Attualità di Redazione , 07/04/2021 17:35

"Verona for all" il progetto per rendere il turismo accessibile

Verona dall'alto

“Verona for All”, Verona per tutti, è una nuova forma di promozione turistica del territorio. Il progetto è ideato dalla Camera di Commercio e dal Comune di Verona, per vincere e utilizzare i 90mila euro messi in palio da Volotea per la realizzazione di progetti di valorizzazione del territorio. L’obiettivo è offrire a famiglie, bambini e a non vedenti forme non ordinarie di visita dei monumenti e della città. Camera di Commercio e Comune di Verona credono fortemente nel progetto per il rilancio del turismo su tutto il territorio, integrando le risorse che Volotea mette a disposizione  con ulteriori 40mila euro e assicurando una durata doppia per la promozione del progetto: due anni invece di uno. Per realizzarlo occorre votare sul sito https://volotea4veneto.it/#verona-for-all

Verona for all prevede la realizzazione di modelli in 3 dimensioni dei principali monumenti e siti di interesse culturale e paesaggistico di tutto il territorio della provincia di Verona. Sono 16 i modelli che saranno realizzati dal DiCaAr, dipartimento di Ingegneria Civile ed Architettura dell’Università di Pavia attraverso rilievi laser scanner e post produzioni che attraverso stampanti 3d di ultima generazione riprodurranno i monumenti simbolo del territorio di Verona e provincia. Modelli in scala che consentiranno a bambini e persone ipovedenti di toccare, immaginare e conoscere attraverso un senso alternativo alla vista: il tatto.

“Saremo la prima città europea visitabile in una modalità non ordinaria, - spiega l’assessore al bilancio del Comune di Verona, Francesca Toffali - utilizzando il senso del tatto. Questo è importantissimo perché Verona diventerebbe davvero una città per tutti. Immaginiamo infatti una persona non vedente o ipovedente che si possa recare a sentire l’opera lirica all’arena, potendo prima percepire tra le sue mani la monumentalità del luogo dove la musica viene realmente suonata. Questo progetto permetterebbe davvero a tutte le persone di sentire e vedere in un modo non convenzionale la nostra città, una modalità nuova, divertente e curiosa per avvicinare sempre più persone alla conoscenza del nostro territorio  e di ciò che offre. Uno strumento adatto a tutti, alle famiglie come ai più giovani, l’invito è quello di cliccare al link Verona for all e far decollare questa grande opportunità”.

Una modalità inclusiva e esperienziale per un approccio user friendly al turismo, dato che la migliore dei 18 milioni di turisti che arrivano sul territorio di Verona sono famiglie.

“Perché invitiamo tutta la popolazione veronese a votare per Verona for all? – afferma il vice presidente della Camera di Commercio di Verona, Paolo Tosi – perché portiamo le istanze di un intero territorio, perché Verona for All è un progetto di turismo diffuso, per portare ricchezza a 850mila persone e 100 Comuni, perché Verona for All è un progetto di inclusione sociale, perché Verona for All mira a trasformare tutta la provincia di Verona nella prima destinazione turistica italiana per i non vedenti. Vogliamo realizzare un progetto che possa poi essere applicato e ripreso in tutte le province del Veneto per rendere la nostra Regione la prima destinazione turistica europea per i non vedenti e per le famiglie”.

Verona for All è una Verona accessibile, divertente e smart veramente per tutti, a misura di bambino perchè dove può andare un bambino, quello che può conoscere un bambino, può essere veramente accessibile e visibile a tutti. Le Divertimappe, che saranno regalate ai bimbi, coinvolgeranno tutta la famiglia ed in ogni casa entrerà una guida divertente dei nostri territori che preparerà le visite degli stessi e che coinvolgerà in un gioco di esperienze cognitive i turisti di tutte le età.  Illustrazioni, giochi, narrazione avvincente caratterizzano le Divertimappe che sono utilizzate in tutta Italia e create da una nota illustratrice Serena Riglietti, che ha disegnato anche la saga di Harry Potter per l’Italia.