• TG GIALLOBLU SPECIAL

    In diretta dla ritiro del Verona!

    Ogni giorno durante il ritiro del Verona mezz'ora in diretta con la conduzione di Gianluca Vighini per le interviste ai protagonisti e le immagini ESCLUSIVE dai campi di gioco..

  • TGVERONA

    OGNI GIORNO, AGGIORNATI SU TELENUOVO

    L'informazione locale di Verona va in scena su Telenuovo: il TgVerona, nelle tre edizioni delle 19:05, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • TGPADOVA

    INFORMAZIONE DI QUALITA'

    A Padova l'informazione di qualità la si segue su Telenuovo: il TgPadova, nelle tre edizioni delle 19:15, delle 20:30 e delle 23:30. In replica la mattina successiva alle 06:45 e alle 07:45

  • STUDIONEWS

    Ogni giorno nelle fasce informative prima dei Tg

    Alle 18.45, 19.50 e 20.05 è uno spazio monografico che permette di sviluppare tematiche che spaziano dalla politica, all'economia, alla medicina, ai viaggi, salute, spettacoli, industria, agricoltura, commercio, artigianato, finanza

  • L'OPINIONE

    Ogni giorno prima del TG, 5 minuti con Mario Zwirner

    Mario Zwirner propone quotidianamente la sua libera "Opinione" sui fatti politici, sociali e di costume. Il programma, in palinsesto da oltre quindici anni, è uno dei momenti più attesi dai telespettatori di Telenuovo

  • TGBIANCOSCUDATO

    APPUNTAMENTO QUOTIDIANO

    Marco Campanale, Gigi Primon, Martina Moscato, Carlo Della Mea vi aspettano su Telenuovo Padova. Ogni giorno all'interno del TgPadova alle 19:45, 21:00 e 24:00.

CanaliTelenuovo Verona Telenuovo Padova Telenuovo Trento 117 Telenuovo Sport Telenuovo extra
TGVERONA
26.07.2014
TGGIALLOBLÙ
26.07.2014
TGPADOVA
26.07.2014
TGBIANCOSCUDATO
26.07.2014
AGGRESSIONE
Lugagnano, uomo   <br/>ferito a coltellate

Lugagnano, uomo
ferito a coltellate

Prima la lite, poi l'accoltellamento. E' successo a Lugagnano di Sona dove un marocchino ha ferito a coltellate un croato con cui aveva litigato qualche giorno prima. I Carabinieri di Villafranca sono però riusciti a rintracciare e arrestare l'aggressore. Il croato ferito all'addome non sarebbe in pericolo di vita.
CONTROLLI
Finanza, ancora droga    <br/>sequestrata a Veronetta

Finanza, ancora droga
sequestrata a Veronetta

Lo scorso fine settimana i “Baschi Verdi” hanno sequestrato complessivamente 7 piante di marijuana, 147 grammi circa di hashish, 2.6 grammi tra semi e foglie di marijuana e 2 bilancini di precisione. Questo il risultato dei controlli antidroga esercitato nei quartieri di Veronetta e Porto San Pancrazio.
SPORT
La Bentegodi ne piazza 6 <br/>alle finali di pesistica

La Bentegodi ne piazza 6
alle finali di pesistica

La sezione Pesistica della Fondazione Bentegodi di Verona ha qualificato sei atleti per le finali dei campionati juniores di pesistica, che si terranno a Ostia il 27 e 28 settembre. Si tratta di Alex Le Favi, Enrique Taietta, Andrea Schio, Davide Faggioni, Elisabetta Grigolo e Maria Lucia Roggero. Ora per i sei atleti e per lo staff tecnico bentegodino (Claudio e Bruno Toninel, Fausto Tosi, Nicola Agnolini, Elena Fava e Fabio Garonzi), si prospetta un’estate impegnativa con la speranza che oltre alla “quantità” dei risultati, già abbondantemente raggiunta, si possa aggiungere anche la “qualità” delle prestazioni sulla pedana tricolore, con la conquista di qualche medaglia e la salita sul podio di un atleta veronese, per confermare e rafforzare la positiva tradizione pesistica scaligera.
BILANCIO
Quadrante Europa cuore    <br/>pulsante della logistica

Quadrante Europa cuore
pulsante della logistica

Un utile netto di 945 mila euro (superiore del 58% rispetto al 2012). Canoni costanti nonostante la crisi (6,8 milioni di euro), 4400 addetti diretti e 7000 indiretti, 2333 camion che ogni giorno vengono trasferiti dalla strada sulla ferrovia con evidenti benefici ambientaliQuesti i principali dati contenuti nel bilancio 2013 del Consorzio Zai che sarà presentato domani mattina. Il Quadrante ha collegamenti ferroviari intermodali con l'Europa: ogni settimana 160 coppie di treni intermodali arrivano e partono per 25 destinazioni diverse con un trend di crescita che se confermato potrebbe portare ai 14000 treni nell'anno in corso. Notevoli anche gli investimenti (per circa 4 milioni di euro): si va dal completamento della viabilita? della nuova area logistica denominata “comparto P”, ai lavori di ristrutturazione di una piattaforma logistica di 8000 mq in uso ad un primario operatore logistico internazionale che potenziera? gli spazi direzionali e logistici e raddoppiera? le bocche di carico, fino alla riqualificazione della palazzina direzionale in affitto all'agenzia delle Dogane.
COMMERCIANTI
Confcommercio, Dalla Via  <br/>presidente a Legnago

Confcommercio, Dalla Via
presidente a Legnago

Nico Dalla Via è il nuovo presidente della delegazione legnaghese di Confcommercio As.Co. Verona. E’ stato eletto nei giorni scorsi dopo la prematura scomparsa di Marco Zerbinati, apprezzato e stimato ottico che per anni aveva ricoperto la carica con capacità, lungimiranza e grande attenzione alle problematiche del commercio e del terziario di mercato, contribuendo in maniera decisiva con il proprio impegno a fare aggregazione nella Pianura Veronese. Dalla Via, titolare della ditta Super Argo Srl resterà in carica per cinque anni e sarà coadiuvato dalla nuova vicepresidente Miriam Morini (“Al Chiosco Sas”) e da tutto il consiglio di Confcommercio Legnago.
VERONAFIERE
Expo 2015, il vino     <br/>si presenta a Roma

Expo 2015, il vino
si presenta a Roma

È in programma questa mattina, con inizio previsto alle 12.30, la diretta online da Roma con la presentazione ufficiale del concept del Padiglione del Vino Italiano ad Expo 2015. La conferenza stampa viene trasmessa in streaming sulla home page del sito web di Vinitaly (www.vinitaly.com). All’evento, che si svolge allo Spazio Open Colonna del Palazzo delle Esposizioni di Roma, intervengono: Maurizio Martina, Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Diana Bracco, Commissario generale di sezione per il Padiglione Italia, Riccardo Cotarella, Presidente del Comitato scientifico del Mipaaf per il Padiglione del Vino ad Expo 2015, Ettore Riello, Presidente di Veronafiere, Giovanni Mantovani, Direttore generale di Veronafiere e l’architetto Italo Rota, Direttore artistico del progetto.L’introduzione è affidata al critico d’arte Philippe Daverio, con la prolusione “Il Vino creatore della Storia, dell’Arte e del Paesaggio”. A moderare l’evento, Roberto Arditti, Direttore Affari Istituzionali Expo 2015.
PRESENTAZIONE UFFICIALE
Biancoscudati Padova     <br/>a Palazzo Moroni

Biancoscudati Padova
a Palazzo Moroni

E' la giornata della presentazione ufficiale del nuovo Padova, anzi di Biancoscudati Padova. Alle 16.30 i soci rifondatori della squadra di calcio cittadina, Giuseppe Bergamin e Roberto Bonetto, saranno accolti a Palazzo Moroni dal sindaco Massimo Bitonci. Il primo cittadino riceverà tutta la documentazione relativa alla nuova società e il progetto triennale pensato dalla proprietà per rilanciare il pallone padovano dopo la sparizione dal professionismo dell'Associazione Calcio Padova 1910 lo scorso 15 luglio. Una volta letto e approvato il piano di Bergamin e Bonetto, Bitonci scriverà una lettera di referenze alla Figc di modo da ottenere l'affiliazione e procedere poi all'iscrizione al campionato di serie D. A seguire ci sarà la conferenza stampa di presentazione del nuovo Padova, sempre a Palazzo Moroni.
COLDIRETTI
Maltempo, raccolti   <br/>rischio taglio del 20%

Maltempo, raccolti
rischio taglio del 20%

"La pioggia ed i temporali che non abbandonano la penisola in una estate da record per piovosità fanno prevedere un taglio dei raccolti, dal miele al pomodoro che nella pianura padana potrebbe raggiungere il 20%": e' quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti sugli effetti del maltempo eccezionale che ha segnato i primi mesi estivi. "A preoccupare - spiega Coldiretti - sono gli effetti del maltempo sul pomodoro destinato a passate, polpe e concentrato nel Nord Italia dove le precipitazioni sono state eccezionali e spesso accompagnate dalla caduta di grandine che ha colpito a macchia di leopardo in quasi tutte le regioni anche le colture orticole e frutticole. Attesa anche per la vendemmia che dipenderà molto dalle condizioni che si verificheranno nei prossimi giorni ma già adesso si conta un aumento dei costi di produzione per difendere viti e alberi da frutto". "Le api - sottolinea poi Coldiretti - non volano per la troppa pioggia e non riescono a raggiungere il nettare dei fiori indispensabile per la produzione di miele Made in Italy il cui raccolto rischia di essere ridimensionato". "Ai danni diretti sulle coltivazioni si sommano - sostiene l'associazione - quelli indiretti provocati dal calo di consumi dei prodotti stagionali come la frutta e verdura a causa delle condizioni climatiche non favorevoli. Dove le perturbazioni non sono state violente a beneficiare della pioggia sono state - conclude la Coldiretti - le coltivazioni di mais e riso che come è noto hanno bisogno di molta acqua".
INCHIESTA MOSE
Galan, prime ammissioni    <br/>Moglie: E' un incubo

Galan, prime ammissioni
Moglie: E' un incubo

Prime ammissioni di Giancarlo Galan, ma non per parlare di mazzette legate al Mose, semmai per svelare ai giudici di aver avuto finanziamenti (non contabilizzati) da imprenditori veneti nel 'lontano' 2005, ultima campagna elettorale vinta da governatore. E' un' indiscrezione di stampa, peraltro non confermata ne' smentita dai legali del politico di Forza Italia, a svelare la svolta nella strategia difensiva di Galan, che avrebbe scritto di questi fatti nel corposo memoriale consegnato venerdì scorso al Gip di Milano, Cristina Di Censo, durante l'interrogatorio per rogatoria nel carcere di Opera. La giudice milanese si è limitata a trasmettere la documentazione a Venezia, dato che di fronte a lei poi l'ex ministro ha fatto scena muta. Che possa trattarsi di una 'mossa' difensiva lo farebbe supporre la considerazione che finanziamenti 'illeciti' riferiti a quasi dieci anni fa sarebbero ormai prescritti. L'ex governatore veneto non farebbe cenno invece nel memoriale a nulla di illecito riguardo il Mose, per il quale è indagato per corruzione. Nessuna ammissione sullo 'stipendio' milionario che l'ex patron del Cvn, Giovanni Mazzacurati, dice di avergli pagato, ne' sulle regalie sotto forma di lavori gratuiti nella sua villa sostenute dall'ex ad della Mantovani, Piergiorgio Baita, e neppure sulle mazzette che l'ex segretaria Claudia Minutillo ha detto d'aver consegnato. Galan avrebbe ammesso invece finanziamenti illeciti per la campagna delle regionali 2005 ricevuti da 7-8 imprenditori, per alcune centinaia di migliaia di euro. Nulla di più. Bisogna aspettare il primo agosto per capire se questo sarà sufficiente a convincere il Tribunale del Riesame a concedergli l'attenuazione della custodia cautelare. Intanto, per la prima volta dopo l'arresto del marito, si è sfogata in un'intervista ad un quotidiano la moglie di Galan, Sandra Persegato, definendo "falsissime" le accuse dei pm. "Da settimane vivo in un incubo - ha detto la donna - Il sì all'arresto dalla Camera ce lo aspettavamo, mi hanno spiegato il valore politico di questo voto. Io però ho sperato fino all'ultimo che i colleghi di mio marito avessero letto le carte, approfondito le accuse e la sua puntuale difesa. Probabilmente così non è stato, altrimenti il voto avrebbe avuto un esito diverso. Oppure, le ragioni di partito sono più importanti della verità".
MERCATO
ROMULO LASCIA IL RITIRO    <br/>ORMAI È DELLA JUVE

ROMULO LASCIA IL RITIRO
ORMAI È DELLA JUVE

Verona e Juventus sono già d'accordo: Romulo passerà in bianconero per otto milioni di euro. Nell'accordo sono inseriti alcuni bonus legati alle presenze (devono essere almeno il 50 per cento). La Juventus verserà i soldi in tranche, una specie di rateizzazione pluriennale. Consuetudine del calcio moderno. Non c'è da stupirsi. Romulo ha lasciato domenica sera il ritiro. Ha salutato i compagni e ora aspetterà notizie. Gli ultimi dettagli da sciogliere riguardano le commissioni percepite dal suo agente. Un "dettaglio" non di poco conto se è vero che Verona e Juventus da una settimana ci stanno lavorando. (g.vig.)
PROTAGONISTA
GOMEZ: PER I COMPLIMENTI   <br/>E' ANCORA PRESTO

GOMEZ: PER I COMPLIMENTI
E' ANCORA PRESTO

"Dite che ho giocato bene? Grazie, ma è ancora presto per i complimenti. Io cerco solo di fare quello che mi chiede l'allenatore. Abbiamo fatto meglio nella ripresa perché loro erano più stanchi". Gomez non si esalta. Sa che la strada verso la salvezza sarà lunga e difficile. "Abbiamo solo una settimana di preparazione, non si possono tirare conclusioni adesso, anche se l'avversario era di spessore. Giocare vicino a Rabusic? A me piace giocare, stop. Anche da esterno mi diverto molto. Non ho preferenze, cerco solo di eseguire gli ordini dell'allenatore. Non so dire se con il trequartista siamo troppo scoperti, è una domanda da rivolgere al mister". (L.F.)
POST PARTITA
MANDORLINI: STIAMO    <br/>CONTINUANDO A CRESCERE

MANDORLINI: STIAMO
CONTINUANDO A CRESCERE

Mandorlini è soddisfatto. Sapeva che sarebbe stata una partita difficile, contro un avversario più in forma e molto aggressivo. "Abbiamo cambiato tanti uomini - spiega l'allenatore - e contro il Rubin è stato il primo test importante. Abbiamo affrontato una squadra che esordirà in campionato fra pochi giorni, siamo contenti e abbiamo fatto un piccolo passo avanti. Si è cominciato a fare seriamente, iniziamo a mettere minuti importanti nella gambe dopo tanto lavoro. Proseguiamo con questo atteggiamento, qualche idea c'è e le svilupperemo. Crescono anche le conoscenze dei nuovi arrivati e sono molto felice"."Valoti? E' un ragazzino, deve imparare ancora tante cose. Credo che in serie A sia difficile mantenere gli equilibri giusti giocando con un trequartista e le due punte. Ma in alcuni momenti è un sistema che si più adottare, vedremo". Sul mercato idee chiare. "Con Sean ci confrontiamo giornalmente. Sappiamo dove dobbiamo intervenire, ma non dobbiamo avere fretta. Il mercato è lungo. Intanto arriva Rodriguez che è un buon innesto". (L.F.)
TEST MATCH A BOLZANO
VERONA - RUBIN KAZAN 1-1   <br/>SEGNA ANCORA TONI

VERONA - RUBIN KAZAN 1-1
SEGNA ANCORA TONI

45' Finisce senza recupero. Buon Verona nella ripresa che poteva anche effettuare il sorpasso su un Rubin sparito dal campo. 44' Altra palla gol del Verona con Rabusic servito da Tachtsidis42' Verona in pressione, Gomez per Rabusic in area che no dà forza al pallone. 41' Traversa piena del Verona con Rabusic che in area raccoglie una punizione cross. 38' Bella azione del Verona con Gomez protagonista, ma Rabusic non trova la porta da buona posizione. 34' Grande punizione di Tachtsidis: sinistro a giro fuori di un soffio.31' Entrataccia di Navas su Valoti. Orsato estrae il cartellino rosso. Rubin in 10.27' Occasione Hellas con Valoti che è bravo ad entrare in area e ad andare alla conclusione (parata).22' Tentativo di rovesciata in area di Valoti, palla fuori. 19' Maxi sostituzione Hellas: dentro Rabusic, Ionita, Bianchetti e Valoti; fuori Toni, Hallfredsson, Marques e Jankovic. 15' Tachtsidis da posizione defilata va al tiro, pallone fuori non di molto. 12' Bianchetti è pronto ad entrare, ma viene rimandato in panchina. 4' E' un buon Verona quello sceso in campo ad avvio ripreso. 2' Pareggio dell'Hellas. Angolo del Verona, Marques di testa, il portiere non trattiene e Toni è pronto da due passi a mettere dentro la ribattuta. 1-11' Ricominciata la partita. Mandorlini inserisce anche Obbadi, Gomez, Zampano e il portiere Gollini. Fuori Nicolas, Agostini, Sala, Donati e Chanturia. Sta per riprendere il match. C'è Tachtsidis a centrocampo. 46' finisce il primo tempo con il Verona sotto di un gol. 36' Toni si disimpegna bene al limite dell'area e riesce ad andare al tiro di sinitro. Pallone un po' strozzato, facilmente parato da Ryzhikov. 34' Finalmente si fa vedere il Verona in attacco. Punizione cross di Hallfredsson, a centro area c'è Chanturia che va al tiro, alto non di molto. 32' Dal limite ci prova ancora il Rubin con Sobolev, che sfiora l'incrocio. 30' Rubin sfiora due volte il gol, per fortuna c'è Nicolas in serata di grazia. Hellas imballato. 28' Rubin Kazan ancora pericoloso in velocità sulla sinistra, difesa gialloblù di nuovo bucata.21' Altra palla gol per il Rubin con Kislyak: Nicolas ancora attento. 20' La risposta del Rubin: penetrazione di Livaja da sinistra che entra in area e tira a colpo sicuro, Nicolas è bravo a deviare in angolo. 19' Occasione per il Verona: cross di Agostini da sinistra, Toni in area non riesce a dare forza al pallone. 11' Brutto fallo subito da Toni sulla trequarti commesso da Navas. 5' Gol del Rubin Kazan: Azmoun servito in verticale, difesa gialloblù in bambola, Nicolas non esce, e per l'attaccante è un giochetto trovare la porta. 1' PartitiFORMAZIONI UFFICIALI VERONA-RUBIN KAZANHELLAS VERONA (4-3-3): 1 Nicolas; 2 Martic, 6 Marques, 5 Gonzalez, 3 Agostini; 8 Sala, 4 Donati, 10 Hallfredsson; 7 Chanturia, 9 Toni, 11 Jankovic.A disposizione: 1 Rafael, 22 Gollini, 13 Zampano, 14 Obbadi, 15 Bianchetti, 16 Valoti, 19 Gomez Taleb, 20 Rabusic, 21 Tachtsidis, 23 Ionita.All.: Andrea Mandorlini.RUBIN KAZAN (3-4-3): 1 Ryzhikov; 67 Kverkelia, 16 Nabiullin, 44 Navas; 15 Kislyak, 10 Sobolev, 8 Mogilevets, 21 Wakaso; 22 Dyadyun, 89 Livaja, 69 Azmoun.A disposizione: 24 Nesterenko, 88 Filtsov, 4 Burlak, 7 Bibilov, 11 Devic, 19 Mullin, 55 Evseev, 66 Kambolov, Kalinskiy.All.: Rinat Bilyaletdniov.
PARLA IL DIRETTORE SPORTIVO
SOGLIANO: SORENSEN PIACE   <br/>MA SGANCIATO DA ROMULO

SOGLIANO: SORENSEN PIACE
MA SGANCIATO DA ROMULO

Sogliano è intervenuto a Sky Sport24 sulle principali tematiche di mercato del Verona. Ha confermato alcuni obiettivi per la difesa. "Sorensen? E' un calciatore di cui abbiamo parlato con la Juventus, ma non come contropartita. E' un elemento molto interessante che potrebbe trovare il suo spazio col Verona, ma non c'entra con la trattativa per Romulo. Il mercato è lungo, non è assolutamente chiuso: ci saranno altre operazioni sia in entrata che in uscita". (L.F.)
OGGI IL VERONA IN CAMPO CONTRO I RUSSI
RUBIN KAZAN, IDENTIKIT     <br/>DEGLI AVVERSARI

RUBIN KAZAN, IDENTIKIT
DEGLI AVVERSARI

E' in forma campionato il Rubin Kazan, l'avversario del Verona nel secondo test-match della stagione, forse il più prestigioso. Un "avversario" tosto capace di "menare" e che non tira indietro la gamba, come hanno potuto constatare gli osservatori dell'Hellas che sono andati a visionare il Rubin Kazan contro il Torino, match finito 1-0 per la squadra russa con la rete di Devic.Così tosta che Barreto è uscito dal campo malconcio e più volte Ventura è stato costretto a intervenire con l'arbitro per placare gli animi.Il Rubin inizierà l'avventura in campionato il 1 agosto ed è quindi almeno un mese più avanti del Verona nella preparazione.E' una squadra solida, impasto tra giovani (alcuni di grande prospettiva) e vecchi marpioni.Gioca con con un 4-4-2 che può diventare un 4-3-1-2. Davanti c'è Livaja, l'ex croato dell'Inter che proprio nello scorso campionato "sbroccò" contro il pubblico di Bergamo contro il Verona, innescando una polemica che si sta trascinando ancora oggi. Classe '93 Livaja ha tiro e mezzi atletici, ma pare fermato nell'esplosione da un carattere pessimo.Il Rubin punta su di lui ma si è cautelato acquistando dal Metalist il serbo Devic, un marpione dell'83 che ha segnato 19 gol in 26 presenze nell'ultino torneo.In difesa a guidare le danze c'è invece Navas, cresciuto nel Real Madrid, 34 anni di esperienza e forza. Attenzione alla stellina Ozdoev in mezzo al campo. E' un '92 pieno di talento che è arrivato per far dimenticare M'Vila. Opzione esotica in attacco dove gioca un attaccante iraniano del '95: Azmoun. A sinistra gioca un turco piccolo (è alto 169 cm) ma fastidioso come una zanzara: Karadeniz, anche lui 34 anni.Da gennaio sulla panchina siede Bilyaletdinov he è succeduto al "monumento" Berdyev che aveva diretto il Rubin nei suoi momenti migliori per quasi tredici anni. Il nuovo tecnico ha un'eredità pesantissima e deve far dimenticare le ultime delusioni, dopo i fasti del recente passato (nel 2009, Berdyev riuscì a vincere al Camp Nou 2-1 contro il Barcellona...).GIANLUCA VIGHINI
SECONDA AMICHEVOLE
VERONA-RUBIN KAZAN    <br/>IN DIRETTA SU TELENUOVO

VERONA-RUBIN KAZAN
IN DIRETTA SU TELENUOVO

C'è grande attesa per il secondo test match della nuova stagione del Verona. Questa sera alle 18:30 l'Hellas affronta i russi del Rubin Kazan allo stadio Druso di Bolzano. Telenuovo trasmetterà in diretta la partita con collegamenti pre e post gara a partire dalle 18:10. A commentare il match saranno Gianluca Vighini e Stefano Rasulo. In studio Luca Fioravanti.
DIFESA DA RINFORZARE
CESSIONE ROMULO, LA JUVE    <br/>PROPONE SORENSEN

CESSIONE ROMULO, LA JUVE
PROPONE SORENSEN

Lunedì sarà il giorno di Rodriguez in gialloblù. Il difensore arriva dal Torino. Ma la difesa del Verona necessita di ulteriori ritocchi e rinforzi. Rafa Marquez è il primo obiettivo. La trattativa per arrivare al capitano del Messico è viva. Intanto la Juventus, che nei prossimi giorni vuole chiudere l'operazione Romulo (1 milione subito, 7 tra un anno) mette sul piatto anche il difensore del '92 Fredrik Sorensen, l'anno scorso al Bologna. Il Verona ci pensa. Sorensen era stato promesso all'Udinese nell'affare Pereyra, ma a sorpresa il giocatore danese rifiutò la destinazione. L'Hellas potrebbe offrirgli qualche possibilità in più di trovare spazio. (L.F.)
TRASMISSIONE
Lunedì speciale calcio     <br/>Padova su Telenuovo

Lunedì speciale calcio
Padova su Telenuovo

Lunedì sera puntata speciale di "Biancoscudati channel" su Telenuovo, dalle 21.15 alle 23. Ospiti del salotto di Martina Moscato i due soci "rifondatori" del calcio Padova, ovvero il presidente Giuseppe Bergamin e l'amministratore delegato Roberto Bonetto. Insieme a loro anche il figlio di Bonetto, Edoardo, che, nella nuova società biancoscudata, ricopre il ruolo di vicepresidente. In studio ci saranno anche l'inviato del "Mattino di Padova" Stefano Edel, opinionista fisso della trasmissione, e un gruppo di tifosi desiderosi di interagire con la nuova proprietà. In collegamento telefonico il sindaco di Padova, Massimo Bitonci. Dalla redazione aprirà le porte ai telespettatori Andrea Moretto che leggerà gli sms e interverrà con domande e considerazioni. Per telefonare in diretta basterà comporre lo 049.8647965. Per inviare un messaggio il numero sarà il 348.4316678.
TURISMO
Nuova app gratuita per   <br/>i monumenti di Verona

Nuova app gratuita per
i monumenti di Verona

Una nuova applicazione gratuita, con diverse funzionalità, che permette di vedere direttamente sul proprio cellulare la lista dei luoghi e dei monumenti di maggior interesse turistico di Verona. E’ il nuovo software di “LeaveOn” presentato oggi dall’assessore al Turismo Enrico Corsi, insieme agli sviluppatori dell’applicazione Deny Cadorini e Luca Zivelonghi di UnitStyle. “Dopo la prima applicazione che consente ai turisti di lasciare messaggi virtuali alla Casa di Giulietta e che conta già 50 mila utenti registrati –spiega Corsi- questa nuova app “LeaveOn”, sviluppata sempre a costo zero per il Comune, consente ora ai turisti di vedere sul proprio cellulare, sia Iphone che Android, le zone e i monumenti di maggior interesse storico e artistico di Verona. Il sistema, grazie alla geolocalizzazione, riconoscerà il punto in cui ci si trova e farà vedere la lista in ordine di lontananza da dove si è in quel momento. Verrà inoltre visualizzata la distanza da percorrere e, cliccando sulla zona interessata, sarà possibile avviare il navigatore del telefono che porterà il turista nel luogo desiderato. Arrivati alla destinazione prescelta –conclude Corsi- sarà infine possibile vedere le foto e la descrizione storica, oltre a tutte le altre informazioni utili ai turisti: orari di apertura, numeri di telefono, prezzi dei biglietti e così via. Per i turisti stranieri, il sistema fornirà tutte le indicazioni in lingua inglese”.
MERCATO PADOVA IN D
Padova, alla ricerca di   <br/>tecnico e giocatori

Padova, alla ricerca di
tecnico e giocatori

Ora che è rinato a tempo di record dalle sue ceneri, il nuovo calcio Padova, pardon Biancoscudati Padova, è chiamato ad un'altra impresa. Sarà infatti un'autentica corsa contro il tempo quella che attende in questi giorni i nuovi soci fondatori Bergamin e Bonetto e il neo direttore sportivo Fabrizio De Poli. C'è da sgambettare e non poco per sceglier innanzitutto chi sarà il condottiero di questa nuova squadra a partire dal prossimo 7 settembre nel campionato di serie D e poi i protagonisti sul campo di quel che tutti si augurano sia il campionato del rilancio. Tanti i papabili candidati per il delicato ruolo dell'allenatore: in pole position c'è Massimo Storgato che quest'anno ha guidato con buonissimi risultati la Primavera biancoscudata, ma anche quello di Cristiano Masitto, che ha tenuto in mano, nelle ultime due annate, le redini di Thermal Abano e San Paolo. Si era parlato anche del possibile ritorno di Paolo Favaretto, che ha allenato la primavera del Padova quando Dal Canto, nel 2011, è stato chiamato a sostituire Calori in prima squadra, oppure di un revival con Carlo Sabatini, allenatore dell'ultima storica promozione in B nel 2009. Pare però che nelle ultime ore le due piste si siano raffreddate. Non girano nomi altisonanti in questo momento ma è giusto così: per poter disputare un torneo di vertice occorre un esperto della categoria, uno che conosca la serie D come le sue tasche e niente è meglio di un tecnico che viene direttamente da quell'esperienza. Una volta individuato l'allenatore, si passerà all'allestimento della rosa. Anche qui verranno privilegiati giocatori esperti della categoria, ma in queste ore i tifosi, che hanno ancora il cuore ricolmo di delusione per la sparizione del Padova dal calcio professionistico, stanno cullando il sogno di poter veder tornare qualche ex di lusso. Uno di quelli in grado di ricreare immediatamente con il nuovo Padova un legame affettivo profondo. Si tratta in primis di Antonio Di Nardo, l'attaccante che nella finale playoff per la B a Busto Arsizio segnò la doppietta decisiva, ma anche di Andrea Rabito e del portiere Andrea Cano che, intervistato dalla redazione di padovagoal.it, ha espresso il suo grande desiderio di venire a chiudere proprio a Padova la sua carriera. Sogno o realtà? Se son rose fioriranno, intanto avanti tutta con il nuovo progetto.
VIGILI DEL FUOCO
Allagamenti e disagi    <br/>Maltempo senza tregua

Allagamenti e disagi
Maltempo senza tregua

Il maltempo delle ultime ore sta creando una serie di disagi in tutta la Provincia. Nessuna zona immune e tra le più colpite la Valpolicella, la zona di Valeggio sul Mincio e tutta la parte ovest della città a partire dal Chievo. Le telefonate ai Vigili del fuoco sono arrivate a centinaia a partire dal primo pomeriggio. I maggiori problemi si sono avuti perchè i tombini non sono riusciti a reggere l'enorme quantità di acqua caduta e così si sono verificate decine di allagmenti. Problemi anche dalle fognature, sempre nella zona ovest della città. Per il momento, oltre agli evidenti disagi per la viabilità, non pare si siano registrati danni a persone.La situazione resta comunque delicata perchè sembra che la tregua non sia molto vicina. Secondo le previsioni dovrebbe piovere almeno fino a lunedì.
L'Opinione
ON AIR
25.07.2014
TgVeneto
ON AIR
28.07.2014
Rosso & Nero
ON AIR
11.07.2014
Prima Serata
ON AIR
18.06.2014
Vighini Show
ON AIR
19.05.2014
Alè Verona
ON AIR
19.05.2014
Biancoscudati Channel
ON AIR
21.07.2014
Tuttocalcio Padova
ON AIR
30.05.2014
La Gran Torcolada
ON AIR
29.03.2014
Dalla Terra alla Tavola
ON AIR
05.07.2014

BPV MUTUOYOU

Promo palinsesto

auditeL GIUGNO 2014 telenuovo

Studionews Rete Nord Pubblicità

i nuovissimi di TgVerona.it

i nuovissimi di TgPadova.it

Palinsesto