E' stato operato a Negrar per la frattura al malleolo peroneale destro. I tempi di recupero non sono ancora stati stabiliti. Molto lunghi, comunque. Almeno due mesi.MOUNIR OBBADI. Ha avuto una ricaduta dell'infortunio muscolare al flessore della gamba sinistra. Prognosi di quattro settimane.MATTIA VALOTI. Ha un "trauma contusivo-distorsivo alla caviglia destra". E' l'unico che potrebbe farcela per sabato.
BASKET A2
Tezenis, biglietti   <br/>scontati con Jesi

Tezenis, biglietti
scontati con Jesi

Biglietti scontati con Jesi. Lo ha deciso la Scaligera basket per affollare ancora di più il Palaolimpia. in una gara che potrebbe diventare storica per la Tezenis, dopo le nove vittorie consecutive e il primato in classifica. Per gli abbonati della Scaligera Basket il prezzo del biglietto per l’amico che lo accompagnerà sarà di 20 € anziché di 25 € per il settore Parterre, di 10 € anziché 16 € per la Tribuna Numerata, di 8 € anziché 12 € per la Gradinata, di 5 € anziché 8 € per la Curva.Gli abbonati potranno così condividere con un amico, a condizioni di favore, tutte le emozioni che la Tezenis Verona sta regalando al suo pubblico ed all'intera città come testimonia la media di 3.970 spettatori nelle ultime tre gare con Dinamica Mantovana, Novipiù Casale Monferrato ed Angelico Biella. I biglietti saranno in vendita da domani, mercoledì 26 novembre, nella sede di via Cristofoli 48, a Verona, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12:30 e dalle 15 alle 18:30, con apertura straordinaria anche il sabato 6 dicembre dalle 10 alle 12. Sabato 29 novembre la sede sarà invece chiusa. La vendita dei biglietti proseguirà domenica 7 dicembre al PalaOlimpia dalle 17:15.
BASKET
LASER AL PALAOLIMPIA    <br/>LA RABBIA DELLA TEZENIS

LASER AL PALAOLIMPIA
LA RABBIA DELLA TEZENIS

Duro comunicato della Scaligera basket dopo la multa di 600 euro comminata alla società per l'uso di un laser durante la gara contro Biella da qualche spettatore.Si legge: "La Scaligera Basket, preso atto dell'ammenda «di Euro 600.00 per comportamenti atti a turbare il regolare svolgimento della gara (utilizzo di laser)» come riportato nel Comunicato Ufficiale N. 448 della Federazione Italiana Pallacanestro del 25 novembre 2014, condanna con forza il comportamento dello spettatore del PalaOlimpia che domenica 23 novembre durante Tezenis Verona-Angelico Biella è uscito da ogni canone di sportività, con un comportamento distantissimo dalla civiltà e dalla correttezza che hanno sempre caratterizzato il pubblico della Scaligera Basket, evidenziato lungo anni ed anni di pallacanestro ad alti livelli, ed un'azione riprovevole anche se del tutto isolata. La società, auspicando che simili scellerati comportamenti non si ripetano mai più, farà tutto quanto è nei suoi poteri per perseguire in ogni modo chiunque dovesse rendersi protagonista negativo di altri episodi del genere, riservandosi di negargli definitivamente l'accesso al PalaOlimpia per le proprie gare casalinghe. La Scaligera Basket chiede anche la collaborazione da parte dei suoi tifosi e di ogni spettatore perché siano i primi a denunciare episodi simili a quello di domenica al servizio di sicurezza del palasport".
SICUREZZA
''Attenti agli zingari''     <br/>Boom furti a Minerbe

''Attenti agli zingari''
Boom furti a Minerbe

''Sono bande di zingari a mettere a segno questi furti, si muovono in maniera organizzata e quindi diventa difficile la loro individuazione''. A lanciare l'allarme è il sindaco di Minerbe, Carlo Guarise, parlando del boom di colpi che si è registrato nelle ultime settimane in questa zona della Bassa Veronese. Venti furti in abitazione in un mese. È questo il bilancio degli episodi messi a segno tra Minerbe, Bevilacqua, Bonavigo e Boschi Sant'Anna. Un'impennata di crimini che sta terrorizzando in particolare Minerbe dove la gente ha paura a stare in casa, ma anche ad uscire. I ladri colpiscono a tutte le ore del giorno, in particolare la mattina, dalle 10 a mezzogiorno, e il pomeriggio dalle 17, col calar della sera. Qui la quasi totalità della popolazione ha avuto un'esperienza diretta o indiretta con i ladri, per stessa ammissione del sindaco Guarise, bande di zingari ben attrezzate e coordinate in ogni singolo movimento.L'allarme furti è arrivato anche in consiglio comunale, dove l'opposizione ha presentato una mozione che chiedere maggiori controlli e più luce pubblica nelle zone a rischio. Un atto recepito e condiviso dall'amministrazione comunale, che si è già attivata con le forze dell'ordine.''Ho già parlato con la Polizia Municipale - ha detto il sindaco Guarise - e ho dato loro l'incarico di integrarsi maggiormente con i carabinieri della stazione locale. Da quello che mi risulta, inoltre, sul territorio si stanno muovendo in maniera più consistente e precisa gli agenti della Polizia Stradale di Legnago.Per tenere in allerta la cittadinanza, il sindaco di Minerbe ha pubblicato sul sito internet del comune un vero e proprio vademecum per difendersi da furti e rapine."Adesso cerceheremo anche di stamparne una versione cartacea - ha sottolineato Guarise - così da poter raggiungere il maggior numero possibile di cittadini"."E' una situazione che non può comunque avere una soluzione locale – ha concluso il sindaco Guarise. Noi facciamo fatica a contrastare queste bande, che sono addirittura riuscite a sintonizzarsi sulle frequenze radio dei carabinieri, per studiarne i loro spostamenti".
L'Opinione
ON AIR
25.11.2014
TgVeneto
ON AIR
26.11.2014
Rosso & Nero
ON AIR
26.11.2014
Padova in Diretta
ON AIR
25.11.2014
TgPadova 7 Giorni
ON AIR
23.11.2014
TgVerona 7 Giorni
ON AIR
23.11.2014
Vighini Show
ON AIR
20.11.2014
Alè Verona
ON AIR
25.11.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
17.11.2014
Alé Padova
ON AIR
25.11.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
30.10.2014

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di tgverona.it

Palinsesto