• TG GIALLOBLU SPECIAL

    In diretta dla ritiro del Verona!

    Ogni giorno durante il ritiro del Verona mezz'ora in diretta con la conduzione di Gianluca Vighini per le interviste ai protagonisti e le immagini ESCLUSIVE dai campi di gioco..

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra
TGVERONA
28.07.2014
TGGIALLOBLÙ
29.07.2014
TGPADOVA
29.07.2014
TGBIANCOSCUDATO
29.07.2014
CARABINIERI
Il camionista maniaco     <br/>rischia fino a 10 anni

Il camionista maniaco
rischia fino a 10 anni

Sceglieva le vittime all'interno di un noto centro commerciale del veronese. Tutte molto simili: donne minute, capelli scuri, in gonna o in mini. Quando uscivano cariche con la spesa le seguiva e mentre caricavano le borse in macchina arrivava alle spalle per molestarle. Molestie pesanti, non un semplice palpeggiamento. Per questo un camionista portoghese di 36 anni Ramos Caldeira, è in carcere a Montorio con l'accusa di violenza sessuale, reato per il quale è prevista una pena tra i cinque e i dieci anni. A dare l'allarme gli stessi responsabili del centro commerciale che hanno fornito ai Carabinieri di San Martino e del radiomobile tutte le immagini delle telecamere della videosorveglianza che riprendevano l'uomo mentre seguiva le malcapitate vittime. Un'indagine chiusa lo scorso fine settimana quando i militari hanno visto e fermato l'uomo sempre nello stesso centro commerciale. Nel camion, alcuni degli abiti ripresi dalle telecamere nelle precedenti violenze e il tachigrafo che lo collocavano a Verona nei giorni delle denunce. Almeno tre gli episodi di violenza tra maggio e giugno che i Carabinieri hanno ricostruito a Verona. Ma non sarebbero le uniche. L'uomo durante l'interrogatorio di convalida ha confessato un quarto episodio a Bologna, ma gli investigatori pensano che i casi effettivi di molestie siano molti di più.
COLDIRETTI
Maltempo, fino al 60% <br/>dei raccolti danneggiati

Maltempo, fino al 60%
dei raccolti danneggiati

Dalle vigne devastate alle grandinate ai campi di pomodori agli ortaggi allagati, il maltempo continua a colpire duramente le campagne italiane, con danni che in diversi casi interessano fino al 60% cento dei raccolti. E' quanto emerge da un monitoraggio effettuato dalla Coldiretti sugli effetti delle piogge che hanno segnato i primi mesi estivi. C'è inoltre forte attesa per la vendemmia, appesa alle condizioni meteo dei prossimi giorni, anche se già si devono fare i conti con un aumento dei costi di produzione. Ai danni diretti, evidenzia la Coldiretti, si sommano inoltre quelli indiretti provocati dal calo dei prodotti stagionali, come la frutta e la verdura.
INCIDENTE
Schiacciato dal trattore  <br/>Tragedia a Presina

Schiacciato dal trattore
Tragedia a Presina

Tragedia sul lavoro nel pomeriggio nella bassa veronese. Un uomo di 51 anni, Roberto Zeminian, è morto schiacciato da un trattore a Presina di Albaredo d’Adige. La vittima abitava vicino al luogo dell'incidente ed era dipendente di un'azienda florovivaistica della zona. Zeminian stava tagliando l'erba sul ciglio di un canale quando l'argine ha ceduto facendo ribaltare il trattore in acqua. L'uomo ha quindi cercato di saltare dal mezzo ma è finito schiacciato. Sul posto per i soccorsi e i rilievi del caso i Vigili del fuoco di Legnago, quelli di Verona, il 118, i carabinieri di Ronco e Legnago e i tecnici dello Spisal.
TURISMO
Cicloturismo, Lessinia   <br/>tra i itinerari veneti

Cicloturismo, Lessinia
tra i itinerari veneti

Il Veneto, prima regione turistica d'Italia con circa 63 milioni di presenze l'anno, realizzerà una campagna di valorizzazione dei percorsi 'slow' in bici e a cavallo, presenti nel suo territorio. "In una regione dove si mescolano bellezza, cultura, storia, bontà e ospitalità - sottolinea l'assessore Marino Finozzi - nell'ultimo lustro abbiamo compiuto in questo segmento un grosso salto di qualità, con la collaborazione di enti locali e associazioni di categoria, individuando nell'ambito della Rete Escursionistica Veneta, itinerari di particolare interesse per cicloturismo e turismo equestre e dando vita ad un sistema a rete di percorsi, integrabile ed aggiornabile nel tempo. Per lo "slow bike", in particolare, - spiega - abbiamo creato Veneto Bike, individuato sette escursioni e quattro itinerari, cui si sono aggiunti percorsi in mountain bike nelle Dolomiti e nella montagna veneta. Per il turismo a cavallo abbiamo individuazione percorsi turistici di valenza regionale denominati "Ippovia del Piave", "Ippovia del Brenta", "Ippovie delle Prealpi Trevigiane e Bellunesi", cui si aggiungono le ippovide del Delta del Po, dell'Altopiano di Asiago, della Lessinia e delle Dolomiti. Con un curioso tempismo - chiosa Finozzi - la nostra decisione si sovrappone alla recente "incursione" a cavallo a Venezia di una turista straniera che testimonia, battute a parte, che ci troviamo davanti ad un settore di nicchia che mira a qualificare il Veneto come area territoriale con una pluralità di offerte turistiche sempre più orientate al turismo lento di esplorazione del territorio. Questo tipo di visitazione a misura d'uomo - sottolinea l'assessore - permette inoltre di destagionalizzare e delocalizzare i flussi turistici, offrendo un servizio di qualità anche a nuovi ospiti". Per le azioni di valorizzazione, la Giunta ha messo a disposizione 225 mila euro, complessivi, indicando le macroattività da realizzare, avvalendosi della collaborazione della Società Veneto Promozione. Saranno in sostanza realizzati materiale informativo e divulgativo in più lingue per i turisti e gli operatori di settore; attività di informazione sulle attività turistiche, naturalistiche, ambientali e paesaggistiche per l'identificazione degli itinerari anche mediante l'utilizzo di app, gps e altre tecnologie avanzate. Saranno pure organizzati educational per i tour operator specializzati, meeting e incontri per operatori e giornalisti del settore, oltre alla partecipazione a fiere specializzate in Italia e all'estero. Saranno infine adottati software di gestione delle prenotazioni e sistemi di rilevazione dei turisti negli itinerari.
SANITÀ
Zaia: Aziende sanitarie      <br/>in attivo di 4,3 milioni

Zaia: Aziende sanitarie
in attivo di 4,3 milioni

I conti consuntivi economici delle aziende sanitarie del Veneto hanno chiuso l'esercizio 2013 con un attivo di 45.777.572 euro, cifra che scende, pur rimanendo estremamente positiva, a 4.310.471 euro secondo la rigida configurazione assunta dal tavolo di monitoraggio dei conti della sanità presso il Ministero dell'Economia (noto ai più come "tavolo Massicci") che non rileva gli utili maturati dalle Aziende Sanitarie, pari nel Veneto a 41.467.101 euro. Sono questi i numeri che attestano anche per il 2013 la "promozione" dei conti della sanità veneta, contenuti nella delibera di presa d'atto dei conti economici consuntivi 2013 delle Aziende Sanitarie, della Gestione Sanitaria Accentrata e del Consolidato del Servizio Sanitario Regionale Veneto, presentata dall'assessore alla sanità Luca Coletto e approvata nel corso della seduta della Giunta regionale, tenutasi ieri. "Sono numeri - spiega Zaia - che presentiamo con orgoglio ai nostri cittadini, che pagano le tasse e che possono vedere che in Veneto si usano bene i loro soldi per il servizio pubblico più sentito dalla gente, ma anche all'Italia intera, come dimostrazione che, se si vuole davvero, gestire una sanità in utile senza far mancare niente ai cittadini si può. Si deve e si dovrà - aggiunge - perché se ce la fa il Veneto non vedo perché non ce la possano fare tutte le altre Regioni"."Si dovrà - osserva Zaia - perché finalmente il criterio dei costi e fabbisogni standard, che di fatto qui già applichiamo nella nostra gestione, è stato fissato in modo definitivo nella Costituzione e nel Patto Nazionale della Salute e sarà il criterio informatore con il quale determinare, ad esempio, che una siringa o un pasto in ospedale devono costare uguale ovunque. Significa abbattere gli sprechi, tagliare i rami secchi, eliminare i privilegi, gestire il personale in maniera oculata, evitando che, come accade in certe Regioni da anni, si usi la sanità come un ammortizzatore sociale e non come un'azienda che produce servizi". "Per uno come me - che settimanalmente combatte ai tavoli romani per evitare imboscate e tagli indiscriminati e orizzontali - aggiunge l'assessore Coletto - è una grossa soddisfazione. Per il quarto anno consecutivo chiudiamo i conti della sanità in attivo, e non sono stati anni qualunque, ma un lungo periodo di sottovalutazione del fabbisogno, di interventi a spot tutti rivolti a tagliare indiscriminatamente, di carte in tavola che sono cambiate un giorno sì e un giorno no". "L'orgoglio - aggiunge Coletto - è aver raggiunto il risultato senza tagliare un servizio indispensabile che sia uno alla gente, tanto che anche quest'anno il Veneto è tra le poche Regioni d'Italia promosse a pieni voti per la capacità di erogare completamente i Livelli Essenziali di Assistenza, che sono un diritto costituzionalmente riconosciuto alla gente. Molti, ancora troppi, non hanno saputo farlo, eppure spendono cifre enormi rispetto alle nostre, dimostrando così che non è assolutamente vero che dove si spende di più si cura di più e che è vero l'esatto contrario". Tecnicamente i dati aggregati delle Aziende sanitarie presentano una risultato d'esercizio aggregato complessivo negativo per 162.331.898 euro. Le Aziende in utile hanno risultati positivi per 41.467.101 euro, quelle con risultati d'esercizio negativi registrano perdite per 203.798.998 euro, ampiamente coperti dalla gestione sanitaria accentrata della Regione, che chiude con un risultato positivo di 208.109.469 euro.
METEO
L'estate 2014? Una delle       <br/>più anomale di sempre

L'estate 2014? Una delle
più anomale di sempre

L'estate 2014 in Italia sara' ricordata certamente come una delle piu' "anomale" degli ultimi anni. "Giugno e luglio fino ad oggi sono stati caratterizzati da una forte dinamicità dell'atmosfera con perturbazioni ed instabilità che hanno portato precipitazioni oltre la media stagionale e (poche) brevi e intense irruzioni di aria calda di origine subtropicale", e' il commento di Marina Baldi ricercatrice del Cnr-Ibimet. Concorda anche Flavio Galbiati del centro Epson-Meteo.it che sottolinea come il mese di luglio appena trascorso ha visto una percentuale di giorni di pioggia sopra la media stagionale: "Al Nord a luglio sono stati 21 giorni su 28, al Centro sono stati registrati ben 14 giorni su 28, mentre al sud e' andata meglio, si sono registri 9 giorni su 28 di pioggia". Non va meglio neanche sul fronte delle temperature, decisamente lontane dalla media stagionale estive: "a Milano i giorni registrati con le temperature massime di 30 gradi a luglio - si evince dal grafico del centro Epson Meteo.it - nell'anno 2013 sono stati 21 i giorni a 30 gradi mentre nel 2014 si sono registrati solo 4 giorni con temperature estive su 30 gradi. Neanche nella Capitale si e' sentita l'aria estiva: a Roma nel 2013 sono stati 26 i giorni con il termometro che tocca i 30 gradi mentre nel 2014 si sono registrati solo 11 giorni con la colonnina di mercurio che ha sfiorato la temperatura massima di 30 gradi." Brutte notizie anche per i prossimi giorni dove, secondo gli esperti, avremo " Solo a fine giornata di mercoledi' - spiegano dal centro Epson-Meteo.it- i primi segnali di miglioramento, da giovedì episodi di instabilità decisamente più localizzati".
EXPO
Vinitaly all'Expo:     <br/>"Un assaggio d'Italia"

Vinitaly all'Expo:
"Un assaggio d'Italia"

L'annuncio era stata dato proprio dal Ministro Alle politiche agricole durante l'ultima edizione di Vinitaly ma la certezza è arrivata da Roma, dal Palazzo delle esposizioni, solo nelle ultime ore. Una conferenza stampa, cui hanno partecipato anche presidente e direttore di Veronafiere, Ettore Riello e Giovanni Mantovani, per annunciare che all' Expo di Milano, dal primo maggio 2015, un'area all'interno del Padiglione Italia sarà dedicata al vino grazie alla collaborazione tra ministero e veronafiere. 2 mila metri quadri per raccontare una storia che parla di Italia: "Vino a taste of Italy" "Quello che abbiamo presentato oggi rappresenta secondo me la potenza che il settore vitivinicolo italiano può far vedere al mondo", ha detto il Ministro Martina durante la presentazione. "Sono molto contento di quello che siamo riusciti a fare -ha proseguito Martina- perchè abbiamo trovato una sintesi perfetta tra tradizione, innovazione, territori, realtà d'impresa, beni pubblici. E non sarà solo un'occasione commerciale perchè parlare di vino è anche parlare di storia italiana". E nemmeno nella forma sarà una semplice esposizione commerciale. Il padiglione sarà un percorso multisensoriale all'interno del quale il visitatore sarà chiamato ad immergersi per conoscere la lunga tradizione del vino italiano attraverso la vista, l'olfatto, il gusto, l'udito. Ci sarà un percorso multimediale, una zona dedicata alle degustazioni, varie installazioni che permetteranno di conoscere i profumi del vino. E ancora una cantina web per gli acquisti e una terrazza, dedicata agli incontri e ancora una volta agli assaggi. Un padiglione, lo ha definito il ministro Martina, tra i più evocativii e simbolici della tradizione italiana.Non fosse altro per il fatto che il settore, che ha segnato una crescita del sette per cento, ha un export che vale cinque miliardi di euro.
MERCATO PADOVA
Il Padova sulle tracce     <br/>di Matteo Dionisi

Il Padova sulle tracce
di Matteo Dionisi

E' Matteo Dionisi uno dei primi obiettivi di mercato del Padova per il prossimo campionato di serie D. Si tratta di un terzino destro, nato a Rieti il 22 luglio del 1985, che all'occorrenza può ricoprire anche il ruolo di centrale difensivo e di interno destro nel centrocampo a tre. L'anno scorso ha messo insieme 27 presenze e 2 gol nel Pordenone allenato da mister Carmine Parlato che ha vinto il campionato di serie D.
PASSERELLA DELLA NUOVA PROPRIETA'
Bergamin e Bonetto in tv   <br/>bagno di entusiasmo

Bergamin e Bonetto in tv
bagno di entusiasmo

Tantissime le telefonate arrivate ieri sera nei nostri studi durante la puntata speciale di "Biancoscudati channel".Moltissimi i tifosi che hanno voluto ringraziare i due imprenditori padovani Giuseppe Bergamin e Roberto Bonetto che si sono presi a cuore il calcio cittadino e hanno fondato una nuova società, chiamandola Biancoscudati Padova, scegliendo gli stessi colori e lo stesso simbolo, ovvero lo scudo, di quella che è sparita dal calcio professionistico lo scorso 15 luglio. 104 anni di storia non è facile ripeterli, ma rifondando il Padova Bergamin e Bonetto hanno voluto restituire alla città un ricco patrimonio che le era stato tolto, sperando che la caduta in serie D diventi al più presto solo un brutto ricordo.I tifosi hanno voluto sapere tutto sui programmi immediati della nuova proprietà, esprimendo anche il desiderio di tornare a giocare all'Appiani. Purtroppo il sogno non potrà avverarsi per un problema di adeguamento di capienza e le partite casalinghe si disputeranno all'Euganeo, come ha ribadito anche il sindaco Massimo Bitonci.L'entusiasmo c'è, la voglia di vincere anche. Ma attenzione a capire bene in che realtà, purtroppo, si è precipitati. La serie D, una categoria difficile che non sarà semplice vincere subito.Appuntamento al 4 agosto per l'ufficializzazione dell'iscrizione al campionato di serie D e poi al 7 settembre per l'inizio delle partite. Sarà anche solo calcio di quarta serie, ma almeno può essere considerato il primo gradino per risalire laddove Padova merita di stare.
CARABINIERI
Preso il violentatore     <br/>seriale del parcheggio

Preso il violentatore
seriale del parcheggio

I Carabinieri del radiomobile in collaborazione con i militari della stazione di San Martino Buon Albergo hanno arrestato un camionista portoghese, responsabile di almeno tre violenze sessuali nel veronese. L'uomo, Ramos Sideiro Miguel Caldeira, 36 anni, ha molestato pesantemente tre donne al parcheggio di un noto centro commerciale di Verona, palpeggiandone le parte intime e andando anche oltre. Un comportamento filmato dalla telecamere di sorveglianza del centro commerciale che ha subito allertato i Carabinieri. L'uomo seguiva le vittime appena queste uscivano dal centro commerciale e andavano a prendere l'auto munite di borse della spesa. Non appena le donne caricavano in macchina le borse l'uomo arrivava alle loro spalle, allungando pesantemente le mani. Gli episodi del veronese si riferiscono al maggio e giugno scorso, ma il camionista potrebbe essere autore di altre violenze, o non denunciate o commesse in altre città italiane. Non a caso l'uomo, durante l'interrogatorio di convalida, ha confessato spontaneamente un quarto episodio avvenuto sempre nel parcheggio di un centro commerciale di Bologna. NON SEMPLICI PALPEGGIAMENTI. "Il reato di violenza sessuale è molto ampio" ha spiegato il comandante del radiomobile Luca Mariano. "Nel caso specifico non stiamo parlando della semplice mano morta sull'autobus. L'uomo era un seriale, sceglieva sempre lo stesso tipo di vittima: capello scuro, fisico minuti, vestita con una gonna o con una mini". "Gli episodi avevano destato molta preoccupazione anche tra i responsabili del centro commeciale" ha aggiunto Mariano "e siamo convinti che ci ciano altri episodi simili ai tte denunciati
CONTROLLI
Trasporto animali, 21    <br/>sanzioni da Polstrada

Trasporto animali, 21
sanzioni da Polstrada

Nei controlli in Veneto sul trasporto con mezzi degli animali vivi, la polizia stradale ha accertato 21 le violazioni comminando sanzioni amministrative per 12 mila euro. L'ispezione riguardava il trasporto degli animali diretti ai macelli accertando tra l'altro, secondo le disposizioni dell'Ue, se siano state seguite le regole per ridurre al minimo lo stress a cui sono sottoposti gli animali. Le pattuglie della polstrada si sono piazzate in 10 aree con controlli mirati lungo le strade maggiormente interessate dal transito di animali vivi. Le violazioni sono state per di più riconducibili ad irregolarità nelle condizioni di trasporto degli animali e della documentazione prevista dalla normativa si settore. Nessun autotrasportatore denunciato invece per maltrattamento di animali.
TRAFFICO
Non c'è il sole, turisti   <br/>invadono la città

Non c'è il sole, turisti
invadono la città

Una colonna di automobili infinita, a bloccare tutta la bretella in direzione Verona. Colonna anche in autostrada e sulla Gardesana. E se si leggono le targhe delle macchine in fila ci si rende subito conto che si tratta di un esodo da maltempo. Tutti turisti, tedeschi in gran parte, che hanno lasciato le spiaggie del lago per una visita al centro storico di Verona, complice ovviamente questa ostinata e prolungata mancanza di sole.Disagi notevoli alla viabilità con l'intasamento del traffico che ha praticamente bloccato le circonvallazioni fino a Corso Porta Nuova. Esauriti tutti i principali parcheggi a pagamento.
IN RITIRO
ANCHE BAGNOLI   <br/>A RACINES PER L'HELLAS

ANCHE BAGNOLI
A RACINES PER L'HELLAS

È arrivato anche Osvaldo Bagnoli nel ritiro di Racines a sostenere il Verona. Il mister dello scudetto si è seduto con alcuni amici sulla tribunetta dell'impianto e ha atteso la squadra che è andata nel boschetto adiacente per alcune ripetute. Abbronzato e in buona forma, Bagnoli si è informato su come avesse giocato la squadra contro il Rubin, felice di apprendere i progressi della truppa di Mandorlini. (g.vig.)
RITIRO VERONA
LAZAROS E RODRIGUEZ       <br/>AL LAVORO A RACINES

LAZAROS E RODRIGUEZ
AL LAVORO A RACINES

Sono arrivati nella notte e da questa mattina sono al lavoro. Guillermo Rodriguez e Lazaros Chirstodoulopoulos hanno svolto la loro prima seduta differenziata con il preparatore atletico Andrea Bellini. Chirstodoulopoulos, classe 1986, arriva dal Bologna ed è stato acquistato a titolo definitivo. Rodriguez, centrale uruguaiano di 30 anni, è stato preso dal Torino, anche lui a titolo definitivo. (L.F.)
NUOVA STAGIONE
MANDORLINI: FIRMEREI    <br/>PER I QUARANTA PUNTI

MANDORLINI: FIRMEREI
PER I QUARANTA PUNTI

Non sarà un esordio come tutti gli altri per Andrea Mandorlini. Il suo Verona sarà di scena a Bergamo contro l'Atalanta, la società che gli ha regalato tante soddisfazioni (mai come l'Hellas). "Sarà una partita importante e difficile, anche se di sfide facili non ne esistono. Esordiamo in uno stadio in cui io ho giocato ed ho ottenuto una promozione. A Bergamo sono stato orgoglioso dell'accoglienza ricevuta lo scorso anno, come felice della vittoria che abbiamo colto sul loro campo. Ho tanti ricordi belli della mia esperienza con l'Atalanta. No, non sarà un match come gli altri. Ci tengo particolarmente a fare bene a Bergamo".Sugli obiettivi stagionali, Mandorlini ha le idee chiare: "Se firmerei andesso per i 54 punti? Io ora metterei la firma per arrivare a 40!". Insomma, azzerare tutto e ripartire. (L.F.)
EVENTO
Einaudi, delirio in     <br/>Arena sotto la pioggia

Einaudi, delirio in
Arena sotto la pioggia

Un vero e proprio delirio in Arena per lo spettacolo di Ludovico Einaudi accompagnato da una memorabile orchestra. La serata è cominciata sotto un diluvio che non ha però fatto desistere gli spettatori rimasti fino all'ultima nota ad applaudire uno degli eventi più attesi dell'estate areniana.
MERCATO
CARROZZA CEDUTO   <br/>AL LECCE

CARROZZA CEDUTO
AL LECCE

Alessandro Carrozza passa definitivamente al Lecce. L'affare si è chiuso pochi minuti fa. Carrozza era arrivato a Verona nel campionato 2012-2013. L'anno scorso era in prestito allo Spezia. Le ultime stagioni sono state condizionate da un fastidioso infortunio alla spalla.
PRESENTAZIONE UFFICIALE
Nuovo Padova, avanti      <br/>tutta con Parlato

Nuovo Padova, avanti
tutta con Parlato

I soci fondatori di Biancoscudati Padova sono stati ricevuti oggi a Palazzo Moroni dal sindaco Bitonci per la consegna del progetto triennale di rilancio della squadra di calcio della città che chiederà l'iscrizione al prossimo campionato di serie D e giocherà le partite casalinghe all'Euganeo in alternanza con l'Atletico San Paolo. Con l'occasione il direttore sportivo Fabrizio De Poli ha presentato il nuovo allenatore che è il napoletano Carmine Parlato. "Porterò giocatori seri che diano il massimo per la causa biancoscudata - ha detto il nuovo mister - Ci vorrà un bel gruppo di giovani coadiuvati da giocatori più esperti. Obiettivo? Non mi nascondo: vincere. Anche se bisogna avere pazienza perché partiamo da zero". I nuovi dirigenti hanno anche presentato il nuovo logo: lo scudo bianco e rosso con scritto "Biancoscudati Padova".
MERCATO
VERONA, UFFICIALE     <br/>EL PELADO RODRIGUEZ

VERONA, UFFICIALE
EL PELADO RODRIGUEZ

Colpo in entrata del Verona. Ufficializzato durante il nostro speciale calendari l'arrivo del difensore centrale Guillermo Rodriguez, 30 anni, 56 presenze e 1 gol nelle ultime due stagioni col Torino. Rodriguez arriva a titolo definitivo e già stasera è atteso in ritiro a Racines con il resto della squadra.
SERIE A 2014/15
CALENDARIO: IL DERBY         <br/>ALLA 16/A GIORNATA

CALENDARIO: IL DERBY
ALLA 16/A GIORNATA

Questo il calendario del Verona:1 @Atalanta2 Palermo3 @Torino4 Genoa5 @Roma6 Cagliari7 Milan8 @Napoli9 Lazio10 @Cesena11 @Inter12 Fiorentina13 @Sassuolo14 Sampdoria15 @UdineseQuesto invece quello del Chievo:1 Juventus2 @Napoli3 Parma4 @Sampdoria5 Empoli6 @Milan7 @Roma8 Genoa9 @Palermo10 Sassuolo11 Cesena12 @Udinese13 Lazio14 @Cagliari15 Inter
CARABINIERI
Accoltellato a Lugagnano      <br/>Prognosi resta riservata

Accoltellato a Lugagnano
Prognosi resta riservata

Si erano presi a male parole già altre volte, frequentatori abituali di questo bar, il Ni Hao di Lugagnano di Sona. Prima qualche sfottò, poi qualche parola di troppo. Diverbi da bar. E rancori che da qualche giorno covavano secondo gli investigatori tra un croato cinquantanne e un marocchino di trent'anni entrambi residente in zona. Rancori sfociati in una lite che è scoppiata fuori da questo bar ieri sera, erano da poco passate le 22. I due uomini si sono affrontati a pugni. Ha avuto la meglio il croato. Il marocchino è tornato a casa, ha preso un coltello ed è tornato al bar per riaffrontare l'avversario, colpito da una coltellata al torace. E poi è scappato, gettando il coltello durante la fuga. Il croato è stato subito soccorso e trasportato dal 118 all'ospedale di Bussolengo prima e a Borgo Trento poi. L'allarme per le sue condizioni, subito molto gravi, è leggermente rientrato questa mattina quando in medici hanno confermato le riserve sulla prognosi ma hanno anche chiarito che l'uomo non è più in pericolo di vita. Un'indagine rapidissima quella dei Carabinieri di Villafranca che già ieri in tarda serata, dopo aver sentito alcuni testimoni, hanno rintracciato nel comune di Sona l'aggressore, pluripregiudicato. Che si è fatto arrestare senza opporre resistenza ed è ora rinchiuso nel carcere di Montorio con l'accusa di tentato omicidio
L'Opinione
ON AIR
28.07.2014
TgVeneto
ON AIR
29.07.2014
Rosso & Nero
ON AIR
11.07.2014
Prima Serata
ON AIR
18.06.2014
Vighini Show
ON AIR
19.05.2014
Alè Verona
ON AIR
19.05.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
28.07.2014
Tuttocalcio Padova
ON AIR
30.05.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
05.07.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di TgVerona.it

i nuovissimi di TgPadova.it

Palinsesto