Politica di Redazione , 27/03/2021 11:21

Anci Veneto, Conte: Perplessi su 2800 assunzioni al Sud

Mario Conte

Il Presidente di Anci Veneto e sindaco leghista di Treviso, Mario Conte, esprime oggi in una nota "perplessità" sul bando per le assunzioni nei Comuni del Sud di circa 2.800 unità. "In questi mesi - afferma Conte in una nota - gli amministratori del Nord hanno fatto dei veri e propri 'miracoli' con poche risorse in termini di personale a disposizione. La gestione dell'emergenza ha portato in superficie il problema delle assunzioni, che è prioritario e che tocca da vicino i cittadini e le comunità. Se oggi, quindi, si mette al centro il Sud con un'azione prioritaria e mirata pretendiamo che si parli anche degli altri Comuni che hanno lo stesso problema o che addirittura operano in situazione peggiori. La soluzione del problema per Anci Veneto non si risolve per la divisione in aree - sostiene - ma colmando il gap di personale dove è presente". Conte ricorda che "in Veneto i Comuni hanno una percentuale di 5,07 dipendenti ogni 1.000 abitanti e ci sono altre zone d'Italia in cui questo rapporto raggiunge 11 dipendenti ogni 1.000 abitanti. È una situazione di disparità che va colmata e che con questa decisione si rischia, invece, di allargare. L'Anci Veneto non vuole dire a chi applicare le procedure semplificate e a chi no, ma pone una riflessione sul criterio da utilizzare, ovvero diamo la priorità a chi ha più bisogno di dipendenti - conclude - e ha un basso rapporto in relazione alla popolazione".